Monthly Archives: Marzo 2019

Buone pratiche per l’integrazione: l’Agenzia ONU per i rifugiati premia il Consorzio Solidalia

MILANO – Si è svolta il 21 marzo a Milano la cerimonia per l’assegnazione del premio “Welcome – Working for refugee integration” a cura dell’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR).

Fra le 75 aziende italiane che nel 2018 si sono contraddistinte per “aver favorito l’inserimento professionale dei rifugiati e per aver sostenuto il loro processo d’integrazione in Italia” c’è il Consorzio Solidalia: impresa sociale di comunità che accoglie i progetti, le iniziative, il lavoro e l’impegno di alcune cooperative sociali della Provincia di Trapani, operanti per la promozione umana, l’assistenza e l’inserimento sociale e lavorativo di persone in condizioni di bisogno e di emarginazione.

Il riconoscimento di questo ruolo chiave è stato formalizzato durante la cerimonia di conferimento, da parte di UNHCR, del certificato con il logo Welcome – Working for refugee integration.

Il progetto, sostenuto da Ministero del Lavoro, Ministero degli Interni e Confindustria, prevede che il logo venga assegnato annualmente alle imprese che, in base alle proprie possibilità, si siano distinte per aver effettuato e promosso nuove assunzioni di beneficiari di protezione internazionale o comunque abbiano favorito il loro concreto inserimento lavorativo e sociale, ed imprese che abbiano incoraggiato la nascita di attività di autoimpiego.

Insieme a Solidalia, sono state premiate grandi imprese come Barilla, Gucci, Sky Italia, Roberto Cavalli, Adecco Italia, Decathlon Italia, oltre alle piccole e medie imprese operanti nei settori più vari, dall’agricoltura e apicoltura all’assistenza, promozione sociale e accoglienza, dal settore alberghiero e di ristorazione e catering a quello manifatturiero, sono state insignite del logo da parte di rappresentanti della Commissione Europea, dei Ministeri del Lavoro e degli Interni, di Global Compact Network Italia e della Tent Partnership for refugees.

“Siamo felici di aver ottenuto questo importante riconoscimento – ha affermato l’Amministratore Delegato del Consorzio Solidalia, Maurizio Sturiano, che ha personalmente ritirato il premio – da anni lavoriamo per l’accoglienza e l’integrazione di rifugiati e delle persone in possesso di protezione internazionale. Il premio rappresenta un significativo riconoscimento per tutti i nostri operatori, che a vario titolo, giornalmente e silenziosamente, si impegnano per facilitare l’integrazione dei nostri beneficiari, e dare loro nuove opportunità di vita, favorendo la creazione di una società più inclusiva, soprattutto in un momento storico particolarmente difficile. Il “Welcome – Working for refugee integration” rappresenta il giusto riconoscimento per tutto il nostro territorio: condividiamo infatti il premio con i Comuni di Marsala (capofila) Alcamo, Castellammare del Golfo, Salemi, Vita, Custonaci, Buseto Palizzolo, Paceco, Campobello di Mazara, che hanno investito sulla nostra organizzazione aderendo attivamente al progetto di accoglienza loro proposto”.

 

Accoglienza turistica: il 4 aprile l’incontro informativo gratuito “Welcome Russia”

TRAPANI – Proseguono le iniziative formative nel settore turistico promosse dalla Pro Loco Trapani Centro e dall’Associazione Trapani Welcome per diffondere informazioni utili volte a migliorare servizi e accoglienza sul territorio. Dopo l’incontro “Welcome Cina” è in programma giovedì 4 aprile alle 16.30 presso il Centro di cultura gastronomica – Nuara Cook Sicily (via Bastioni 2 Trapani), l’incontro informativo “Welcome Russia”.

Il turismo russo nel nostro Paese è in sensibile crescita (+ 4,5% nell’ultimo anno) e l’Italia è diventata la prima destinazione per i russi in Europa e la terza nel mondo, dopo Turchia e Thailandia. Da un recente rapporto ENIT sul turismo incoming, emerge che i russi sono sempre più interessati alla scoperta di località meno note in Italia, e quindi questa è una grande opportunità per le province italiane e per la loro ricchezza enogastronomica, culturale, paesaggistica, dell’ospitalità.

