KLEOS - domenica, 11 Agosto 19:23

Cerimonia di commemorazione di Vito Lipari

CASTELVETRANO – Comunicato stampa del Centro Studi “Vito Lipari in occasione dell’anniversario  dell’assassinio dell’allora sindaco di Castelvetrano: “Il 13 agosto del 1980, alle ore 9,00 circa, veniva barbaramente ucciso, in un agguato mafioso, il Sindaco di Castelvetrano Vito Lipari lungo la strada che dalla sua residenza estiva in località Triscina lo avrebbe condotto al Palazzo Municipale ‘la […]

CASTELVETRANO – Comunicato stampa del Centro Studi “Vito Lipari in occasione dell’anniversario  dell’assassinio dell’allora sindaco di Castelvetrano:

“Il 13 agosto del 1980, alle ore 9,00 circa, veniva barbaramente ucciso, in un agguato mafioso, il Sindaco di Castelvetrano Vito Lipari lungo la strada che dalla sua residenza estiva in località Triscina lo avrebbe condotto al Palazzo Municipale ‘la sua seconda casa’.

Libertà, innovazione, determinazione e spiccate capacità comunicative avevano determinato l’ascesa politica di Vito Lipari che fu Sindaco di Castelvetrano svariate volte e definito dagli organi di stampa l’Enfant prodige.

‘Oggi più che mai – afferma il figlio Francesco Lipari – si avverte la sua assenza e la mancata giustizia ottenuta da noi familiari. Sono sicuro che quell’ uomo – mio padre – avrebbe potuto fare molto per Castelvetrano dando lustro ad un comune che, ahimè, viene solo ricordato per fatti di mafia. Purtroppo quell’evento delittuoso ha sottratto a noi familiari ed alla cittadinanza tutta, un Uomo di grande caratura morale e politica.

A quasi quarant’anni dalla sua scomparsa e dopo molti anni di silenzio, per trasmettere alle giovani generazioni valori ed esempi di buona politica e per restituire a Castelvetrano una memoria storica, il 13 agosto 2019, alle ore 9:00 si terrà una cerimonia di commemorazione presso il luogo del barbaro assassinio, lungo la strada che dalla località balneare Triscina conduce a Castelvetrano. La cittadinanza tutta è invitata a partecipare”.

Centro Studi Vito Lipari


Torna alla Home