Monthly Archives: Dicembre 2020

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di mercoledì 2 dicembre 2020

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di mercoledì 2 dicembre 2020.
Totale casi attuali positivi 2749 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 371; Buseto Palizzolo 7; Calatafimi-Segesta 11; Campobello di Mazara 37; Castellammare del Golfo 78; Castelvetrano 213; Custonaci 32; Erice 106; Favignana 3; Gibellina 15; Marsala 548; Mazara del Vallo 464; Paceco 53; Pantelleria 24; Partanna 58; Poggioreale 1; Salaparuta 6; Salemi 37; Santa Ninfa 4; Trapani 562; Valderice 53; Vita 2, San Vito Lo Capo 24; Petrosino 40.

deceduti 79.

guariti  1748.

Ricoverati in Terapia Intensiva 21.

Ricoverati  in Terapia non intensiva 94.

tamponi effettuati fino ad oggi 490.

tamponi per la ricerca dell’antigene 368.

Il Comune di San Vito Lo Capo si dota del Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), noto anche come Testamento biologico

SAN VITO LO CAPO – Il Comune di San Vito Lo Capo si dota del Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), noto anche come Testamento biologico. Il Consiglio comunale, infatti, riunitosi lo scorso 27 novembre nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19, ha approvato all’unanimità il regolamento relativo “all’istituzione del Registro e le modalità operative di ricevimento e registrazione delle Disposizioni Anticipate di Trattamento”.

Il regolamento comunale va a disciplinare l’articolo 4 della legge n. 219 del 22 dicembre 2017 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, entrata in vigore il 31 gennaio 2018. La legge 219 riconosce il diritto di ogni persona di acconsentire o non acconsentire, previa la necessaria informazione, alle cure sanitarie proposte (consenso informato).
In alcuni casi, però, la persona potrebbe non essere in grado di esprimere la propria volontà. Attraverso le DAT-  si legge nell’articolo 4 della legge- ogni persona maggiorenne e capace di intendere e volere può esprimere le proprie volontà, in forma scritta, in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi consapevolmente. Il soggetto, inoltre, indica una persona di sua fiducia, denominata  «fiduciario», che ne faccia le veci  e lo rappresenti nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie.

«Il regolamento sulle DAT- dice il sindaco Giuseppe Peraino- è un segno di civiltà, di rispetto della dignità e della volontà della persona, anche in riferimento alla fase terminale della vita umana. Sono lieto, assieme alla mia amministrazione e all’intero Consesso civico, maggioranza e opposizione, che il Comune di San Vito Lo Capo si sia dotato di questo fondamentale strumento. Il nostro Comune – aggiunge il sindaco – si è sempre contraddistinto nel portare avanti iniziative a tutela dei diritti civili e sono lieto che sia tra i primi, in Sicilia, ad avere istituito il registro delle DAT».
«Da oggi in poi – prosegue l’assessore alle Politiche Sociali e ai Servizi Demografici, Andrea Spada -, qualsiasi cittadino residente a San Vito Lo Capo potrà liberamente sottoscrivere e consegnare al Comune una dichiarazione formale che sarà messa agli atti e custodita in una cassaforte. E’ uno strumento di civiltà- sottolinea- che si ispira ai diritti costituzionali fondamentali e agli articoli 1, 2 e 3 della “Carta dei Diritti Fondamentali dell’uomo dell’Unione Europea” consentendo a chiunque, non soltanto ai malati ma anche alle persone oggi sane, di esprimere in maniera cosciente la volontà in ordine ai trattamenti medici a cui intende o non intende essere sottoposto in caso di perdita di coscienza definibile come permanente ed irreversibile; evitando, dunque, che i medici applichino il cosiddetto accanimento terapeutico, che per alcuni soggetti può essere considerato un problema».
Il registro delle DAT per i trattamenti sanitari sarà tenuto presso il settore Servizi Demografici del Comune. Il regolamento comunale, composto da 14 articoli disciplina, tra le varie cose, chi sono i soggetti abilitati alla registrazione, le modalità di iscrizione, di tenuta del registro, di deposito della DAT e l’accessibilità alle informazioni.
La decisione di redigere una Dat (che dovrà contenere l’indicazione del notaio rogante ovvero del Fiduciario o di altro Depositario)  è assolutamente libera e volontaria.

Lettera di coinvolgimento per i consigli comunali dei 24 Comuni della provincia di Trapani in merito alla vicenda dei 18 pescatori sequestrati in Libia

MAZARA DEL VALLO – Pubblichiamo qui di seguito la lettera di coinvolgimento per tutti i consigli comunali dei 24 Comuni della provincia di Trapani in merito alla vicenda dei 18 pescatori sequestrati in Libia, lettera nata da un’idea degli ex consiglieri provinciali Giovanna Benigno e Giovanni Maniscalco e fatta recapitare a tutti i sindaci della provincia e i rispettivi Presidenti dei Consigli comunali:

“Mancano pochi giorni alle festività natalizie e quest’anno non sarà sicuramente come gli
altri. Per la situazione che stiamo vivendo, ma i sentimenti di gioia, di rinascita e di speranza rimarranno stretti nelle nostre famiglie. Purtroppo non per tutti sarà così, ci saranno famiglie che il Natale non lo vivranno, figli, madri, mogli in attesa del ritorno dei loro cari, diciotto marinai trattenuti in Libia ormai da troppo tempo. Oltre alla mancanza fisica si aggiunge la difficoltà economica che queste famiglie stanno affrontando. Pur non ricoprendo più alcuna carica istituzionale, da semplici cittadini residenti nella città limitrofa a quella dei marinai, sentiamo la necessità di invitare tutti i Consigli Comunali della Provincia di Trapani a predisporre e votare all’unanimità un deliberato di consiglio, nel quale si possa evincere in maniera forte e chiara, la volontà di tutte le forze politiche di riportare alla ribalta dell’opinione pubblica la situazione dei pescatori affinché non scada nel dimenticatoio e che esprima solidarietà e vicinanza ai familiari, anche con gesti concreti di sostegno economico, sollecitando il Governo Nazionale a intensificare quanto più possibile le trattative per il rilascio degli uomini.
Con l’augurio che possiate fare tutti tesoro del nostro modesto invito e speranzosi che tali
atti possano accelerare il rilascio dei marinai e alleviare le sofferenze dei loro familiari, consapevoli delle difficoltà d’interlocuzione tra il nostro Governo e il paese dove sono detenuti, siamo convinti che se una comunità intera ne solleciti il rilascio chissà che qualche muro non s’infranga e il Natale possa arrivare con un segno di nuova speranza per tutti”.
Marsala, 30/11/2020
Giovanna Benigno e Giovanni Maniscalco
ex Consiglieri Provinciali di Trapani

Cantine Pellegrino: si inaugura una nuova sala dedicata ai Manifesti Storici

MARSALA – Nell’anno in cui si celebrano i 140 anni dalla fondazione, le Cantine Pellegrino inaugurano una nuova sala dedicata ai Manifesti Storici, un luogo dove riscoprire il volto e l’immagine che nel tempo ha caratterizzato questa cantina, creata a Marsala nel 1880 da Paolo Pellegrino e diventata negli anni leader nella produzione di vini bianchi e rossi, moscati e passiti di Pantelleria e marsala, tutti provenienti da vitigni autoctoni della Sicilia, espressione più autentica di un territorio.

La visita alla cantina è un percorso a ritroso nel tempo, dove le grandi botti di rovere in cui riposa il Marsala aprono la strada a un viaggio multisensoriale, fatto di profumi, di sensazioni tattili, di assaggi. La visita si snoda lungo diverse sale prima di giungere ai Manifesti Storici, appesi alle pareti l’uno accanto all’altro, per consentire ai visitatori di cogliere le differenze di stile e di linguaggio usate dalla pubblicità nel corso degli anni. Un tunnel buio conduce ai manifesti, che illuminati singolarmente, si stagliano in una scenografica atmosfera. Tra le linee più rigorose degli anni Venti del secolo scorso e lo stile pop e colorato degli anni Sessanta e Settanta si giunge alle immagini dei giorni nostri, con la definizione di uno stile New Vintage che è la cifra attuale della cantina, rappresentato dalla silhouette di una elegante donna che come abito veste una bottiglia di vino.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di martedì 1 dicembre 2020

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di martedì 1 dicembre 2020.
Totale casi attuali positivi 2762 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:
Alcamo 363; Buseto Palizzolo 2; Calatafimi-Segesta 11; Campobello di Mazara 37; Castellammare del Golfo 77; Castelvetrano 211; Custonaci 42; Erice 107; Favignana 3; Gibellina 15; Marsala 545; Mazara del Vallo 460; Paceco 54; Pantelleria 24; Partanna 57; Poggioreale 1; Salaparuta 6; Salemi 35; Santa Ninfa 5; Trapani 584; Valderice 57; Vita 2, San Vito Lo Capo 24; Petrosino 40.

deceduti 79.

guariti  1666.

Ricoverati in Terapia Intensiva 21.

Ricoverati  in Terapia non intensiva 95.

tamponi effettuati fino ad oggi 547.

tamponi per la ricerca dell’antigene 248.

Coronavirus, parte il Corso di psicoprofilassi al parto Online del Consultorio familiare di Alcamo

ALCAMO – Sono nove le future mamme che hanno partecipato al primo incontro  del Corso di psicoprofilassi al parto Online organizzato dal Consultorio familiare di Alcamo dell’Asp di Trapani per fare fronte all’emergenza Covid-19.Il corso di accompagnamento alla nascita prevede una parte teorica, che affronta tematiche relative alla gravidanza, l’allattamento, il puerperio e il rapporto mamma/bambino, e una parte pratica di training psicologico di rilassamento con particolare riferimento alla gestione degli stadi finali, dal  travaglio alla fase delle spinte sino al momento del parto.

Le future mamme saranno seguite dagli specialisti del Consultorio familiare, tra questi: Eugenia Pugliesi, psicologa e psicoterapeuta; Giuseppina Zabbara, ginecologa; Maria Mililli, ostetrica professionale; Agatina Viscò, assistente sociale.

Gli incontri si svolgeranno secondo il seguente calendario, dalle 10 alle 11:

venerdì 4 dicembre 2020; lunedì 14 dicembre 2020; lunedì 21 dicembre 2020; lunedì 11 gennaio 2021; lunedì 18 gennaio 2021; lunedì 25 gennaio 2021; lunedì 1 febbraio 2021.

Per eventuali nuove iscrizioni telefonare alla segreteria del Consultorio familiare, tel. 0924.599640, entro venerdì 4 dicembre 2020.