KLEOS - giovedì, 19 Gennaio 14:13

All’Otium si inaugura la Biblioteca Sociale con la fruizione del Fondo Cultura Islamica

MARSALA – Domenica 22 gennaio 2017 alle ore 18.00 all’OTIUM di Marsala, via XI maggio 43, riflessioni su un tema di assoluta attualità, Islam: perché non dobbiamo avere paura. Ospite di rilievo il professore e islamologo Franco Cardini (http://www.francocardini.it/) che converserà con il giornalista e scrittore Massimo Jevolella. Con questa conversazione si inaugura la Biblioteca Sociale […]

MARSALA – Domenica 22 gennaio 2017 alle ore 18.00 all’OTIUM di Marsala, via XI maggio 43, riflessioni su un tema di assoluta attualità, Islam: perché non dobbiamo avere paura. Ospite di rilievo il professore e islamologo Franco Cardini (http://www.francocardini.it/) che converserà con il giornalista e scrittore Massimo Jevolella.

Con questa conversazione si inaugura la Biblioteca Sociale di Otium, un nuovo progetto dell’Associazione che si realizza grazie al contributo di Marco Marino, archivista del catalogo dei volumi presenti presso gli spazi dell’Associazione.

La Biblioteca Sociale di OTIUM sarà articolata in più Fondi: ogni Fondo avrà un proprio Ex Libris che verrà applicato su ogni libro, la cui denominazione sarà il cognome del donatore; ciascun fondo sarà suddiviso in varie aree tematiche.

Con l’avvio della fruizione del Fondo Jevolella di Cultura Islamica si avvia la consultazione pubblica del nostro patrimonio librario che consta di oltre 1400 volumi. L’Associazione OTIUM offrirà ai fruitori la possibilità di consultare i testi presso i propri spazi, mettendo a disposizione degli studiosi un’aula studio con collegamento Wi-Fi, servizio stampa e fotocopie, eventuale uso di computer e proiettore.

Il fondo Jevolella denonimato “Marsā-al-anwār-il porto delle luci”, composto da 700 volumi, è articolato in sette aree di sapere: mistica, filosofia, letteratura classica, letteratura contemporanea, civiltà islamica, Maometto e Islam, storia dell’Islam. Il catalogo del fondo sarà messo in rete sul sito dell’Associazione Otium (www.otiumfeed.it).

 


Torna alla Home