Monthly Archives: Dicembre 2017

Eletto il Coordinamento del Movimento Giovanile della Sinistra (Mgs) in Sicilia

PALERMO – Si è svolta nei giorni scorsi ad Enna la prima riunione regionale del Movimento Giovanile della Sinistra (MGS), organizzazione giovanile di Articolo Uno-MDP. L’incontro, che ha visto la presenza delle rappresentanze giovanili delle varie province siciliane e del nazionale, ha ufficializzato la costituzione di MGS in Sicilia.

Durante l’incontro è stato eletto un coordinamento regionale provvisorio, che si occuperà di guidare l’organizzazione giovanile regionale fino a congresso e di promuovere la campagna elettorale a sostegno della lista “Liberi e Uguali con Pietro Grasso” per le elezioni politiche del 2018 mediante il lancio delle campagne nazionali, relative al mondo del lavoro, dei saperi e dei diritti civili, e di 5 assemblee territoriali tematiche generazionali.

Il coordinamento regionale, provvisoriamente di 14 componenti, nel quale ci sono un comitato esecutivo di 5 persone ed i riferimenti territoriali, sarà così composto: Lillo Colaleo, componente del comitato nazionale; Leandro Bianco, Francesco Navarra, Salvatore Trovato, Giuseppe La Porta e Francesco Ratto, in quanto componenti del neo formato comitato regionale; Cristina Palazzolo (Palermo), Adriano Licata (Enna), Guglielmo Marziano (Catania), Antonino Landro (Siracusa), Carmelo Di Bona (Ragusa), Francesco Miccichè (Agrigento), Giuseppe Barresi (Messina), Antonino Di Dia (Trapani), in quanto referenti dei livelli provinciali. Nelle prossime settimane si svolgeranno assemblee e consultazioni provinciali per allargare e rafforzare la composizione del coordinamento.

«L’idea è quella di costruire un soggetto generazionale a sostegno del progetto di Liberi e Uguali con Pietro Grasso – queste le parole di L. Colaleo, nominato lo scorso 15 dicembre componente del comitato nazionale – ed il coordinamento, che è provvisorio, è solo un piccolo passo a conclusione di un percorso che ci aveva già visti attivi negli scorsi mesi, tra regionali, iniziative e la partecipazione a Marina di Pisa. Ora bisogna lanciare il prossimo obiettivo: lanciare la sfida sui contenuti, su lavoro, diritto allo studio e politiche sociali, ed allargare MGS a tutti coloro i quali si ritrovano nel percorso di Liberi e Uguali».

 

