Monthly Archives: Agosto 2018

Interrogazione delle consigliere Amari e Bianco sull’Ufficio del Giudice di Pace di Partanna

PARTANNA – Pubblichiamo qui di seguito il testo del comunicato che due consiglieri comunali di Partanna (Amari e Bianco) ci hanno inviato in merito all’Ufficio del Giudice di Pace di Partanna.
“Durante il Consiglio Comunale, tenutosi ieri sera 30.08.2018, il Vice Presidente del Consiglio Avv. Mimma Amari unitamente al Consigliere Avv. Maria Bianco hanno presentato all’Amministrazione un’interrogazione avente ad oggetto l’Ufficio del Giudice di Pace di Partanna,ed indirizzata oltre che al Presidene del Tribunale di Sciacca anche a tutti i sindaci facenti parte dell’Unione dei Comuni della Valle del Belice.
Infine hanno chiesto al Presidente del Consiglio di fissare, un appuntamento con il Presidente del Tribunale di Sciacca, al fine di interloquire con lo stesso sulla vicenda.

A seguire il testo dell’interrogazione

Al Sindaco del Comune di Partanna
Sig. Nicolò Catania
e p.c. Al Presidente del Tribunale di Sciacca
Al Sindaco del Comune di Santa Ninfa
Al Sindaco del Comune di Gibellina
Al Sindaco del Comune di Poggioreale
Al Sindaco del Comune di Salaparuta

Oggetto: Ufficio del Giudice di Pace di Partanna

Premesso che l’Ufficio del Giudice di Pace di Partanna è oggi un presidio di legalità importante per il nostro territorio nonché per i Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni della Valle del Belice, soprattutto a seguito della chiusura della Sez. Distaccata del Tribunale di Marsala, avvenuta con la riforma ed il riordino delle circoscrizioni giudiziarie adottate dal legislatore.
Premesso che il Comune di Partanna, si è impegnato ad assicurare a proprie spese il personale ed i locali, per il mantenimento dell’Ufficio, del quale veniva prevista la chiusura in seguito ai tagli della spesa pubblica attuati dal governo nazionale.
Premesso che anche i Sindaci dei comuni limitrofi, che rientrano nella medesima circoscrizione giudiziaria, si erano impegnati, ad oggi soltanto verbalmente, al mantenimento dell’Ufficio del GdP.
Tutto ciò premesso occorre segnale che la carenza di personale idoneo e correttamente abilitato e formato allo svolgimento delle mansioni di tale Ufficio, oggi i dipendenti che assolvono queste funzioni non sono stati preventivamente formati, ha determinato nel tempo un costante disservizio di fatto provocando rallentamenti e ritardi nell’amministrazione della giustizia, disagi, soprattutto nel mese di luglio 2018, nella trattazione delle udienze penali, disagi e disservizio nelle cancellerie dove si assiste spesso nelle concrete difficoltà del personale ad accettare e depositare atti, costringendo gli avvocati a recarsi direttamente presso il Tribunale di Sciacca.
Considerato che da giorno 3 Settembre c.a. riprenderà a pieno ritmo l’attività giudiziaria di tale ufficio, si interroga:
– codesta Amministrazione sulle intenzioni e soluzioni al fine di garantire un effettivo servizio dell’Ufficio del GdP;
-se l’Amministrazione ha provveduto a chiedere al Presidente del Tribunale di Sciacca un corso di formazione per i dipendenti che intende assegnare e/o ha già assegnato a tale Ufficio;
– se ha sollecitato i Sindaci dei Comuni che usufruiscono di tale presidio, a collaborare fattivamente al fine di garantire il mantenimento dell’Ufficio del Giudice di Pace di Partanna.
Si chiede l’invio di tale interrogazione al Presidente del Tribunale di Sciacca, nonché ai Sindaci dei seguenti comuni: Santa Ninfa, Gibellina, Salaparuta, Poggioreale.
Si chiede la trattazione in Consiglio Comunale ed altresì risposta orale e scritta.

