Monthly Archives: Febbraio 2019

5^ Coppa Carnevale Città di Cinisi e 10° MEMORIAL Aldo Favazza

TERRASINI – Giovedì 28 febbraio, venerdì 1 e sabato 9 marzo si disputerà la 5^ Coppa Carnevale Città di Cinisi e 10° MEMORIAL Aldo Favazza”, manifestazione di calcio giovanile autorizzata
dalla FIGC, che si avvarrà della collaborazione degli arbitri ASI, organizzata in sinergia fra l’Acd Città di Cinisi e l’Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini.

La kermesse calcistica che si svolgerà in occasione delle festività carnevalesca, che si giocherà nei centri sportivi Gazzara di Terrasini e Ground di Cinisi dove vede impegnate le formazioni classi 2009, 2010 e 2011 delle più importanti di calcio giovanile della provincia di Palermo

La premiazione verrà svolta il 9 marzo in piazza V.E. Orlando a Cinisi durante le sfilate carnevalesche.

Oggi la professione eremitica di don Gianluca Romano

MARSALA – Oggi (domenica 24 febbraio) alle ore 18, presso il Santuario Santo Padre delle Perriere di Marsala, si terrà la professione eremitica temporanea di don Gianluca Romano, già Rettore del Seminario vescovile. A presiedere la celebrazione sarà il Vescovo, monsignor Domenico Mogavero.«Con l’esercizio del ministero sacerdotale ho preso sempre più coscienza che la gioia dell’apostolato era accompagnata dalla sensazione lacerante che una parte importante di me rimanesse tagliata fuori dal mio impegno pastorale – spiega don Gianluca Romano – cammin facendo, per definire e maturare un progetto di vita coerente alla chiamata che percepivo, mi sono confrontato con una guida spirituale, con alcuni amici laici e preti, con due eremiti». Don Gianluca Romano è parroco a Maria Ss. della Cava in contrada Ciavolo a Marsala. Ed è lì che dedicherà una parte della giornata alla vita della parrocchia e un’altra parte alla vita da eremita. «L’eremita – spiega sempre don Gianluca Romano – è, anzitutto, un uomo che prende sul serio la chiamata ricevuta nel battesimo e la vive attraverso la preghiera pubblica della Chiesa (Liturgia delle ore, celebrazione eucaristica) e la preghiera personale (Lectio divina, adorazione, rosario). Ma cerca anche di rispondere nella carità alle richieste di preghiere o consigli che gli arrivano, lavora e si esercita nella saggia carità pastorale secondo il servizio che gli affida il Vescovo. La mia vita sarà fatta di preghiera e lavoro. Anche il lavoro manuale è importante nel cammino spirituale, per cui anche i doveri quotidiani sono vissuti come un servizio a Dio: si riassetta la casa, si accatasta la legna da ardere, ci si cura degli ulivi e degli aranci, si tiene in ordine la terra, si pianta l’orto, si restaura qualche mobile, si intaglia qualche crocetta, poi si studia e si sviluppano approfondimenti sulla vita spirituale da condividere con i fratelli».

Una settimana di missione dei frati minori

GIBELLINA – Da oggi (domenica 24 febbraio) – e per una settimana – a Gibellina si terrà la missione dei frati minori dal titolo “Fraternità francescana fra la gente”. La presentazione della missione avverrà oggi, alle 11, presso la chiesa madre di Gibellina. Poi l’avvio delle iniziative presso la chiesa di San Giuseppe con i frati minori che, inizialmente, saranno due per arrivare, durante la settimana, a cinque. Tra gli incontri, lunedì (ore 19), quello col gruppo famiglie e il Rinnovamento nello Spirito, martedì (ore 15) con gli operatori e gli assistiti Caritas, (ore 19) con l’Azione Cattolica adulti. Il programma completo delle iniziative è disponibile sul sito www.diocesimazara.it, nella sezione agenda.

Beni Culturali. La Regione Siciliana A Tourisma

PALERMO – Ha preso il via a Firenze TourismA, salone dell’archeologia e del turismo culturale. Nel prestigioso Palazzo dei Congressi, una tre giorni per un momento di esposizione, divulgazione e confronto di tutte le iniziative legate alla comunicazione del mondo antico e alla valorizzazione delle sue testimonianze.

La Regione Siciliana partecipa a TourismA con un proprio spazio espositivo dove verranno presentati i beni culturali siciliani e tutte le possibilità di visita e fruizione. Aree archeologiche, Parchi archeologici, Aree monumentali, Musei, Gallerie, Biblioteche. Un sistema di fruizione già apprezzato dai numerosi turisti che in maniera sempre maggiore, secondo le ultime stime, visitano la Sicilia; e con un nuovo sistema, quello dei parchi archeologici autonomi che miglioreranno il sistema culturale siciliano.