Al via la stabilizzazione dei precari del Comune

PARTANNA – A seguito della direttiva del primo dicembre indirizzata ai dirigenti comunali dal sindaco Nicola Catania, la Giunta municipale ha approvato la delibera per l’avvio delle procedure di stabilizzazione dei precari del Comune. Si tratta di 72 unità di personale con contratto a tempo determinato e parziale, tutti provenienti dal bacino dei lavoratori socialmente utili impegnati in progetti di pubblica utilità attivati dal Comune o da enti privati. L’ente locale, fra i primi ad approvare la misura di stabilizzazione, rifacendosi alla legge regionale 27/2016, all’art.20 del decreto legislativo 75/2017 e al cosiddetto “decreto Madia” con successiva circolare del ministero della Semplificazione n.3/2017 del 23/11/2017, ha avviato l’iter. Le procedure di stabilizzazione, che partiranno dal primo gennaio 2018, sono state comunicate in un incontro formale con le organizzazioni sindacali e i rappresentanti dei lavoratori nel corso del quale sono state illustrate le modalità, la tempistica e i criteri procedurali che si intende perseguire per dare attuazione al processo di stabilizzazione. Dalle verifiche dell’amministrazione comunale le risorse finanziarie disponibili sono sufficienti all’assunzione a tempo indeterminato di tutti i precari attualmente in servizio presso l’ente e che risultano in possesso dei requisiti previsti dall’art.20 del d.lgs 75/2017. In particolare l’assunzione dei dipendenti rientranti nei profili di categoria C e D, avverrà mediante concorso riservato con svolgimento di una prova scritta a risposta multipla e di un colloquio. La stabilizzazione avverrà con contratto a tempo indeterminato e part-time, per un numero di ore non inferiore a quello in essere con il medesimo lavoratore al 31 dicembre 2015. La regolarizzazione dei profili professionali sarà subordinata all’emanazione dei decreti di finanziamento della Regione siciliana. Soddisfatto il sindaco del Comune di Partanna Nicolò Catania. “Partanna – precisa – si conferma il comune apripista nel percorso di stabilizzazione dei precari. A dare impulso alla deliberazione la direttiva che ho indirizzato lo scorso primo dicembre ai dirigenti finalizzata all’avvio delle procedure dopo aver atteso la pubblicazione della circolare sulla Semplificazione del 23/11/2017. Abbiamo preferito lavorare in maniera seria e senza grandi proclami – prosegue – per arrivare ad un risultato tangibile e concreto che possa finalmente dare delle prospettive certe al personale contrattista della nostra amministrazione. Persone che da anni vivono in stato di precarietà e in condizioni a dir poco esasperanti. Ringrazio per il risultato ottenuto il segretario generale Bernardo Triolo, il responsabile del personale dottor Battaglia, e tutti gli altri dirigenti che hanno collaborato attivamente e in armonia con l’amministrazione comunale per raggiungere l’obiettivo fissato dalla direttiva e nello stesso tempo hanno creato un utile e positivo momento di confronto con segretari comunali e dirigenti di altri comuni”.

 

La santaninfese Deborah Chiaramonte nello staff dello Zecchino d’Oro, sessantesima edizione

SANTA NINFA – Quest’anno il Festival dello Zecchino D’Oro, in occasione dei suoi 60 anni, ha visto la direzione artistica di Carlo Conti, la direzione musicale del maestro Giuseppe Vessicchio e la presenza di Topo Gigio, tanto amato dai bambini.

Per il quarto anno consecutivo la nostra conterranea santaninfese Deborah Chiaramonte ha fatto parte dello staff degli animatori, e per la prima volta le è stato assegnato il ruolo di assistente di danza ai coreografi Rai per le diverse performance delle piccole ballerine, esibitesi durante le puntate trasmesse in diretta su Rai1. La conduzione è stata affidata alla presentatrice della “Vita in Diretta” Francesca Fialdini e dal duo comico Gigi e Ross dal programma “Sbandati”, “Zelig Off”e “Made in Sud” .

Oltre alle dodici canzoni in gara dei solisti, accompagnate dal Coro Mariele Ventre diretto da Sabrina Simoni, lo Zecchino ha visto la presenza di parecchi ospiti televisivi come Cristina D’Avena, Lino Banfi, Caterina Balivo, Gaetano Curreri (cantante degli Stadio), Chiara Tortorella (figlia del mitico Ciro Tortorella), Gabriele Cirilli, il cantante Thomas, Sergio Sylvester e Alessio Bernabei della trasmissione “Amici”, Massimo Lopez, la cantante Chiara, Roberta Lanfranchi, il rumorista Dario Bandiera, Lodovica Comello, il conduttore Alessandro Greco, l’attrice palermitana Roberta Giarrusso, Orietta Berti, la moglie di Roul Bova Rocio Munoz Morales, lo chef Bruno Barbieri e tanti altri ancora.

Tra i giurati dell’ultima puntata è stato presente anche il celebre presentatore Rai Carlo Conti, che ha presentato la serata dell’8 dicembre, svoltasi a Roma, dedicata alle 60 edizioni dello Zecchino D’Oro con protagonisti Beppe Fiorello, Arisa, Anna Tantegelo, Nino Frassica, Marco Masini, Patty Pravo, Laura Chiatti, Claudia Gerini, Cristina D’Avena, Chiara, Bianca Guaccero, Tullio Solenghi, Massimo Lopez e Sergio Friscia.

