Archivi del mese: febbraio 2019

La Tona Speranza

Intervista a Nino La Tona di Mdp. I militanti del Pd partannese, per le primarie, voteranno a Santa Ninfa

PARTANNA – Giorno 3 marzo si svolgeranno in tutta Italia le primarie per la scelta del segretario del Pd. Gli elettori di Partanna, contrariamente al passato in cui votavano nella sezione cittadina allora in vita, dovranno votare, non esistendo a Partanna alcuna sezione del Pd, presso il seggio n. 1 del Comune di Santa Ninfa. Abbiamo posto alcune domande a Nino La Tona, ex Pd, ora nella segreteria provinciale e nel direttivo regionale di Articolo 1 – Mdp.

Cosa pensa e come spiega questo declassamento del Pd partannese che inevitabilmente sarà avvertito dai vecchi “compagni” del Pd che potrebbero perfino rinunciare, a causa anche di questa nuova difficoltà, ad esprimere la propria opinione sui candidati a segretario?

Dal mio punto di vista le Primarie del PD, per eleggere i componenti l’Assemblea Nazionale ed il segretario di partito, costituiscono un importantissimo appuntamento. Quasi un punto di partenza per ricostruire il centrosinistra dopo la gravissima sconfitta di tutta la sinistra, sancita dal risultato elettorale del 4 marzo. Il Paese politico guarda a questo evento con grande interesse perché è consapevole dell’importanza che assume, particolarmente nell’attuale preoccupante contesto, per il ruolo che tale forza può svolgere. Oggi si tratta di riuscire a mettere nel confronto politico un “campo largo di centrosinistra plurale”, come si usa dire. Con una nuova classe dirigente, in grado di saper interpretare le esigenze della società, che faccia ammenda di chi non è riuscito più a rappresentare e partire dagli ultimi.

La partecipazione degli elettori e dei simpatizzanti del PD e, dal mio punto di vista, il voto a favore della mozione Zingaretti rappresenta il necessario passo in direzione di questo Campo, che non potrà definirsi di centrosinistra se non si permette alla sinistra di farne parte.

 Quali secondo lei le ragioni in particolare della crisi del Pd partannese?

Come Lei dice, gli elettori ed i simpatizzanti di Partanna ma anche quelli di Gibellina (quindi una parte del Belice), dovranno recarsi a Santa Ninfa per esprimere il voto. Considero particolarmente grave che la direzione provinciale ed il PD locale non siano riusciti a realizzare i seggi elettorali in questi comuni. Evidentemente non si sono dimostrati all’altezza del ruolo. Partanna, il Belice hanno una lunga e collaudata esperienza di impegno, lotta e partecipazione alla vita civile e democratica. E la coscienza di sinistra, sebbene molto provata, ancora vive. Non v’è dubbio che il seggio elettorale come è stato fatto non favorirà la partecipazione né dei vecchi militanti, né dei giovani. La totale assenza di iniziative sulla vita amministrativa e sulle problematiche nazionali condanna il centrosinistra, il PD locale all’irrilevanza.

Quale candidato vincerà nel Belice?

Per ciò che mi riguarda, pur non partecipando al voto giacchè non sono un elettore del PD, mi auguro che molti vadano a votare e magari votino per Zingaretti, non tanto perché ha più voti di Martina e Giachetti, credo anche nel Belice, piuttosto perché la sua vittoria faciliterà la costruzione unitaria del “campo largo del centrosinistra plurale”.

m'illumino

San Vito Lo Capo aderisce a “mi illumino di meno”. Il primo marzo, alle ore 20.00, saranno spente le luci di piazza Santuario

SAN VITO LO CAPO - Per la prima volta il Comune di San Vito Lo Capo aderisce a “Mi illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibile, che si svolgerà il primo marzo. L’iniziativa è stata ideata nel 2005 dal programma radiofonico Caterpillar di Rai-Radio 2 per chiedere ai cittadini/ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. L’edizione di quest’anno della manifestazione è dedicata all’economia circolare: l’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose.

L´Amministrazione comunale ha deciso di prendere parte a “Mi illumino di meno” con un’azione simbolica che ricorda l’importanza di non sperperare risorse energetiche. Per questo motivo, venerdì alle ore 20.00, verranno spente le luci di piazza Santuario, a San Vito Lo Capo, e di tutti gli edifici pubblici ricadenti nel territorio comunale. Il sindaco Giuseppe Peraino, l’assessore al patrimonio ambientale Francesca De Luca e tutta l’amministrazione comunale invitano i cittadini a fare la stessa cosa nelle loro abitazioni, allo stesso orario, per la durata di 3 minuti; un piccolo gesto concreto che dimostri attenzione e cura per il pianeta.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’assessorato regionale all’Energia e la Pro Loco di San Vito Lo Capo.

