Archivi del mese: aprile 2015

Pandolfo web

Gemellaggio e corrispondenza interscolastica con una scuola di Carini

PARTANNA – Lo scorso 28 aprile gli alunni delle classi quinte della scuola primaria dell’ Ist. Comprensivo “L.Capuana“, accompagnati dai loro insegnanti, sono stati ospiti della Scuola Primaria di Carini e si sono incontrati con gli alunni delle classi 5^ del Circolo Didattico “Falcone” coi quali, nel corso dell’anno scolastico, hanno realizzato il Progetto di Gemellaggio e corrispondenza interscolastica.

Gli alunni delle classi partannesi sono stati accolti calorosamente dai loro “amici di penna”, con loro hanno visitato il centro storico di Carini e, grazie anche alla collaborazione dei genitori, hanno trascorso insieme questa giornata.

L’ iniziativa continuerà il prossimo 7 maggio, quando gli alunni e i docenti di Carini verranno ospitati a Partanna.

Il progetto è stato voluto e condiviso per conoscere e far conoscere il territorio in cui viviamo, per valorizzare i tesori artistici, storici, naturalistici che ci circondano e, non meno importante, per educare al rispetto degli altri e ai valori dell’amicizia e della collaborazione.

Klara Murnau

Expo 2015: in arrivo dalle 15 alle 30 mila prostitute in più

MILANO - “Per l’Expo del 2015, a Milano sono previste dalle 15 alle 30 mila prostitute in più: una sorta di racket che si prepara a invadere la Lombardia di sex workers, con l’Esposizione Universale che rischia di diventare un bacino d’affari d’oro per la prostituzione”.

I dati riscontrati dall’indagine di Europol Istituto d’Investigazioni sui siti ‘dedicati’ parlano chiaro.

“Non dimentichiamo che, durante le Olimpiadi di Atene 2004, il tasso della prostituzione ebbe un’impennata del 95%. Per non parlare di Germania 2006, con 40mila imprenditrici del sesso dell’Est aggiunte alle 400 mila ormai di casa, che portarono all’apertura a Berlino del più grande bordello d’Europa: ovvero 3.000 metri quadrati capaci di ospitare fino a 650 clienti per volta…e dall’Expo 2015 non ci si aspetta di meno, con buona pace di chi pensava che a questo giro, l’unico appetito solleticato sarebbe stato quello per il buon cibo. E tra i tanti annunci che appaiono alla voce Expo, l’utente sa che può garantirsi l’offerta per l’ottima compagnia di una sera o se semplicemente qualcuno desideri arrotondare lo stipendio, può sempre candidarsi in uno vari siti che reclutano prostitute per la grande Fiera di Milano, la città d’Italia più esposta ai fedifraghi”;

a dichiararlo in un editoriale su Funweek.it è la “boss” di una delle agenzie investigative più attive d’Italia, Klara Murnau, detective privata che da anni svolge la sua attività tra Italia e Svizzera.

Locandina Settimana Mondiale della	Croce Rossa - Comitato Regionale della Sicilia

Le attività del Comitato Regionale della Sicilia per la Settimana Mondiale della Croce Rossa

PALERMO – Il Volontariato come scelta consapevole è il tema che animerà l’evento della Settimana Mondiale della Croce Rossa.

Un’occasione per far conoscere la Croce Rossa Italiana alla collettività mostrandone Principi e Valori ma anche momento di fondamentale importanza per tutti i volontari e soci per riflettere sull’azione del Movimento di cui fanno parte.

Il Comitato Regionale della Sicilia dedicherà particolare attenzione ai sette Principi Fondamentali, in occasione del cinquantesimo anniversario dalla loro adozione che ricorre quest’anno, proponendo sui social un Principio al giorno per ognuna delle sette giornate della Settimana Mondiale.

Numerose iniziative vedranno i tanti comitati locali impegnati dal 3 al 10 maggio 2015. Riconoscendo in ciascun comitato locale un contenitore universale di umanità, il Comitato Regionale della Sicilia supporta le iniziative locali di ciascun comitato, coordinandole sull’intero territorio siciliano. Ciascun comitato si organizzerà autonomamente per far conoscere la C.R.I. e la sua mission a livello locale e per accrescere la fiducia di sostenitori, donatori ma anche dei beneficiari dell’azione solidale della Croce Rossa.

