Archivi del mese: giugno 2018

giunta

Completata la giunta dopo il giuramento dei due “nuovi” assessori

PARTANNA – La giunta municipale del sindaco riconfermato di Partanna, Nicolò Catania, si è completata dopo la designazione e il giuramento di ieri (29 giugno) degli altri due assessori (Nicolò La Rosa e Angelo Bulgarello) che si sono aggiunti agli altri due (Antonino Zinnanti e Maria Antonietta Cangemi) che erano stati indicati come assessori prima delle elezioni. Nicolò La Rosa, eletto consigliere comunale, si è dimesso per assumere la nuova carica e al suo posto entrerà in consiglio comunale il primo dei non eletti della lista del sindaco “Partanna Città europea”, Ignacio Drago.

Dopo la parentesi problematica delle elezioni e della particolarmente polemica campagna elettorale sembra che tutto, nella gestione amministrativa,  sia ritornato al suo posto: gli assessori (tranne Maria Antonietta Cangemi che ha preso il posto di Noemi Maggio ora consigliera comunale) sono stati riconfermati: Zinnanti, La Rosa, Bulgarello. E questo non può che essere interpretato che come indice di fiducia e armonia consolidatesi negli anni passati e continuate ora.

I partannesi devono dunque aspettarsi cinque anni di buona amministrazione che andrà a completare la gestione precedente (a sua volta sostanzialmente stabile negli appena trascorsi cinque anni) con il superamento di immancabili manchevolezze ed errori?

Intanto l’Estate è già cominciata e Bulgarello, assieme al sindaco e alla nuova giunta, è già al lavoro per presentare un tabellone estivo che superi per qualità quelli già buoni degli anni precedenti.

Massimo Galli

SIMIT – Il morbillo torna a colpire anche il civilissimo Giappone. “Vaccinarsi unico rimedio, anche in Italia”

ROMA – Dall’1 gennaio al 31 maggio 2018 sono stati segnalati da 20 regioni un totale di 1716 casi di morbillo (ben 397 nel solo mese di maggio), inclusi 4 decessi. Il prof. Massimo Galli, Presidente della SIMIT, Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali, sottolinea il pericolo e lancia un appello in favore della vaccinazione

La segnalazione all’OMS di un’epidemia di morbillo in corso in Giappone merita alcune considerazioni. Al 20 maggio 2018 il Giappone conta 161 casi di morbillo. Il caso indice, da cui l’epidemia avrebbe avuto origine è probabilmente un viaggiatore internazionale in cui il morbillo è stato diagnosticato nella prefettura di Okinawa il 20 marzo 2018. Va sottolineato che il Giappone era stato dichiarato libero dal morbillo nel marzo 2015, quando era stato possibile verificare che per 36 mesi consecutivi non si era verificata alcuna trasmissione dell’infezione all’interno del Paese.

Un risultato ottenuto sia per mezzo di alte coperture vaccinali sia attraverso l’individuazione rapida e la rapida risposta a ogni caso di morbillo. Nel 2016, la copertura vaccinale della prima dose, somministrata ai bambini di un anno, risultava del 97%; quella della seconda dose, prevista un anno prima dell’inizio della scuola primaria del 93%. Più del 95% dei bambini a due anni di età sono risultati positivi per gli anticorpi indotti dal vaccino a titolo agglutinante ≥16 e quindi da considerarsi immuni.

Ma allora, come è potuto accadere? Il prof. Massimo Galli, Presidente della SIMIT, Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali, sottolinea il pericolo e lancia un appello in favore della vaccinazione:

“Come in tutto il mondo, anche nel civilissimo e organizzatissimo Giappone una parte importante della popolazione adulta non è stata mai vaccinata e non ha mai incontrato il virus del morbillo. È quindi suscettibile all’infezione. L’età mediana dei colpiti in Giappone, 29 anni, spiega quello che è successo. Questa è la ragione per cui l’OMS ha raccomandato,in luoghi con bassa incidenza ed elevato rischio di importazione del virus del morbillo, la vaccinazione della popolazione ad alto rischio di esposizione al virus importato (senza certificato di vaccinazione o immunità contro morbillo e rosolia), quali operatori sanitari, persone che operano nel turismo e nei trasporti (hotel e catering, aeroporti, autisti di taxi, ecc.). va ricordato che il morbillo è una delle malattie più contagiose che si conoscano e che ogni persona colpita arriva a contagiarne in media fino ad altre diciotto”.

