Monthly Archives: Marzo 2022

Campionati provinciali di atletica leggera

TRAPANI – Grandi soddisfazioni per l’ASD Atletica Leggera Sprint, di Angelo Badalucco, ai campionati provinciali di atletica leggera, organizzati venerdì 25 marzo all’ex campo CONI a Trapani. Alla prima prova del Trofeo provinciale individuale e di società, Categorie M. F. Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi, e Gara contorno assoluti, l’ASD Centro Sportivo di Valderice, affiliata alla Fidal, hanno ottenuto ottimi risultati.

Questa la classifica complessiva delle varie discipline sportive:

Erica Poma 1° posto nei 50 mt e nei 300 mt categoria esordiente c Angelo Sammartano 1° posto nei 50 mt e nei 300 mt categoria esordiente; Gabriel Cecchini 3° posto nei 50 mt esordiente b

Kelly Flaxeilla Filingeri 1^ nei 50 mt esordienti e 1^ nel salto in lungo con la misura di 3,21

Claudia Messina 2^ classificata 50 mt esordiente e 2^ nel salto in lungo

Adam Slama 1° posto 80 mt cadetti e 2° posto salto in alto cadetti con la misura di 5,03

Diana Avena 2 ° posto 100 mt e 3° posto peso allieva

Caterina Indelicato 1° posto negli 80 mt cadetti e 1° posto salto in LUNGO con la misura di 4,51

Agata Di Girolamo 2° posto negli 80 mt cadetti e 3° posto salto in LUNGO

Andrea Noto 2 ° posto 60 mt ragazzi

Andrea Aleo 1° posto nei 100 mt promessa

La Società sportiva ha poi conquistato una serie di buone posizioni: 4° posto di Alessandro Messina 50 mt; 5° posto Luca Amato 300 mt, 4° posto Beatrice Luglio 300 mt, 4° posto Chiara Sansica nel salto in alto.

Soddisfatto Angelo Badalucco che sottolinea l’importanza dei risultati grazie alla costante attività di allenamento e alla dedizione riservata allo sport da parte di questi ragazzi che quotidianamente si impegnano per migliorare.

Tragedia a Milazzo, suicida assistente capo coordinatore di polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Barcellona: aveva 56 anni

MILAZZO – Tragedia a MILAZZO – Un Assistente Capo Coordinatore del Corpo di Polizia Penitenziaria – G.A., 55 anni, sposato e senza figli – in servizio nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, si è tolto la vita questa mattina (28 marzo). A dare la terribile notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. E’ il secondo poliziotto penitenziario a togliersi la vita in Sicilia dall’inizio dell’anno. Dal 1997, ben 168 gli Agenti di Polizia Penitenziaria suicidi

“E’ una notizia agghiacciante, che sconvolge tutti noi”, dichiara Donato Capece, segretario generale del SAPPE. “L’uomo, 55 anni, ad aprile dell’anno scorso aveva subìto l’aggressione di un detenuto con conseguenti ferite per le quali ancora a tutt’oggi era in convalescenza. Da poco aveva avuto il Covid. In servizio per tanti anni alla Centrale Operativa Regionale Polizia Penitenziaria di Messina, era poi stato trasferito a Barcellona a seguito della chiusura delle centrali operative. Pare si sia sparato con arma da fuoco davanti alla moglie ma non sappiamo se la pistola d’ordinanza o fucile da caccia”.

Capece ricorda come quello dei poliziotti penitenziari suicidi è un dramma che va avanti da tempo senza segnali di attenzione da parte del Ministero della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria: “Tre sono stati i suicidi nelle fila del Corpo da inizio anno, la media di uno al mese!. Lo scorso anno 2021 furono 5, 6 nel 2020 ed erano stati 11 nel 2019. I numeri dei suicidi nelle file del Corpo di Polizia Penitenziaria sono allarmanti. Dal 1997 ad oggi, i suicidi sono stati ben 168. Nonostante ciò, scarse o pressoché inesistenti sono state le iniziative poste in essere dal DAP e, a ricaduta, dalle singole Direzioni degli istituti e servizi penitenziari, che pure avrebbero potuto adottare iniziative autonome, per prevenire e fronteggiare queste situazioni di disagio, anche non direttamente connesse al servizio d’istituto”.