stelle

Domenica incontro pubblico sui finanziamenti europei, presso la nuova sede deI MeetUp

CASTELVETRANO - Si terrà domenica 3 marzo un incontro pubblico sui finanziamenti europei, presso la nuova sede deI MeetUp Castelvetrano Selinunte, alla presenza del portavoce Luigi Sunseri, deputato all’Ars e vice presidente della commissione Ue. I lavori prevedono un excursus sulla situazione degli imprenditori di Castelvetrano, portato avanti dagli attivisti e l’intervento di Sunseri, che illustrerà le forme di finanziamento disponibili attualmente, e le modalità per accedervi. L’appuntamento è per le ore 10.30 presso i locali in via Vittorio Emanuele n.16.  - Si terrà domenica 3 marzo un incontro pubblico sui finanziamenti europei, presso la nuova sede deI MeetUp Castelvetrano Selinunte, alla presenza del portavoce Luigi Sunseri, deputato all’Ars e vice presidente della commissione Ue. I lavori prevedono un excursus sulla situazione degli imprenditori di Castelvetrano, portato avanti dagli attivisti e l’intervento di Sunseri, che illustrerà le forme di finanziamento disponibili attualmente, e le modalità per accedervi. L’appuntamento è per le ore 10.30 presso i locali in via Vittorio Emanuele n.16.

 

Fabio Damiani

Aggressione in guardia medica: l’encomio del Commissario straordinario dell’Asp di Trapani alla dottoressa in servizio

MARSALA – “L’incolumità del personale medico e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono prioritari su tutto. A questo fine saranno effettuati ulteriori sopralluoghi nei presidi medici del territorio, finalizzati al potenziamento e al miglioramento delle condizioni di sicurezza delle strutture, e alla riduzione del livello di rischio cui è esposto il personale sanitario. Alla dottoressa in servizio presso la guardia medica dell’ex ospedale San Biagio di Marsala, che dopo l’increscioso episodio di violenza ha comunque terminato il suo turno di lavoro, rivolgo il mio encomio personale”. Lo ha detto il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, all’indomani della vicenda che lo scorso sabato sera ha coinvolto un medico di turno presso la guardia medica situata nell’ex Pronto soccorso del presidio medico marsalese, vittima di un’aggressione da parte di un paziente.

Comune Partanna

In sciopero da oggi al 28 febbraio i lavoratori Asu del Comune

PARTANNA – I lavoratori Asu del Comune di Partanna sono entrati in stato di agitazione questa mattina per il mancato pagamento degli assegni mensili da parte dell’assessorato regionale al Lavoro. Lo sciopero proclamato dalle organizzazioni sindacali di categoria Ale, SI.NA.LP, Confintesa Palermo e Sicilia, Confederazione unitaria di base e A.L.BA., proseguirà fino al 28 febbraio. I dipendenti Asu protestano per i sistemi di pagamento degli assegni di utilizzazione definiti insicuri e non puntuali da parte dell’assessorato al Lavoro, per la mancata applicazione delle norme vigenti da parte dell’assessorato e per la mancata stabilizzazione. Oltre agli Asu degli enti locali, sono entrati in sciopero anche i colleghi che lavorano presso Aziende Sanitarie, Ospedali ed enti del privato sociale in tutti i comuni della Provincia. “I lavoratori Asu – commenta il sindaco Nicolò Catania che li ha ha incontrati nell’aula del Consiglio comunale per raccoglierne le istanze – non percepiscono le rispettive indennità da diversi mesi e denunciano una situazione insostenibile per la quale ho piena solidarietà. Condivido i motivi della protesta e non comprendo perché il Governo nazionale e regionale non abbia ancora provveduto a creare le condizioni per una loro definitiva stabilizzazione. Sarà mia cura in questi giorni ricercare un confronto, unitamente ai colleghi sindaci del territorio, per chiedere un tavolo tecnico-politico ove affrontare la tematica”.

Logo i giusti

Domani pomeriggio Open day della giustizia tributaria a Palermo

PALERMO – Open day sulla giustizia tributaria domani (27 febbraio) a Palermo. Si svolgerà nel pomeriggio alle ore 16 nell’aula Borsellino del Dems, in via Ugo Amico n. 2. In primo piano la riforma fiscale ma soprattutto la presentazione della quinta edizione del corso di alta specializzazione di formazione specialistica per mettere in campo giudici tributari e professionisti sempre più specializzati e formati, a tutela dei diritti dei contribuenti.
Interverranno Alessandro Bellavista, direttore del dipartimento di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali; Giuseppe Di Stefano, presidente dell’ordine degli avvocati di Palermo; Fabrizio Escheri, presidente dell’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Palermo; Alessandro Paino, presidente della Camera degli avvocati tributaristi di Palermo; Francesco Leone, presidente Agius; Giuseppe Miria, presidente Aiga Palermo; Salvatore Forastieri, garante del contribuente della Sicilia; Andrea Parlato, benemerito dell’Università di Palermo. L’incontro sarà coordinato da Angelo Cuva, docente di Diritto Tributario all’Università di Palermo, codirettore della scuola Uncat – sede di Palermo 
e Daniele Baldassare Giacalone, professore a contratto di Economia Internazionale presso Link Campus University di Catania, codirettore della scuola Uncat – sede di Palermo.

