Monthly Archives: Marzo 2019

2a edizione della Festa del Cross Trapanese. Gli alunni dell’IC “Lombardo Radice- Pappalardo” di Castelvetrano premiati in diverse specialità.

TRAPANI – Mercoledì 13 marzo 2019, presso la Caserma “ L. Giannettino”, sede del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani, si è svolta la 2a edizione della “Festa del Cross Trapanese”, manifestazione che il Comitato Provinciale della FIDAL di Trapani ha organizzato in seno al progetto “L’Atletica fa scuola 2018/19” e che ha visto coinvolti in prima persona, in un campionato provinciale individuale e d’Istituto di corsa campestre, gli alunni degli Istituti scolastici che hanno aderito al progetto. Tanti gli istituti scolastici, provenienti da tutta la provincia di Trapani, che si sono ritrovati assieme per questa meravigliosa festa dello sport.

L’evento è perfettamente riuscito grazie anche alla disponibilità e alle capacità degli uomini del 6° Reggimento di Trapani, che hanno organizzato e coordinato lo svolgimento delle attività sportive all’interno della propria struttura. L’esperienza che hanno vissuto gli alunni della scuola Primaria e Secondaria di 1° grado che hanno partecipato è stata insolita ed entusiasmante. Partiti di buon’ora da Castelvetrano con un pullman messo a disposizione dalla Caserma “Giannettino”- 6° Bersaglieri di Trapani ed accompagnati dalle docenti Antonina Ingrasciotta ed Enza Filardo, i ragazzi sono stati accolti dal personale in servizio presso la Caserma ed accompagnati a visitare una mostra statica con carri armati ed oggetti bellici storici; successivamente hanno assistito ad un saggio ginnico con passaggi nel cerchio di fuoco e ad un agone di lotta al tappeto. Particolarmente emozionante è stato poi il momento dell’alzabandiera con l’esecuzione dell’inno nazionale, cui è seguito il concerto della Fanfara dei Bersaglieri.

Dopo il saluto del sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, anche lui presente alla manifestazione, e delle Autorità militari, ha avuto inizio la gara. Grande emozione per i  24 alunni dell’IC “Lombardo Radice- Pappalardo”che si sono ritrovati in un campo enorme e in mezzo ad un numerosissimo gruppo di altri ragazzi come loro, ugualmente carichi e desiderosi di far bella figura. Superato il primo momento di smarrimento, hanno affrontato con forza e determinazione le gare per cui si erano allenati nella prima fase del progetto, distinguendosi con un 2° posto nella gara a squadre. La squadra partecipante per la scuola di Castelvetrano era composta da Diego Trapani- 4 A Verga, Samuele Ruggia- 4 B Verga, Giuseppe La Rosa e Christian Morici- 5 B Radice. Grande affermazione, in particolare, per DIEGO TRAPANI , 1° CLASSIFICATO nella CAT. A ESORDIENTI MASCHILE. Al di là dei brillanti risultati raggiunti dagli alunni dell’I.C.” Lombardo Radice- Pappalardo”, la partecipazione al progetto “L’Atletica fa scuola 2018/19” non ha fatto che confermare l’attenzione che l’Istituto pone nel promuovere le attività sportive (e l’atletica “in primis”), ritenendole essenziali per la crescita degli alunni e lo sviluppo delle loro competenze. Tramite l’allenamento, infatti, vengono promosse capacità quali gestire l’organizzazione del proprio tempo, socializzare e sentire l’appartenenza ad un gruppo e tollerare la fatica in vista del raggiungimento di un obiettivo. Durante le competizioni si sviluppa inoltre il senso della lealtà e il sano agonismo, nonché il miglioramento delle proprie capacità fisiche e sportive. Un plauso a tutti coloro che si sono impegnati affinché il progetto potesse svolgersi in maniera serena, offrendo agli alunni l’opportunità di entrare e diventare protagonisti nel meraviglioso mondo dello sport, detentore di quei valori sani ed intramontabili a cui tutti dovremmo fare riferimento. Ai ragazzi che hanno partecipato rimarrà sicuramente un ricordo indelebile di ciò che hanno vissuto e la speranza di poter ripetere l’esperienza anche l’8 maggio, quando si svolgerà la quarta ed ultima fase del progetto.