Il Vice Presidente del Consiglio
Avv. Mimma Amari

Il Consigliere
Avv.Maria Bianco”

L’acqua a Marinella di Selinunte si butta al vento

MARINELLA DI SELINUNTE – In un periodo dell’anno in cui l’acqua è ritenuta più necessaria per gli usi più ampi che se ne fa (docce più frequenti, wc più usati per l’accresciuta popolazione estiva, ecc.) dà più fastidio pensare che qualche tubo dell’acquedotto si sia rotto e che riversi il suo prezioso contenuto in mezzo alla strada. Proprio questo avviene da più giorni in pieno centro (in via Marco Polo) a Marinella e sono tanti i turisti, villeggianti e non, che si fermano a commentare lo spreco continuo che viene fatto dell’acqua. Nessuno, infatti, di chi dovrebbe provvedere, dopo tanti giorni, è ancora intervenuto. Si lascia così anche decadere ulteriormente l’immagine “turistica” della borgata marinara.

“La parola difficile, la poesia di Francesco Piccininno”, settimo e ultimo appuntamento della rassegna letteraria Terrazza d’Autore.

VALDERICE – L’ultimo appuntamento dell’edizione 2018 di “Terrazza d’Autore” – in programma sabato 1 settembre alle 18.30 al Molino Excelsior di Valderice – è dedicato alla riscoperta di un autore del territorio trapanese, il poeta e intellettuale Francesco Piccininno (1925-1970) di Partanna.
“La parola difficile” è il titolo dell’antologia di testi scelti, tratti dalle raccolte edite dal poeta (e ormai introvabili), pubblicata a cura del nipote Gaspare Panfalone che, sul filo di una memoria familiare e di un’appassionata frequentazione della poesia, ha voluto ridare voce ad un autore di grande modernità e profonda cultura, troppo presto scomparso.
“Una poesia, quella di Piccininno – sottolinea Stefania La Via, curatrice dell’incontro – che porta in sé il peso e la forza della parola attentamente scelta e soppesata e la capacità del poeta di razza di cogliere le epifanie del reale attraverso le pieghe dolorose dell’esistenza e di restituirci con i suoi versi la consapevolezza del mondo”.
Un autore, quindi, che merita di essere conosciuto e, per così dire, riscoperto, una poesia che ha ancora molto da raccontarci su di noi e sull’oggi.
Nel corso della presentazione Stefania La Via dialogherà con Gaspare Panfalone. Darà voce ai testi Ornella Fulco. L’ingresso è gratuito.

Rachela Santoro è Miss Estate Mediterranea – Santa Ninfa

SANTA NINFA – La selezione Regionale del Concorso Nazionale “Miss Estate Nazionale” edizione 2018, giunto alla III edizione, gemellata al Trofeo “Baby Art Show” di Deborah Chiaramonte, è stata organizzata nella Piazza Libertà giovedi 23 agosto, con il patrocinio del Comune di Santa Ninfa.

La serata è stata allietata da tante 15 aspiranti modelle che hanno sfilato in pantaloncini jeans, t-shirt e cappellino, in bikini, in abiti casual, vintage ed eleganti e in costume intero, da circa 50 bambini/e e dalla presenza di personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport.
Hanno partecipato alla kermesse il ballerino di “Amici” Antonino Fiore, l’attrice Taylor Cucuccio, la cantante Zaira Di Grazia, le sorelle Anfuso, la piccola attrice ballerina Matilde Sofia Fazio, il cantante Maurizio Indelicato con la sua band, e la scuola di ballo Fitness Story del maestro Giovanni Giustiniano.