Una grande opportunità anche per il territorio della Sicilia occidentale se consideriamo che è attivo un volo diretto Palermo-Mosca Vnukovo operante dalla compagnia aerea Pobeda Airlines, che è stato potenziato di recente dopo aver ottenuto ottimi risultati, con un fattore di riempimento superiore al 91%.

Per queste ed altre ragioni è sempre più forte la necessità di essere preparati e di porsi in maniera più accogliente verso i turisti russi, implementando i servizi offerti.

L’incontro sarà curato da Alfio La Ferla, presidente – Bts Business & Trade Solutions e Tour Operator operante in particolare nei mercati turistici della Federazione Russa.

L’iniziativa, totalmente gratuita, è organizzata da “Pro Loco Trapani Centro” e “Trapani Welcome”, ed è diretta agli operatori dell’accoglienza turistica ma anche a chi desidera informarsi su questo particolare tema. L’incontro è su prenotazione sino ad esaurimento posti, è possibile prenotare direttamente sul sito della Pro Loco al link http://www.prolocotrapanicentro.it/incontro-formativo-welcome-russia/

Per info: tel 3402427212

ASP Trapani, XXIII Riunione Scientifica Annuale dell’Associazione Italiana Registri Tumori

TRAPANI – Disuguaglianze, Etica, Comunicazione e Ambiente in oncologia, Tumori dello stomaco, sono alcuni fra i temi al centro della XXIII Riunione Scientifica Annuale dell’Associazione Italiana Registri Tumori in programma a Trapani dal 27 al 29 Marzo 2019. L’incontro è organizzato dall’UOSD Registro Tumori dell’ASP di Trapani e si svolgerà presso il Polo Territoriale Universitario di Trapani.

La rete Italiana dei Registri Tumori, si riconosce nell’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM), che non ha fini di lucro e si propone di agire nel campo dell’assistenza socio-sanitaria con lo scopo di rendere disponibili alle autorità amministrative, agli organi del Servizio Sanitario Nazionale e alla comunità scientifica, i dati sulla frequenza dei tumori, nell’interesse della ricerca, della prevenzione, della pianificazione dell’assistenza, della facilitazione dell’accesso alle cure e della valutazione della loro efficacia.

In particolare, AIRTUM si prefigge di standardizzare le tecniche di registrazione dei tumori ed incentivare l’analisi congiunta dei dati. Sulla base delle competenze scientifiche, contribuisce alla valutazione, della epidemiologia della patologia oncologica in termini di mortalità, incidenza e sopravvivenza tra aree geografiche in Italia, di studiarne l’andamento temporale, di comparare i risultati con quelli osservati a livello internazionale.

La XXIII Riunione Scientifica rappresenta il momento conclusivo del percorso di accreditamento a livello nazionale dell’area della provincia di Agrigento, affidata dalla L.R. 5 del 14/04/2009 al Registro Tumori dell’ASP di Trapani. L’accreditamento nazionale della provincia di Agrigento ha consentito di raggiungere, in Sicilia, la copertura regionale della registrazione dei tumori, e cade poco prima dell’approvazione della legge nazionale che istituisce la rete nazionale dei Registri Tumori avvenuta in questi giorni

L’iniziativa costituisce un importante momento di confronto tra studiosi di epidemiologia dei tumori in relazione all’attività della rete nazionale e regionale dei Registri Tumori, quest’anno sono più di 200 i partecipanti iscritti e provenienti da tutta l’Italia, e rappresenta una concreta possibilità di incontro tra professionisti sanitari e associazioni dei pazienti con cui l’AIRTUM collabora da tempo.

 

Operazione Artemisia, il Commissario straordinario dell’Asp di Trapani dispone la sospensione di Gaspare Magro

TRAPANI – Il Commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, con provvedimento immediatamente esecutivo, ha disposto la sospensione del dott. Gaspare Magro, nelle more dell’acquisizione del già richiesto provvedimento ministeriale declaratorio della cessazione dall’incarico di rappresentante del Ministero della Salute nel Collegio Sindacale dell’Asp di Trapani, con contestuale designazione del suo sostituto.