 

Tre progetti per l’apprendimento permanente, attraverso azioni sulle aree disciplinari di base

CASTELVETRANO – Nell’ambito dei Fondi Strutturali Europei 2014/2020, sono stati avviati presso l’I.C. “Lombardo Radice Pappalardo” di Castelvetrano, diretto dalla prof.ssa Maria Rosa Barone, tre progetti con moduli che coinvolgono gli studenti dei tre ordini di scuola (Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado), con l’obiettivo specifico di migliorare e potenziare le competenze chiave per l’apprendimento permanente, attraverso azioni sulle aree disciplinari di base (lingua italiana, matematica, scienze, nuove tecnologie e nuovi linguaggi).

In particolare, il progetto “Gioco@imparare” è destinato agli alunni della scuola dell’Infanzia, con moduli di psicomotricità, di primo approccio all’uso del computer e all’apprendimento della lingua inglese.

Il progetto “PON… iamo che io” è indirizzato agli allievi della Scuola Primaria e della Secondaria di I grado, con moduli destinati alle competenze in Lingua madre per la realizzazione di libri digitali, in Lingua inglese con docenti madrelingua per consentire la certificazione Trinity, in Scienze nella Scuola Primaria e in competenze digitali nella Scuola Secondaria.

Infine, il progetto “Io, il gioco e lo sport” è rivolto agli studenti delle classi prime e seconde della Scuola Primaria per il potenziamento del progetto nazionale “Sport di Classe”.

Scopo precipuo delle azioni del PON è quello di favorire il successo scolastico e la valorizzazione delle eccellenze, fiore all’occhiello dell’Offerta Formativa dell’Istituto.

Precari Asu Sicilia: sindacati proclamano una settimana di sciopero

PALERMO – “Nessun passo in avanti è stato fatto in queste settimane sulla vertenza dei lavoratori Asu siciliani, come era prevedibile dopo la convocazione del presidente della V Commissione dell’Assemblea regionale siciliana Luca Sammartino. Tutto è immobile, per questo proclamiamo una settimana di sciopero a partire da martedì 9 aprile”. Lo dicono in una nota congiunta Ale Ugl Sicilia, Sinalp e Confintesa.

“Siamo di fronte ad una gravissima indifferenza mostrata dall’Ars – continuano – dove giacciono diverse proposte di legge sulla stabilizzazione di questi lavoratori. Lavoratori che da 20 anni, in cambio di un’indennità che non supera i 600 euro, senza contributi e diritti, lavorano alla stregua dei dipendenti pubblici”.

“Siamo grati ai sindaci – spiegano – che da mesi sono al nostro fianco nel sollecitare l’intervento delle istituzioni regionali e nazionali. Abbiamo però bisogno del sostegno di tutti gli amministratori locali prima possibile ed in maniera incisiva. Quella degli Asu, infatti, non è soltanto la battaglia personale dei lavoratori per il riconoscimento del loro diritto ad avere un lavoro dignitoso, ma è anche quella per il buon funzionamento degli Enti locali. Auspichiamo l’intervento del governo nazionale”.

“Se non avremo risposte – concludono – andremo avanti ad oltranza con scioperi e manifestazioni, anche se questo comprometterà l’operatività degli uffici. La vertenza deve essere risolta”.

Salemi, Grande successo per la Festa di San Giuseppe (17-24 marzo)

SALEMI – Grande successo per la Festa di San Giuseppe che anche quest’anno volge al termine confermandosi appuntamento importantissimo per la Città di Salemi e le sue tradizioni. Una settimana in cui la cittadina trapanese, inserita nel club dei Borghi più belli d’Italia, ha registrato numerose presenze di turisti e visitatori che hanno assistito, non solo alle tradizionali “Cene”, realizzate con gli artistici pani lavorati a mano, ma anche i percorsi storici, artistici e musicali.

Esprime soddisfazione il Sindaco Domenico Venuti: “Salemi e il 19 marzo formano ormai un binomio consolidato. Negli ultimi anni siamo riusciti a rilanciare la Festa di San Giuseppe creando attorno a una forte tradizione religiosa anche i presupposti per un evento di richiamo turistico sulla città. Anche quest’anno, infatti, tanti visitatori hanno ammirato gli altari di pane artistico in una atmosfera magica creata in un centro storico che è sempre più conosciuto. “A tutto ciò – affermano gli organizzatori – abbiamo aggiunto una offerta culturale degna di Salemi con un sistema museale che si è arricchito di un nuovo elemento: il Museo del grano e del pane. Un ringraziamento va a tutte le associazioni che con grande abnegazione hanno collaborato con l’Amministrazione per la buona riuscita dell’evento. Inoltre, quest’anno abbiamo registrato anche una bella novità; l’impegno di tanti giovani che hanno lavorato tanto e bene spendendosi in prima persona per la buona riuscita Festa”.