E in Italia? Dall’1 gennaio al 31 maggio 2018 sono stati segnalati da 20 regioni un totale di 1716 casi di morbillo (ben 397 nel solo mese di maggio), inclusi 4 decessi. Anche in Italia, non a caso, l’età mediana delle persone colpite è stata di 25 anni, a segnalare che la maggioranza dei casi si è verificata in adulti o giovani adulti. Il 20% dei colpiti aveva però meno di cinque anni, a conferma delle note carenze di copertura vaccinale tra i più piccoli. Il fatto tuttavia che in 107 casi si trattasse siano di bambini di meno di un anno di età sottolinea l’importanza di vaccinare le donne che programmano una gravidanza.

I bambini che si ammalano di morbillo entro l’anno di vita sono spesso figli di madri non vaccinate e che non hanno mai incontrato il virus, e che quindi non hanno potuto trasmettere al bambino i loro anticorpi. Vi è anche la possibilità che il morbillo venga contratto dalla madre non vaccinata in gravidanza e trasmesso al bambino. Va anche sottolineato che contrarre il morbillo molto precocemente, al di sotto dei due anni di vita, comporta un aumentato rischio di incorrere nelle complicanze più gravi dell’infezione. Va infine ricordato che, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità aggiornati al 28 febbraio 2018, la copertura vaccinale a due anni di età dei bambini nati nel 2015 in Italia era del 91,68%, quindi ben al di sotto della soglia richiesta del 95%.

 

 

Scuola

Scuola: Sindacati, “Grande risultato intesa sul rientro dei docenti in Sicilia”

PALERMO -  “E’ un grande risultato l’intesa raggiunta ieri (28 giugno) con il Miur che consentirà per quest’anno a migliaia di docenti siciliani immessi in ruolo al Nord di poter rientrare a casa. Il Ministero ha quindi accolto le nostre richieste. Coloro che hanno già svolto un anno di servizio sul sostegno o che sono in procinto di prendere la specializzazione potranno ottenere le assegnazioni provvisorie dei posti di sostegno, che in Sicilia sono circa 6.500”. Lo dicono i segretari regionali della Flc Cgil, Graziamaria Pistorino, della Cisl Scuola, Francesca Bellia, e della Uil Scuola, Claudio Parasporo.

“In questo modo – aggiungono – si pone rimedio, seppur temporaneamente, ad una situazione di disagio vissuta dagli insegnanti e dalle loro famiglie senza per questo intaccare la qualità dell’istruzione offerta agli studenti disabili. L’accordo, infatti, garantisce in prima battuta l’assegnazione dei posti di sostegno ai precari specializzati e successivamente ai docenti di ruolo che peraltro hanno già maturato un’esperienza in questo ambito o che stanno ultimando il percorso di specializzazione”.

 

conferimento isole

Menfi, potenziata la raccolta differenziata nelle località balneari. Allestite nuove aree di conferimento e isole meccanizzate

MENFI – Allestite per la stagione estiva le aree di conferimento per i rifiuti differenziati presso le località balneari di Menfi. Fino al 15 luglio sarà possibile conferire martedì, venerdì e domenica dalle ore 19 alle 22, successivamente giornate e orari di conferimento verranno ulteriormente potenziati. Vetro, Carta, Plastica e Alluminio potranno essere conferiti ogni giorno nelle Isole automatizzate (una al porto di Porto Palo e due a Lido Fiori, in via dei Pioppi): saranno aperte h24.

Le aree di raccolta si trovano all’ingresso di contrada Cipollazzo, a Lido Fiori (via della Riviera e all’ingresso del depuratore in via dei Pioppi) e a Porto Palo (porto, Gurra di mare e Casello ferroviario): saranno presidiate da personale tecnico per la verifica del corretto frazionamento dei rifiuti e monitorate dal sistema di videosorveglianza della Polizia Locale per eventuali conferimenti in giorni e orari non consentiti.

