KLEOS - mercoledì, 15 maggio 10:06

Urologia, all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani eseguito intervento innovativo

TRAPANI – Nel reparto di Urologia dell’ospedale trapanese S.Antonio Abate, l’équipe combinata dell’U.O.C. di Urologia diretta da Matteo Napoli e dell’U.O.S.D. di Chirurgia Laparoscopica diretta da Giovanni Luca Gambino, ha eseguito un intervento di asportazione di neoformazione retro peritoneale con metodica mininvasiva. La lesione, ancora in fase di definizione istologica, si presentava adesa ai vasi […]

ospedale trapani

TRAPANI – Nel reparto di Urologia dell’ospedale trapanese S.Antonio Abate, l’équipe combinata dell’U.O.C. di Urologia diretta da Matteo Napoli e dell’U.O.S.D. di Chirurgia Laparoscopica diretta da Giovanni Luca Gambino, ha eseguito un intervento di asportazione di neoformazione retro peritoneale con metodica mininvasiva.

La lesione, ancora in fase di definizione istologica, si presentava adesa ai vasi iliaci e all’uretere di destra ed ha richiesto particolare attenzione durante le manovre di dissezione.

“E’ la prima volta che a Trapani viene eseguito un intervento con queste caratteristiche sulle neoplasie urologiche – ha detto il Capo Dipartimento di Chirurgia, dott. Lelio Brancato – L’Ospedale di Trapani si pone quale punto di riferimento con elevati standard qualitativi per la Chirurgia Mininvasiva addominale. Tale risultato è frutto dell’impegno e dell’abnegazione costante di tutto il personale medico ed infermieristico del P.O. nell’interesse dell’ammalato e della sanità pubblica”.

L’intervento è stato eseguito su un paziente di 62 anni che è stato dimesso dopo tre giorni.


Torna alla Home