Monthly Archives: Febbraio 2017

Avviata nelle scuole medie della provincia la campagna sulla prevenzione dell’infertilità maschile

TRAPANI – Confermata dall’ASP di Trapani anche per l’anno scolastico 2016-17, negli istituti medi inferiori di Trapani e provincia, la campagna di “screening del varicocele” volta alla prevenzione dell’infertilità maschile.

Promossa e organizzata dal 2010 dall’équipe del reparto di Chirurgia pediatrica dell’ospedale S. Antonio Abate di Trapani, si tratta dell’unico progetto del genere realizzato in Sicilia.

Il varicocele è un’anomalia vascolare del testicolo che si manifesta durante l’adolescenza. In assenza di interventi terapeutici, è in grado di determinare un danno progressivo della linea germinale e, quindi, della potenziale infertilità.

Vengono visitati annualmente dai 600 ai 1.100 alunni delle scuole medie, ed è stata riscontrata nel corso della campagna un’incidenza di positività dal 10 al 12 per cento. E sono anche state riscontrate dal 3 al 4 % di altre patologie del tratto urogenitale, sconosciute ai ragazzi stessi e ai genitori.

“Un adeguato percorso diagnostico in età evolutiva – osserva Antonino De Filippi, dirigente medico di Chirurgia pediatrica e responsabile dello screening – può prevenire rilevanti conseguenze sulla capacità riproduttiva in età adulta. Mediante un accurato esame obiettivo dei genitali ricerchiamo la presenza del varicocele, diagnosi clinica che verrà poi confermata da una valutazione eco-doppler ”.

Sulla base degli accertamenti effettuati si contattano i genitori, per avviare sia dei controlli periodici programmati secondo i criteri proposti dall’Espu ( European Society of pediatric-urology) e, dove necessario, un intervento.

“Si tratta di una utile iniziativa di prevenzione – dichiara il direttore generale dell’ASP Fabrizio De Nicola – e per questo ringrazio della collaborazione i docenti e i dirigenti scolastici delle scuole medie che hanno aderito alla campagna. Per la cura del varicocele poi al S. Antonio da alcuni mesi viene praticata, da una équipe interdisciplinare di Emodinamica e di Urologia, una nuova tecnica laser mini-invasiva, che avviene in anestesia locale, e che ha soppiantato il tradizionale intervento chirurgico”.

Giulia Schio e Amos di Benedetto convocati al Campionato Europeo Laser 4.7

MARSALA – Grandi emozioni per gli atleti della Società Canottieri Marsala, Giulia Schio e Amos di Benedetto, convocati ufficialmente al prossimo Campionato Europeo Laser 4.7.. Quest’anno l’evento sportivo si terrà in Spagna, dal 15 al 22 aprile 2017, e vedrà i migliori velisti d’Europa della scorsa stagione agonistica affrontarsi nelle acque di Los Alcázares, a Murcia.

In particolare, gli atleti Amos e Giulia sono stati convocati grazie agli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno e alla loro posizione all’interno della Ranking List, nella quale Amos Di Benedetto era al quinto posto assoluto e quarto Under 17, mentre Giulia Schio era ottava assoluta e prima femminile Under 16.

“Sono felicissimo – ha detto Amos Di Benedetto – di aver ricevuto la convocazione al campionato europeo. La mia grande gioia va ad aggiungersi a quella per la recente vittoria del campionato zonale Laser 4.7 e delle buone prestazioni disputate durante le regate dell’Italia Cup. Tutto questo è il frutto di un allenamento intensivo in acqua, con qualsiasi condizione meteorologica, che mi ha permesso di crescere e migliorare le mie prestazioni. Un ringraziamento doveroso va alla Società Canottieri, che ha creduto nelle mie potenzialità e al direttore sportivo Mario Noto, con il quale stiamo programmando la nuova stagione agonistica”.

