Monthly Archives: Agosto 2021

Si è conclusa la VII edizione del Festival Dionisiache. Tredicimila presenze, spettacoli sold out e teatro pieno di giovani

SEGESTA – Tredicimila presenze, 388 professionisti coinvolti tra attori, musicisti e maestranze, molti degli spettacoli sold out, undici prime nazionali, dieci spettacoli ospiti. Appuntamenti al tramonto e all’alba, eventi musicali, osservazioni del cielo in notturna al Tempio Dorico, incontri di approfondimento. Si è conclusa con un gran successo di pubblico la VII edizione delle Dionisiache, rassegna teatrale di fama internazionale che ha ospitato dal 29 luglio al 29 agosto un fitto calendario di appuntamenti nella splendida cornice del Parco Archeologico di Segesta, diretto da Rossella Giglio, e in alcuni territori limitrofi, con aree archeologiche di pertinenza del Parco.

Il tema della Dionisiache 2021, che anche quest’anno ha visto la direzione artistica di Nicasio Anzelmo, è stato Amor et Furor.

“Le presenze registrate, nonostante le restrizioni imposte dalle norme di contenimento del Covid, testimoniano – evidenzia l’assessore Samonà – la necessità di una programmazione, attenta e ponderata, delle manifestazioni culturali, linfa vitale della nostra Isola, già attrattiva di per sé nel panorama nazionale».

«Questa edizione del Festival Dionisiache, con un riscontro di pubblico e presenze inattesi nonostante la pandemia e le norme anti-Covid, in continuo aggiornamento, a cui ci siamo scrupolosamente attenuti – dichiara Rossella Giglio, direttrice del Parco archeologico di Segesta – ha confermato il richiamo che il teatro Antico, inserito nel più ampio contesto del Parco, ha coltivato negli anni e che continua a dare i suoi frutti. Ripeto sempre che il nostro obiettivo è quello di dare nuova voce a queste pietre millenarie che, fedeli nei secoli, continuano ad offrirci un’occasione, sempre nuova, di scoperta della storia, del mito e delle rappresentazioni dal vivo a vario titolo».

Droga tra i rifiuti. Arrestato un giovane spacciatore

TRAPANI – Nella giornata di ieri (30 agosto) i Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto G.A. classe 99, soggetto ben noto agli operanti, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Durante uno specifico servizio volto al contrasto dello spaccio di droga i Carabinieri della Stazione di Erice, di Trapani Borgo Annunziata e del Nucleo Operativo di Compagnia hanno pattugliato e perlustrato, tra l’altro, il quartiere di San Giuliano.
Ad attrarre i militari operanti la presenza, nei pressi di Piazza Pagoto, di una vecchia conoscenza arrestato dagli stessi per spaccio circa un anno addietro e da poco libero dagli arresti domiciliari cui era sottoposto.
Approfittando dell’oscurità data dalla tarda ora della sera i Carabinieri in pochi minuti di osservazione hanno potuto notare il via vai di auto e moto. Il G.A., ricevuti i soldi, frugava tra un mucchio di sacchi di spazzatura dove, all’interno di uno zainetto nascondeva lo stupefacente. Scattava l’intervento delle Forze dell’Ordine che, sottoponendo a perquisizione il presunto spacciatore, rinvenivano all’interno dello zaino 35 gr. di cocaina suddivisa in 61 dosi, 28 gr. di crack suddivisa in 76 dosi, 100 gr. di inflorescenze di marijuana nonché 839,60 euro in banconote e monete di diverso taglio verosimile provento dell’attività di spaccio.
Lo stupefacente e lo zaino venivano posti sotto sequestro, mentre per il G.A. si aprivano le porte del Carcere “Pietro Cerulli”, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida prevista a breve.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di martedì 31 agosto 2021

TRAPANI – Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di martedì 31 agosto 2021.

I casi attuali positivi sono 2357 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:

Alcamo 310; Buseto Palizzolo 5; Calatafimi-Segesta 18; Campobello di Mazara 121; Castellammare del Golfo 90; Castelvetrano 249; Custonaci 31; Erice 121; Favignana 19; Gibellina 15; Marsala 329; Mazara del Vallo 362; Paceco 23; Pantelleria 85; Partanna 15; Petrosino 19; Poggioreale 1; Salaparuta 4; Salemi 82; Santa Ninfa 45; San Vito Lo Capo 24; Trapani 321; Valderice 58; Vita 10.

deceduti 363.

guariti      15311.

Ricoverati in Terapia Intensiva 9.

Ricoverati in Terapia non intensiva 69.

Tamponi molecolari effettuati: 727.

Tamponi per la ricerca dell’antigene: 348.

