Archivi del mese: dicembre 2016

donazionewebdsc00266

All’Avis di Partanna si festeggia la 700^ donazione

PARTANNA – Record assoluto per l’Avis di Partanna, a chiusura dei lavori del 2016, l’associazione ha raggiunto e superato le 700 donazioni.

Un risultato eccezionale, se si pensa che soltanto alcuni anni fa si raccoglievano al massimo 160-170 sacche di sangue.

“Quando si raggiungono questi successi – afferma il presidente Ninni Battaglia – si è orgogliosi e felici, ma l’Avis partannese esiste e deve tutto a chi negli anni ha dato un sostegno continuo e cioè i soci donatori, coloro che con la loro generosità permettono di raccontare queste belle pagine di storia dell’associazione”.

Donare il sangue è un gesto che riveste un’importanza basilare, perché significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo ci preoccupa.

La donazione del sangue richiede un piccolo impegno, è indolore ed è un esempio concreto di generosità, che riveste un’importanza grandissima perché restituisce la vita.

Nella foto, da sinistra, Maurizio Napoli, Antonino Mangialomini, Saverio Spina, Nicola Clemenza, Baldassare Pizzo, Antonino Battaglia, Salvatore Bonura, Giovanni Casciotta e Michela Salvo.

fuochi d'artificio

Divieto di utilizzo di petardi e botti

PARTANNA – Anche quest’anno con propria ordinanza sindacale n. 81 del 29.12.2016 il Sindaco Nicolò Catania ha disposto il divieto dell’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di qualsiasi tipo in luoghi, coperti o scoperti, pubblici o privati, all’interno di scuole, condomini, case di cura, comunità varie, uffici pubblici e ricoveri di animali, negli spazi pubblici quali parchi, piazze, strade dove transitano o siano presenti delle persone, fatto salvo ove vi siano regolari autorizzazioni ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti, specificando inoltre che i botti cosiddetti “declassificati” di libero commercio possono essere esplosi in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree che risultino affollate, per la presenza di feste, riunioni o per altri motivi.

Lo scopo è quello di evitare disagi ed infortuni talvolta molto gravi ai cittadini, soprattutto ai bambini che, per un uso incontrollato, spesso non rispettano le precauzioni minime di sicurezza. Con il provvedimento, inoltre, si vuole evitare fastidiose emissioni sonore, che possono nuocere sia agli animali domestici che ai volatili.
Il Sindaco ricorda che “nonostante tale prassi rientri nell’ambito di tradizioni e abitudini consolidate, sono sempre in crescita i casi di infortuni che si verificano a seguito di un utilizzo irresponsabile dei cosiddetti “botti”. Occorre inoltre ricordare che il fragore degli stessi può risultare dannoso a tutti gli animali domestici nonché a quelli che vivono nell’ambiente urbano; l’Amministrazione Comunale intende appellarsi al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, affinché ciascun cittadino sia consapevole delle conseguenze che tale comportamento può avere per la sicurezza sua e degli altri. Invito la cittadinanza a festeggiare il Capodanno e ad esprimere la propria gioia con i propri cari, ma sono convinto che si possa fare nel rispetto di tutti e a tutela dell’incolumità generale”.

cardinale_pace

Gli auguri del Presidente di ConfCommercio di Castelvetrano

Pubblichiamo la lettera di auguri del Presidente della ConfCommercio di Castelvetrano.

“Cari Colleghi,

l’approssimarsi delle feste quindi del piacevole appuntamento dello scambio di

auguri, porta, inevitabilmente, a delle considerazioni che mi fa piacere

condividere con Voi.

L’anno nuovo arriva e ci si augura sempre che sia diverso da quello passato

salvo, poi, a scoprire che di certo lo è, ma magari non come avremmo voluto o ci aspettavamo.

Tanto del cambiamento sperato, però, dipende da noi e credo che da qui

dobbiamo partire per arrivare a quei miglioramenti di cui tutti abbiamo bisogno.

Un nuovo anno è un nuovo punto di partenza che non deve mai essere

manchevole di fiducia, entusiasmo e fattività.

I progetti e le idee di ciascuno diventano più concreti se li facciamo camminare

sulle gambe di tutti.

La partecipazione paritaria e la condivisione sono la base forte ed ineludibile

per ottenere quello che tuti noi vogliamo: più servizi e migliori per le Aziende.

Nel corso di questo 2016 tante Convenzioni sono state stipulate da

Confcommercio con tante grandi Aziende in favore degli associati.

Tante sono in corso di realizzazione e tante ancora in lavorazione.

I traguardi di Confcommercio sono la Vostra fiducia, la sua operatività la Vostra

energia creativa.

Vi e mi auguro che i sogni di quest’anno che va a finire nel nuovo anno

riusciremo a trasformarli in progetti e gratificazioni.