Il presidente della Società Canottieri Marsala, Tommaso Angileri, è orgoglioso delle due convocazioni, ma in genere di tutti gli atleti che con impegno e sacrificio si allenano ogni giorno sfidando per primi se stessi e poi anche gli atleti nelle diverse competizioni a cui partecipano. “Educare allo sport è un valore sociale, a cui abbiamo sempre creduto – ha affermato il presidente Angileri -, significa promuovere anche nuove generazioni più consapevoli e responsabili del senso civico”.

“Partecipare al campionato Europeo è stato sempre il mio più grande sogno, fin da piccola – ha dichiarato Giulia Schio -. Con grandi sacrifici e rinunce, ma ricevendo sempre tante soddisfazioni, finalmente ho raggiunto questo importante traguardo personale. Sono molto motivata, pronta a dare il meglio di me, senza mollare mai così come ho sempre fatto. Ringrazio la Società Canottieri e il direttore sportivo Mario Noto, che mi sta seguendo e insieme al quale affronteremo con grinta questa nuova stagione”.

Presentati otto progetti di manutenzione di strade rurali per l’accesso ad aziende agricole, agrituristiche e zootecniche

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Presentati otto progetti di manutenzione straordinaria di strade rurali che permettono l’accesso ad aziende agricole, agrituristiche e zootecniche, che interessano il Comune di Castellammare del Golfo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta e strade del libero consorzio comunale di Trapani.

L’amministrazione comunale di Castellammare, tramite l’ufficio tecnico comunale, ha presentato gli otto progetti che riguardano anche gli altri 4 enti, così da partecipare al bando pubblico regionale per il programma di sviluppo rurale per il “sostegno a investimenti nell’infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura, viabilità interaziendale e strade rurali per l’accesso ai terreni agricoli e forestali”.

Dopo un protocollo d’intesa tra il Comune di Castellammare, l’Ente di Sviluppo Agricolo che è capofila, il Libero Consorzio Comunale di Trapani, il Comune di Buseto Palizzolo e il Comune di Calatafimi Segesta, gli enti firmatari hanno delegato il Comune di Castellammare a presentare a sua cura e spese i progetti (che riguardano anche le strade di loro proprietà) all’assessorato regionale e svolgere le funzioni di ente attuatore e stazione appaltante degli interventi che saranno ammessi a finanziamento poiché non avevano “la disponibilità tecnica a redigere i progetti da presentare entro il 20 febbraio”.

«Dopo un bando pubblico con il quale abbiamo individuato 3 tecnici per ogni elaborato da redigere, cioè un ingegnere, un agronomo ed un geologo, per un totale di 24 professionisti, abbiamo presentato ben otto progetti che riguardano anche altri 4 enti, facendo un lavoro attento e contemporaneamente veloce per il vicino termine di presentazione delle domande di partecipazione al bando sulla viabilità rurale per conto anche degli altri Comuni – afferma il sindaco Nicolò Coppola -. Un obiettivo già importante a prescindere dai possibili futuri finanziamenti poiché in tutta la Sicilia sono state presentate 220 richieste di finanziamento e 71 da enti pubblici. Otto progetti di questi settantuno sono i nostri ed è un importante traguardo per una cittadina come Castellammare che riesce a dimostrare impegno e produttività in tanti settori importanti e diventa punto di riferimento per altri. Ringrazio tutti gli enti che ci hanno dato fiducia, quelli che hanno collaborato e il terzo settore comunale Lavori Pubblici, diretto dall’ingegnere Simone Cusumano, che in tempi brevissimi ha concluso il lavoro e trasmesso la documentazione». Lo scopo è quello di ammodernare le strade rurali comunali e provinciali dei territori che consentono l’accesso a terreni agricoli o forestali, anche con riferimento alle strade di collegamento dei borghi rurali tra i quali quello di Bruca, la cui competenza è dell’ente di Sviluppo Agricolo, e che è consegnato al Comune di Buseto Palizzolo. Le strade di penetrazione agricola per le quali sono stati presentati i progetti riguardano varie strade comunali e provinciali tra le quali anche la provinciale in zona ponte Bagni, la strada che conduce fino al castello di Baida, Bruca, il tratto da Bruca fino all’incrocio autostradale Segesta”.

