KLEOS - domenica, 4 novembre 9:44

“Acquacoltura 2.0”, a Enna riunione straordinaria dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo

ENNA – Si è svolta a Enna la Sessione straordinaria dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, organo tecnico-scientifico del Distretto della Pesca e Crescita Blu – COSVAP, riconosciuto ex-lege (L.R.16/2008) quale strumento della Regione Siciliana atto a fornire un supporto alla pianificazione di strategie di innovazione e sostenibilità delle risorse ittiche. Il tema trattato da eminenti […]

OsservatorioPescaMediterraneo_Acquacoltura2.0_Enna

ENNA – Si è svolta a Enna la Sessione straordinaria dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, organo tecnico-scientifico del Distretto della Pesca e Crescita Blu – COSVAP, riconosciuto ex-lege (L.R.16/2008) quale strumento della Regione Siciliana atto a fornire un supporto alla pianificazione di strategie di innovazione e sostenibilità delle risorse ittiche.
Il tema trattato da eminenti tecnici, scienziati ed esperti intervenuti è stato “Acquacoltura 2.0”, tema rilevante della Blue Economy secondo i dettami dell’UE al quale la Regione Siciliana, con apposite misure del PO FEAMP 2014-2020, ha destinato ampio risalto, risorse economiche sotto forma di contributi, per offrire reali opportunità a stakeholders interessati circa la possibilità di intraprendere attività economiche in tale settore.
I lavori, coordinati dall’Ing. Giuseppe Pernice e tenutisi presso la sede della Kappadue Innovazione srl di Enna, gentilmente concessa dal titolare nonché componente fondatore dell’Osservatorio, dott. Alessandro Spadaro, hanno visto la partecipazione, fra gli altri, del Presidente del Distretto della Pesca e Crescita, Nino Carlino, e, in rappresentanza del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, del dott. Alfonso Milano, responsabile delle misure sui bandi regionali inerenti l’acquacoltura.
Nel corso dell’incontro il dott. Milano ha illustrato numerosi programmi regionali sul tema in questione, offrendo all’assise numerosi spunti per l’implementazione di concrete azioni a valere sulle risorse in essere con il fine ultimo di generare condizioni favorevoli per coloro i quali volessero investire nell’acquacoltura in Sicilia.


Torna alla Home