Monthly Archives: Novembre 2020

Aperta a Mazara “Casa Betania” per papà separati. Potrà accogliere 4 persone contemporaneamente, per un periodo massimo di 1 anno

MAZARA DEL VALLO – Sono persone che «non fanno gesti clamorosi» ma che, in determinati periodi della loro vita, soffrono e vivono momenti particolari di difficoltà. Sono i papà e mariti separati, cioè gli uomini che si allontanano – o vengono allontanati – dalla moglie e si ritrovano spesso ad affrontare una vita da soli. E, nei primi momenti, non sempre ci sono i familiari o gli amici vicini pronti a sostenerli. A loro ha pensato la Diocesi di Mazara del Vallo aprendo “Casa Betania”, un intero appartamento in via Ippolito D’Ippolito a Mazara, che potrà accogliere sino a 4 papà contemporaneamente. «L’idea è nata dopo che, tra le nostre parrocchie e in mezzo alla gente, abbiamo incontrato una realtà molto ignorata, cioè quella dei papà e dei mariti separati che si ritrovano soli, in difficoltà economiche e anche psicologiche. Accoglierli gratuitamente in questa casa vuole essere un “gesto” di accompagnamento, di stargli vicino per un periodo della loro vita, aiutandoli», ha detto il Vescovo, monsignor Domenico Mogavero. “Casa Betania” è nata in un appartamento che una coppia di mazaresi, che oggi vive a Savona, ha donato alla Diocesi. Caritas Italiana ha elargito un contributo straordinario di 50 mila euro e così è stato possibile ristrutturarla e arredare tutti gli ambienti: due stanze da letto (una con tre letti, un’altra singola), cucina, salone con divani e tv, bagno con doccia. All’inaugurazione ha partecipato anche il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci: «Quest’iniziativa della Diocesi si integra perfettamente con quelle che il Comune mette in campo di assistenza alla popolazione e con la quale gli Uffici comunali della Solidarietà sociale sapranno collaborare». Nello staff d’accoglienza la Caritas diocesana ha inserito anche un assistente sociale e un responsabile della struttura. «Il nostro scopo è quello di accogliere fraternamente i papà e i mariti separati, facendoli sentire a proprio agio in un ambiente accogliente – ha detto Girolamo Errante Parrino, direttore della Caritas diocesana – con la possibilità di poter incontrare anche i propri figli. L’accoglienza è garantita sino a 12 mesi». Con “Casa Betania” sale a 3 il numero delle Case fraterne d’accoglienza aperte dalla Diocesi: a Marsala da più di un anno opera una Casa fraterna per uomini e una seconda Casa per le donne, gestite dall’Opera di religione “Monsignor Gioacchino Di Leo”. Ora a Mazara del Vallo questa Casa che accoglierà papà e/o mariti separati, gestita dalla Caritas diocesana.

Coronavirus, Asp Trapani: sabato 7 novembre effettuati 3.939 test rapidi anti Covid su popolazione scolastica di 2° grado

TRAPANI – Con oltre 3mila 900 test rapidi effettuati, si è conclusa la prima giornata di screening Covid-19 dedicata agli studenti degli Istituti superiori della provincia di Trapani organizzata dall’Asp di Trapani su una campagna di sensibilizzazione promossa dall’Assessorato regionale della Salute.
In particolare, a Trapani, su un totale di 1241 tamponi, 21 sono i casi positivi riscontrati; a Marsala, 634 tamponi e 2 casi positivi; Marsala 808 tamponi, 15 positivi; Castelvetrano 433 tamponi, 11 positivi; Alcamo 823 tamponi, 4 positivi.
L’iniziativa, coordinata da Mario Minore, responsabile dell’Unità Operativa Gestione Emergenza e Urgenza Territoriale dell’Asp di Trapani, prevede l’effettuazione di test rapidi rinofaringei con metodo ‘Drive in’ su una popolazione scolastica complessiva di circa 22.500 studenti, oltre al personale scolastico e ai rispettivi nuclei familiari.
Il monitoraggio su “Target” continua domani, domenica 8 novembre 2020 dalle 9.30 alle 13.30/ dalle 14 alle 18 nelle seguenti postazioni:
− Trapani: Piazzale Ilio
− Marsala: Area attrezzata per il mercato settimanale – ingresso Via degli Atleti
− Mazara del Vallo: Piazzale Quinci
− Castelvetrano: Via Autonomia Siciliana – Area Industriale
− Alcamo: Contrada Sasi

Coronavirus, Asp Trapani: oggi 7 e domani 8 novembre test rapidi anti Covid su popolazione scolastica di 2° grado

TRAPANI – Si concluderà domani, domenica 8 novembre 2020, l’attività di screening Covid-19 ‘Drive’ sugli studenti degli Istituti di Istruzione secondaria di 2° grado della provincia di Trapani, iniziata sabato.