Numeri “sconvolgenti”, per Capece che aggiunge: “Ministero della Giustizia e Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria non possono continuare a tergiversare su questa drammatica realtà. Servono soluzioni concrete per il contrasto del disagio lavorativo del Personale di Polizia Penitenziaria. Come anche hanno evidenziato autorevoli esperti del settore, è necessario strutturare un’apposita direzione medica della Polizia Penitenziaria, composta da medici e da psicologi impegnati a tutelare e promuovere la salute di tutti i dipendenti dell’Amministrazione Penitenziaria”, conclude Capece. “Qui servono azioni concrete e non le chiacchiere ministeriali e dipartimentali che su tutti queste tragedie non ha fatto e non fa nulla: è vergognoso e inaccettabile!”.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di lunedì 28 marzo 2022

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di lunedì 28 marzo 2022.‍‌

I casi attuali positivi sono 9601 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:

Alcamo 1570; Buseto Palizzolo 44; Calatafimi-Segesta 176; Campobello di Mazara 343; Castellammare del Golfo 296; Castelvetrano 779; Custonaci 80; Erice 362; Favignana 62; Gibellina 80; Marsala 2238; Mazara del Vallo 931; Misiliscemi: 2; Paceco 149; Pantelleria 205; Partanna 370; Petrosino 211; Poggioreale 22; Salaparuta 26; Salemi 219; Santa Ninfa 200; San Vito Lo Capo 47; Trapani 954; Valderice 122; Vita 113.

deceduti 606.

guariti   71300.

Ricoverati in Terapia Intensiva: 0.

Ricoverati in Terapia semiintensiva: 12.

Ricoverati in degenza ordinaria: 59.

Ricoverati in Rsa e Covid hotel: 20.

Tamponi molecolari effettuati: 412.

Tamponi per la ricerca dell’antigene: 3812.

Abusivismo in zona a vincolo sismico e indebita percezione di reddito di cittadinanza scoperti dai carabinieri: denunciati i presunti responsabili

MISILISCEMI – I Carabinieri della Stazione di Misiliscemi hanno eseguito un mirato servizio finalizzato al contrasto dei reati in ambito edile con il supporto di personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Trapani.
A conclusione dell’attività, dati i gravi indizi di colpevolezza raccolti dai Carabinieri operanti, 2 persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria.
In particolare, secondo quanto emerso dagli accertamenti effettuati dai Carabinieri, un 45enne del posto avrebbe dato in subaffitto ad una 33enne residente in Erice, un terreno agricolo di circa 2700 mq sito nella frazione Rilievo, in assenza di un contratto registrato.
La donna avrebbe realizzato su tale terreno alcuni manufatti abusivi, ovvero un prefabbricato con veranda, tre piattaforme in calcestruzzo e una recinzione in muratura e rete metallica con cancello in ferro, il tutto in assenza di autorizzazione edilizia in zona sottoposta a vincolo sismico.
Nello stesso contesto operativo, è risultato che l’uomo, al fine di continuare ad ottenere indebitamente il beneficio economico del reddito di cittadinanza, di cui era percettore, avrebbe omesso di comunicare le variazioni di reddito provenienti dalla stipula del preliminare di acquisto del citato terreno con l’attuale proprietaria.
Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

L’estate di San Vito Lo Capo, il programma di eventi da aprile ad ottobre 2022

SAN VITO LO CAPO – L’amministrazione comunale ha stilato il programma di eventi che animerà, da fine aprile a fine ottobre, il territorio comunale di San Vito Lo Capo. Si inizia subito dopo le festività pasquali con A Tutto Sport (21-25 Aprile), la manifestazione che valorizza le cosiddette “discipline minori” e che vede protagonisti centinaia di giovani atleti provenienti da tutta Italia. Nei mesi di marzo ed aprile si terrà “E ti vengo a cercare”, laboratorio di comunità per raccontare ai viaggiatori storie e luoghi per mantenere viva la memoria collettiva.

Un ritorno atteso, da ammirare a naso in su, sarà il Festival degli Aquiloni (23-29 maggio), con intrattenimento, laboratori e show.

Il lungo ponte del 2 giugno sarà dedicato allo sport accessibile ZERO BARRIERE e alla danza con “Tango Marathon”, l’abbraccio del tango con lo sfondo del mare. Dal 13 al 15 giugno si svolgeranno i festeggiamenti in onore di San Vito, Santo patrono di San Vito Lo Capo, con la rievocazione storica dello sbarco del Santo.