 

Incontri con l’autore: a Marsala la presentazione dei libro “Lacrime di Sale”

MARSALA – Noto per il suo lavoro di accoglienza dei migranti nell’isola di Lampedusa, nonché protagonista del docu-film “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi, il medico Pietro Bartolo sarà a Marsala con Lidia Tilotta per presentare il libro “Lacrime di Sale”. Edito da Mondadori, il libro racconta proprio la storia quotidiana che Bartolo vive a Lampedusa, isola di accoglienza tra dolore e speranza. Bartolo è stato in prima linea nei soccorsi ai sopravvissuti della strage del 3 ottobre 2013 quando le fiamme su un peschereccio all’Isola dei Conigli carico di oltre 500 migranti, causarono 368 vittime, nonostante qualche settimana prima il medico fosse stato colpito da un’ischemia cerebrale. Sostenitore dell’accoglienza di migranti e richiedenti asilo e della necessità di corridoi umanitari contro la tratta degli esseri umani, Bartolo ha preso parte come ospite a diverse trasmissioni televisive italiane.

Adesso però, ha avuto tutta l’attenzione della Notte degli Oscar, perché “Fuocoammare” è stato candidato nella categoria dei Documentari, dopo aver vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino.

Il libro “Lacrime di sale” verrà presentato giovedì 2 marzo, alle ore 18.30 presso il Teatro Comunale “Eliodoro Sollima” di Marsala. All’incontro sarà presente anche la coautrice Lidia Tilotta, giornalista del Tgr che ha raccontato nel suo programma “Mediterraneo” su Rai 3, le storie dei migranti approdati nell’isola e di quelli morti tragicamente in mare. Presenterà il direttore di Marsala c’è e itacanotizie.it Vincenzo Figlioli.

L’incontro gode del patrocinio del Comune di Marsala ed è organizzato in collaborazione con la Libreria Mondadori di Piazza della Repubblica e l’Agenzia Communico. Presenti all’evento anche il Consorzio Solidalia, l’Associazione Istantanee, Amici del Terzo Mondo, Archè Onlus, Fondazione San Vito, Libera, FICLU (Club Unesco per Marsala), Marhaba Onlus e Otium.

Venerdì’ 3 marzo alle ore 10.00 Pietro Bartolo e Lidia Tilotta incontreranno gli studenti degli Istituti Secondari Superiori presso l’Istituto Tecnico Agrario “A.Damiani”

 

“Carnevale dei ragazzi 2017 – Divertiamoci con gioia”

MAZARA DEL VALLO – Anche nella Parrocchia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo sabato 26 febbraio 2017 si è festeggiato il Carnevale 2017.

L’evento, organizzato dai gruppi Educatori dell’Azione Cattolica e Catechisti, con il benestare del Parroco don Vincenzo Aloisi, ha coinvolto tutti i ragazzi della parrocchia.

Il Carnevale una volta per la Chiesa Cattolica era considerato un tempo di riflessione e riconciliazione con Dio. Adesso è solo un momento di festa che dà la possibilità alle persone di staccare la spina dai consueti problemi che giornalmente si presentano. Il nome Carnevale deriva probabilmente dal latino medievale carne levare, cioè “togliere la carne” dalla dieta quotidiana, in osservanza del divieto nella religione cattolica di mangiare la carne durante i quaranta giorni di Quaresima.

Ospite particolare della festa è stato il nostro amico “Signor Fans” al secolo Vito Gancitano, diventato famoso in città per i suoi video sulle riflessioni sarcastiche sul modo di fare dei mazaresi, che ha voluto condividere con i ragazzi dell’A.C. il momento di festa.