 

Logo Petrosino Estate 2018

“Petrosino Estate 2018”: presentato il cartellone delle manifestazioni

PETROSINO – Oltre 50 appuntamenti in quasi due mesi in tutto il territorio comunale: dalla musica all’arte, dall’artigianato allo sport, passando per il sociale, la cultura, l’ambiente e la legalità. Tutto questo è “Petrosino Estate 2018”, il cartellone delle manifestazioni estive predisposto dall’amministrazione comunale e presentato stamattina in conferenza stampa all’interno dell’aula consiliare. “Grazie al lavoro di squadra della nostra amministrazione presentiamo anche per il 2018 un calendario di manifestazioni estive di qualità, ricco e variegato”, ha evidenziato in apertura di intervento il Sindaco Gaspare Giacalone. Che ha aggiunto: “Continuare a investire sull’arte, sulla cultura, sulla musica, sul teatro e sulle nostre bellezze naturali per noi è molto importante, perché crediamo fortemente che ciò rappresenti un volano per la nostra economia. E i dati sul turismo ci danno ragione: dopo i record registrati a Petrosino già nel 2016, con la maggiore crescita percentuale tra tutti i comuni della provincia, anche nel 2017 abbiamo avuto numeri più che positivi, con un ulteriore aumento del 20% sul fronte degli arrivi e del 16,9% sul fronte delle presenze. Numeri che confermano il trend positivo per il nostro territorio sul fronte del turismo”.

All’incontro con la stampa presente al completo la giunta comunale: il Vicesindaco Rocco Ingianni e gli assessori Federica Cappello, Roberto Angileri e Luca Facciolo.

Tra le novità principali dell’estate 2018 spicca il ritorno a Petrosino dopo 21 anni di “Rockarossa”, manifestazione che si terrà in piazza Biscione il 3 e 4 agosto e che vedrà alternarsi sul palco importanti nomi del panorama rock indie italiano, band locali ed emergenti, con una serie di iniziative collaterali. A illustrare i dettagli della due giorni è stato in conferenza stampa il direttore artistico del festival, il musicista Gianfranco Marino. Presente all’incontro con la stampa anche Davide Colella, uno dei presentatori di “Rockarossa”. Il festival del rock sarà anticipato il 2 agosto, sempre in piazza Biscione, dal concerto di Roy Paci & Aretuska.

Altra novità di “Petrosino Estate 2018” è la collaborazione avviata dal Comune di Petrosino con la Farm Cultural Park di Favara (partner del progetto sono: OFL Architecture – Francesco Lipari; Amsterdam University of Applied Sciences + Valerio Perna; tconzero; Ligama + Make; SOU School of Architecture for children): saranno gli artisti del centro culturale indipendente made in Sicily, che si occupano di rigenerazione urbana, a curare l’installazione artistica che verrà posta in piazza Biscione e che verrà presentata alla cittadinanza il 13 luglio, in occasione dell’inaugurazione ufficiale delle manifestazioni estive. Inaugurazione ufficiale che si terrà a partire dalle 22 e che prevede anche il concerto “100 Sicilie” e a seguire lo spettacolo pirotecnico “Luci sul Mare”. Per la prima volta l’evento internazionale “Fuori Farm”, promosso dalla Farm Cultural Park, esce dal contesto di Favara per arrivare a Petrosino: un link che mette in relazione il mondo Farm/Favara con la programmazione estiva del Comune petrosileno. Nel dettaglio, in piazza Biscione gli artisti della Farm Cultural Park realizzeranno un’architettura ludica-sonora e interattiva intitolata “Message in a pipe”.

Ecco i prossimi appuntamenti di “Petrosino Estate 2018”: “Uniti si Vince”, manifestazione in programma domani (29 giugno) alle 16 nel Parco della Pace (in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale del Rifugiato); “Beach Clean Up”, iniziativa a cura dell’Asd “Mare club Biscione” in programma domenica (1 luglio) alle 9 lungo i litorali di Biscione e Torrazza.

IMG-20180627-WA0011

Saggio di canto dell’Associazione “Show Music Spettacoli”

PARTANNA – Martedì 3 Luglio, alle ore 20:30, presso l’Auditorium Leggio, in via Trieste a Partanna si terrà uno spettacolo in cui saranno protagonisti gli allievi dell’Associazione “Show Music Spettacoli” guidata dai maestri Enza Pollari e Domenico Cosentino.

Grazie alla professionalità ed ai sapienti consigli dei maestri, i diversi saggi organizzati finora nel corso degli anni si sono rivelati magnifici spettacoli, capaci di suscitare tanta emozione tra il pubblico presente.

