Monthly Archives: Novembre 2020

Il 14 e 15 novembre dal Museo Pepoli la “Rievoluzione” è in streaming

TRAPANI – Sabato 14 e domenica 15 novembre, il Museo “Agostino Pepoli” di Trapani trasmetterà via streaming e senza pubblico in presenza due pregevoli iniziative musicali, già programmate all’interno del Chiostro carmelitano in collaborazione con l’assessorato regionale Turismo.
“La cultura ha una funzione risanatrice e, soprattutto in momenti difficili come quelli che stiamo attraversando, le pillole d’arte hanno una funzione di sanificazione dell’anima e di stabilizzazione emotiva”. È quanto dichiara l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, che nei giorni scorsi ha invitato i direttori dei Musei e dei Parchi archeologici della Regione a “proseguire le attività programmate e utilizzare per la divulgazione i canali social”.
Le iniziative in programma fanno parte del cartellone relativo alla terza edizione di “RIeVOLUZIONE”, iniziativa curata dall’associazione “Curva minore contemporary sound” del musicista Lelio Giannetto, che propone un interessante programma di musica dal vivo dedicato al jazz, al rock da camera e alla musica contemporanea.
Le iniziative in calendario sono previste per:
Sabato 14 novembre ore 18,30: Sicilian Improvisers Orchestra/mediterraneo jazz
Domenica 15 novembre ore 18,30: Archibugi string trio plays Led Zeppelin
“Come tutte le strutture culturali anche il Museo Pepoli dal 6 novembre è chiuso al pubblico – dice il direttore Roberto Garufi -; questo non ci impedisce, però, di continuare a mantenere attivo il dialogo con il pubblico che, grazie ai canali social, siamo riusciti a raggiungere anche durante i difficili mesi della scorsa primavera. Il Museo continua a somministrare, infatti, le “Pillole d’arte”: piccoli confetti di cultura e bellezza che, con la forza delle immagini e la semplicità del linguaggio, rappresentano un collaudato e apprezzato appuntamento sulla rete per avvicinare la platea virtuale alla conoscenza della storia del Museo e del patrimonio che custodisce, far conoscere le collezioni esposte e il territorio trapanese”.

Sempre attraverso percorsi virtuali, capaci di associare l’immagine alla narrazione, attraverso il web il Museo Pepoli continua a raccontare la mostra “La città Aurea. Urbanistica e architettura a Trapani negli anni trenta” che, inaugurata il 16 ottobre scorso, continua a suscitare notevole interesse di pubblico.
Tra le altre iniziative attive on line si segnalano, infine, la possibilità di visionare le attività di restauro in corso e le iniziative dedicate ai bambini e ai ragazzi che, attraverso giochi e spunti interattivi, sono in grado di costituire un utile strumento didattico per le famiglie e gli insegnanti.
Per seguire: www.regione.sicilia.it/beniculturali/museopepoli/MuseoPepoli.html – “Pillole d’arte”.

All’Abele Ajello al via “Corso di accompagnamento alla nascita” on line

MAZARA DEL VALLO – La direzione strategica dell’Asp di Trapani ha attivato nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale ‘Abele Ajello’ di Mazara del Vallo diretto da Pietro Musso, un “Corso di accompagnamento alla nascita” on line, per le future mamme, coordinato dalle ostetriche del Punto Nascita del presidio ospedaliero.

Il corso on line, che sostituisce il tradizionale corso di preparazione al parto normalmente svolto in presenza, si articola in 5 incontri ed è rivolto a 40 future mamme che stanno vivendo la gravidanza in tempo di Covid, con il preciso obiettivo di fornire le corrette informazioni per affrontare il parto in sicurezza durante l’attuale situazione di emergenza sanitaria.

Al corso partecipano anche ginecologi e pediatri per un riscontro completo a quesiti e informazioni e il necessario supporto nel percorso della gravidanza, evento fondamentale del processo maturativo della donna, caratterizzato da particolari dinamiche psicologiche ed emotive.