ginevra 1.0 DSC_5126 (2)I bimbi e ragazzini che hanno partecipato alla XI Edizione del “Trofeo Baby Art Show” di Deborah Chiaramonte sono stati la baby influencer Consuelo Lombardo di Marsala, Salvatore Pilizzi di Petrosino, Nicoletta Badalucco di Trapani, Adele Iarelli di Mazara del Vallo, Alessia Maria Favazzo di Sant’Agata di Militello, Vito Denaro di Mazara del Vallo, Chiara Marchinciglio di Trapani, Giuseppe Pio Civico di Sambuca di Sicilia, Alfonso Giuseppe Lazzara di Castelvetrano, Asia Casano di Marsala, Lara Tamburello di Santa Ninfa, Iside Bianca Mirici Cappa di Capo d’Orlando, Samuele Serio di Palermo, Matilde Russo di Santa Ninfa, Emily Amodeo di Alcamo, Tommaso Biondo di Santa Ninfa, Sofia Quinci di Mazara del Vallo, Anna Miriam di Carlo di Campobello di Mazara, Rebecca Maria Patrizia Di Gregorio di Menfi, Desirèe Marchinciglio di Trapani, Carmen Felicetti di Mazara del Vallo, Evelyn Notaro di Partanna, Adele Giordano di Santa Ninfa, Miriam Lamberti di Castelvetrano, Gabriele Tamburello di Partanna, Isabella Nuccio di Campobello di Mazara, Sveva Bonsignore di Mazara del Vallo,Federico Romano di Campobello di Mazara, Sofia Risalvato di Castelvetrano, Silvia D’Angelo di Mazara del Vallo, Valerio Nuccio di Campobello di Mazara, Giulia Quinci di Mazara del Vallo, Vitalba Dales di Trapani, Giorgia Asaro di Mazara del Vallo, la piccolissima Noelia Pulizzi di Petrosino e la baby Model 2017 Asia Mistretta di Alcamo.
Nel corso della manifestazione è stata premiata Deborah Chiaramonte dall’Assessore Sport Turismo Spettacolo Rosario Pellicane con targa ricordo, dal prof. Salvatore Ginevra, coordinatore della “New Production” organizzatrice della kermesse, con Regalo offerto dalla Gioielleria del dott. Giuseppe D’Arienzo.
In riferimento al Concorso Nazionale Miss “Estate Mediterranea” e Miss “Una Star per lo Spettacolo” hanno vinto la manifestazione le seguenti modelle:
• Rachela Santoro 17 anni di Palermo, alta, studentessa del Liceo Scientifico, ha acquisito la fascia di Miss Estate Mediterranea ed il diritto di partecipare alla Finale Nazionale del prossimo Novembre.
• Sarah Castelli 18 anni di Castelvetrano, studentessa del Liceo Scienze Umane “G. Gentile”. di Castelvetrano ha acquisito il diritto di partecipare alla finale Nazionale di Novembre;
• Carlino Alessia 16 anni di Sciacca, studentessa del Liceo Scienze Umane di Sciacca, ha acquisito il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Novembre;
• Mirella Gaspar 25 anni di Sambuca alta, di nazionalità Rumena, ha vinto la fascia di Venere D’Italia ed ha acquisito il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Cirò Marina dal 13 al 16 settembre.
• Virginia Messina, 18 anni, di Campobello di Mazara studentessa dell’Istituto Tecnico Commerciale “G.B. Ferrigno” di Castelvetrano ha vinto la fascia di Miss Venere D’Italia ed il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Cirò Marina
• Masha Mirici Cappa 14 anni di Sant’Agata di Militello, studentessa, ha vinto la fascia di Miss “Una Star per lo Spettacolo” ed il diritto di partecipare alla finale Nazionale di Montecatini Terme dal 30 agosto al 2 settembre;
• Giorgia Martorana 14 anni di Palermo, studentessa del Liceo Scientifico Scienze Applicate, ha acquisito la fascia di “Una Star per lo Spettacolo” ed il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Montecatini Terme che si terrà dal 30 agosto al 2 settembre;
• Jennifer Borrello 14 anni di Palermo, studentessa del Liceo Artistico, ha acquisito la fascia ed il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Novembre
• Riconoscimenti importanti per altre 2 bellezze mediterranee Aurora Ardizzone 18 anni di Menfi che parteciperà alla finale nazionale di Montecatini dal 30 agosto al 2 settembre e Ludmilla Cammareri 16 anni che parteciperanno alla finale nazionale di Miss Un volto per la Tv che si svolgerà in Sicilia presso il villaggio di Oliveri.
Hanno presentato la serata Antonio Fiore, coadiuvato dall’attrice Taylor Cuccuccio, dalla valletta Giorgio Monticciolo e dai paggetti/valletti Salvatore Guarrasi e Jennifer Amodeo.
Le coreografie sono state curate da Amalia Casabianca di Erice.
La scenografia della passerella e del palco è stata curata dal titolare del negozio “L’Arcobaleno dei Fiori” di Vincenzo Titone di Castelvetrano;
Fotografi ufficiali della kermesse sono stati Roberto Stella e Giovanni Giustiniano,
La serata è stata organizzata dallo staff dell’Associazione Culturale Sportiva New Production del prof. Salvatore Ginevra e dallo staff del Trofeo “Baby Art Show”.

