KLEOS - lunedì, 5 novembre 22:16

Il Cda delle cantine Settesoli ha licenziato il direttore generale Salvatore Li Petri

MENFI – Il consiglio di amministrazione delle cantine Settesoli presieduto da Giuseppe Bursi (da tempo socio della Settesoli e dirigente dell’assessorato siciliano all’Agricoltura) ha licenziato il direttore generale Salvatore Li Petri, 54 anni, direttore della Settesoli dalla fine del ’98. La Settesoli gestisce circa cinquemila ettari di vigneto con circa duemila soci nelle campagne di […]

mandranero

MENFI – Il consiglio di amministrazione delle cantine Settesoli presieduto da Giuseppe Bursi (da tempo socio della Settesoli e dirigente dell’assessorato siciliano all’Agricoltura) ha licenziato il direttore generale Salvatore Li Petri, 54 anni, direttore della Settesoli dalla fine del ’98. La Settesoli gestisce circa cinquemila ettari di vigneto con circa duemila soci nelle campagne di Menfi tra le province di Agrigento, Trapani e Palermo. Fattura 55 milioni di euro e produce circa 25 milioni di bottiglie, un milione e 800 mila delle quali appartengono alla linea top Mandrarossa che sta dando significativi risultati commerciali e di immagine. Fra le motivazioni del licenziamento ci potrebbe essere anche un collegamento con analogo improvviso licenziamento avvenuto nel dicembre scorso di Vito Varvaro, il manager siciliano venuto dal nord a guidare l’importante cantina sociale su suggerimento di Diego Planeta presidente per lunghissimo tempo della Settesoli e fautore della straordinaria evoluzione di questa importante cantina dell’Agrigentino.


Torna alla Home