Sinceri Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a Voi ed alle Vostre Famiglie.

Il Presidente

 Giuseppe Cardinale”

erice-natale

Capodanno in piazza con Jaka

ERICE – “Acchianamu a Erice!” con il cantante, musicista e disc jockey italiano di musica reggae raggamuffin JAKA …assieme a lui anche il rapper Mistilla, ai giradischi ci sarà Giacalone Ottoleone, e alle danze ci sarà La Frozzy, vincitrice del titolo di Regina Siciliana della Dancehall 2016 …

… Brindisi, fuochi d’artificio, live show e dj set …Appuntamento sabato 31 Dicembre 2016 …per aspettare l’Anno Nuovo insieme…

foto-di-gruppo

Incontro tra i militari donna del contingente italiano della Task Force “Praesidium” e le combattenti peshmerga delle Kurdish Security Forces (KSF)

TRAPANI – Nel quadro delle attività operative e di sviluppo della cooperazione tra militari, nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra i militari donna del contingente italiano della Task Force “Praesidium” e le combattenti peshmerga delle Kurdish Security Forces (KSF) presenti nell’area di operazioni della Diga di Mosul.

L’attività di female engagement costituisce una parte importante delle azioni da intraprendere in Teatro Operativo per favorire la realizzazione di progetti volti al miglioramento della condizione femminile e, più in generale, dei rapporti tra militari di diverse nazionalità. In particolare, l’incontro con le donne militari curde, nel quadro della costante collaborazione della Task Force “Praesidium” con le autorità militari locali, è un elemento che si inserisce nell’architettura difensiva della diga. Inoltre la presenza di personale femminile delle ditte private che lavorano al consolidamento delle strutture del bacino, ha contribuito a dare un valore aggiunto alle conversazioni improntate su interessi comuni e curiosità tradizionali e sociali.

L’incontro ha avuto luogo alla presenza del Comandante della Task Force “Praesidium” su base 6° Reggimento Bersaglieri, del Comandante delle KSF e del Comandante dei militari donna curde.

Erano inoltre presenti presso la base “Mosul Dam”, nell’area di responsabilità del contingente militare italiano deputato alla sicurezza dei lavori di manutenzione della diga, anche la rappresentante del corpo degli ingegneri dell’Esercito degli Stati Uniti e le rappresentanti delle ditte Trevi S.p.A. e STER.

L’Italia, in aderenza alle Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu n. 2170 (2014) del 15 agosto 2014 e n. 2178 (2014) del 27 settembre 2014 – emanate a seguito della richiesta di soccorso presentata il 20 settembre 2014 dal rappresentante permanente dell’Iraq presso l’ONU al Presidente del Consiglio di Sicurezza – ha dispiegato tra il Kurdistan iracheno e Baghdad circa 950 uomini e donne di tutte le Forze Armate e costituisce, dopo quello Americano, il Contingente più numeroso a testimonianza del profondo e concreto impegno che l’Italia sta fornendo nel contrasto a Da’esh.

image

Natale solidale

PARTANNA – L’Amministrazione Comunale di Partanna in collaborazione con l’Associazione Misericordia e la Caritas cittadina, nell’ambito delle attività rivolte alle fasce più deboli della popolazione ed in continuità a quanto già attuato negli anni precedenti, distribuirà dei “Pasti della vigilia” alle famiglie che versano in condizioni di disagio economico sociale e familiare.
La distribuzione avverrà nelle giornate del 24 – 30 dicembre e 3 gennaio presso i locali della Misericordia in via Dalmazia dalle ore 12.30 alle ore 13.30.
Il Sindaco Nicolò Catania dichiara a tal proposito: “Con l’occasione delle festività natalizie, l’Amministrazione Comunale da sempre sensibile alle problematiche dei cittadini più bisognosi, desidera essere vicina a loro dimostrando concretamente con i “Pranzi della vigilia” la solidarietà e la fratellanza nel rispetto della Festa intesa soprattutto come momento di unione e calore familiare, nonché come momento di riflessione sulla solidarietà ed accoglienza alle numerose famiglie in situazioni di fragilità.”
“Ringrazio per la collaborazione la ditta Bitti Catering, prosegue il Sindaco, che offre i pasti in queste tre giornate, manifestando la più ampia disponibilità e solidarietà alle famiglie in forte disagio economico”.

saluti-natale-wp_20161223_13_41_22_rich

Auguri natalizi dell’amministrazione e del presidente del consiglio

PARTANNA – Il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, assieme alla sua giunta e in unità con il presidente del consiglio comunale ha voluto fare gli auguri di Natale ai dipendenti comunale che si sono riuniti nella stanza del sindaco.