Ma quello di Firenze non sarà solamente uno stand di tipo tradizionale; oltre al materiale promozionale e divulgativo realizzato dal Centro Regionale Inventario e Catalogazione, la novità è costituita dalla possibilità di effettuare un tour virtuale nei 20 siti culturali siciliani di maggiore attrattività grazie a una tecnologia di realtà aumentata. Infatti, indossando dei visori appositamente progettati nell’ambito del progetto Sicilia Virtual Museum, i visitatori potranno godere delle bellezze culturali grazie a un video con tecnologia immersiva a 360 gradi accompagnato da un commento sonoro. In soli 4 minuti si potrà avere una anteprima del viaggio, apprezzandone le particolarità grazie ad un racconto di grande effetto scenico e ad una descrizione realizzata con il contributo di archeologi e storici.

Ma la fruizione dello spazio espositivo presenta una ulteriore novità: inquadrando con il proprio smartphone alcune immagini di reperti archeologici posizionati all’interno dello stand, si potranno ammirare contenuti multimediali in realtà aumentata che verranno attivati grazie alla APP “Sicilia l’Isola delle meraviglie”, appositamente realizzata da ETT, partner tecnologico dell’Assessorato dei Beni culturali. L’esperienza potrà essere ripetuta successivamente grazie a una brochure interattiva e a card AR che daranno la possibilità, inquadrando le immagini, di accedere a contenuti multimediali sui Beni culturali dell’Isola. Accanto ai temi dell’archeologia terrestre, sono stati realizzati contenuti specifici sul patrimonio sommerso e sui 21 itinerari archeologici subacquei fruibili da turisti in possesso di brevetto subacqueo o, in alcuni casi, di maschera e pinne per un breve tour di snorkeling.

“La fruizione e la divulgazione dei beni culturali siciliani – dichiara l’assessore regionale dei beni culturali Sebastiano Tusa – deve tenere conto di un pubblico che sempre di più organizza le proprie visite con grande impiego di tecnologie. L’offerta culturale deve quindi proporre nuovi mezzi e in questo senso a Tourisma stiamo cercando di offrire soluzioni che possano soddisfare queste nuove esigenze. È una sfida che il governo regionale ha raccolto e con impegno sta portando avanti. L’utilizzo dei social, le nuove tecnologie, il dialogo con i nuovi operatori dell’informazione digitale sono la conferma di una attenzione ai nuovi mezzi di comunicazione che la Regione Siciliana ha messo in campo. È indubbio – aggiunge Tusa – che tutto ciò avrà sempre quel criterio di scientificità e di controllo che un patrimonio culturale come quello siciliano deve avere al di là della necessaria divulgazione di massa. Le nostre Soprintendenze – conclude l’assessore dei Beni culturali – operano sul territorio in costante contatto con me e con il Dirigente Generale per assicurare la tutela del patrimonio culturale, compito principale di questa amministrazione, per mantenere integri quei valori arrivati fino a noi da epoche passate”.

Una grande occasione e tanti eventi quindi per parlare del patrimonio culturale e delle strategie da mettere in campo per la sua valorizzazione e protezione.

Torna a Palermo l’allegra invasione di Educarnival 2019

PALERMO – Carri allegorici e maschere realizzate dai ragazzi delle scuole della città di Palermo e della sua provincia nel rispetto dell’ambiente. È questo il cuore di Educarnival 2019 manifestazione, giunta alla quinta edizione, promossa dal Cral Istruzione, dall’Ufficio scolastico regionale e dal Comune di Palermo che prenderà il via oggi sabato 23 febbraio alle ore 10,00 al liceo classico Vittorio Emanuele II in aula magna. Alle 11 performance itineranti lungo il Cassaro. Seguirà la cerimonia d’apertura ai Quattro Canti alle ore 12,00. E altri eventi per tutta la giornata e fino martedì 5 marzo con premiazione finale.

Educarnival 2019 interesserà via Cavour, via Roma, via Maqueda, corso Vittorio Emanuele e tre piazze, Villena, Verdi e del Parlamento. Il centro Conca d’Oro ospiterà esibizioni musicali e di danza. Il programma è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta al Palazzo delle Aquile alla presenza, tra gli altri, del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore alla scuola, Giovanna Marano, di Giuseppina Lubrano per l’USR – Ufficio Scolastico Regionale Sicilia, Vanessa Bellanca e Massimo Valentino per la direzione artistica e organizzativa della manifestazione, la coordinatrice Rosa Vitale.

Il programma di Educarnival 2019

Con Educarnival la città si trasforma in una fabbrica del divertimento tra sfilate, feste, spettacoli, performance teatrali, laboratori, visite guidate, giochi di strada, balli, gare, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi, concentrati in quattro giornate di festeggiamenti che coinvolgeranno circa 5.000 fra bambini, studenti e personale delle scuole cittadine. Il programma degli appuntamenti potrà essere seguito attraverso la nuovissima app oppure sulla pagina Fb Educarnival.