E’ stato un bel momento di festa condivisa con bambini, ragazzi, giovani e adulti durante la quale la nostra parrocchia ha voluto dare un segnale di gioia, serenità e fraternità nel rispetto di quei valori di fratellanza che in questo periodo il nostro Vangelo ci propone.

Un ringraziamento particolare va alle mamme dei ragazzi che hanno partecipato alla festa offrendo a tutti i partecipanti “le chiacchiere” o per noi mazaresi “scucchiddi” il tradizionale dolce carnevalesco.

Il Carnevale finisce domani martedì che precede il mercoledì delle Ceneri che dà inizio al tempo di Quaresima.

Domenica Quinto Grand Tour Sicilia 2017

CASTELVETRANO – Domenica 26 febbraio inizia il 5° Grand Tour Sicilia 2017, 21° Campionato GranFondo strada, per bici da corsa, per ciclisti Amatoriali, suddiviso in 10 gare che si disputeranno in varie parti della Sicilia e che si concluderà a luglio.

Si parte da Castelvetrano con la prima tappa che si terrà a Triscina, nella via della Magna Grecia, la cosiddetta circonvallazione, a pochi passi dal parco archeologico di Selinunte, con la Cronoprologo che vedrà gli atleti affrontarsi in una cronometro individuale. La gara è suddivisa in due batterie, nella prima, si disputerà il percorso MedioFondo di 14,5 km, mentre nella seconda, il percorso GranFondo di 29 km. Ad organizzare la tappa locale l’asd Dirty Bike Castelvetrano.

Questo Grand Tour, tocca molti posti suggestivi della Sicilia, e questo fa sì che gli atleti che disputeranno le gare, potranno conoscere parti e luoghi della nostra amata Sicilia, che normalmente non andrebbero a visitare. Basti pensare a Scicli, splendida cittadina barocca del ragusano, dove viene girata la fiction “Il commissario Montalbano”, per poi passare a Triscina, Castelvetrano e Selinunte nel Trapanese con le sue due prove, continuando con Vittoria, altra cittadina del ragusano e via via seguendo, andando poi nel palermitano con Isola delle Femmine, Cinisi e le alte Madonie con tutti i suoi stupendi e suggestivi paesini, il siracusano con Floridia, il messinese con Patti e il catanese con l’Etna.

 

Si è’ riunito il gruppo piano del Distretto sociosanitario D54

CASTELVETRANO – Il Sindaco di Castelvetrano Felice Errante jr. ha delegato l’assessore ai Servizi Sociali, Giovannella Falco a presiedere i lavori della riunione del gruppo piano del Distretto socio sanitario D54 che comprende i comuni di Castelvetrano come capofila e Campobello di Mazara, con l’assessore Bartolomeo Dilluvio, Partanna con l’assessore Noemi Maggio, Poggioreale con l’assessore Antonino Nicolicchia, Salaparuta, con il vice-sindaco Gregorio Roccaforte e Santa Ninfa, con l’assessore Silvana Glorioso e l’Azienda Sanitaria Provinciale con Enrico Virtuoso.

All’ordine del giorno la definizione dei tavoli tematici di concertazione distrettuali, la definizione della seconda e terza annualità del piano di zona, la definizione del percorso di concertazione e dialogo con le parti sociali, e l’attuazione delle linee guida per le politiche sociali e socio-sanitarie del Fondo Nazionale per le Politiche Sociali, poiché secondo le nuove direttive nazionali è prevista la concertazione con gli Enti del privato sociale presenti nel territorio distrettuale. Erano presenti infatti anche Don Baldassare Meli per la Caritas, Vincenzo Pugliesi per la cooperativa Talenti e Benedetto Atria per la cooperativa Starbene. Nel corso dei lavori si è definita la composizione di 5 tavoli tematici che dalla prossima settimana inizieranno a lavorare, 3 saranno dedicati all’area di responsabilità familiare, 1 per l’area minori e 1 per l’area anziani.