Il tema scelto per lo spettacolo estivo di quest’anno è il “Mondo Disney”, i ragazzi ne ripercorreranno la storia cantandone i grandi classici, ma offriranno anche una breve rassegna di musica pop contemporanea.

Ad accompagnare dal vivo le voci dei giovani cantanti le mani di un eccellente pianista, Valerio Rizzo, di origini castelvetranesi.          .

Appuntamento quindi per il 3 Luglio, per assistere ad uno spettacolo denso di emozione e divertimento. Non mancate, si preannuncia uno show mozzafiato!                                   .

Anna Maria La Rocca

plastica

Menfi, tre giornate per salvare il mare dalla plastica

MENFI – Continuano le operazioni di pulizia e sensibilizzazione alla salvaguardia ambientale a Menfi, dove domenica (1 luglio) si svolgerà la prima di tre giornate in cui squadre di volontari potranno partecipare attivamente alle attività di tutela del paesaggio e ripristino del decoro.

Primo appuntamento sulla spiaggia di Bertolino di mare, domenica 1 luglio alle 8.30 per il “No Plastic Day”: “Sarà un’occasione utile per tutti quei cittadini che più volte si sono resi disponibili a collaborare o per quelli che desiderano fare qualcosa in prima persona per la nostra città – spiega l’assessore all’Ambiente Ludovico Viviani – un modo con cui anche noi amministratori diamo l’esempio a grandi e piccini con l’unico obiettivo di fare squadra e mantenere sempre più pulita la nostra Menfi, partendo dalle sue magnifiche spiagge”.

Un evento inserito nelle operazioni di pulizia straordinaria della città coordinata dalla nuova Amministrazione e che vede coinvolti sponsor privati, il WWF e la supervisione della Polizia Locale. I volontari che prenderanno parte all’iniziativa saranno dotati di guanti sacchetti e tutto l’occorrente per essere operativi in questa giornata ecologica, a cui potrà seguire una bellissima mattinata di mare nella splendida cornice della spiaggia delle Giache bianche. Prossimo appuntamento con “No Plastic”, domenica 8 luglio a Lido Fiori.

 

maurizio castelli

“Il passato che chiama” di Maurizio Castelli; presentazione al Circolo del Tennis di Trapani

TRAPANI – L’appuntamento è al Circolo del Tennis, contrada Milo, Trapani, alle ore 18.30 di venerdì 29/06/2018, per raccontare il romanzo di Maurizio Castelli “Il passato che chiama” Edizioni Libridine. Relazioneranno sul romanzo di Castelli Rosario Agliano, Alessandra Camassa e Stefano Fontana. Gli intermezzi di lettura saranno curati da Barbara Lottero.

Maurizio Castelli, non più con noi da due anni, ha donato ai familiari, agli amici e a un pubblico più ampio, composto da noi lettori, una eredità del tutto eccezionale: i suoi scritti, pregni di una attenta ricerca della parola e intrisi di una profonda analisi sull’animo umano.

Lo scorso anno sono stati presentati due sue narrazioni: “Una Vita con due nomi” e “Lo scinco nero”.

Adesso è la volta del terzo romanzo di Maurizio Castelli “ Il passato che chiama”, una fitta trama di intrecci tra presente e passato, tra Sicilia e Canada, tra dolori antichi e spietate competizioni d’affari. Ciò che emerge, più di ogni altra cosa, è uno spessore umano mai banale e sempre pronto ad uno sguardo complesso sulle vicende narrate.

L’ingresso all’appuntamento è aperto a chi vorrà scoprire questa passeggiata narrativa che non manca di colpi di scena; sarà anche un maniera gentile per ricordare Maurizio Castelli e magari conoscerlo più approfonditamente.

 

Presentazione-BlueSealand_Circolo degli Esteri

Presentata al Circolo degli Esteri di Roma la VII edizione di Blue Sea Land

ROMA – Nel ricordo di Giovanni Tumbiolo, il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu ed ideatore e promotore di Blue Sea Land, prematuramente scomparso lo scorso 15 giugno, si è svolta il 26 giugno presso il Circolo degli Esteri di Roma, la presentazione della prossima edizione di Blue Sea Land-Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente.

Alla serata presenti rappresentanti Istituzionali, Ambasciatori del Mediterraneo, Africa e Medioriente (accreditati presso la Presidenza della Repubblica Italiana e le Agenzie delle Nazioni Unite), del mondo della ricerca e delle imprese.