Il tema di questa edizione di Educarnival 2019

L’evento dal titolo Educhiamo all’ambiente giocando con l’arte, affronta attraverso il gioco temi che vanno dalla corretta alimentazione, alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, l’arte in cucina e lo sport. L’obiettivo è l’incremento del turismo sostenibile e del rispetto dell’ambiente che si ritrova nella povertà dei mezzi utilizzati per la lavorazione di maschere e carri: cartapesta, carta di giornale, colla di farina, creta, gesso, giunchi. Senza perdere di vista il rispetto delle diversità culturali e dell’integrazione.

Dal 2019, l’associazione Educarnival è divenuta ente senza fini di lucro, con piena capacità giuridica. I partner sono l’Unesco, l’assessorato alla Scuola del Comune di Palermo, il dipartimento dell’Istruzione e della formazione professionale della Regione Siciliana, la Fondazione Italiana per la Legalità e lo Sviluppo Gen. Ignazio Milillo, Acqua Sabrinella, Gesap spa, Sispi, Ksm spa, Gaia Calzature e Chiccosa Boutique di Katia Montagna.

Asp Trapani, indetto Avviso pubblico per graduatorie Dirigente medico

TRAPANI – L’Asp di Trapani ha indetto un Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatorie triennali per l’assunzione a tempo determinato di dirigente medico in varie discipline.
Le discipline interessate sono le seguenti:
Dermatologia; Direzione medica di Presidio ospedaliero; Igiene-Epidemiologia e sanità pubblica; Geriatria; Malattie infettive; Medicina nucleare; Medicina trasfusionale; Ostetricia e Ginecologia; Otorinolaringoiatria; Veterinaria Area A – Area della Sanità animale; Veterinaria Area B – Area dell’Igiene della produzione, di trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati; Veterinaria Area C – Area dell’Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche.
Il ricorso alle suddette procedure selettive ha la finalità di dotare l’Azienda di valide graduatorie cui attingere per il reclutamento di personale sanitario da assumere con contratto a tempo determinato, sia per ricoprire i posti non coperti a tempo indeterminato previsti nel vigente Piano del fabbisogno, sia eventuali supplenze di personale di ruolo assente per a vario titolo. Questo al fine di garantire il mantenimento dei LEA nonché la corretta ed efficiente erogazione delle prestazioni sanitarie nei confronti dell’utenza.

I candidati che intendono partecipare alle suddette procedure, potranno farlo attraverso la registrazione on line del portale dell’ASP di Trapani – “Selezione e Concorsi”.
Le procedure sono aperte oltre che ai candidati in possesso di specializzazione nella disciplina a selezione, anche ai candidati che al momento della domanda risultano regolarmente iscritti all’ultimo anno di specializzazione.

“Ciò consentirà a chi non è ancora specializzato, ma lo sarà a breve, di non perdere la possibilità di partecipare alla procedura concorsuale, e, all’Asp di Trapani, di dotarsi anche di una graduatoria di specializzandi cui attingere in caso di esaurimento degli specialisti e previo conseguimento della specializzazione”, ha sottolineato il Commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani.

L’I.C. Lombardo Radice – Pappalardo contro ogni forma di discriminazione

CASTELVETRANO – Nella giornata di martedì 19 febbraio presso l’aula magna del plesso Medi dell’Istituto Comprensivo “Lombardo Radice-Pappalardo” si è svolto, con grande partecipazione e attenzione, il convegno dal titolo “NUOVE FORME DI EMARGINAZIONE – DALLA RETE DI FILO SPINATO ALLA RETE INTERNET”. Davanti ad un gremito pubblico di allievi, docenti e genitori, ha introdotto i lavori e coordinato gli interventi la Dirigente Scolastica, prof.ssa Maria Rosa Barone. Significativo è stato il contributo del dott. Francesco Lucido, Sociologo e Responsabile dell’Osservatorio Infanzia e Adolescenza dell’ASP di Trapani.
IMG-20190222-WA0001Tale manifestazione ha rappresentato il momento conclusivo delle attività di approfondimento, promosse nelle classi in occasione degli eventi celebrativi della Giornata della Memoria della Shoah, della Giornata del ricordo delle Foibe e del Safe Internet Day. Vista la vicinanza delle date dei tre momenti commemorativi si è pensato di trovare un filo comune che li contenesse tutti e lo si è trovato nel tema dell’esclusione e della emarginazione. L’evento, unico nel suo genere, ha visto coinvolti diversi alunni, sia della Scuola Secondaria che Primaria, che hanno presentato video, lavori multimediali, lavori grafici, coreografie e altre performance. Tutti sono stati accomunati da un unico obiettivo: approfondire il tema dell’emarginazione sociale, con particolare attenzione al passato e alla tragedia dell’odio razziale, ma con uno sguardo rivolto anche al presente, dove i pericoli sono legati ad un utilizzo sbagliato della rete internet. Il convegno è stato anche l’occasione per presentare l’attività del progetto in rete I-PEER Sbullo, cui la Scuola ha aderito l’anno scolastico precedente, attraverso l’esperienza raccontata da tre alunni della classe 3B del plesso Pappalardo che, proprio grazie a questo percorso formativo, sono diventati Peer Educator contro il Cyberbullismo.