Nella foto di copertina: Salvatore Ginevra Patron, Virginia Messina Miss Venere d’Italia, Amalia Casabianca coreografa, Mirela Gaspar Miss Venere D’Italia, Gaspare Lombardo, Deborah Chiaramonte, Rosario Pellicane Assessore allo Sport Turismo e Spettacolo.
Nell’altra foto, da sx: Jennifer Borrello, Sarah Castelli Miss Estate Mediterranea 2^ class., Amalia Casabianca coreografa, Rachela Santoro Miss Estate Mediterranea/Santa Ninfa, Alessia Carlino Miss Estate Mediterranea 3^ class. Salvatore Ginevra Patron, Rosario Pellicane Assessore Sport Turismo e Spettacolo, Deborah Chiaramonte coreografa e titolare del Trofeo Baby Art Show.

Al via la prima edizione del Pantelleria doc festival

PANTELLERIA – Tutto pronto per la prima edizione del Pantelleria Doc Festival. Tante le attività alla Pellegrino, tra le cantine consorziate partecipanti, per scoprire l’isola dove nasce il celebre Passito: vendemmia, visite in cantina, degustazione verticali del passito Nes, escursioni in bici, dopocena “Passiti e meditazione” in terrazza e wine party.

Il legame profondo tra la famiglia Pellegrino e Pantelleria inizia nel 1992, anno di fondazione della cantina di vinificazione sulla via che oggi porta il nome del fondatore Carlo Pellegrino. In occasione della prima edizione del Pantelleria Doc Festival, il più grande evento dedicato alla scoperta dell’isola e dei suoi vini Doc, che dal 31 agosto al 9 settembre animerà l’isola, enoturisti e appassionati del buon bere potranno visitare la cantina e scoprire tutti segreti sui vini di Pellegrino ottenuti dalle uve di zibibbo, il vitigno principe di Pantelleria, coltivato con la tecnica dell’alberello pantesco, oggi riconosciuta patrimonio Unesco dell’Umanità.

Esaltare il potenziale turistico dell’isola così come non era mai stato fatto: questo, l’obiettivo principale del Festival organizzato e promosso dal Consorzio vini di Pantelleria DOC, in collaborazione con il consorzio turistico dell’isola Pantelleria Island. Natura, sport, cultura, enogastronomia, eventi mondani, sono gli ingredienti che compongono e che danno colore a un programma di dieci giorni, in cui i vini di Pantelleria sono il trait d’union. Il Festival innesterà il proprio racconto sulla viticoltura eroica, simbolo stesso di Pantelleria, distribuendosi in una miriade di eventi che, partendo dalla scoperta del territorio e dei suoi prodotti, restituiranno una fotografia d’insieme unica, espressione di una sinergia autentica tra vino e turismo.

“Il termine viticoltura eroica – spiega Benedetto Renda, presidente del Consorzio vini di Pantelleria DOC e amministratore delegato di Cantine Pellegrino – non è utilizzato a caso, o arbitrariamente. Produrre vino a queste latitudini, che si tratti di passito, vini secchi o spumanti, è una vera propria impresa eroica: in media, infatti, a Pantelleria occorre più del triplo del tempo di lavoro che si richiede in altre realtà territoriali. Le condizioni geografiche estreme, l’orografia dei terreni in forte pendenza, il vento che soffia costante, le limitate disponibilità di manodopera, la scarsità di piogge e l’assenza di sorgenti d’acqua dolce rendono l’attività dei vignaioli un miracolo continuo, premiato dalla qualità di vini che non hanno eguali in tutto il panorama enologico”.