La sospensione si è resa necessaria in seguito alle particolari circostanze legate alla vicenda giudiziaria nell’ambito dell’operazione “Artemisia”.

Regione, 6 milioni ai Comuni per l’assunzione degli energy manager

PALERMO – I Comuni siciliani aderiscono in massa alla chiamata della Regione per ridurre le emissioni inquinanti e i consumi energetici. Sono 353 gli enti locali che hanno presentato istanza di contributo per assumere un energy manager, figura che avrà il compito di redigere un piano e guidare le amministrazioni alla riduzione delle emissioni del 40 per cento entro il 2030.

Il bando del dipartimento regionale dell’Energia ha stanziato 6 milioni di euro e ha fissato la ripartizione delle somme in base al numero degli abitanti e alla dimensione dei Comuni, con importi che vanno dai 10 mila euro di Roccafiorita e gli 82 mila di Palermo. Il bando è stato pubblicato lo scorso ottobre ed è stato prorogato a gennaio con un boom di domande. Dopo la verifica di ammissibilità, i Comuni potranno iniziare a preparare le manifestazione d’interesse, quindi potranno presentare la richiesta di anticipazione dei fondi dopo aver incaricato il professionista.

“Per i Comuni che non hanno ancora aderito – annuncia il dirigente generale del dipartimento dell’Energia, Tuccio D’Urso – ci sarà una terza chiamata”.

Gli energy manager, che potranno avere anche più di un incarico, potranno iniziare il proprio lavoro una volta conclusa la selezione. “L’operazione ha anche degli importanti risvolti occupazionali – dice l’assessore regionale all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon – ogni Comune dovrà incaricare un professionista esperto nel campo del risparmio energetico per cui avremo centinaia di professionisti al lavoro. Queste figure potranno comunque tornare utili anche alle aziende private che vorranno ridurre le spese per i consumi energetici. Siamo certi che questa occasione contribuirà a proiettare la Sicilia nel futuro e a sensibilizzare la popolazione sui temi del risparmio energetico”.

Gli energy manager avranno tre anni per redigere i Paesc, i piani di azione per l’energia sostenibile e il clima attraverso i quali i Comuni dovranno ridurre sensibilmente le emissioni sul proprio territorio. I professionisti, che saranno coordinati dalla Regione, individueranno i consumi e scriveranno le azioni necessarie a contrastarli a cominciare dal settore dei trasporti, che incide per il 50 per cento nelle emissioni totali. Gli esperti potranno anche intercettare le risorse regionali, nazionali e comunitarie disponibili puntando ad esempio sull’acquisto di mezzi elettrici o ibridi.

Per diventare energy manager è necessario possedere esperienza professionale (non è specificato il titolo di laurea), seguire un corso e infine superare un esame finale che consentirà l’accreditamento in un apposito elenco. Gli energy manager che potranno essere selezionati dovranno essere certificati Ege, esperti in gestione dell’energia. Lo scorso anno erano 2.500 in Italia e circa 300 in Sicilia.

Il primo momento dedicato alla formazione e all’informazione degli amministratori e degli energy manager avrà luogo a Catania, alle “Ciminiere”, nei giorni 11 e 12 aprile nell’ambito della manifestazione “Ecomed-progetto comfort”.

Percorsi a San Giuseppe. Cinque artisti della compagnia Cialoma oggi per le vie del paese tra cunti, canti e danze

SALEMI – “Percorsi a San Giuseppe”. È questa una delle iniziative che chiude la settimana di festeggiamenti per San Giuseppe a Salemi, uno degli appuntamenti tradizionali più suggestivi e tipici della tradizione religiosa siciliana.

Cinque artisti della compagnia Cialoma, si esibiranno per le strade del centro storico di Salemi, tra cunti, canti e danze. Nené, camminatore di paese in paese, farà tappa a Salemi, ripercorrendo le vie delle cene di San Giuseppe. La produzione è di Cialoma Eventi.