L’arte circense e di strada sarà, invece, la grande attrazione del San Vito Buskers (17-19 giugno), con esibizioni artistiche di altissimo profilo, davvero imperdibili.

A luglio tornano due appuntamenti tradizionali dell’estate sanvitese: Siciliambiente Film Festival (11-16 luglio), dedicato ai temi ambientali, della sostenibilità e dei diritti umani, e la rassegna letteraria “Libri Autori e Bouganville” (luglio-settembre). Ancora spazio allo sport con Streetball Bomgrounnd West Sicily (21-24 luglio), evento dedicato al basket outdoor; e poi un gradito e gustoso ritorno con Baglio, olio e mare (29-31 luglio), la kermesse gastronomica dedicata alle eccellenze agroalimentari e ittiche del territorio che si svolge nell’incantevole Baia Santa Margherita. Da luglio a settembre, la proposta culturale sanvitese offrirà ad un pubblico attento ed appassionato musica, teatro e letteratura in riva al mare con “Albe e Tramonti”, mentre nel giardino di Palazzo La Porta sarà possibile ascoltare la musica “Classica”, le note dello swing interpretate da grandi artisti che suoneranno per la rassegna Swing Festival Colomba Bianca, oppure guardare i film del cartellone Cinema sotto le stelle. Una interessante appendice musicale si svolgerà dal 5 al 7 agosto con Indie Club, il week end dello “Swing Festival–Colomba Bianca dedicato alla musica indie pop tra stage e performance.

La spiaggia di San Vito Lo Capo sarà lo scenario del Beach Soccer (1-7 agosto) e del Vertical Summer Tour di Radio Deejay ( 20-21 agosto). Dall’8 all’11 settembre si svolgerà la terza edizione di SUA- SAN VITO URBAN ART, con grandi street artist pronti a rigenerare, con disegni e colori, gli spazi pubblici. La 25esima edizione del Cous Cous Fest, il Festival Internazionale dell’integrazione culturale, andrà in scena dal 16 al 25 settembre; mentre ad ottobre torna “Tempu ri capuna” (6-9 ottobre), la manifestazione dedicata al tipico pesce azzurro pescato nei nostri mari. Infine l’autunno sarà ricchissimo di appuntamenti sportivi: “Outdoor Fest”( 12-16 ottobre), l’evento dedicato agli sport all’aria aperta (climbing, mountaian bike, kite surf, sup, slacke line, parapendio, trekking ecc…) e Triathlon Sprint (16 ottobre); in programma anche due novità che vedranno atleti sfidarsi in una corsa ad ostacoli in un circuito cittadino (Obstacle Course Running-21-23 ottobre), e in una corsa in spiaggia (San Vito Beach Running- 29-30 ottobre).

«Abbiamo messo in campo un calendario ricchissimo di eventi facendo un ulteriore sforzo all’inizio e alla fine della periodo balneare per valorizzare le potenzialità del nostro territorio e lanciare la stagione degli sport outdoor, che va da ottobre fino ad aprile/maggio – dichiarano il sindaco Giuseppe Peraino e l’assessore al Turismo Nino Ciulla -. Crediamo che la vocazione turistica vada in questa direzione e abbiamo programmato tante attività che fungeranno da attrattori per vivere, attraverso lo sport, le bellezze naturali che San Vito Lo Capo offre tutto l’anno».

Il programma degli eventi estivi del Comune di San Vito Lo Capo sarà presentato a Milano alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo in programma dal 10 al 12 Aprile.

Consorzio Solidalia: al via il servizio di Patronato in collaborazione con Servizio Italiano Assistenza Sociale e il CAF Movimento cristiano lavoratori

TRAPANI – Sarà attivo a partire da mercoledì 30 marzo lo sportello per l’erogazione di servizi di Patronato e Centro Assistenza Fiscale presso la sede del Consorzio Solidalia in Piazzale Falcone e Borsellino n.32 a Trapani.