Catania ha sottolineato che, nonostante la crisi, il comune ha cercato di fare quanto ha potuto e questo grazie anche all’armonia con cui operano amministratori, consiglieri e personale; il sindaco non ha potuto non evidenziare l’atavica condizione negativa dei precari sulla cui attività si basano uffici nevralgici del comune.

Sono intervenuti anche il presidente del consiglio, Massimo Cangemi e il comandante dei vigili urbani Doriana Nastasi.

 

Foto Treno-1

Dove sono i gabinetti nella stazione ferroviaria di Castelvetrano?

Pubblichiamo la lettera di un nostro lettore in cui viene “denunciato” un disservizio inconcepibile nel 2016.

“Egregio Direttore,

Lo scrivente, cittadino di Marsala , oggi 17 dicembre alle ore 16,10 , si è recato alla stazione ferroviaria di Castelvetrano per recarsi, in ferrovia, a Marsala, e, suo malgrado, dovendo soddisfare un bisogno fisiologico, è andato alla ricerca dell’insegna che indicasse i servizi igienici, e, non trovandola si è rivolto al personale addetto alla stazione, forse era il capostazione. Questi ha risposto che non esistono in quella stazione servizi igienici da più di un anno e cioè da quando il bar che ne aveva la gestione ha chiuso la sua attività. L a risposta mi scioccato, dal momento che ha aggiunto che potevo recarmi dietro un muro o cespuglio per soddisfare la mia esigenza. Questi i fatti.

La presente per denunciare , attraverso la voce autorevole del Suo giornale, l’accaduto, che nemmeno in un paese del così detto terzo mondo si verificano fatti del genere; mentre in Italia, a Castelvetrano, che rappresenta, anche storicamente, uno snodo ferroviario importante per la provincia di Trapani ( pardon non esiste la provincia), non solo mancano i servizi igienici con l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma non esistono i servizi per le persone normali.

Inoltre lo scrivente si chiede: dove stanno le autorità preposte ai controlli? vigili del fuoco, Asp, Ispettorato del lavoro e tutte le altre autorità locali?

E’ stata un’esperienza di cui tutti i cittadini, donne, uomini, bambini e i numerosi studenti pendolari che transitano dalla stazione di Castelvetrano si devono indignare.

RingraziandoLa per l’ascolto porge cordiali saluti, con l’augurio che al più presto chi di competenza possa risolvere quanto denunciato o, in alternativa, le autorità di controllo chiudere la stazione ferroviaria.

F.to Mariano Savalla”

2-i-ragazzi-in-piazza-s-pietro

“Azione Cattolica Ragazzi a Roma per gli auguri a Papa Francesco”

MAZARA DEL VALLO – La gioia è contagiosa e si moltiplica condividendola: Papa Francesco l’ha ricordato lunedì  19 dicembre u.s., all’ormai tradizionale incontro natalizio, alla delegazione dell’Azione Cattolica Ragazzi (A.C.R.) ricevuta nella Sala del Concistoro in Vaticano. Oltre ai ragazzi, provenienti da dodici diocesi italiane in rappresentanza dell’associazione, presenti anche educatori e assistenti.

A rappresentare l’Azione Cattolica Ragazzi Diocesana di Mazara del Vallo, sono andati i due acierrini Samuele CASSENTI della Parrocchia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo e Marilisa NASTASI della Parrocchia Chiesa Madre di Partanna accompagnati dalla Vice Responsabile A.C.R. diocesana Piera FIMETTA.

Al Papa sono stati portati come dono dei kit di pulizia per il dormitorio “Dono della Misericordia”, per i senza fissa dimora, inaugurato il 7 ottobre 2015 a Roma a pochi metri dal Vaticano, struttura che può ospitare fino a 34 uomini.

Nel pomeriggio i ragazzi insieme alla Responsabile Nazionale A.C.R. Anna Teresa BORRELLI e all’Assistente Nazionale A.C.R. don Marco GHIAZZA hanno partecipato alla trasmissione televisiva “Il diario di Papa Francesco” andata in onda su TV2000.-

 

 

antonella-chirco

Una intensa esperienza di solidarietà umana

CASTELVETRANO – L’amore e il rispetto per i propri simili, la capacità di saper soffrire per il dolore degli altri, la carità, la pietà, l’obbedienza, la sopportazione delle disgrazie altrui, che mi spingono a raccontarVi una recente storia di angosce e sofferenze umane da una parte e la possibilità dall’altra di “calare” nella nostra Città di Castelvetrano una vera pagina di solidarietà umana verso i familiari di una giovanissima ragazza, Antonella Chirco ventiquattrenne, tragicamente e inaspettatamente venuta a mancare il 5 dicembre scorso all’affetto dei suoi familiari e di tutti quelli che hanno avuto il piacere e la fortuna di conoscerLa. Appare scontato che quanto andrò a raccontarVi, è condiviso dai genitori di Antonella. Il pomeriggio dell’ 8 u.s., una mia conoscente, zia di Antonella Chirco, Angela Sciroppo, mi chiede se posso fare qualcosa per far ottenere alla nipote la Laurea ad Honorem, dal momento che la ragazza avrebbe dovuto laurearsi il prossimo mese di luglio in Scienze dell’Educazione presso l’Università di Palermo.