Gratitudine nei confronti di tutti i soggetti che hanno lavorato sinergicamente per la buona riuscita dell’evento, una gratitudine a cui si aggiungono le parole dell’Assessore al Turismo Vito Scalisi, il quale ha dichiarato: “Anche quest’anno la Festa di San Giuseppe è stata un giusto mix di tradizione e innovazione. Siamo riusciti a dare una bella immagine della nostra città, grazie all’impegno di tutti gli attori coinvolti che non hanno lesinato energie per una perfetta riuscita della settimana di festeggiamenti”.

Asp Trapani, “nessun rischio chiusura per Ostetricia e Ginecologia di Castelvetrano”

CASTELVETRANO – In relazione alla notizia apparsa su alcune testate giornalistiche online, relativa alla chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “Vittorio Emanuele” di Castelvetrano, la Direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, precisa che la struttura in questione è e rimane assolutamente operativa, avendo deciso in tal senso dopo attenta analisi della problematica relativa.

“All’Asp di Trapani esiste una grave carenza di Dirigenti medici di Pediatria e Ostetricia, tale da rendere critica la situazione con possibilità di decisioni di questo genere per il futuro”, lo ha detto il Commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani.

 

“Medea Kali” al Teatro Selinus

CASTELVETRANO – Domenica 31 marzo alle ore 17.30 andrà in scena al Teatro Selinus “Medea Kali”, di Laurent Gaudé per la regia di Beno Mazzone, con Viviana Lombardo, voce Alessandro Vella, musiche Antonio Guida, costumi Sartoria Teatro Libero, luci Gabriele Circo e Mario Villano. Grazie a Patrizia Veneziano e Domenico Bravo per l’amichevole collaborazione

«Laurent Gaudé si impossessa del mito di Medea e lo riscrive nel 2003; raccontando la storia di una donna in tutta la sua forza poetica, alle radici del tempo, fra Occidente e Oriente» spiega il regista e traduttore del testo Beno Mazzone. Una Medea indiana appartenente alla casta degli intoccabili e divenuta, per mano di Gaudé, dea della morte, della danza e dell’amore. Ribattezzata “Medea Kali”, ritorna a Corinto parecchi anni dopo la sua fuga, più ubriaca di vendetta e d’amore che mai, per il suo ultimo viaggio. «Il testo di Gaudé – prosegue il regista – ci permette di entrare nell’intimità di una figura antica ma risolutamente attuale. È un grido di donna che attraversa i secoli per farci riflettere e dar luce al nostro vivere attuale, con tutti i possibili riferimenti alle storie di cui sono piene le cronache». Medea ha ucciso i suoi bambini. Il tempo è trascorso ma l’idea che i suoi figli riposino in terra greca le è insopportabile. Ritorna sulla tomba dei suoi figli per portarli via e perché la sua vendetta sia totale. Si accorge allora che è seguita da un uomo che non conosce. Fa attenzione a non avvicinarsi mai ma la segue ostinatamente. Le piace la sua presenza. Gli parla. Questo sconosciuto sarà il suo prossimo amante o il più feroce dei suoi nemici? Sente che sarà ben presto nelle sue grazie. Perché è bello e perché Medea non ha mai saputo resistere alla bellezza degli uomini. Nello svolgimento di questo rituale, Medea si confida a Perseo, che l’ascolta in silenzio.

Il botteghino del Teatro Selinus sarà aperto domenica 31 marzo a partire dalle 16.30. Informazioni e prenotazioni allo 091.6174040 e 360.549523. Biglietto posto unico € 12.

 

INPS: Selezione pubblica per il reclutamento di 1404 medici

ROMA – Il presidente Tridico ha autorizzato l’avvio di una selezione pubblica per il reclutamento di un contingente complessivo di 1.404 medici per lo svolgimento di incarichi libero-professionali ai fini dell’espletamento di adempimento medico-legali.

L’evoluzione del sistema previdenziale ed assistenziale del Paese ha posto l’Inps al centro del sistema di sicurezza sociale e, nell’ambito di questa funzione di servizio, il ruolo medico legale dell’Istituto svolge essenziali compiti e funzioni ai fini delle tutele previdenziali dei lavoratori e delle tutele assistenziali di tutti i cittadini.