È stato infatti siglato un protocollo di intesa fra il consorzio e il Patronato S.I.A.S. (Servizio Italiano Assistenza Sociale) e il CAF Movimento cristiano lavoratori di Villa Rosina, rappresentato da Giovanni Parisi, per l’erogazione dei servizi di assistenza che sono rivolti al pubblico due mercoledì al mese dalle 14.00 alle 16.00 presso la sede del Consorzio.

L’istituto del Patronato, riconosciuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si occupa di prestare assistenza soprattutto a lavoratori, pensionati e in generale a tutti i cittadini presenti in Italia. Costituito e gestito da confederazioni o associazioni di lavoratori, ha la funzione di disbrigare le pratiche previdenziali e di pensione e offre alcuni servizi in modo gratuito. I CAF sono Centri di assistenza fiscale che hanno lo scopo di assistere i lavoratori, ma anche gli altri cittadini interessati, nei vari adempimenti fiscali.

Per info e prenotazioni tel: 0923 542417

“Questione ambientale” e danni all’ambiente derivanti dalla guerra

ROMA – “La “questione ambientale” è ancora più cogente nelle aree di guerra dove i danni all’ambiente derivanti dal conflitto hanno effetti negativi per i decenni a venire, effetti che si traducono in malattie e decessi.

Per tali motivi è necessario non derubricare il tema delle bonifiche ambientali ed anzi, provare nei limiti del possibile a sostenerlo, svilupparlo ed “esportarlo” anche nell’ambito dei processi, ci auguriamo prossimi, di ricostruzione post bellica in Ucraina e nelle altre nazioni martoriate dalla guerra, in ragione della forte connessione tra la tutela dell’ambiente ed i valori democratici e liberali del nostro paese ed in generale del mondo occidentale, connessione che finalmente è stata valorizzata anche nella nostra Carta Costituzionale”. Lo ha dichiarato Daniele Baldi Referente Società Italiana di Geologia Ambientale – APS per i “Siti Contaminati”.

La Società Italiana di Geologia Ambientale e Consiglio Nazionale delle Ricerche hanno realizzato un importante attività di ricerca sul tema dei siti inquinati. Si tratta della Monografie di Geologia Ambientale – Le bonifiche ambientali nell’ambito della transizione Ecologica”, un lavoro editoriale a cura di Vito Felice Uricchio dell’Istituto di Ricerca sulle Acque, Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRSA-CNR) e di Daniele Baldi, Referente Società Italiana di Geologia Ambientale – APS per i “Siti Contaminati” e che per la prima volta verrà presentato alla stampa, oggi – Lunedì 28 Marzo 28 Marzo alle ore 15 presso la sala Zuccari di Palazzo Giustiniani del Senato della Repubblica con la conferenza: “Le bonifiche nel PNRR e la Transizione Ecologica: consenso e informazione scientifica per la crescita”.

Da Segesta lanciato un forte monito alla pace nella Giornata mondiale del Teatro

SEGESTA – “Il teatro è il luogo della condivisione, non possono esistere divisioni su un palcoscenico. È importante che nell’antichità siano stati costruiti questi posti per la comunità: da qui il nostro messaggio di pace risuonerà più forte”. Ieri (27 marzo) dall’antico teatro della città elima di Segesta, è stato lanciato un forte monito alla pace, contro ogni guerra e violenza, di ieri e di oggi. Nella Giornata mondiale del Teatro, il regista Claudio Collovà, neo direttore del Segesta Teatro Festival, ha letto il messaggio del regista americano Peter Sellars mentre l’attrice Simona Malato ha interpretato versi di Salvatore Quasimodo, Gianni Rodari, Nelson Mandela, Bertold Brecht, Erri De Luca, Wilfred Owen. Un’occasione imperdibile per scoprire il teatro tramite una visita guidata della stessa direttrice Rossella Giglio all’antico palcoscenico eretto tra il III e II secolo avanti Cristo. Alla visita, organizzata da CoopCulture, ha voluto partecipare anche il sindaco di Calatafimi Segesta, Francesco Gruppuso che ha annunciato che la prossima edizione del festival teatrale, coinvolgerà diversi altri siti del centro storico. Proposto anche un laboratorio di maschere per bambini e una visita guidata condotta dalla restauratrice Simona Panvini all’intervento in corso sul pavimento musivo della Casa del Navarca, sempre nel Parco archeologico.

Si è insediato il Comitato Tecnico Scientifico per il Contratto di Costa I.M.A.G.O.