web-consegna-dellattestato-di-benemerito-da-parte-del-magnico-rettore-ai-genitori-di-antonella-chircoimg_9999Con evidente disagio e non solo, manifesto alla mia amica la mancanza di conoscenze specifiche al riguardo, confermandoLe, comunque, che mi sarei adoperato. Mi viene in aiuto il giovane amico, Davide Brillo il quale è a conoscenza che l’amico comune, Paolo Guerra, è in eccellenti rapporti con il Magnifico Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari. Da quel momento in poi, 08 dicembre u.s., è un continuo susseguirsi di emozioni intense che, grazie all’azione instancabile dell’amico Paolo, hanno portato alla cerimonia del 19 u.s. presso l’Università di Palermo che, se da una parte, ovviamente, non restituirà la vita ad Antonella Chirco, certamente lascerà un ricordo indelebile nella memoria del suo papà, Salvatore, della mamma, Filippa Firenze e della sorella, Carmen.

Il 13 dicembre u.s. Paolo Guerra scrive al Magnifico Rettore, informandoLo della tragica ed improvvisa morte di Antonella. Il giorno successivo, 14 dicembre 2016, il Magnifico Rettore recapita una missiva a Paolo Guerra che recita testualmente: “Caro Paolo, sono tragedie terribili ed incomprensibili, che gettano nella disperazione parenti ed amici. Ti prego di esprimere la mia solidarietà e la mia sincera vicinanza alla famiglia. Non è il primo caso, purtroppo, che mi è capitato in questo primo anno di attività rettorale, ma ogni volta è una grande sofferenza per me, prima di tutto come uomo e poi come padre. La normativa non consente l’attribuzione di una laurea ad honorem, ma, proprio per questa ragione, l’Ateneo ha istituito la figura del ‘benemerito’ dell’Ateneo, titolo che viene conferito dagli Organi Collegiali e che viene attribuito durante una cerimonia pubblica. Proprio giorno 22 dicembre attribuiremo questo titolo ad altri tre ragazzi che, purtroppo, hanno avuto lo stesso tragico destino. Giro la tua mail alla dott.ssa Troccoli, affinché segua la procedura. Un abbraccio e tante, tante condoglianze alla famiglia, Fabrizio Micari”.

Dopo appena due giorni, IL Magnifico Rettore, con nota n.98256 del 15/12/2016, scrive ai genitori di Antonella. “Gent.ma Famiglia Chirco, ho il piacere di comunicare che l’Università di Palermo, nel 2011, ha voluto istituire l’onorificenza alla memoria di ‘Benemerito dell’Ateneo di Palermo’, quale giusto riconoscimento per quanti, operando a vario titolo all’interno dell’Ateneo, abbiano contribuito ad arricchirne, con la loro preziosa azione, il patrimonio professionale e umano, offrendo talvolta, attraverso la loro scomparsa, un messaggio di altruismo e generosità. Con delibera del Senato Accademico tale onorificenza è stata conferita a Nunzio Giardina, Antonio Alfonso, Annalisa Grano e Antonella Chirco. A tutti loro l’Ateneo dedicherà una cerimonia commemorativa che si terrà, non più il 22, ma giorno 19 dicembre 2016, alle ore 12, nell’Aula Magna della Presidenza della Scuola Politecnica al Campus Universitario e il Diploma di Benemerito dell’Ateneo di Palermo alla memoria. Seguirà la celebrazione della S.Messa officiata da Padre Cosimo Scordato. Il Rettore, Fabrizio Micari”.

I genitori e la sorella d’Antonella, grazie alla disponibilità di Gaspare Reina, vengono accompagnati in auto a Palermo, dove nella tarda mattinata, in una Aula Magna piena e gremita di Autorità Scolastiche, Familiari dei Ragazzi tragicamente scomparsi e di tantissimi studenti universitari, ritirano l’ “Attestato di benemerito dell’Ateneo di Palermo ed una medaglia ricordo”. Per il mio tramite, i Genitori esprimono infinita gratitudine a tutti quelli, familiari ed amici, che sono stati loro vicini in questo drammatico momento della loro vita. Riconoscenza infinita, soprattutto, al Magnifico Rettore, Fabrizio Micari, al dott. Paolo Guerra, al dott. Davide Brillo, ad Angela Sciroppo e Nicola Li Causi.

Antonio Ferri

Pagina 1 di 612345...Ultima »