Adesione dei Verdi al ricorso per la sospensione del calendario venatorio

PALERMO – “In una Sicilia ancora ferita da incendi che hanno distrutto migliaia di ettari di boschi e campi e ucciso migliaia di animali, il Governo Musumeci ha come propria priorità quella di anticipare la stagione della caccia, per di più includendo fra le specie cacciabili alcune a rischio”.
Lo ha dichiarato Valentina Palmeri, deputata regionale dei Verdi, riferendosi all’apertura – domani 1 settembre – del periodo venatorio ed esprimendo il proprio plauso per l’iniziativa delle associazioni ambientaliste che “di fronte al rifiuto di dialogo del Presidente della Regione, hanno presentato un ricorso al TAR perché sia sospeso il calendario venatorio”.
Palmeri ha anche annunciato l’adesione dei VerdiEuropa Verde Sicilia al ricorso “perché oggi non si tratta di osteggiare la caccia fine a sé stessa perché non è questo il momento per entrare nel merito. Ma in questo momento non si può restare in silenzio di fronte ad una evidente crisi degli ecosistemi siciliani e del mondo animale, provati da siccità e incendi. Oggi è il momento di guardare oltre i piaceri di pochi e considerare gli interessi di tutti, inclusi coloro che non hanno possibilità di far sentire la propria voce.”

Tra Salaparuta e Castelvetrano arresti e denunce dei carabinieri per furti di acqua e di energia elettrica

CASTELVETRANO – Nel fine settimana scorso i Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, unitamente a personale della C.I.O. del 12° Reggimento CC “Sicilia”, hanno dato esecuzione ad una serie di servizi coordinati su tutta la giurisdizione di competenza.
Nel territorio di Salaparuta i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un geometra classe 70 per il reato di furto aggravato. I militari dell’Arma durante il pattugliamento del territorio notavano l’uomo che armeggiava vicino le tubature della condotta comunale dell’acqua. Il comportamento nervoso ed impacciato del 51enne destava molto sospetto tanto che si è proceduto all’identificazione del soggetto che, ormai alle strette, confessava in sostanza di aver costruito un bypass per evitare che l’acqua passasse attraverso il contatore in modo cosi da sottrarre indebitamente la stessa dalle risorse idriche comunali. Il 51enne aveva già quasi riempito del tutto la cisterna di pertinenza della propria abitazione. Scattava cosi l’arresto per furto aggravato dell’uomo convalidato dall’Autorità Giudiziaria nella giornata di ieri (30 agosto).
Sul territorio di Castelvetrano, invece, nell’ambito della medesima attività, venivano denunciati un giovane classe 96 di Poggioreale che, sottoposto a controllo mentre si trovava alla guida della propria vettura in evidente stato di ebbrezza da abuso di sostanze alcoliche, rifiutava di sottoporsi ad accertamento del tasso alcolemico, rimediando il massimo della sanzione prevista.
Altre 5 persone, residenti in uno stesso condominio ma in appartamenti diversi, nei pressi della via Campobello sono state invece denunciate per furto di energia elettrica. Da accertamenti eseguiti con personale ENEL l’intero palazzo (tranne un appartamento) era allacciato abusivamente alla corrente pubblica non pagando da tempo alcun consumo di energia. Personale preposto sta provvedendo alla quantificazione del furto che dovrà essere restituito dai rei.

L’iniziativa di don Davide Chirco per l’anniversario della scomparsa di Denise

MAZARA DEL VALLO – Una candela per Denise, un lumino o una candela sul davanzale della propria finestra per non dimenticare Denise Pipitone. È l’iniziativa promossa da don Davide Chirco, responsabile del Seminario vescovile della Diocesi e del Servizio di pastorale vocazionale, per mercoledì 1° settembre, in occasione del 17° anniversario della scomparsa della piccola Denise Pipitone. «Invito tutti, mazaresi e non, a deporre sul davanzale della propria finestra un lumino o una candela, fare una foto e postarla sui social con l’hashtag #17annisenzaDenise – spiega don Chirco – per chi è credente può unire a questo gesto anche una speciale intenzione di preghiera per Denise e la sua famiglia». Don Davide Chirco spiega che questo «è un semplice segnale che vuole essere da monito a tutti coloro che sanno e non parlano per paura, ma vuole anche essere un momento di forte unità e di particolare vicinanza a Piera Maggio e Pietro Pulizzi, segnati da un dolore che dura ormai da troppo tempo», ha concluso il giovane prete.