Per Deborah è stata un’esperienza ancora una volta ricca e gratificante, anche perché a partire da ottobre 2017 segue il percorso delle piccole ballerine dell’Accademia di danza dell’Antoniano di Bologna.

Deborah ha preso parte anche alle due puntate televisive, dedicate allo speciale del Natale, andate in onda sempre su Rai 1 nei giorni del 24 e 25 dicembre, presentate da Chiara Tortorella e Paolo Belli di “Ballando con le stelle”. Tra gli ospiti più importanti: Valerio Scanu, Milly Carlucci, Raimondo Todaro insieme agli altri ballerini professionisti, direttamente dal programma “Ballando con le Stelle”.

La nostra redazione auspica un brillante proseguimento di carriera nel campo artistico alla ballerina Deborah Chiaramonte.

Con la cantante Orietta Berti

Con l'attrice palermitana Roberta Giarrusso

Alessandro Greco (Furore, furore, furore nan na na)

9 dicembre Carlo Conti

Rosanna Talluto alla Ludos Calcio Femminile Palermo

TERRASINI – Il difensore classe 2001 Rosanna Talluto passa definitivamente dall’Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini alla Ludos Palermo, società con esperienza trentennale nel calcio femminile. La firma ieri (29 dicembre) a Palermo sotto gli attenti occhi della presidentessa Cinzia Valenti e del dirigente terrasinese Piero Randazzo.

Nei sei anni di permanenza con la Renzo Lo Piccolo, Rosanna ha messo al braccio la fascia di capitano delle formazioni pulcini, esordienti, giovanissimi provinciali e regionali, oltre ad indossare le maglie della Rappresentativa Regionale Siciliana U15 e quella della Nazionale Italiana femminile U15.

Terminato quindi il settore giovanile con una società maschile, la calciatrice inizia oggi quello femminile mettendosi a disposizione fin da subito dell’allenatrice Antonella Licciardi.

A Rosanna Talluto e alla Ludos Calcio Femminile Palermo le migliori soddisfazioni sportive da parte della presidentessa Clara Abbate, del direttore tecnico Vincenzo Lo Piccolo e di tutta l’Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini.

 

Palermo con il favoloso Circo di Lidia Togni

PALERMO – Le grandi e suggestive attrazioni, premiate al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo, sono al centro del nuovo e favoloso show che Lidia Togni, la Signora del Circo Italiano, organizzatrice di grandi eventi e da anni alla ricerca di spettacoli innovativi, ha allestito in esclusiva per il pubblico palermitano, in occasione delle prossime festività natalizie.

Il Circo Lidia Togni con la grande città viaggiante sarà dal 7 dicembre 2017 al 29 gennaio 2018 in Viale dell’Olimpo a Palermo.

Per due mesi la città di Palermo, sarà come Montecarlo, sede del celebre festival circense, dove sono state premiate le attrazioni presenti nella nuova produzione di casa Togni. Star della pista, Vinicio Togni Canestrelli, figlio di Lidia e direttore del complesso circense, universalmente riconosciuto come il più esperto e prestigioso addestratore a livello internazionale. Vinicio è al centro della pista con la straordinaria giostra equestre, premiata con il Clown d’Argento dalla Principessa Stephanie di Monaco, al Festival del Circo di Montecarlo e con la Medaglia commemorativa della Presidenza della Repubblica Italiana al Festival del Circo d’Italia, Città di Latina.

Un’attrazione che mette in risalto la perfetta simbiosi tra uomo e cavallo, anche con spettacolari figure di alta scuola di equitazione, con la presenza di ben 30 esemplari di diverse razze: lipizzani austriaci, frisoni olandesi, crioli argentini, palomini lusitani e ponies dello Shetland: un record mondiale per un circo! Vinicio, sempre alla ricerca di novità, quest’anno presenta, con grande maestria, animali di bellezza unica come i leoni bianchi. Anche quest’attrazione è stata premiata al Festival del Circo di Montecarlo e, lo scorso anno, al Festival del Circo d’Italia Città di Latina. Qui Vinicio ha ricevuto il premio del SIAC, il Sindacato degli Addestratori d’Europa.