Il programma delle attività di Pellegrino:
• Sabato 1 settembre (ore 19:30 – 20:30) si inizia con la degustazione verticale (vale a dire diverse annate dello stesso vino) di Nes, pluripremiato passito di Pantelleria e punta di diamante della produzione di Pellegrino sull’isola, che quest’anno celebra il suo ventennale.
• Lunedì 3 settembre (ore 9:30 – 11:30) è invece il momento dell’escursione in vigna per assistere da vicino alla vendemmia e conoscere dal racconto dei vecchi contadini le tecniche di una viticoltura eroica il cui valore è stato riconosciuto anche dall’Unesco, che ha accolto nel 2014 la pratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria tra i Patrimoni Immateriali dell’Umanità. Al termine seguirà la degustazione in cantina dei vini prodotti a Pantelleria.
• Giovedì 6 settembre (ore 9:30 – 12:00), per gli amanti della mountain bike, Pantelleria Island organizza un’escursione in bici attraverso percorsi che esploreranno l’interno e la costa dell’isola toccando i punti di maggior interesse archeologico e naturalistico con arrivo da Pellegrino e degustazione finale (prenotazione obbligatoria Pantelleria Island: 0923/911266-912695).
• Sempre nella giornata di giovedì 6 settembre (ore 23), Pellegrino organizza, nella bella terrazza vista mare della sua cantina, il dopocena Passito e Meditazione.
• Tutti i giorni (ore 18:00 – 19:30) della manifestazione la cantina di Pellegrino in Contrada Kuddie Rosse è aperta alle visite guidate con degustazione.
Per partecipare alle attività organizzate presso Cantine Pellegrino è necessaria la prenotazione al numero 0923/912730.

Sarà poi possibile degustare i vini di Pellegrino al Castello, durante gli aperitivi (ore 19-21), le cene (ore 21-23) ed i dopocena (ore 22,30-23.30) organizzati ogni sera nei più importanti Ristoranti dell’isola.
Tre infine le degustazioni tecniche guidate (prenotazione obbligatoria Pantelleria Island: 0923/911266-912695) organizzate dal Consorzio al Castello. In occasione del Pantelleria Doc Festival, il Castello diventa infatti sede di seminari, perfomance, mercato pantesco e degustazioni guidate, per conoscere più da vicino i vini Doc e gli altri prodotti tipici dell’isola (31 agosto e 3,5,8 settembre / ore 18:00 – 23:00).

Con Pantelleria Doc Festival le notti del sabato si accendono di musica, vino e divertimento grazie ai Wine Party al Lounge Bar Sesiventi (sabato 1 settembre dalle ore 23) e al ristorante Altamarea (sabato 8 settembre dalle ore 23) che costringeranno gli amanti delle feste a fare le ore piccole.

In carcere l’esperienza di carità con i volontari milanesi

CASTELVETRANO – in carcere l’esperienza di carità con i volontari milanesi
Quattordici ragazzi della provincia di Milano hanno vissuto anche quest’anno un’esperienza di carità – su iniziativa della Caritas diocesana – nel carcere di Castelvetrano. Accolti e accompagnati dalle suore di Carità (dette di Maria Bambina), i giovani hanno condiviso l’esperienza dentro le mura della casa circondariale insieme ai detenuti. In carcere hanno incontrato il comandante della Polizia Penitenziaria Linda De Maio, l’educatrice Selenia Conigliaro e poi l’incontro con i carcerati, insieme, tra gli altri, al direttore della Caritas diocesana Girolamo Errante Parrino. I detenuti sono 65 ma solo 30 di loro durante l’anno partecipano ai laboratori di scrittura e lettura e ai laboratori artistici, organizzati dai volontari, con il materiale offerto dalla Caritas.
«A noi si è aperto un mondo sconosciuto – ha detto Davide, uno dei volontari arrivati dalla Lombardia – il rumore delle porte di ferro che si chiudevano dietro le nostre spalle ci ha fatto capire che la vita dentro il carcere è molto diversa da quella esterna. Siamo stati accolti con simpatia e affetto dai ragazzi detenuti, che chiedevano solo di passare un po’ di tempo insieme per colorare la loro giornata e fra risate e canzoni piano piano ci hanno aperto il loro cuore e mostrato le loro ferite e le cicatrici e la loro voglia di riscatto».
«Essere detenuto non è solo un castigo per riflettere sugli sbagli commessi, è anche perdita di odori di emozioni che una persona prova in libertà. Quando si è detenuti da molto tempo, arriva il giorno in cui ti rendi conto che le tue suole delle scarpe sono pulite mentre le scarpe delle volontarie hanno preso il colore dell’asfalto. Confrontarti con persone giovani che lasciano la propria famiglia a migliaia di chilometri di distanza, per venire in carcere, ti fa capire che fuori c’è tanta umiltà e voglia di amare il prossimo» ha testimoniato Rino, uno dei detenuti. Un momento molto toccante e di fraternità cristiana è stato quando don Nicola Altaserse ha celebrato la santa messa in carcere alla presenza dei detenuti e dei volontari, ricordando che Gesù ha posto la visita ai carcerati e l’accoglienza degli immigrati, tra le opere di misericordia («Ero in carcere e siete venuti a trovarmi, ero forestiero e mi avete ospitato, Matteo 25, 35-37»). Il gruppo di volontari ha anche affiancato l’Unità di strada della Caritas diocesana impegnata per combattere il sistema che porta alcune donne nigeriane a prostituirsi.