L’attività di screening anti covid, coordinata da Mario Minore, responsabile dell’Unità Operativa Gestione Emergenza e Urgenza Territoriale dell’Asp di Trapani, è rivolta a circa 22.500 studenti e 2500 unità di personale scolastico con i rispettivi nuclei familiari, per un totale stimato di circa 80mila soggetti aventi diritto.

“Si tratta di un’operazione di importanza essenziale perché garantisce un’indagine epidemiologica fondamentale in comparti strategici per la popolazione – ha sottolineato il commissario straordinario, Paolo Zappalà – per la quale l’Asp ha messo in campo sessanta sanitari tra medici e infermieri in prima linea per garantire la massima riuscita dell’iniziativa”.

Il monitoraggio su “Target” previsto a livello regionale attraverso tamponi antigenici rapidi si svolge dalle 9.30 alle 13.30/ dalle 14 alle 18.

Sono cinque le aree destinate allo screening, individuate dall’Asp di Trapani d’accordo con le rispettive Amministrazioni comunali:

− Trapani: Piazzale Ilio (n. 6 Istituti)

− Marsala: Area attrezzata per il mercato settimanale – ingresso Via degli Atleti (n. 5 Istituti)

− Mazara del Vallo: Piazzale Quinci (n. 4 Istituti)

− Castelvetrano: Via Autonomia Siciliana – Area Industriale (n. 3 Istituti)

− Alcamo: Contrada Sasi (n. 4 Istituti)

In particolare, ciascuna zona preposta ai tamponi è dotata di gazebo con adeguate attrezzature e personale di vigilanza di Polizia Municipale e Protezione civile per garantire la totale sicurezza dell’operazione di monitoraggio.

S’inaugura “Casa Betania” per papà separati

MAZARA DEL VALLO – Domani (domenica 8 novembre), alle ore 11, sarà inaugurata in via Ippolito D’Ippolito, 77 a Mazara del Vallo, “Casa Betania“, destinata all’ospitalità temporanea per papà separati. L’immobile, donato da un benefattore alla Diocesi, è stato allestito dalla Caritas diocesana, grazie ai fondi dell’8×1000, come luogo dove possono vivere, contemporaneamente, un massimo di 4 persone, in un ambiente accogliente e familiare e dove i papà potranno vivere momenti di incontro con i figli. Alla cerimonia di inaugurazione parteciperanno: il Vescovo monsignor Domenico Mogavero, il Direttore della Caritas diocesana, Girolamo Errante Parrino, il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci e il Presidente della “Fondazione San Vito Onlus” (braccio operativo della Caritas diocesana), Vito Puccio.

Confcommercio a Musumeci: “Va abrogato il divieto di apertura delle attività commerciali la domenica pomeriggio. non si può inasprire una situazione già fortemente compromessa”

PALERMOConfcommercio Sicilia chiede al presidente della Regione Nello Musumeci di abrogare l’articolo 7 dell’ordinanza n. 51 del 24 ottobre con cui viene disposta la chiusura obbligatoria di tutte le attività commerciali oltre le ore 14 della domenica.
La richiesta urgente, inoltrata con una nota ufficiale, punta alla riapertura immediata dei negozi la domenica pomeriggio, a partire da dopodomani 8 novembre.
“Tenuto conto che il Dpcm, per le regioni ‘arancioni’, impone la chiusura nei giorni prefestivi e festivi per le attività poste all’interno dei centri commerciali, riteniamo inderogabile – è scritto nella nota – ristabilire l’apertura delle attività la domenica pomeriggio”.
“La mancata abrogazione di tale divieto regionale, alla luce delle gravose restrizioni imposte dall’ultimo Dpcm inasprirebbe ulteriormente una condizione economica già fortemente compromessa, a discapito di tutte quelle attività che formalmente non sono state sospese dalla normativa nazionale”.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a venerdì 6 novembre 2020

TRAPANI – Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a venerdì 6 novembre 2020.
Totale casi attuali positivi 1127 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 217; Buseto Palizzolo 7; Calatafimi-Segesta 6; Campobello di Mazara 13; Castellammare del Golfo 53; Castelvetrano 83; Custonaci 29; Erice 47; Favignana 4; Gibellina 10; Marsala 141; Mazara del Vallo 106; Paceco 32; Pantelleria 36; Partanna 23; Poggioreale 1; Salaparuta 4; Salemi 16; Santa Ninfa 1; Trapani 217; Valderice 34; Vita 2, San Vito Lo Capo 40; Petrosino 5.

deceduti 42.

guariti  888.

Ricoverati in Terapia Intensiva 6.

Ricoverati non in Terapia intensiva 45.

tamponi effettuati fino ad oggi    341.

tamponi per la ricerca dell’antigene 592.