Per partecipare al “Corso di accompagnamento alla nascita” on line è necessario contattare l’ostetrica sig.ra Giovanna Tornatore al n. 327 2818068.

I sindaci di Marsala e di Petrosino, Grillo e Giacalone, chiariscono le motivazioni valide per muoversi da un Comune all’altro

PETROSINO – I Sindaci di Marsala e Petrosino, rispettivamente Massimo Grillo e Gaspare Giacalone, alla luce delle limitazioni negli spostamenti introdotte con l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministro e della specifica conformazione territoriale dei due Comuni, nonché a seguito di un’interlocuzione con il Prefetto di Trapani, Tommaso Ricciardi chiariscono quali sono i movimenti consentiti e non consentiti tra i due territori. Grillo e Giacalone, inoltre, evidenziano che né i Sindaci, né la Prefettura, possono predisporre provvedimenti in deroga rispetto a quanto stabilito a livello nazionale. I divieti e i motivi per gli spostamenti da un Comune all’altro in tutta la Provincia di Trapani e in tutta la Sicilia sono uguali per tutti.

Nel dettaglio, tra i Comuni di Petrosino e Marsala ci si potrà spostare solamente per comprovate esigenze lavorative e di studio, per motivi di salute e per situazioni di necessità, ma anche per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi (come i luoghi di culto) e non disponibili nel proprio comune di residenza, domicilio o abitazione. E’ ammesso, quindi, lo spostamento per recarsi negli uffici pubblici, negli esercizi commerciali e per usufruire di servizi non presenti nel territorio comunale ma in quello limitrofo. In ogni caso, gli spostamenti ammessi dovranno essere giustificati tramite l’autocertificazione.

Festival della Salute Globale fino al 15 novembre

PADOVA – Si è aperto lunedì scorso (9 novembre), in modalità online sul sito www.festivalsaluteglobale.it, sino al 15 novembre 2020, Global Health, il Festival della Salute Globale. Sarà un’occasione per conoscere e informarsi direttamente, e per fare il punto sull’attuale situazione sanitaria globale, nonché sulle ripercussioni della stessa su tutto l’ambito sanitario, sociale, economico e culturale. L’obiettivo è cercare di creare sempre più cittadini consapevoli e aperti al sapere e ai giovani, i professionisti della futura classe dirigente.

Questa seconda edizione del Festival, organizzata dagli Editori Laterza, con Regione Veneto, Provincia, Comune, Università di Padova, e mondo del volontariato, è dedicata in maggioranza alle implicazioni e conseguenze del Covid-19, ma si opererà una riflessione approfondita sul tema della salute globale nei prossimi dieci anni, messa in luce drammaticamente dalla pandemia da coronavirus. Si affronteranno i temi della sostenibilità, dell’innovazione, delle partnership pubblico-private, di comunicazione scientifica, e di tutte quelle azioni concrete, basate sulla ricerca, adottate come misure precauzionali per far fronte adeguatamente a potenziali disastri. La globalizzazione, quindi. come fondamentale promotore di sviluppo ma anche come potenziale rischio per la diffusione di malattie infettive, malattie croniche e danni ambientali.

“Questo non è un congresso medico scientifico – spiega il prof. Stefano Vella, già Presidente dell’AIFA e Direttore del Centro per la Salute Globale dell’Istituto Superiore di Sanità e attualmente docente di Salute Globale, Facoltà dell’Università Cattolica – ma un festival sulla salute umana indirizzato ai cittadini. Un appuntamento che coinvolge tutti i determinanti della nostra condizione di benessere, dai virus alla sostenibilità, dall’alimentazione all’economia. Stiamo vivendo un momento storico straordinario e occorre cercare di capire ciò che vi è attorno, per comprendere quanto è stato e anche quanto potrebbe accadere in futuro”.