Nella foto, don Davide Chirco  insieme a Piera Maggio, Pietro Pulizzi e alla comunità del Seminario vescovile di Mazara del Vallo,

Simulazioni di salvataggio con i cani bagnino

SAN VITO LO CAPO – Nel fine settimana la spiaggia di San Vito Lo Capo ha ospitato degli splendidi  esemplari di Labrador addestrati per il soccorso delle persone in mare.
La ACS-Associazione Cani Salvataggio di Palermo, in collaborazione con la Guardia Costiera Ausiliaria, con il patrocinio del Comune di San Vito Lo Capo, ha svolto delle simulazioni di salvataggio con delle unità cinofile, cane-conduttore, coinvolgendo anche  i bagnanti.
“Oltre al consueto servizio di sorveglianza della spiaggia che il Comune assicura mediante la figura dei bagnini – dicono il vicesindaco Franco Valenza e l’assessore al Turismo Nino Ciulla -, quest’anno abbiamo voluto ospitare quest’evento per mettere in risalto le capacità di soccorso in mare dei nostri amici a quattro zampe, grazie all’affiatamento con i loro conduttori. Simulazioni che hanno trovato l’interesse e la partecipazione attiva dei fruitori dell’arenile, compresi i bambini che hanno preso parte alle prove  di soccorso interagendo con i cani di salvataggio e ascoltando i consigli sulla sicurezza in mare”.

“Abbiamo partecipato sabato con 4 e domenica con tre cani addestrati al salvataggio nautico-  – spiega Alessandro Montes, presidente dell’Associazione Cani di Salvataggio di Palermo-. Abbiamo effettuato il controllo costiero facendo varie volte vai e vieni lungo la battigia e poi abbiamo effettuato delle simulazioni di soccorso. L’unità cinofila di salvataggio, composta da cane e conduttore – sottolinea Montes -, è un binomio inscindibile – Per l’addestramento ci vuole circa un anno, facendo tante prove. Poi l’animale, assieme al suo conduttore, prendono un  brevetto ed un tesserino e lavorano insieme nelle operazioni di soccorso”.

La ACS è la più grande associazione in Sicilia che presta la propria opera anche a Mondello, a Palermo, alla playa di Catania, ad Anzio e Fregene, nel litorale laziale e a Crotone in Calabria.

“Nella spiagge in cui ci rechiamo c’è sempre un riscontro positivo tra turisti e residenti – conclude Montes – la gente si avvicina, chiede di poter accarezzare i cani e di partecipare alle attività”.

Mercoledì 1° settembre Fabio Concato in concerto a Partanna

PARTANNA – Nuovo, grande, evento mercoledì sera 1° settembre al Teatro Lucio Dalla di Partanna con l’atteso concerto di Fabio Concato e il suo “Musico Ambulante Tour 2021”, con il quale l’artista torna finalmente a guidare il pubblico tra ricordi ed emozioni in un lungo viaggio tra i suoi successi, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti, attraverso atmosfere musicali inedite, tutte da scoprire e assaporare. Con lui sul palco, i suoi amici Musici, ovvero: Ornella D’Urbano (arrangiamenti, piano e tastiere), Gabriele Palazzi Rossi (batteria), Stefano Casali (basso) e Larry Tomassini (chitarre). L’appuntamento, che si inserisce nel ricco cartellone di Artemusicultura, prenderà il via alle ore 21.30.

I biglietti si possono acquistare nei circuiti delle prevendite abituali o presso il botteghino del Teatro il giorno del concerto a partire dalle ore 19.

Per coloro che non sono in possesso del Green pass, sarà possibile sottoporsi a un tampone rapido gratuito e, per chi volesse, ricevere anche una dose di vaccino anti Covid a partire dalle ore 19 e fino alle ore 21.30 sempre nello spazio adiacente al Teatro ‘Dalla’.

Coltivava piante di marijuana, arrestato 51enne dai carabinieri

TRAPANI – Nel fine settimana scorso i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto, per il reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti, P.P. trapanese classe 70.
Durante un normale servizio di perlustrazione del territorio, i militari della Sezione Radiomobile, nel transitare nei pressi della via Salemi, notavano in lontananza, da un cancelletto posto a margine di predetta via, alcune piante a foglia larga assomiglianti a piante di marijuana. Avendo la certezza si trattasse di abitazione privata decidevano di approfondire il controllo facendo accesso all’interno. Il sospetto degli uomini dell’Arma si rivelava fondato in quanto si rinvenivano ben 10 piante di marijuana della lunghezza variabile tra mt. 1,00 e 1,70; 2 piante di marijuana parzialmente essiccata; con a protezione 2 cani di razza pitbull che non permettevano l’avvicinamento. Scattava cosi la perquisizione personale e domiciliare per il proprietario dell’abitazione trovato in possesso di ulteriori gr. 64 di sostanza stupefacente del tipo marijuana custodita all’interno di barattoli in vetro; gr. 0,40 di sostanza stupefacente del tipo marijuana rinvenuta all’interno dell’autovettura; 3 bilancini di precisione.
Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, assunto in carico e debitamente custodito in attesa di essere versato presso il competente ufficio corpi di reato, il 51enne veniva tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la giornata di oggi.