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Si è insediato nei giorni scorsi il Comitato Tecnico Scientifico a supporto del processo di attivazione del Contratto di Costa I.M.A.G.O sottoscritto dalle tre società di sviluppo locale (FLAG – Fisheries Local Action Groups): il Flag Torri e Tonnare del litorale Trapanese, il Flag Isole di Sicilia, il Flag Golfi di Castellammare e Carini.

Il Comitato supporterà in particolare il Flag “Golfi di Castellammare e Carini” soggetto capofila nel percorso di costruzione e attuazione del Contratto di Costa I.M.A.G.O.
E’ stata istituita anche una cabina di regia composta da Pietro Puccio, presidente del Flag Golfi di Castellammare e Carini, Giovanni Basciano, presidente del Flag Isole di Sicilia e Salvatore Quinci, presidente del Flag Torri e Tonnare del Litorale Trapanese.

Del Comitato Tecnico Scientifico fanno parte Cecere Castrese Gianni, Roberto Spataro, Salvatore Ferrara, Francesco Seidita Chiofalo Giuseppe, Carlo Pisciotta, Marco Scarpinato, Davide Bruno e Dorotea Di Trapani. Il coordinatore delle attività sarà Andrea Ferrarella.

La funzione del Comitato sarà quella di indirizzo tecnico-scientifico per le attività di animazione e co-progettazione del Contratto di Costa con gli stakeholders dei territori coinvolti.
II Contratto di Costa è uno strumento di programmazione partecipata che ha l’obiettivo di immaginare nuovi scenari di sviluppo sostenibile per le aree di riferimento in una logica di coinvolgimento ed ascolto delle istanze territoriali.

II Contratto di Costa I.M.A.G.O. seguirà i principi di:

1. sussidiarietà: collaborazione fra istituzioni, cittadini e categorie del territorio e coordinamento con le istituzioni pubbliche;

2. sviluppo locale partecipato: attraverso il prioritario e fondante ricorso alla partecipazione come unica modalità di interrelazione capace di cogliere l’identità territoriale e trasferirne i caratteri distintivi nelle scelte strategiche di sviluppo locale;

3. sostenibilità: le comunità insediate definiscono in modo condiviso le misure per la riqualificazione dei territori.

Il Contratto, quindi, attraverso l’integrazione delle politiche e stimolando la capacità di cooperazione e di condivisione, perseguirà molteplici obiettivi: sicurezza, mitigazione e prevenzione dei rischi, riequilibrio ambientale e valorizzazione paesaggistica, uso sostenibile delle risorse, fruizione turistica sostenibile e diffusione della cultura del mare e della blue economy.

Il Flag Torri e Tonnare del litorale Trapanese coinvolge i comuni di Mazara del Vallo, Petrosino, Marsala, Paceco, Valderice, Custonaci, Trapani, Erice, San Vito Lo Capo e numerosi soci privati del settore della pesca.

Il Flag Isole di Sicilia coinvolge i comuni di Favignana, Pantelleria, Ustica, Lipari, Malfa, Leni, S.M. Salina.

Il Flag Golfi di Castellammare e Carini coinvolge i comuni di Castellammare del Golfo, Alcamo, Balestrate, Trappeto, Capaci, Carini, Cinisi, Terrasini, Isola della Femmine.

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di domenica 27 marzo 2022

TRAPANICoronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di domenica 27 marzo 2022.‍‌

I casi attuali positivi sono 10002 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:

Alcamo 1561; Buseto Palizzolo 43; Calatafimi-Segesta 174; Campobello di Mazara 342; Castellammare del Golfo 296; Castelvetrano 824; Custonaci 86; Erice 375; Favignana 60; Gibellina 83; Marsala 2402; Mazara del Vallo 980; Misiliscemi: 2; Paceco 150; Pantelleria 209; Partanna 395; Petrosino 245; Poggioreale 23; Salaparuta 29; Salemi 222; Santa Ninfa 210; San Vito Lo Capo 49; Trapani 1001; Valderice 129; Vita 112.

deceduti 605.

guariti   70729.

Ricoverati in Terapia Intensiva: 0.

Ricoverati in Terapia semiintensiva: 13.

Ricoverati in degenza ordinaria: 60.

Ricoverati in Rsa e Covid hotel: 20.