Tra l’antico e il moderno, tra il sacro e il profano, cittadini e visitatori saranno accompagnati per le vie di Salemi, alla riscoperta di testi e tradizioni legati a San Giuseppe. L’appuntamento è per oggi (24 marzo) alle 16,30, con partenza da piazza Libertà.

Ecco gli artisti che si esibiranno oggi pomeriggio. Anton Giulio Pandolfo interpreterà Nené; Emanuela Fai, cantante; Evelina Lo Pilato, danzatrice; Virginia Maiorana, fisarmonica e tammorra; Davide Morici, chitarra.

Comunicato dell’Associazione Cambia Partanna dopo l’operazione Artemisia

PARTANNA – Pubblichiamo il seguente comunicato emanato dall’Associazione Cambia Partanna dopo l’operazione Artemisia.

“Apprendiamo dalla stampa che a Castelvetrano è stata sgominata una loggia massonica segreta, della quale facevano parte politici e professionisti che riusciva ad orientare le scelte del Comune, nomine e finanziamenti a livello Regionale. Si tratta di 27 persone arrestate e 10 indagate.

I componenti del Gruppo Consiliare di Cambia Partanna NON appartengono a logge di alcun tipo né lecite né tanto meno segrete.

Per una maggiore correttezza nei confronti della cittadinanza, auspichiamo che sia l’Amministrazione, sia i componenti del Consiglio Comunale si esprimano con uguale trasparenza.

Inoltre alla luce di tutti i recenti accadimenti che stanno investendo la politica provinciale, ribadiamo la nostra completa estraneità a questi contesti deviati, facenti capo o meno a questo o quel personaggio, orgogliosi di rappresentare soltanto le istanze dei semplici cittadini partannesi, liberi da logiche di ubbidienza o di riconoscenza perché quello che dobbiamo lo dobbiamo solo al nostro paese”.

Nuova seduta di Consiglio comunale

PARTANNA – E’ convocato il consiglio comunale, in seduta ordinaria, per le ore 19,00 del giorno 29/03/2019 presso i locali dell’aula consiliare di Via del Popolo per la trattazione degli affari di cui al seguente ORDINE DEL GIORNO

  1. Lettura e approvazione verbali sedute precedenti previa nomina scrutatori.
  2. Comunicazioni.
  3. Interrogazioni con carattere d’urgenza.
  4. Regolamento per la concessione di rateizzazioni e compensazione di tributi comunali arretrati – compensazione tra debiti dell’ente locale e debiti tributari – modifica ed integrazione.
  5. Tassa rifiuti (TARI) – Approvazione Tariffe per l’anno 2019.

30 Libri in 30 Giorni per riscoprire la bellezza della lettura

PALERMO – BCsicilia organizza l’iniziativa “30 Libri in 30 Giorni” per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali e per riscoprire la bellezza della lettura, dal  25 marzo al 24 aprile 2019.

Questi i luoghi, le date, i titoli e gli autori dei volumi che verranno presentati:

Palermo – Lunedì 25 marzo

Delfini d’acciaio. Sottomarini classe Toti di Giuseppe Schifano

Palermo – Martedì 26 Marzo

Il tredicesimo giorno di Fabio Ceraulo

Termini Imerese – Mercoledì 27 Marzo

L’ultimo Risorgimento. Settembre 1866: la rivolta del Sette e Mezzo a cura di Santo Lombino e Aurelio Maggi

Partinico – Sabato 30 Marzo

Maria SS. del Ponte, storia e tradizione di Vincenzo Di Trapani

Alia 

Croce di Pietra di Francesco Teriaca

Campofelice di Roccella – Domenica 31 marzo

Corpo a corpo di Giacomo Cacciatore, Alessandra Savona

Barcellona Pozzo di Gotto

Il Capitano Ercolessi, la spia dei francesi di Vincenzo Caruso

Torretta – Martedì 2 Aprile

Il canto del Baldo di Giuseppe Vitale

Palazzolo Acreide – Giovedì 4 Aprile

Il caffè Corsino a Palazzolo: La vita dolce di una impresa storica di Luigi Lombardo

Messina – Venerdì 5 Aprile

L’impronta della Penisola Iberica nell’Età del Bronzo siciliano di Francesca Mercadante

Geraci Siculo – Sabato 6 Aprile

La mafia desnuda. L’esperienza della scuola di formazione etico-politica Giovanni Falcone di Augusto Cavadi

Misilmeri – Domenica 7 Aprile

Con la mafia ai ferri corti di Cesare Mori (rist.)