Firmato protocollo d’intesa con l’associazione Sicilia in treno

CASTELVETRANO – Il Sindaco di Castelvetrano Felice Errante jr. ha stipulato ieri (24 febbraio) il protocollo d’intesa con il presidente dell’Associazione “Sicilia in Treno”, ing. Andrea Bernasconi per il ritorno dell’esercizio ferroviario a scopo esclusivamente turistico della linea a scartamento ridotto da Castelvetrano a Selinunte sino al ponte in ferro sulla foce del fiume Belice.

All’incontro era presente anche l’ing. Fabio Settimo Marineo che è uno degli storici promotori di questa associazione di cultura ferroviaria che è stata fondata con la finalità, tra le altre, di promuovere il recupero e la rivalutazione dei sistemi ed infrastrutture di trasporto su rotaia, di singole linee o di reti, ferroviarie e tranviarie, presenti sul territorio siciliano, anche al fine dello sviluppo turistico culturale dei comprensori attraversati.

La predetta associazione è particolarmente attiva nel nostro territorio e, tra i soci fondatori, molti sono da anni impegnati a specifiche attività volte al recupero dei rotabili storici a scartamento ridotto tuttora preservati presso il Deposito della stazione di Castelvetrano ed alla realizzazione del sogno di riavviare questo storico tragitto. La stipula di questo protocollo sarà propedeutica ad un incontro con i responsabili della Ferrovie dello Stato Spa, che si terrà nelle prossime settimane a Roma, proprio per illustrare il progetto che sarà poi inseririto nella linea di finanziamento prevista nell’ambito del PO FESR Sicilia 2014/2020 – Agenda Urbana Sicilia Occidentale per realizzare l’intervento di ripristino della tratta collegante la Stazione di Marinella di Selinunte col “Ponte di ferro” sul fiume Belice.

In pagamento solo ora gli emolumenti per i componenti dei seggi del Referendum del 4 dicembre

CASTELVETRANO – La prossima settimana saranno emessi i pagamenti degli emolumenti per coloro che hanno prestato servizio presso i seggi elettorali, in occasione del referendum dello scorso 4 dicembre. Gli aventi diritto potranno recarsi, muniti di documento di riconoscimento in corso di validità presso la sede della tesoreria comunale, agenzia del Credito Siciliano che si trova nella via Vito Lipari n°6.

L’amministrazione comunale di Partanna ha donato 3 defibrillatori

PARTANNA – Sono stati consegnati nella giornata di domenica 19 febbraio 2017 presso le Scuderie del Castello Grifeo nel corso della “Festa del Donatore” organizzata dall’AVIS di Partanna, n.° 3 defibrillatori che saranno nella disponibilità della volante della Polizia Municipale, dell’Istituto Comprensivo ”Rita Levi Montalcini” e della Società Sportiva ”FCD Belice Sport”, dove praticano attività sportive numerosissimi bambini della scuola calcio “Nino Daì”.

Questa iniziativa punta alla prevenzione dei rischi cardiovascolari e mira ad aumentare la consapevolezza e la responsabilità alle nuove generazioni in materia di salute anche nel rispetto delle normative di sicurezza nello sport.

I defibrillatori sono stati consegnati direttamente dal Sindaco Nicolò Catania, nelle mani della dott.ssa Doriana Nastasi, Comandante della Polizia Municipale di Partanna, della Dirigente Scolastica prof.ssa Vita Biundo e della Presidente della società sportiva ”FCD Belice Sport” Roberta Tusa.

Grande soddisfazione del Sindaco Catania che così dichiara: “Questa donazione non rappresenta solo un’alleanza tra sport e salute, ma è un importante passo avanti per la sicurezza dei cittadini, degli alunni delle scuole e di chi pratica sport. La maggiore consapevolezza dell’opinione pubblica sull’importanza della presenza dei defibrillatori nei luoghi pubblici, nei luoghi di aggregazione ormai è diventata una consuetudine corretta ed anche questa Amministrazione non poteva non essere puntuale nella donazione di questi importanti apparecchi salvavita”.