Palermo Tattoo Convention 2 – 5 settembre – PalaGiotto

PALERMO – Spettacoli di burlesque e draglesque, serate di show sportivi, training di autodifesa per adulti e adulte e bambine e bambini con focus sul contrasto al bullismo, una serata di wrestling acrobatico e una di boxe, giochi a premi, musica dal vivo, dj set, la partecipazione di Radio Time, una postazione vaccinale dell’Asp e ovviamente tatuatori e tatuatrici in arrivo dagli studi di tutto il mondo per il festival del tatuaggio che si tiene dal 2 al 5 settembre al PalaGiotto di Palermo.

Palermo Tattoo Convention torna dopo un anno di pausa per la settima edizione e si sposta al PalaGiotto di piazza Lennon: 8mila metri quadri allestiti per ospitare per la prima volta l’evento dedicato agli estimatori del tatuaggio che potranno incontrare e farsi marchiare da alcuni tra i più noti maestri di questa arte, in città per partecipare ai contest stilistici e alla premiazione finale.

La postazione vaccinale.

Nella giornata di sabato 4 settembre dalle 15 alle 19 viene allestita una postazione vaccinale: una squadra di medici vaccinerà i partecipanti della Palermo Tattoo Convention durante l’evento sia con la prima ehe, per chi l’ha già ricevuta, con la seconda dose. Vincenzo Bellia, organizzatore della Convention, ha voluto applicare uno sconto sul biglietto d’ingresso chi vorrà immunizzarsi: è un incentivo a compiere un gesto di responsabilità per pochi secondi ma a lungo termine determinante nell’ottica di spezzare la catena del contagio e proteggere se stessi e il prossimo. Per accedere al servizio durante l’evento è sufficiente avere un’età che va dai 12 anni compiuti in su, mostrare la tessera sanitaria e un documento di identità valido.

Il Village.

Nella quattro giorni lo spazio si trasforma in un village di spettacoli, musica e divertimento, tra performance di ogni genere e attività per tutti e tutte, bambini compresi, come i corsi gratuiti di autodifesa pensati per i grandi ma anche per i più piccoli che oltre ad avere libero accesso a gonfiabili e giostre potranno partecipare a un focus dedicato al contrasto al bullismo organizzato in collaborazione con Dynamic Sport Center. Le aree di food & beverage ospitano chioschetti di street food, bakery decorativa e birre artigianali mentre oltre venti sono gli stand di merchandising e curiosità per uno shopping da fare in totale serenità anche grazie al servizio di dogsittig e dog care a cura di Pet Friends per chi volesse portare con sé l’amico a quattro zampe. Le serate sono ricche di spettacoli come sfilate delle tattoo models, performance di burlesque femminile e maschile a cura di Bon Bon Cherry e dell’artista in drag Albah Bernaux, live dj set a cura dei party designer di The Popshock e vedranno anche svolgersi importanti eventi sportivi: la serata del live siciliana wrestling show, la presentazione del world martial kombat e una tappa dello show europeo di k-boxe.

Tattoo artists.

I maestri del tatuaggio presenti sono oltre cento, tra gli ospiti speciali e i giudici di gara anche Michael Mazzone, il tatuatore di Gianluca Vacchi, Gue Pequeno e Sfera Ebbasta, il giapponese Koji Yamaguchi, la thailandese Onny Somboon con i suoi lavori realistici super coloratie il vietnamita Vu Ngoc Tan esperto di Irezumi giapponese. Tra gli artisti siciliani gli storici tatuatori palermitani Christian Boatta, Vite, Sandro Stagnitta e Fabio La China, da Messina Stefano Del Popolo, da Castelbuono Franceso Baio, da Agrigento Alfonso Ferlisi con i suoi incredibili lavori realistici e da Caltanissetta Valerio Pirrone, autore delle grafiche dei premi dei tattoo contest. Tutti e tutte insieme presenteranno le novità legate ai generi e alle diverse scuole di tatuaggio, ognuno nel proprio mini studio allestito per l’occasione.

Informazioni.

Da giovedì 2 a domenica 5 settembre l’apertura al pubblico è a mezzogiorno.

Orari di chiusura: 2 settembre a mezzanotte, 3 settembre all’una, 4 settembre mezzanotte e 5 settembre all’una.

Ticket di ingresso: giovedì 2 settembre 5 euro, venerdì, sabato e domenica 10 euro con una consumazione inclusa.

Abbonamento per tutti e 4 i giorni: 25 euro con tre consumazioni incluse.

Le generalità di visitatori, visitatrici e staff saranno registrate nei database della società organizzatrice dell’evento nel pieno rispetto della privacy come previsto dalle normative di prevenzione da contagio da Covid19.