A fronte dell’aumento delle competenze, si è registrata una progressiva riduzione del numero dei medici legali dipendenti dell’Istituto, per cui, al fine di garantire l’operatività dell’Unità operative medico-legali, si rende necessario reclutare medici con contratto di lavoro autonomo mediante avviso di selezione pubblico.

Il reclutamento è finalizzato ad assicurare all’Istituto la disponibilità di personale medico in regime di libera professione per un anno, nelle more di una più complessiva rivisitazione del modello attuale che garantisca sia un’adeguata dotazione organica di medici dipendenti strutturati, sia una risposta alle aspettative dei medici che in questi anni hanno collaborato con contratto di lavoro autonomo.

L’Istituto ha già avviato un utile confronto col decisore politico sulla rivisitazione dell’attuale modello, per la cui realizzazione è necessario che l’Istituto disponga di risorse adeguate e che non può prescindere dal rafforzamento della dotazione di professionisti specializzati e strutturati incardinati nell’organizzazione dell’Istituto. In ogni caso, ogni decisione sarà assunta a valle di un inclusivo confronto con le Organizzazioni sindacali.

Tridico ha altresì assunto le determinazioni che consentiranno di avviare gli avvisi pubblici per il convenzionamento di medici specialisti ed operatori sociali.

Presentata la bozza del nuovo regolamento per la concessione e l’utilizzo del suolo pubblico

SAN VITO LO CAPO –  Il Sindaco del Comune di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, ha presentato la bozza del nuovo regolamento per la concessione e l’utilizzo del suolo pubblico. All’incontro, svoltosi ieri pomeriggio al teatro comunale, erano presenti operatori del commercio, associazioni di categoria e cittadini.

“E’ la prima volta nella storia del Comune di San Vito Lo Capo che un amministratore si confronta, prima dell’iter burocratico che porta all’adozione di un atto deliberativo, su un argomento così importante per un territorio che vive di turismo e che, per anni, è stato oggetto di scontri politici, polemiche e persino vicende giudiziarie – ha sottolineato il sindaco Peraino -. Abbiamo voluto un confronto democratico sulla nostra proposta politica, la cui “impalcatura” resta indiscutibilmente invariata, essendo stata inserita nel nostro programma elettorale che è stato votato dai cittadini, ma accoglieremo quelle proposte migliorative. Vogliamo dare – conclude il sindaco – delle regole certe ed applicabili, offrire servizi migliori ai fruitori, garantire serenità agli operatori contrastando la concorrenza sleale e i “furbetti” e maggiore decoro urbano al nostro territorio”. Dopo il proficuo incontro del 27 marzo, l’Amministrazione è già a lavoro per trovare la sintesi tra l’indirizzo politico e le indicazioni delle Associazioni AOTS di San Vito Lo Capo e ATCC di Castelluzzo e dei Commercianti presenti.

Il Consigliere Comunale Traina selezionato per l’incontro Anci-Coldiretti su agro-sviluppo

PARTANNA – Si sta svolgendo a Viterbo, nei giorni 28, 29 e 30 Marzo 2019, l’incontro-seminario “Le filiere agroalimentari per lo sviluppo territoriale” che vede impegnata una selezione di amministratori under-36 provenienti da tutta Italia.

L’evento, realizzato da ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, e INIPA Coldiretti, intende promuovere competenze strategiche e operative tra gli amministratori comunali atte a ideare e realizzare interventi gestionali di sviluppo territoriale integrato, attraverso la promozione di network, analisi dei bisogni e co-progettazione delle risposte.

Tra gli amministratori selezionati, Davide Traina, Consigliere Comunale di Partanna del gruppo consiliare “Cambia Partanna”. Il biologo nutrizionista partannese afferma che: “È un piacere poter partecipare a questo incontro di formazione e di approfondimento. Il confronto con colleghi di tutta Italia sta mettendo in condivisione argomenti e modelli di sviluppo virtuosi, sostenibili e lungimiranti. L’impronta univoca di queste idee e progettualità vede  assoluto protagonista il Comune, ovvero l’ente pubblico per eccellenza che meglio può integrare gli indirizzi della programmazione – comunitaria, nazionale e regionale – con le esigenze reali e concrete del proprio territorio”.

Parteciperanno, tra gli altri, il presidente Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici, Domenico Cersosimo dell’Università della Calabria e il vicesegretario generale Anci Antonella Galdi.