Ciminna

Sentimenti di un’anima di Angela Lazzara

Mussomeli

Oralità dell’immagine. Etnografia visiva nelle comunità rurali siciliane di Rosario Perricone

Poggioreale

Caramelle Carrubba di Vito Falco

Patti – Lunedì 8 Aprile

La città della speranza di Cesare Capitti

Marianopoli – Martedì 9 Aprile

Il castello sulla rupe di Borgo Jolanda di Lucia Immordino

Roccapalumba – Mercoledì 10 Aprile

Tra scienza e sentimento di Giovanni Siracusa

Agrigento – Giovedì 11 Aprile

La villa marittima di Pubblius Annius alla foce del Cottone Antonella Polito, Gaetano Tripodi

Modica

Pietre di Modica di Salvatore Terranova

Isola delle Femmine – Venerdì 12 Aprile

Un anno a Palermo, 1850 di Giulia Sommariva

Bagheria – Sabato 13 Aprile

Sicilia, luoghi del genio di Mario Grasso

Acireale – Domenica 14 Aprile

Fiori senza destino di Francesca Maccani

Corleone – Lunedì 15 Aprile

L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e l’Italia (1858-1890) di Massimo Cultraro

Altavilla Milicia – Martedì 16 Aprile

Ponti antichi di Sicilia di Luigi Santagati

Palermo

La cucina futurista di Filippo Tommaso Marinetti e Fillia (rist. anast.)

Cefalù – Mercoledì 17 Aprile

Altre elegie. Facendo ancor in tempo… di Alfredo Mario La Grua

Palermo

Il Palazzo delle poste di Caltanissetta, dal Convento dei Riformati alla Banca del Nisseno – AA.VV.

Termini Imerese – Martedì 23 Aprile

Aqua Himerae di Antonio Contino

Castellammare del Golfo – Mercoledì 24 Aprile

Civiltà del sole in Sicilia di Ferdinando Maurici, Alberto Scuderi, Vito Francesco Polcaro.

 

 

Il movimento civico Castelvetrano Futura ha deciso di non concorrere alle prossime elezioni amministrative

CASTELVETRANO – Pubblichiamo il comunicato stampa emesso da Castelvetrano Futura dopo l’operazione Artemisia che ha portato tanti politici castelvetranesi in carcere.

“Il movimento civico Castelvetrano Futura ha deciso di rinunciare a concorrere alle prossime elezioni amministrative che si terranno a Castelvetrano il prossimo 28 aprile. Il movimento, nato cinque anni fa, ha sempre operato nel pieno rispetto delle leggi morali e civili con un unico obiettivo, quello di mettersi al servizio dei cittadini. Le recenti vicende emerse dalle indagini condotte dalla magistratura hanno creato un ulteriore scoramento all’interno della comunità cittadina che chiede con maggiore forza di ottenere risposte.

Riponiamo l’assoluta fiducia nello stato di diritto che consentirà a tutti coloro che oggi sono coinvolti in questa operazione di polizia di poter chiarire la propria posizione, e siamo fiduciosi che alcuni degli indagati potranno dimostrare l’assoluta estraneità ai fatti loro contestati. Ma sulla scorta dei principi morali che hanno da sempre animato il nostro operato riteniamo che al momento non ci siano le condizioni per poter allestire una lista da presentare alle amministrative. Da cittadini onesti e desiderosi di vedere ripartire la nostra città, auguriamo a tutti coloro che decideranno di competere di poter realizzare l’obiettivo di assicurare a questa comunità, oggi ferita, il rilancio che merita.

Il direttivo del movimento Castelvetrano Futura”