La cronaca e l’attualità al centro del dibattito. A tal proposito, sul nuovo DPCM, il prof. Vella si è così espresso: “Dobbiamo assolutamente fermare questo galoppo del virus. Le attuali misure, partite con il nuovo DPCM, sono il minimo sostenibile rispetto alle possibili tragiche conseguenze. La divisione in fasce, con gli studi regione per regione, è ragionevole, affinché non si penalizzino regioni dove il virus sia meno presente. Speriamo però che questa scelta sia sufficiente, perché purtroppo finora l’unica cosa che ha funzionato, nonostante i tantissimi danni conseguiti, è stato il lockdown generale. Io sinceramente sono molto preoccupato sull’impatto economico che ne conseguirà. Ma prima si ferma il virus, prima si riparte. Il lockdown di marzo e aprile ce l’ha dimostrato: l’Italia è ripartita”.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a martedì 10 novembre 2020

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a martedì 10 novembre 2020.
Totale casi attuali positivi 1322 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 249; Buseto Palizzolo 7; Calatafimi-Segesta 8; Campobello di Mazara 15; Castellammare del Golfo 68; Castelvetrano 86; Custonaci 30; Erice 52; Favignana 4; Gibellina 21; Marsala 181; Mazara del Vallo 114; Paceco 37; Pantelleria 46; Partanna 24; Poggioreale 1; Salaparuta 5; Salemi 17; Santa Ninfa 1; Trapani 272; Valderice 35; Vita 2, San Vito Lo Capo 40; Petrosino 7.

deceduti 45.

guariti  888.

Ricoverati in Terapia Intensiva 6.

Ricoverati non in Terapia intensiva 53.

tamponi effettuati fino ad oggi    395.

tamponi per la ricerca dell’antigene 495.

Coronavirus, Asp Trapani: al via servizio di assistenza psicologica a pazienti Covid

TRAPANI – La direzione strategica dell’Asp di Trapani ha attivato un servizio di assistenza psicologica telefonica per i pazienti Covid in quarantena domiciliare o in autoisolamento.

Si tratta di un supporto specialistico rivolto a tutte le persone che in questa particolare situazione di emergenza sanitaria stanno vivendo una condizione di ansia o di disagio emotivo, con particolare riferimento a coloro che trovandosi in isolamento domiciliare avvertono in maniera amplificata un senso di destabilizzazione e di incertezza generale.

L’iniziativa, attivata in ciascun Distretto dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, è il frutto della collaborazione tra l’Unità Speciale di Continuità Assistenziale e il Servizio di Psicologia, e rientra in una più ampia ottica di cure integrate che prevede la presa in carico globale dei pazienti Covid a partire da una prima indagine finalizzata a differenziare le sintomatologie su base organica da quelle su base psicologica.

“La questione psicologica è molto importante in questo momento – sottolinea il commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Paolo Zappalà – Lo smarrimento rappresenta un elemento ricorrente nelle fasi iniziali di tutti i contesti di crisi, e nonostante siano state adottate specifiche misure nel contenimento della diffusione della pandemia, la paura è il sentimento presente in molti pazienti affetti dal covid, e una precisa diagnosi differenziale può indirizzare ad interventi mirati e puntuali. Per questo – conclude Zappalà – abbiamo potenziato il servizio di assistenza psicologica sia telefonica che nei reparti”.

I pazienti covid vengono contattati telefonicamente dagli psicologi su segnalazione degli operatori Usca.

Inoltre, è ripresa l’attività di assistenza psicologica nei reparti covid degli ospedali ‘Paolo Borsellino’ di Marsala e ‘Abele Ajello’ di Mazara del Vallo dove è prevista la presenza di una psicologa del servizio di Psicologia – Psicologia ospedaliera, per la gestione delle emergenze psicologiche di pazienti, familiari e operatori sanitari. Uno psicologo è operativo anche nella nuova Residenza Sanitaria Assistenziale di Salemi.

Assegnate le nuove deleghe ai sei assessori della giunta Alfano

CASTELVETRANO – Il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano ha assegnato oggi (10 novembre) le nuove deleghe ai cinque assessori comunali tre dei quali sono “nuovi”.