Pubblicato in gazzetta bando mobilità e concorsi per 105 anestesisti in Sicilia occidentale. domande entro il 27 settembre

TRAPANI – Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, Serie speciale – Concorsi ed Esami n.68 del 28 agosto, l’avviso pubblico per la “Mobilità regionale ed interregionale, per titoli, per la copertura di 105 posti di dirigente medico di anestesia e rianimazione e contestuale indizione del concorso pubblico, per titoli ed esami”, bandito dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, azienda capofila per il bacino della Sicilia occidentale.
Il bando, che è visionabile per intero insieme ai modelli di domande, alla sezione Bandi e avvisi del sito aziendale www.asptrapani.it, interessa contestualmente le procedure di mobilità volontaria, che copriranno in via preliminare i posti disponibili. La procedura concorsuale pubblica sarà infatti espletata per i posti rimasti vacanti, completata la mobilità di bacino.
Questa la ripartizione posti della dirigenza medica – disciplina anestesia e rianimazione, nelle diverse aziende:
n. 5 posti ASP di Agrigento
n. 9 posti ASP di Caltanissetta
n. 23 posti ASP di Palermo
n. 29 posti ASP di Trapani
n. 4 posti AO Villa Sofia Cervello Palermo
n. 16 ARNAS Civico Palermo
n. 19 posti AOU Policlinico Palermo

Le domande dovranno essere inviate all’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani, via Mazzini n. 1 – Trapani. tramite posta elettronica certificata. Il termine per la presentazione delle domande scade il prossimo 27 settembre 2018.

Premiazione atleti del Team Sicilia, alla manifestazione “Kick Boxing on the Beach”

TRAPANI – Ormai prossimi all’inizio della stagione sportiva 2018/2019, l’asd Team Sicilia di Trapani ed i suoi atleti agonisti che si sono classificati nel circuito nazionale ed internazionale WTKA, sono stati premiati con medaglia ed attestato. La cerimonia si è svolta presso il Lidorello (lungomare Dante Alighieri) presentata dallo stesso Maestro Cesare Belluardo, cintura nera 7°dan e referente regionale WTKA per la Sicilia. A seguire si sono svolti diversi match nelle varie specialità di combattimento agonistico della Kick Boxing, con una suggestiva cornice offerta dal mare e dalla spiaggia del litorale trapanese. La qualificazione nella Maratona (il circuito italiano diviso in ben 9 tappe) ha permesso la nomina a componente della Nazionale, che difenderà i colori Italiani ai prossimi Mondiali Unificati di Marina di Carrara, dove sono attesi oltre 5000 atleti, 120 nazioni ed a cui hanno aderito circa 50 Federazioni Internazionali. I nuovi azzurri sono Davide Belluardo e Noemi Romano alla loro terza convocazione, Alessio Belluardo per la seconda volta di seguito nazionale e, per la loro prima volta, i fratelli Christian ed Irene Marchese con Roberta Sferlazza.
Gli atleti premiati sono (nella foto, da sinistra) Salvatore Sugamiele, Sergio Daidone, Alessandro Sansica, Fabiano Marino, Maria Luisa Accardi, Ivan Trapani, Pietro Daidone, Roberta Sferlazza, Samuele Avella, Alessio Belluardo, Simone Alestra, Noemi Romano, Silvia Di Paola, il Maestro Cesare Belluardo, Davide Belluardo, Leonardo Rodolico, Andrea Vassallo, Irene Marchese, Paolo Di Stefano, Antonino Trapani, Riccardo Vassallo, Alessandro Blunda, Christian Marchese, Andrea Sferlazza e Manuel Blunda.
La manifestazione denominata “Kick Boxing on the Beach”, è iniziata con la presentazione degli atleti del Team da parte del Maestro trapanese che, con grande orgoglio, ha elencato i traguardi sportivi dei propri agonisti. Tra questi spiccano i titoli mondiali unificati dei fratelli Belluardo, di Roberta Sferlazza e Noemi Romano. Ed ancora il “bis” di vittorie internazionali da parte dei figli Davide ed Alessio ed ancora dello stesso Maestro in Inghilterra per gli internazionali. Lo stesso Belluardo ha ricevuto, a sorpresa, da parte dei propri atleti un affettuoso attestato per i risultati ottenuti nella categoria veterani durante la trasferta inglese a Metrodome di quest’anno. L’attività agonistica della nuova stagione sportiva avrà inizio a Napoli, già nel prossimo mese di settembre, con il collegiale degli oltre cento nazionali wtka convocati da tutta Italia. In questa occasione i convocati, riceveranno la nomina ufficiale e la prestigiosa divisa da utilizzare ai mondiali unificati 2018.

