KLEOS - giovedì, 9 maggio 10:37

L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani avvia percorso di stabilizzazione dei precari 

TRAPANI – L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani avvia per complessivamente 80 lavoratori ex Lsu il percorso di stabilizzazione con contratto a tempo indeterminato avviato dalla direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani. L’argomento è stato uno dei punti fondamentali al centro di un incontro tra il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani e le organizzazioni […]

Trapani sede dell'Asp

TRAPANI – L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani avvia per complessivamente 80 lavoratori ex Lsu il percorso di stabilizzazione con contratto a tempo indeterminato avviato dalla direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.

L’argomento è stato uno dei punti fondamentali al centro di un incontro tra il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani e le organizzazioni sindacali, che hanno accolto la proposta dell’Azienda di stabilizzare i dipendenti ricollocando nei profili originari quelli assunti a 28 ore settimanali e stabilizzando tutti a 36 ore, full time.

In particolare, ad oggi sono 21 i dipendenti con contratto a tempo determinato, mentre sono 59 gli ex Lsu assunti a tempo indeterminato all’80% della prestazione lavorativa. “Il nostro obiettivo principale – ha detto il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani – è rispondere al fabbisogno dell’Azienda e valorizzare le professionalità già acquisite, al fine di poter applicare il decreto Madia in maniera uniforme a tutto il personale ex Lsu”.

Nel corso dell’incontro, Damiani ha confermato la disposizione relativa alla distribuzione dei buoni pasto aziendali per il personale turnista, sospesa dal 2018, con i relativi arretrati.


Torna alla Home