Al già Assessore Filippo Foscari sono state assegnate la delega di Vicesindaco e le deleghe  relative a Sport, Pubblica Istruzione, Politiche educative, Servizi Cimiteriali e Servizi Demografici;

al già Assessore Irene Barresi, sono state attribuite le funzioni riguardanti il Decoro e la Bellezza, l’Igiene, la Tutela Ambientale e la Tutela Animali, l’Arredo Urbano;

al già Assessore Manuela Cappadonna, sono state assegnate le attribuzioni relative alla Libertà Urbana, alla Polizia Municipale, alla Protezione Civile, alle Relazioni con il Pubblico (URP), alle Personale e alle relazioni sindacali, alla Cultura della Pace, alle Pari Opportunità;

al neo Assessore  Antonino Siculiana sono state assegnate le deleghe riguardanti la Rigenerazione Urbana, i Lavori Pubblici, l’Edilizia privata, l’Edilizia Scolastica, la Pianificazione del Territorio, le Politiche Ambientali, il Verde Pubblico, il Piano Urbano del Traffico, il Patrimonio e pubblico demanio;

al neo Assessore Numinato Davide Licari sono state attribuite le funzioni relative alla Rinascita economica ed alle Attività Produttive, a Sviluppo Economico nel Commercio, Industria, Turismo, Cooperazione, Artigianato, Agricoltura, Mercati, Progettazioni Europee per le strategie di sviluppo, Servizi alle imprese, Sportello Unico attività produttive (SUAP), Sportello Europa, Sportello Microcredito, Marketing Territoriale, Porto di Marinella di Selinunte e Pesca, Promozione della Città;

al neo Assessore Filippo Pellitteri le attribuzioni relative a: Assessorato Bilancio – Tributi – Affari Legali: Bilancio, Tributi, Affari legali, cultura della Legalità, ivi compresa la facoltà di compiere ogni altro atto previsto dalle disposizioni di legge;

il sindaco Alfano ha tenuto per sé le competenze relative a Rapporti con Ente Parco Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria, Comunicazione ed innovazione, Spettacoli ed Eventi, Tradizioni Popolari e Politiche Sociali, servizi socio-educativi per l’infanzia, Politiche di cittadinanza, Minori, Consulta giovanile e Politiche Giovanili, Immigrazione ed integrazione, Rapporti con il Volontariato.

Revocata alla Myr la concessione per la realizzazione del porto di Marsala. La Regione decide di procedere con una propria progettazione

MARSALA – Essendo trascorsi più di tre anni senza l’avvio di alcun cantiere, la Regione ha revocato la concessione per la realizzazione del porto di Marsala alla Myr, decidendo di procedere con una progettazione regionale.

“L’intervento per la messa in sicurezza del porto si rende necessario ed imprescindibile per le esigenze degli operatori economici, della marineria e del comparto turistico. Sarà ancora incessante il mio impegno per concertare la progettazione esecutiva unitamente all’Assessore per le Infrastrutture, on. Marco Falcone, e i dirigenti degli Uffici Tecnici della Regione. Già questo mercoledì, unitamente al sindaco Grillo, che ha posto come punto prioritario del programma la realizzazione del porto, ho concordato l’ennesimo incontro con i vertici regionali per rendere operative le dichiarazioni di intenti. La spesa complessiva prevista sarà di 25-30 milioni di euro per i lavori strutturali, ai quali saranno da aggiungere altri 10 milioni per la sistemazione del porto commerciale che potrà essere realizzato avvalendosi di fondi previsti con il concorso degli operatori portuali”. Lo afferma il deputato di Forza Italia all’Ars, on. Stefano Pellegrino.

Il futuro di Marsala, quinta città della Sicilia – conclude il Parlamentare – dipende unicamente dalla possibilità di rinnovare il suo millenario rapporto economico e sociale con il mare. A tal fine si è convenuto di procedere con stralci funzionali. Finalmente, grazie all’interesse mostrato anche dal governo Musumeci, sarà possibile restituire, dopo mezzo secolo, centralità al porto di Marsala nel contesto economico non solo della provincia, ma dell’intera regione siciliana”.