Il cast artistico è di prim’ordine e di levatura internazionale. In pista: Giampaolo Maltese con il suo pupazzo “Johnny” in una inimitabile performance di ventriloquia. Maltese nella sua esibizione, unisce le suggestioni tipiche del ventriloquismo, ad una vis comica straordinaria; i “Diavoli Latini” acrobati spericolati alla ruota della morte al ritmo di melodie sudamericane; la troupe “Murcia” funamboli a grande altezza da cardiopalma; gli esilaranti clowns Lele’, Remachin, Viny, Pin Pin e Cornettin; il verticalista Christian Ferney con esibizioni di forza fisica ed abilità; la contorsionista Mayerly che grazie ad un’insolita flessibilità del corpo riesce ad eseguire pose uniche con grande forza ed eleganza. Ad accompagnare gli spettatori, alla scoperta del mondo magico del circo, quello della pura tradizione di casa Togni, c’è il clown bianco Marcello, una figura di quelle immortalate dal grande regista Federico Fellini nei suoi celebri film.

Per il pubblico palermitano, dunque, le festività natalizie saranno caratterizzate dalla presenza del grande Circo Lidia Togni con uno show entusiasmante, coinvolgente e di estrema qualità che coniuga tradizione ed innovazione, garantito da Vinicio Togni.

Gli spettacoli si terranno alle 18.00 e alle 21.15 tutti i giorni, con variazioni da consultare nel sito www.circolidiatogni.it

 

Ultimo appuntamento del 2017 all’Otium di Marsala con Giuseppe Cutino e Sabrina Petix  

MARSALA – Venerdì 17 dicembre 2017 alle ore 17.30 all’ Otium di Marsala (via XI Maggio, 43) ultimo appuntamento otioso del 2017, con due ospiti: il regista Giuseppe Cutino e la drammaturga Sabrina Petyx che racconteranno Lingua di cane (ed. il Glifo, Palermo).

Lingua di cane è un breve testo teatrale, frutto di un percorso di scrittura condivisa, nato all’interno di un progetto di residenza teatrale organizzato dal Teatro Garibaldi di Enna.

Si tratta della messa in scena di una traversata di naufraghi, nel corso della quale si apre un bagaglio intangibile, quello delle coscienze che in un contesto non contesto, che in un luogo flessibile, come il viaggio, trovano uno spazio aperto, quasi sconfinato, in cui far emergere riflessioni relative all’uomo e all’umanità a prescindere dalla sua condizione di migrante o residente.

Per cui Lingua di cane, può considerarsi una narrazione che partendo dal tema della migrazione mette a fuoco gli stati di coscienza che dalla inconsapevolezza pervengono alla consapevolezza secondo la modalità di un processo onirico.

Modera Barbara Lottero, intervengono gli editori del Glifo Sarah Di Benedetto e Luca Lo Coco. Letture a cura di Alessia Angileri e Luca Ingrassia. Ingresso libero.

 

Linee guida contro l’endometriosi

BOLOGNA – L’endometriosi è una malattia che si manifesta con dolore pelvico, mestruazioni molto dolorose, disturbi gastrointestinali o urinari durante il ciclo mestruale e riduzione della fertilità. In Italia le donne affette da endometriosi potrebbero raggiungere i 3 milioni, circa il 10% di quelle in età fertile, ma l’assistenza sanitaria è molto frammentata.

Al fine di guidare la pratica clinica, riorganizzare i percorsi diagnostico-terapeutici-assistenziali e informare correttamente le donne, la Fondazione GIMBE ha realizzato la versione italiana delle linee guida del National Institute for Health and Care Excellence (NICE) per la diagnosi e il trattamento dell’endometriosi.