Dopo l’introduzione della presentatrice della serata, la giornalista Metis Di Meo, ed il saluto del Presidente del Circolo degli Esteri, Amb. Luigi Maria Vignali, sono seguiti diversi interventi attraverso i quali è stato ricordato Giovanni Tumbiolo; presente il figlio, il giovane Marco, al quale tutti i partecipanti alla serata hanno espresso profondo cordoglio ed incoraggiamento a continuare il lavoro iniziato dal padre.

E’ stata proiettata una videoclip che ha riassunto i momenti salienti del lavoro incessante di Giovanni Tumbiolo in questi anni nella costruzione del dialogo e della cooperazione fra i popoli. Grande commozione testimoniata dagli interventi di diversi ospiti, tutti legati a Giovanni Tumbiolo da profonda amicizia oltre che da rapporti professionali: il Ministro della Giustizia, On. Alfonso Bonafede, il Deputato Nazionale Simone Baldelli, più volte presente a Blue Sea Land, l’Ambasciatore Umberto Vattani, autentico “decano di Blue Sea Land”, il Dirigente Generale del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana, Dott. Dario Cartabellotta, l’Ambasciatore del Regno del Marocco, Hassan Abouyoub, l’Ambasciatrice della Guinea Equatoriale, Cecilia Obono Ndong, già decano degli Ambasciatori dei Paesi Africani. Un ricordo di Giovanni Tumbiolo è stato espresso anche dal Past President del Rotary di Mazara, Ing. Vincenzo Montalbano Caracci, e dall’Imam di Tivoli, Muhammad Hassan Abdulghaffar, già Imam della grande moschea di Roma.

Nella seconda parte della serata, che ha visto fra gli altri anche la partecipazione del Direttore del Dipartimento degli Affari Extra Regionali della Regione Siciliana, dott. Vincenzo Falgares, si è parlato, specificatamente, della settima edizione di Blue Sea Land, in programma dal 4 al 7 ottobre 2018 nella kasbah di Mazara del Vallo. Dopo la proiezione del video promozionale della manifestazione che quest’anno -così come era stato deciso dal Presidente Giovanni Tumbiolo- avrà come tema “I Cluster e le buone pratiche di Green, Blue, Circular e Bio Economy”, sono seguiti gli interventi: del Vice Presidente, facente funzioni di Presidente, del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino, del Presidente del CNR, Prof. Massimo Inguscio, del Direttore Generale della Pesca e dell’Acquacoltura del MIPAAF, Dott. Riccardo Rigillo, del Direttore Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali del MAECI, Amb. Massimo Gaiani, dell’Ambasciatrice del Sudafrica, Paese che ha la Presidenza di Turno dell’Indian Ocean Rim Association (IORA), e del Sindaco di Mazara del Vallo, On. Nicola Cristaldi. Infine sono intervenuti gli Ambasciatori di Tunisia e Burkina Faso, i due Paesi Partner di Blue Sea Land 2018, S.E Moez Sinaoui e S.E. Joséphine Ouedraogo Guissou. Nel corso della serata è stato sottolineato l’impegno unanime a sostenere e promuovere l’Expo Blue Sea Land secondo il disegno ed i principi ispirati dal suo ideatore, Giovanni Tumbiolo.

 

marsala

L’Offerta Enoturistica di Pellegrino per l’estate 2018 in Sicilia

MARSALA – PANTELLERIA – Un’estate all’insegna del buon bere e del gusto, alla scoperta dei tesori della costa occidentale della Sicilia, terra ricca di fascino dove è iniziata la storia dei Pellegrino, una delle più importanti famiglie siciliane del vino.

Con l’inizio ufficiale della bella stagione, Pellegrino presenta l’offerta enoturistica per il 2018 a Marsala e a Pantelleria. Un programma articolato in esperienze enoturistiche e gastronomiche nelle storiche cantine di famiglia, immersi nel fascino senza tempo delle barrique dove affinano i grandi vini marsala, e sull’isola vulcanica nel cuore del Mediterraneo dove si pratica la millenaria viticoltura eroica di mare, oggi riconosciuta patrimonio Unesco dell’Umanità.