Coronavirus: con 10.529 tamponi e 179 positivi l’Asp Trapani chiude la campagna screening su popolazione scolastica

TRAPANI – Con un totale di 10.529 tamponi rapidi e 179 casi positivi riscontrati si è conclusa l’attività di screening Covid-19 rivolta agli studenti delle scuole superiori del trapanese che si è svolta sabato 7 e domenica 8 novembre 2020.

La campagna, promossa dall’Assessorato regionale per la Salute, è stata coordinata da Mario Minore, responsabile dell’Unità Operativa Gestione Emergenza e Urgenza Territoriale dell’Asp di Trapani. Solo nella giornata di domenica 8 novembre sono stati effettuati 6.590 test rapidi rinofaringei con metodo ‘Drive in’ su popolazione scolastica, personale scolastico e rispettivi nuclei familiari.

Nel dettaglio, i dati relativi alla campagna di screening:

Domenica 8 novembre 2020 –

Trapani:1993 tamponi effettuati – positivi riscontrati 34

Marsala: 1559 tamponi effettuati – positivi riscontrati 8

Mazara del Vallo: 1432 tamponi effettuati – positivi riscontrati 40

Alcamo: 746 tamponi effettuati – positivi riscontarti 15

Castelvetrano, 860 tamponi effettuati – positivi riscontrati 29

Totale tamponi effettuati 6.590, totale casi positivi riscontrati 126

Sabato 7 novembre 2020 –

Trapani, totale 1241 tamponi, 21 i casi positivi riscontrati

Marsala 634 tamponi e 2 casi positivi

Mazara del Vallo 808 tamponi, 15 positivi

Castelvetrano 433 tamponi, 11 positivi

Alcamo 823 tamponi, 4 positivi

Totale tamponi effettuati 3.939, totale casi positivi riscontrati 53

“L’utilizzo dei test antigenici rapidi – ha detto il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Paolo Zappalà – consente di assicurare una diagnosi istantanea di casi Covid, e rappresenta una misura concreta per il tempestivo contenimento del contagio in un’ottica più ampia di contrasto all’emergenza epidemiologica attualmente in corso. Anche in questa occasione – ha sottolineato Zappalà – i medici e gli operatori sanitari coinvolti nell’iniziativa hanno dato il meglio della loro professionalità, riuscendo a monitorare una consistente fetta di popolazione target.

Nell’attuale emergenza sanitaria – ha concluso Zappalà – l’Asp di Trapani è scesa in campo attivando tutte le strategie necessarie per la gestione della crisi, impegnando in prima linea i migliori professionisti per affrontare e contrastare l’emergenza epidemiologica, potenziando la risposta del sistema sul territorio. A tutti rivolgo il mio personale ringraziamento per l’impegno quotidiano e i sacrifici sostenuti per garantire il più alto livello di sicurezza e assistenza sanitaria a tutti i cittadini. Plauso particolare va a Mario Minore, che ha coordinato l’attività di screening, e a tutta le squadre Usca aziendali anche in considerazione del fatto che la provincia di Trapani è stata la più virtuosa della regione per numero di tamponi effettuati, obiettivo raggiunto grazie ad un lavoro svolto in piena sinergia con le Amministrazioni locali e gli Istituti scolastici del territorio”.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a lunedì 9 novembre 2020

TRAPANI – Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento a lunedì 9 novembre 2020.
Totale casi attuali positivi 1241 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 229; Buseto Palizzolo 7; Calatafimi-Segesta 8; Campobello di Mazara 15; Castellammare del Golfo 55; Castelvetrano 85; Custonaci 30; Erice 49; Favignana 4; Gibellina 21; Marsala 175; Mazara del Vallo 112; Paceco 37; Pantelleria 37; Partanna 24; Poggioreale 1; Salaparuta 6; Salemi 16; Santa Ninfa 1; Trapani 242; Valderice 35; Vita 2, San Vito Lo Capo 40; Petrosino 7.

deceduti 43.

guariti  887.

Ricoverati in Terapia Intensiva 6.

Ricoverati non in Terapia intensiva 50.

tamponi effettuati fino ad oggi    862.

tamponi per la ricerca dell’antigene 778.