Le iniziative della Settimana Mondiale della Croce Rossa saranno occasione per ricordare a volontari e beneficiari ciò che li ha spinti a far parte del Movimento in modo che i suoi Principi e Valori continuino ad ispirare il loro impegno volontario. Obiettivi dell’iniziativa anche la condivisione delle storie dei volontari per diffondere l’emblema all’interno delle comunità locali e stimolare la partecipazione attiva. Le attività punteranno a mostrare come la presenza attiva, l’impatto e l’azione della Croce Rossa Italiana e dei suoi Volontari abbiano prodotto un cambiamento positivo presso le comunità, con una particolare attenzione ai Principi Fondamentali.

Come precisa il Presidente Regionale, l’Avv. Rosario Valastro, «I Principi fondamentali sono prerogativa dei volontari di Croce Rossa e tutte le iniziative metteranno in luce il contributo dei Volontari nella lotta alle vulnerabilità nelle nostre comunità locali».

Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità, Universalità, del resto, sono da sempre al centro della vita di ogni Volontario della Croce Rossa Italiana.

simbolo

Proposte di Castelvetrano Futura al Sindaco Felice Errante

CASTELVETRANO –  Il Direttivo del Movimento Politico Castelvetrano Futura, a seguito di un’assemblea particolarmente partecipata degli iscritti, alla presenza dei consiglieri comunali Giuseppe Di Maio, capogruppo consiliare, Giusy Etiopia e Francesco Giannilivigni, ha fatto scaturire una serie di proposte che saranno sottoposte al primo cittadino.

A seguito della proroga dei contratti di precari, stabilita nelle ultime ore con la Finanziaria Regionale, il Movimento ripropone con decisione all’Amministrazione di avviare un percorso di stabilizzazione che, gradualmente, possa favorire la definitiva uscita dal precariato per il comparto dei dipendenti contrattisti comunali. A tale scopo il Movimento ritiene che detta stabilizzazione non possa esimersi da una riqualificazione del personale, assegnando loro un ruolo con le mansioni che gli stessi hanno svolto negli ultimi anni.

Il Movimento auspica che l’Amministrazione possa installare delle telecamere di sorveglianza agli ingressi delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte per favorire un monitoraggio delle automobili al fine di poter prevenire episodi di furti e danneggiamenti alle abitazioni private.

Un’altra proposta è quella di istituire una vera e propria task-force, o con gli stessi impiegati comunali o con un affidamento ad una impresa privata, che possa occuparsi di quelle piccole manutenzioni come la riparazione di buche o la sistemazione di cartelli stradali divelti o ammalorati, che sono quotidianamente sollecitate dai cittadini, che manifestano delle criticità e dei tempi lunghi per le sistemazioni.

A seguito della notizia dell’avvenuto finanziamento per la riqualificazione dei locali confiscati dell’ex Fiat di via Giovanni Gentile, che saranno destinati ad ospitare il comando di Polizia Municipale, Il Movimento impegna l’Amministrazione, una volta avvenuto il trasloco dai locali di San Leonardo a destinarlo a centro culturale per le associazioni del territorio e per iniziative di promozione culturale.

Nell’ottica futura il Movimento conferma il suo leale sostegno a questa Amministrazione ed auspica, al fine di poter meglio operare al servizio della comunità, come da principi statutari, di poter avere una partecipazione attiva nell’ambito della prossima squadra assessoriale che sarà designata nei prossimi mesi dal Sindaco Errante.

giovanissimi renzo lo piccolo terrasini

Domani prefinale centro-sud Italia dell’Udinese Academy Champions Cup

TERRASINI – E’ tutto pronto per la partenza della formazione giovanissimi regionali della Renzo Lo Piccolo Terrasini che andranno alla volta di Roma, dove il 1° maggio si presenterà da campione di Sicilia, avendo vinto il mese scorso a Santa Flavia (Pa) la fase regionale, per partecipare alla prefinale centro-sud Italia dell’Udinese Academy Champions Cup, manifestazione di calcio giovanile riservata alle formazioni dei nati 2000/2001 affiliate al Progetto.