Massimo Ranieri, un fuoriclasse a Partanna

PARTANNA – Massimo Ranieri, pseudonimo di Giovanni Calone, è un fuoriclasse, cantante, attore, showman che attrae il pubblico da tante decine di anni e che si mantiene molto “giovane” nonostante l’età, 67 anni compiuti a maggio. E ieri sera (27 agosto) il pubblico, che ha riempito interamente il teatro provinciale di Partanna, era prevalentemente formato proprio da cinquanta-sessantenni che sono stati accompagnati nelle fasi della loro vita, dall’adolescenza alla “terza Età”, dalla popolarità ininterrotta di un Ranieri interprete di grandi successi musicali ma anche attore e narratore.
ranueriWP_20180827_22_31_35_Pro
“Perdere l’Amore, Rose rosse, Vent’anni, Se bruciasse la città, Erba di casa mia, accanto a canzoni tradizionali napoletane come Malafemmena…sono stati tra i tanti brani musicali di successo cantati al Teatro provinciale di Partanna dove l’artista napoletano ha pure recitato e proposto al numeroso e composto pubblico la sua bravura di attore popolare.

“Celebrazione Nozze d’Oro coniugi Russo – Accardo”

MAZARA DEL VALLO – Venerdì 24 agosto 2018 si è celebrata nella Parrocchia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo la funzione religiosa per festeggiare le Nozze d’Oro dei
coniugi Enzo RUSSO e Tonina ACCARDO.
A officiare la cerimonia è stato don Vincenzo Aloisi parroco del Sacro Cuore in Santa
Maria di Gesù, con don Marco Renda e don Francesco Fiorino già parroci di Santa Maria
di Gesù e amici dei coniugi.
A festeggiare i coniugi Russo-Accardo, in occasione del lieto evento, insieme ai familiari e
amici sono stati l’Amministrazione Comunale rappresentata dal Consigliere Comunale
Francesco Foggia, i parrocchiani di Santa Maria di Gesù e gli amici del Movimento Fede e
Luce Nuovo Germoglio e Seme di Speranza di Mazara.
Nella sua omelia il parroco don Vincenzo Aloisi ha voluto ringraziare i coniugi Enzo e
Tonina per la testimonianza di essere stati “famiglia vera” famiglia che ha generato
“amicizia vera” che a sua volta è diventata famiglia allargata identificandosi da tanti anni
nel Movimento di Fede e Luce di cui i coniugi ne fanno parte.
Il Consigliere Francesco Foggia, nel ricordare che la famiglia Russo – Accardo è una delle
famiglie che ogni anno contribuiscono alla realizzazione dei pani di San Giuseppe in
occasione della festa del Pane di Borgata Costiera, ha espresso le felicitazioni alla coppia
e ha consegnato loro la pergamena celebrativa firmata dal Sindaco della Città con il quale
si sottolinea il fondamentale valore della famiglia basata sul matrimonio.
Al termine della cerimonia don Francesco Fiorino ha consegnato ai coniugi la pergamena
celebrativa dei 50 anni di vita coniugale con la benedizione del Santo Padre e ha ricordato
quanto sono stati presenti Enzo e Tonina quando ha assunto il mandato di parroco della
Parrocchia Santa Maria di Gesù appena 26 enne. L’amicizia nata allora è viva ancora
oggi.