Asp Trapani, al via assunzioni di 27 CPS Infermieri

TRAPANI – L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani ha proceduto all’assunzione di 27 Collaboratori Professionali Sanitari (CPS) Infermieri.
Saranno destinati ai Presidi ospedalieri e ai distretti sanitari in carenza di personale infermieristico. In particolare tale reclutamento servirà a rafforzare le Unità Operative nei presidi di Marsala, Trapani, Mazara del Vallo, Castelvetrano, Alcamo, Pantelleria (n.1 posto).

Liberty Lines, promozione per il carnevale 2019 biglietti scontati del 50%

FAVIGNANA – La compagnia di navigazione veloce Liberty Lines lancia una campagna promozionale per il Carnevale 2019 e applicherà uno sconto del 50 per cento su tutti i biglietti di andata e ritorno che saranno acquistati contestualmente tra il 28 febbraio e il 10 marzo 2019.

“L’iniziativa – dice Paola Iracani, presidente del Consiglio di Amministrazione di Liberty Lines – fa seguito a quella che abbiamo portato avanti con successo in occasione del Natale scorso ed è in linea con la “mission” della nostra compagnia di navigazione che ha grande considerazione delle esigenze dei territori da noi serviti, in particolar modo nel settore della promozione turistica. La festa di Carnevale è molto sentita, soprattutto in alcune comunità isolane e siamo certi che la nostra promozione potrà contribuire alla valorizzazione delle manifestazioni che saranno allestite dalle amministrazioni locali”.

A supporto dell’iniziativa della Liberty Lines, si registra anche la decisione dell’Amministrazione di Favignana che ha predisposto l’esonero della tassa di sbarco, offrendo quindi una ulteriore agevolazione ai passeggeri.

Liberty Lines, durante il periodo invernale, assicura i collegamenti veloci con aliscafi per le isole Egadi (Favignana, Levanzo, Marettimo), le isole Eolie (Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Salina, Alicudi, Filicudi) e Ustica.

Partanna, nessun aumento delle tariffe per l’affitto di un’area del mercatino

PARTANNA – L’amministrazione comunale di Partanna replica alle voci incontrollate che si sono diffuse negli ultimi giorni circa un presunto innalzamento del costo delle tariffe relative alle postazioni affittabili dai venditori ambulanti nelle giornate dedicate al mercatino settimanale, solitamente il venerdì. In risposta alle affermazioni di chi ha divulgato la notizia infondata dei costi eccessivamente alti per il noleggio di un’area nella piazza Galileo Galilei, quartiere Camarro, che ospita il mercatino, l’ente locale precisa che non è stata apportata alcuna modifica alle tariffe vigenti. “Si tratta di dicerie – spiega il sindaco Nicolò Catania – divulgate in malafede per provocare un ingiustificato allarmismo fra i commercianti ambulanti partannesi e fra i venditori che provengono da altri comuni. Tengo a specificare che non c’è stata nessuna alterazione nelle tariffe, rimaste invariate, per l’affitto delle aree. Più semplicemente l’ente ha proceduto in queste settimane ad effettuare dei controlli stringenti su coloro che non versano l’importo dovuto, nei casi più gravi anche da molti anni, ai quali è stato richiesto di provvedere al pagamento regolare delle quote e alla corresponsione degli arretrati accertati, aumentati da una sanzione del 30 per cento così come prevede la legge”. Per un’area di 40 metri quadri la tariffa annua corrente (per un totale di 52 settimane) è rimasta fissata a 327 euro, ovvero 6,28 euro ogni venerdì inclusa la quota per la raccolta rifiuti. “Una cifra che di certo non può essere definita esosa – continua Catania – e che la maggior parte dei commercianti, bisogna dirlo, rispetta. Come amministrazione vorremmo che tutti i venditori fossero ligi e scrupolosi nei pagamenti in considerazione dei colleghi che versano puntualmente il dovuto. E i controlli vanno proprio in questo senso, abbiamo assunto un atteggiamento di tolleranza zero perché se tutti riescono a tenere un comportamento corretto ne beneficia l’intera categoria e la collettività in generale”.