Nel centro sportivo “La Borghesiana”, sede del ritiro della Nazionale di calcio italiana e delle squadre professionistiche in trasferta nella capitale, le squadre in gioco si affronteranno in un girone ad eliminazione. Il sorteggio effettuato oggi nella sala stampa dello stadio “Friuli” per mano del difensore francese Thomas Heurtaux ha reso che sarà la Polisportiva Pellarese (Reggio Calabria) l’avversaria dei quarti di finale dell’undici allenato da Giosuè Maniaci, gli altri accoppiamenti vedranno i match l’Asd Taverna (Crotone)-Pro Calcio Cecchina (Roma), Nestor Calcio Marsciano (Perugia)-Red Boys Martina Franca (Taranto), Eagles San Severo (Foggia)-Polisportiva Agrese Nocera Inf. (Salerno).

La squadra che si aggiudicherà la fase di Roma avrà accesso alla finalissima che si disputerà nell’ultimo week-end di maggio nella località adriatica di Lignano Sabbiadoro (Udine), dove affronterà la vincente del girone Nord di Imola, la formazione giovanissimi del Venezia, quella del Vicenza e Koper, squadra professionistica slovena.

Questo il programma

ore 06.00 partenza verso Roma da aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo

ore 09.45 ritrovo al CampusX di Tor Vergata in Via di Passolombardo  successivo trasferimento al Centro Sportivo La Borghesiana, in via della Capanna Murata, 120

Egadi.

Modifica della durata dei contratti per i collegamenti marittimi con le isole.

EGADI – Il sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, esprime apprezzamento per l’approvazione dell’emendamento di modifica della durata dei contratti per i collegamenti marittimi, che assicureranno maggiore efficienza ai trasporti per le isole minori.

L’Assemblea Regionale Siciliana ieri sera (29 aprile) ha, infatti, approvato l’articolo 28 nel quale viene determinata in 4 anni la durata minima dei contratti di esercizio dei servizi di collegamento con le isole minori: una norma che consente la positiva concorrenza tra operatori e permette di non ricadere nel circolo vizioso delle proroghe dei servizi di collegamento in attesa della predisposizione dei bandi.

Il primo cittadino ringrazia l’onorevole Girolamo Fazio che ha presentato l’emendamento in grado di rendere efficaci i principi di continuità territoriale e di mobilità, rendendosi portavoce e garante dei diritti del territorio delle isole.

acqua del rubinetto

In funzione l’impianto idrico di contrada Inici, fermo dopo un furto di cavi elettrici

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Nuovi cavi elettrici non contenenti rame in modo che non facciano gola ai ladri di “oro rosso” e i pali della luce adatti alla nuova rete: da oggi riprende a funzionare regolarmente l’impianto elettrico che alimenta le pompe di sollevamento idrico di Contrada Inici.

Il 23 aprile il pozzo, che fornisce 38 litri di acqua al secondo, maggior quantitativo che arriva in paese, non era più in funzione a causa del furto di oltre due chilometri di cavi elettrici contenenti rame che fornivano energia elettrica agli impianti.

«L’Enel e la ditta incaricata avevano previsto la fine dei lavori la prossima settimana. Da oggi (30 aprile) invece l’impianto entrerà regolarmente in funzione. Non posso che ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per ripristinare gli impianti, addirittura prima dei tempi previsti, sostituendo i cavi elettrici rubati con altri non contenenti rame, predisponendo la nuova palificazione e rimettendo in funzione le pompe di sollevamento dell’acqua – afferma il sindaco Nicolò Coppola -. Il furto di cavi elettrici ci aveva costretti all’affitto di due costosi gruppi elettrogeni per assicurare la fornitura di acqua in città. Ci sono stati disagi e rallentamenti nell’erogazione idrica ma per fortuna siamo riusciti ad effettuare interventi tampone ed oggi il problema è definitivamente risolto grazie alla velocità ed attenzione con cui hanno lavorato senza sosta, anche in giornate festive, i dipendenti dell’Enel, l’impresa da loro incaricata, i dipendenti dell’Eas e gli operai del Comune, per garantire un servizio essenziale quale è quello della fornitura d’acqua».

cosa fare nel sospetto di immunodeficienza primitiva

Conclusa la Settimana Mondiale dedicata alle immunodeficienze primitive

ROMA – Giunge al termine la quinta edizione della World Primary Immunodeficiency week (WPIW), la Settimana Mondiale dedicata alle immunodeficienze primitive (22-29 aprile) di cui soffrono 6 milioni di persone nel mondo.