 

Ultima seduta di consiglio comunale

PARTANNA – E’ convocato il consiglio comunale, in seduta d’urgenza, per le ore 10,30 del giorno   29/12/2017 presso i locali dell’aula consiliare di Via del Popolo per la trattazione degli affari di cui al seguente

ORDINE DEL GIORNO

  1. Esame e approvazione della sussistenza dei requisiti d’urgenza della seduta previa nomina scrutatori
  2. Lettura e approvazione verbali sedute precedenti
  3. Comunicazioni
  4. Interrogazioni con carattere d’urgenza
  5. Variazione da apportare agli stanziamenti del bilancio di previsione triennio finanziario 2017/2019 ai sensi dell’art. 175 c. 3, lett. A) e C) del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267
  6. Pignoramento riconoscimento debito fuori bilancio contributo ricostruzione legge 178/76 a favore di TO.VI. s.r.l. e differenza spese di pignoramento. Sentenza n. 1632/16 R.S. emessa dalla Corte di Appello di Appello di Palermo il 14/12/2016. Regolarizzazione somme pignorate.

 

Marsala per 2 giorni capitale dei giovani per il convegno di pg

MARSALA – Da​ ​domani (mercoledì 27) e sino a giovedì 28, la città di Marsala sarà la capitale dei giovani in occasione del primo convegno diocesano di Pastorale giovanile, organizzato al termine dei Cantieri che si sono svolti, durante tutto l’anno trascorso, nelle parrocchie della Diocesi. La due giorni è stata pensata dal Servizio di Pastorale giovanile – guidato da don Giuseppe Inglese – e vedrà iniziative in diversi punti della città. Si inizia domani alle 14,30 con l’accoglienza in piazza Addolorata; ore 16 (cinema Centrale) presentazione del progetto educativo “Abitare con i giovani”, con Michele Falabretti (responsabile nazionale Pastorale giovanile), don Giuseppe Inglese (responsabile diocesano), Pasquale Musso, modera Manuela Cristaldi. Dalle 20 (chiesa del Collegio), spazio ristoro con cena e musica dal vivo. Alle 22 (chiesa madre) Veglia di preghiera “Rabbi dove abiti? Vieni e vedi”, presieduta dal Vescovo. I giovani provenienti da tutta la Diocesi saranno accolti per dormire in chiesa madre, San Matteo, Maria Ss. Ausiliatrice e istituto Genna. Giovedì, alle 8,30 colazione presso chiesa del Collegio; dalle 9,30 Contest Group Talent con la Revival band e don Alessandro Palermo. Dalle 11,30 (chiesa madre) santa messa presieduta dal cardinale di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro e consegna agli educatori del progetto educativo 2017-2021 di Pastorale giovanile. Alle 13 in piazza Loggia, spazio ristoro con pandoro e nutella. La quota di iscrizione costa 5 euro.

Il progetto educativo ha come tema “Abitare con i giovani”, con riferimento al Convegno nazionale ecclesiale di Firenze. «Il progetto rappresenta la fine di un percorso di progettazione scritto e inciso dai giovani per i giovani che sono diventati i veri protagonisti con le loro idee, con i loro bisogni e le loro attese, ma che rappresenta anche l’inizio di una nuova avventura per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Mazara del Vallo» ha ribadito don Giuseppe Inglese, responsabile del Servizio.

 

Alternanza scuola-lavoro: studenti in archivio

MAZARA DEL VALLO – L’informazione e la formazione specifica su tematiche riguardanti le contaminazioni indotte dalle culture e dai credi della Sicilia normanna sono elementi fondamentali per una cultura della tolleranza e dell’integrazione negli ambienti di vita e di lavoro. Su questi presupposti anche quest’anno la Diocesi ha sottoscritto il protocollo di collaborazione col Liceo “G.G.Adria-G.P.Ballatore”, per il progetto di Scuola alternanza-lavoro. In una prima fase i ragazzi saranno guidati dall’esperto di tematiche storico-culturali, l’architetto Mario Tumbiolo. Seguirà poi la fase pratica durante la quale gli studenti assumeranno il ruolo di guida culturale, proponendo ai visitatori diversi percorsi storicoartistici della città. Gli studenti inoltre acquisiranno, durante il loro impegno nella sede dell’Archivio diocesano, competenze e operatività sulle ricerche di archivio e realizzeranno, inoltre, schedatura e inventariazione dei testi.