Coronavirus, domani e domenica screening per gli studenti della scuola superiori, i loro familiari e il personale scolastico

PETROSINO – Su iniziativa della Regione Siciliana con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani e con il supporto dei comuni di Petrosino e Marsala, domani (7 novembre) e domenica verrà eseguito uno screening gratuito su base volontaria per gli studenti degli istituti superiori dei due territori, per i loro familiari e per il personale scolastico. I test verranno eseguiti in modalità “drive in” (con le auto) nel piazzale antistante il Palazzetto dello Sport di Marsala (zona Stadio Municipale) con ingresso da Via degli Atleti.

Gli studenti, i familiari e il personale scolastico dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Ruggiero D’Altavilla” (sede di Petrosino) potranno recarsi al “drive in” nella giornata di domenica (8 novembre), dalle ore 14 alle ore 18.

E’ necessario portare con sé un documento di identità e una penna per la compilazione dei moduli che verranno distribuiti direttamente nelle auto in fila dal personale addetto.

Comunicazione consiliare sulla seconda ondata del Covid da parte dei consiglieri di “Cambia Partanna”

PARTANNA – Pubblichiamo la comunicazione consiliare dei consiglieri di “Cambia Partanna” sulla seconda ondata del Covid.

“È un momento particolare sotto il punto di vista della gestione dell’emergenza Covid. La nostra comunità, risparmiata nella prima fase dell’emergenza, è stata investita in maniera più pesante da questa seconda ondata.
Come gruppo “Cambia Partanna” riteniamo che, al netto delle disposizioni previste dai vigenti DPCM o da quelli di prossima emanazione, sia necessario effettuare delle scelte su alcuni elementi di problematicità che sono sotto gli occhi di tutti, anche dei semplici cittadini che chiedono chiarimenti e a volte si indignano anche.
Controllo del territorio, prevenzione del rischio di assembramenti (soprattutto davanti alle scuole e in alcuni esercizi pubblici), potenziamento e supporto delle attività del Corpo di Polizia Municipale sono elementi a nostro parere assolutamente imprescindibili.
Come più volte già detto in tutte le sedi, siamo disponibili a partecipare ad occasioni di confronto, nella consapevolezza che la politica serve se sa dare risposte e se sa prendere le opportune decisioni. Risposte e decisioni che in questa fase secondo noi dovrebbero passare da opportuna condivisione”.

Tre nuove sentenze del Tribunale del Lavoro di Roma riconfermano il valore abilitante della laurea, unitamente al possesso dei 24 cfu

ROMA – A seguito dei ricorsi promossi da MSA scuola, patrocinati dallo Studio Legale Ricorsi Scuola degli Avvocati Zinzi e Bongarzone, tre recentissime sentenze hanno dichiarato il valore abilitante di laurea e 24 cfu. Riprendendo e condividendo le motivazioni già espresse da altri Tribunali, il Giudice del Lavoro di Roma ribadisce che coloro che sono in possesso del titolo di accesso ad una classe di insegnamento, unitamente ai 24 cfu, sono da considerarsi abilitati.
A parere del Giudice, infatti, se laurea/diploma e 24 cfu costituiscono titolo sufficiente per accedere al concorso che recluta docenti di ruolo, ne consegue che tali requisiti debbano consentire l’accesso alla fascia delle graduatorie docenti riservata agli abilitati.
“Una triplice vittoria firmata MSA!” commenta il prof. Luciano Scandura, responsabile del comparto scuola dell’Associazione, e aggiunge: “Non possiamo che esprimere grande soddisfazione per queste nuove sentenze. Concordiamo con la magistratura che il possesso di laurea/diploma oltre i 24 CFU deve ritenersi razionalmente equivalente all’abilitazione e ci auguriamo di poter portare tanti altri docenti nella prima fascia GPS”.
A tal proposito, MSA ricorda che è ancora possibile aderire al  ricorso individuale “Laurea/Diploma + 24 CFU” per entrare in prima fascia GPS. Per qualsiasi dubbio o richiesta di chiarimento è possibile inviare un messaggio Whatsapp al numero 392-6225285.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a giovedì 5 novembre 2020

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a giovedì 5 novembre 2020.
Totale casi attuali positivi 1072 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 212; Buseto Palizzolo 7; Calatafimi-Segesta 5; Campobello di Mazara 12; Castellammare del Golfo 53; Castelvetrano 80; Custonaci 25; Erice 48; Favignana 4; Gibellina 9; Marsala 138; Mazara del Vallo 94; Paceco 24; Pantelleria 29; Partanna 22; Poggioreale 1; Salaparuta 3; Salemi 19; Santa Ninfa 2; Trapani 213; Valderice 33; Vita 2, San Vito Lo Capo 32; Petrosino 5.

deceduti 40.

guariti  854.

Ricoverati in Terapia Intensiva 6.

Ricoverati non in Terapia intensiva 44.

tamponi effettuati fino ad oggi    319.

tamponi per la ricerca dell’antigene 641.