L’evento sarà valido ai fini della formazione professionale continua dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e degli avvocati.

inps firenze

Precisazioni INPS sul reddito di cittadinanza

ROMA – In relazione ad alcune notizie diffuse sugli organi di informazione riguardo al Reddito di cittadinanza, l’Inps ritiene importante precisare che sono state già realizzate le procedure informatiche che consentiranno la ricezione delle domande dal 6 marzo e che l’Istituto sarà in grado di trasmettere a Poste il flusso degli ordinativi di accreditamento sulle carte Rdc già dal 15 aprile.
Si smentisce quindi che vi sia alcun ritardo nella predisposizione delle procedure, che anzi si stanno ultimando in anticipo rispetto ai tempi programmati.

imm copertina_non cadere nella trappola

Progetto “Non cadere nella trappola”: attivi i laboratori multimediali gratuiti a Erice, Marsala e Valderice

TRAPANI – Il web come strumento creativo ed espressivo, come opportunità di sviluppo e crescita per le nuove generazioni grazie ad un uso consapevole ed informato, per evitare pericoli ed insidie. Questo uno degli importanti messaggi lanciati dal progetto “Non cadere nella trappola” promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche Antidroga, che si sta svolgendo in questi mesi nel nostro territorio e che entra in una nuova fase, con l’attivazione di tre laboratori multimediali gratuiti e aperti ai giovani dai 13 ai 16 anni nei comuni di Erice, Marsala e Valderice.
“Non cadere nella trappola”, volto ad approfondire il tema della prevenzione all’uso delle sostanze stupefacenti e a sviluppare una maggiore consapevolezza nelle nuove generazioni sui rischi del web, favorendone, invece, un uso creativo e costruttivo, è un progetto realizzato dal Consorzio Solidalia (capofila), la Prefettura di Trapani, il Comune di Marsala, l’Unione dei Comuni Elimo Ericini, il Comune di Campobello di Mazara, l’ASP Trapani, l’Associazione MediAzione e l’Associazione Amunì Step by Step.
Dopo diversi incontri/laboratori nelle scuole e seminari di sensibilizzazione, il progetto entra in una nuova fase: sono stati attivati, infatti, tre laboratori creativi e di video making diretti ai giovani: a Marsala presso il Centro Sociale Sappusi in Viale Monsignor Andrea Linares 7 (tutti i venerdì dalle 15.30 alle 19.00); a Erice Casa Santa presso la Cittadella della Salute (Palazzo Quercia, tutti i lunedì dalle 15.30 alle 18.30; e a Valderice, a partire dal 6 marzo, presso il Centro di documentazione sulla criminalità organizzata “G.G. Ciaccio Montalto” in via Vespri 158 (tutti i mercoledì dalle 15.30 alle 17.30).
Per ulteriori informazioni, mail: info@noncaderenellatrappola.it; sito web: www.noncaderenellatrappola.it;

WhatsApp Image 2019-02-23 at 20.09.24 (1)

Inaugurata nuova sede MeetUp. Si è parlato di Dissesto

CASTELVETRANO – Grande partecipazione, anche giovanile, all’inaugurazione della nuova sede del MeetUp cittadino Castelvetrano Selinunte, in cui l’assemblea ha dibattuto sull’iter dal Dissesto economico finanziario alla futura amministrazione. Il dott. Enzo Alfano ha relazionato ad una platea di oltre 60 persone intervenute, siti in via Vittorio Emanuele n.16. Durante i lavori, l’assemblea ha interagito sulle ipotesi post dissesto, con domande e riflessioni, seppur le condizioni meteorologiche fossero avverse. Si è discusso anche dei temi caldi del momento: reddito di cittadinanza, quota 100, pensione di cittadinanza, presenti nel programma del M5S, oggi al governo a Roma. Tra i partecipanti infatti, anche curiosi e non simpatizzanti del Movimento, vista la distribuzione di materiale informativo. In tale ottica, il MeetUp ha promosso azioni di sensibilizzazione a Castelvetrano e presto nelle frazioni, con gazebi, per stimolare la cittadinanza attiva. La prossima tappa sarà il mercatino settimanale del martedì.

Pagina 1 di 512345