Monthly Archives: Maggio 2020

Coronavirus: dati sulla Regione Sicilia, sulla provincia di Trapani e sulle diverse province siciliane aggiornati all’1 maggio 2020

PALERMO – Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi (venerdì 1 maggio), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 82.860 (+3.191 rispetto a ieri), su 77.490 persone: di queste sono risultate positive 3.194 (+28), mentre attualmente sono ancora contagiate 2.171 (+14), 786 sono guarite (+12) e 237 decedute (+2).
Degli attuali 2.171 positivi, 429 pazienti (-12) sono ricoverati – di cui 30 in terapia intensiva (-3) – mentre 1.742 (+26) sono in isolamento domiciliare.

Dati sulle diverse province siciliane

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province siciliane: Agrigento, 69 (0 ricoverati, 65 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 124 (16, 24, 11); Catania, 671 (90, 226, 84); Enna, 289 (121, 93, 29); Messina, 377 (79, 122, 49); Palermo, 382 (67, 92, 28); Ragusa, 57 (7, 29, 6); Siracusa, 110 (45, 93, 24); Trapani, 92 (4, 42, 5).

Dati sulla provincia di Trapani

Totale casi attuali positivi: 56 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:

Alcamo13; Buseto Palizzolo 0; Campobello di Mazara 3; Castellammare del Golfo 0; Castelvetrano 9; Erice 4; Gibellina 1; Marsala 2; Mazara del Vallo 3; Paceco 1; Salemi 7; Trapani 8; Valderice 5

Totale tamponi effettuati: 5.016

Test sierologici su personale sanitario: 3.344

Deceduti: 5

Ricoverati 4, tutti a Marsala: Terapia Intensiva 1/ Covid 3

Guariti e dimessi 62

Da Lunedì 4 maggio, con la nuova ordinanza di Musumeci, riaprono i cimiteri, sarà consentito di spostarsi nelle seconde case, ecc.

PALERMO – Nuova ordinanza di Musumeci, in vigore da lunedì 4 maggio e fino al 17 maggio: riaprono i cimiteri, ci si può spostare nelle seconde case anche in altri comuni della Sicilia, ma a condizione che siano spostamenti per il trasferimento “stagionale”, cioè per l’estate e non occasionali e sono vietati nei giorni domenicali e festivi.

Si possono praticare sport non individuali come corsa, tennis, golf, ciclismo, vela ed equitazione (ma con spogliatoi e docce chiusi).

Ci sarà via libera per l’asporto da ristoranti, bar, pasticcerie, gelaterie e pub ma resta il divieto di consumare cibi e bevande nei locali e anche nelle vicinanze mentre è vietata l’apertura di negozi di alimentari e supermercati la domenica e nei giorni festivi.

Un’altra novità riguarda la cura degli animali domestici. Sono consentiti gli spostamenti per le loro esigenze fisiologiche, anche se solo in prossimità della abitazione, ma da lunedì sarà consentita anche l’attività di toelettatura degli animali, purché il servizio sia svolto con appuntamento e senza alcun contatto diretto tra le persone.
Sul fronte trasporti, per la Sicilia restano congelate le limitazioni all’accesso fino al 17 maggio.
Nei mezzi di trasporto pubblico urbano è consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40% dei posti omologati e, comunque, garantendo il rispetto della distanza minima di un metro tra gli stessi. Lo spazio riservato al conducente del mezzo deve essere opportunamente delimitato.