“Per l’estate 2018 – afferma Maria Chiara Bellina, sesta generazione della famiglia Pellegrino e responsabile enoturismo – abbiamo pensato a un’offerta in grado di abbracciare le esigenze dei tanti turisti e appassionati di vino che ogni anno amano visitare questo angolo incantato di Sicilia. E’ un pubblico giovane, internazionale, sempre più preparato ed esigente. Per loro abbiamo studiato un programma variegato in grado di soddisfare le diverse esigenze. Oltre alle visite guidate in cantina, proponiamo originali wine class e laboratori di approfondimenti per far conoscere i migliori abbinamenti tra i nostri vini e le specialità gastronomiche del territorio. Infine, come ogni anno, apriremo fino a settembre anche la cantina di Pantelleria con degustazioni mirate sui vini prodotti nella piccola isola vulcanica”.

·       Enoturismo a Marsala

L’Ouverture di Pellegrino è il punto di partenza ideale per scoprire le bellezze del tratto di costa compreso tra Marsala e Trapani. Un innovativo spazio dalle architetture avanguardiste dedicato alle degustazioni tecniche guidate, per tutti coloro che vogliono approfondire la propria conoscenza del vino, dall’analisi sensoriale fino alla scelta del perfetto abbinamento gastronomico. Dalle sue terrazze panoramiche si possono ammirare i tramonti infuocati delle Saline di Marsala, il sinuoso profilo delle isole Egadi e il monte Erice che svetta in lontananza, il tutto sorseggiando un buon calice di vino Pellegrino.

Dall’Ouverture si accede poi alle cantine storiche di famiglia. Visitarle significa compiere un viaggio nel tempo, dal 1880, anno di fondazione della cantina, fino ai giorni nostri. La visita è un’esperienza multisensoriale unica, non solo per gli appassionati del vino, ma anche e soprattutto per chi ama l’arte, la storia, la cultura e il bello. Durante il percorso si può ammirare la nuova sala dove è esposto il calco in gesso della Nave Punica del 241 A.C., donato dalla archeologa marina Honor Forst alla famiglia Pellegrino in segno di riconoscenza per l’aiuto e supporto nelle operazioni di recupero del relitto. La sala è stata completamente rinnovata e impreziosita dall’Architetto Ignazio Internicola e il suo staff di Pilark Studio, esaltando l’esposizione del prezioso calco in gesso, adornata con una grande parete di barrique esposte a muro e da un grande bancone, sapientemente illuminato per le degustazioni dei vini.

A fianco alla nuova sala è stato poi realizzato un elegante salotto dedicato agli Ingham-Whitaker, dove sono custoditi i 110 volumi originali contenenti la corrispondenza che documenta gli scambi commerciali tra la Sicilia e il resto del mondo avvenuti dal 1814 al 1928, un vero pezzo di storia siciliana. Da non perdere, oltre ai nuovi spazi rinnovati, anche il museo degli attrezzi dei maestri bottai e la collezione di famiglia dei carretti siciliani, composta da cinque antichi carretti realizzati da importanti artigiani appartenenti a scuole diverse.

Indirizzo Pellegrino Ouverture

Lungomare Battaglia delle Egadi 10, 90125 Marsala

Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 20,30 no-stop

Per informazioni: 0923.719970/80

Email: visite@carlopellegrino.it

www.carlopellegrino.it

Enoturismo A Pantelleria

 

cantina pantelleria2Il legame profondo tra la famiglia Pellegrino e l’isola di Pantelleria inizia nel 1992. Nel periodo estivo enoturisti e appassionati del buon bere possono visitare la cantina e scoprire tutti i segreti dei vini dello storico marchio siciliano, con particolare attenzione a quelli ottenuti dalle uve di zibibbo, il vitigno principe dell’isola, coltivato con la tecnica dell’alberello pantesco, oggi riconosciuta patrimonio Unesco dell’Umanità. Fino a settembre Pellegrino organizza, oltre alle visite guidate in cantina, anche degustazioni al tramonto nella terrazza vista mare e abbinamenti con i prodotti tipici panteschi.

Indirizzo Pantelleria

Viale Paolo Pellegrino – Contrada Kuddie Rosse

Perimetrale Pantelleria – direzione Scauri

Tel. 0923 912730

Email: pantelleria@carlopellegrino.it

www.carlopellegrino.it

 

 

 

 

Scarica gli allegati selezionati Allegati archiviati nello spazio Documenti

 

Pagina 1 di 812345...Ultima »