KLEOS - giovedì, 8 Dicembre 14:50

Castelvetrano, in arrivo convenzioni asilo nido per 130mila euro

CASTELVETRANO – Sarà possibile usufruire di una convenzione comunale per il servizio di asilo nido. A renderlo noto, è l’Amministrazione Comunale di Castelvetrano, guidata dal Sindaco Enzo Alfano. Con delibera n. 233, infatti, la Giunta ha stabilito le direttive con cui sarà destinato il finanziamento di €130.443,12, per il potenziamento dell’offerta pubblica degli asili nido, […]

CASTELVETRANO – Sarà possibile usufruire di una convenzione comunale per il servizio di asilo nido. A renderlo noto, è l’Amministrazione Comunale di Castelvetrano, guidata dal Sindaco Enzo Alfano.
Con delibera n. 233, infatti, la Giunta ha stabilito le direttive con cui sarà destinato il finanziamento di €130.443,12, per il potenziamento dell’offerta pubblica degli asili nido, rivolto a n.17 utenti di età tra i 3 e i 36 mesi, per l’annualità 2022.
Vista l’attuale assenza di strutture comunali, il contributo sarà elargito sulla base dei servizi di asilo nido offerti dai gestori privati sul territorio comunale.
“Una gran bella notizia per il nostro sistema educativo. – precisa Alfano – Queste somme ci permettono di sostenere le famiglie, fornendo un aiuto concreto a tutti i genitori che, a causa di questo particolare periodo di crisi economica, si trovano in difficoltà. Presto saranno resi noti i termini e le modalità di accesso. Un’attività preziosa portata avanti dalla Direzione “servizi al cittadino” coordinata dall’avv. Caradonna. Inoltre, – conclude il primo cittadino – ricordo che, grazie all’impegno degli uffici tecnici e dell’assessore Siculiana, la nostra Città è destinataria di fondi del PNRR per la realizzazione di un nuovo asilo nido comunale e per la manutenzione straordinaria dell’asilo “Infranca”.”
Destinatari del beneficio saranno i piccoli residenti sul territorio comunale, il cui contributo sarà richiesto da uno dei genitori conviventi ed elargito in base all’ISEE.
I fondi reperiti fanno parte delle risorse aggiuntive inerenti il decreto del 19/07/2022 del Ministero dell’Interno, di concerto con il ministero Economia e Finanza e il ministero all’Istruzione e alle pari opportunità.


Torna alla Home