Secondo i dati, dal 70 al 90% degli individui che ne sono affetti non hanno ancora una diagnosi, a causa della mancanza di conoscenze, spiegano gli esperti, mentre gli operatori sanitari curano le infezioni frequenti come forme ricorrenti.

Le immunodeficienze primitive (IDP) si presentano quando il sistema immunitario presenta dei deficit a livello della sua stessa funzione e si può manifestare attraverso infezioni frequenti, di cui a volte non si riconosce la causa: così queste manifestazioni si ripresentano, talvolta indebolendo o danneggiando alcuni organi e provocando disabilità o addirittura causando il decesso. Al contrario, una diagnosi precoce e un adeguato trattamento possono migliorare le condizioni di salute dei pazienti, consentendo loro di vivere una vita piena e gratificante, evitando disabilità, controlli non necessari e talvolta molto lunghi nel tempo.

Uno degli aspetti importanti da considerare riguarda i 10 segnali di attenzione che possono far sospettare l’eventuale presenza di una immunodeficienza primitiva.

Ecco i segnali forniti in occasione della World Primary Immunodeficiency week da Immunodeficiency Canada

Per i bambini e ragazzi fino a 18 anni:

1. Quattro o più infezioni dell’orecchio nel corso di un anno

2. Due o più gravi infezioni ai seni nasali in un anno, in assenza di patologie allergiche

3. Due o più mesi di trattamento con antibiotico con scarsi risultati

4. Due o più polmoniti in un anno

5. Il bambino non riesce ad aumentare di peso o a crescere normalmente

6. Ascessi ricorrenti e profondi alla cute o agli organi

7. Persistenti afte nella bocca o infezioni fungine sulla pelle

8. Necessità di ricorrere agli antibiotici per via endovenosa per combattere le infezioni

9. Due o più infezioni profonde inclusa sepsi

10.Storia familiare di immunodeficienza primitiva

Per gli adulti

1. Due o più infezioni dell’orecchio nel corso di un anno

2. Due o più gravi infezioni ai seni nasali in un anno, in assenza di patologie allergiche

3. Una polmonite all’anno, per più di un anno

4.Diarrea cronica con perdita di peso

5. Infezioni virali ricorrenti (raffreddore, herpes, verruche, condilomi)

6. Frequente necessità di ricorrere ad antibiotici per via endovenosa per combattere l’infezione

7. Ricorrenti e profondi ascessi alla cute o ad altri organi

8. Necessità di ricorrere agli antibiotici per via endovenosa per combattere le infezioni

9. Persistenti afte, infezioni fungine sulla pelle o su altri organi

10. Storia familiare di immunodeficienza primitiva

 

lubna-hussein

Seminario “My Body My Rights: il mio corpo, i miei diritti”

PALERMO – Il Gruppo Italia 290 di Amnesty International, con il supporto della Circoscrizione Sicilia, presenterà martedì 5 maggio alle ore 16.15, presso il Padiglione Zac dei Cantieri culturali alla Zisa – Via Paolo Gili 4 di Palermo, il seminario “My Body My Rights: il mio corpo, i miei diritti”.

Introduce e modera Liliana Maniscalco, Responsabile Amnesty International Circoscrizione Sicilia.

Intervengono Mirko Antonino Pace – Presidente Arcigay Palermo: “Corpi e autodeterminazione: il movimento LGBTI tra normalizzazione e rivoluzione”; prof. Vaccaro – prof. Delegato alle politiche di solidarietà sociale e di tutela dei diritti umani: “Proprietà e Singolarità”; Martina Costa – Responsabile Gruppo Italia 290: “Il riscatto dalla violazione dei diritti sessuali e riproduttivi”.

Le violazioni dei diritti sessuali e riproduttivi si concretizzano in mancato accesso alle informazioni sulla sessualità e la riproduzione, ai relativi servizi sanitari relativi, e sulla contraccezione; impossibilità di scegliere il proprio partner e se e quando avere figli; mutilazioni dei genitali femminili, gravidanze, sterilizzazioni, aborti e matrimoni forzati.

Di fronte a queste continue violazioni, Amnesty ha lanciato la campagna globale “My body my rights”, lavorando a contribuire alla modifica di leggi discriminatorie di alcuni paesi, facendo pressione diretta e indiretta sulle rispettive autorità, e portando l’attenzione sui temi della campagna.

Pagina 1 di 2312345...1020...Ultima »