KLEOS - sabato, 12 Ottobre 6:50

Creo, “Ergo Sum”

Il “G.B. Ferrigno”, convinto da sempre che l’inclusione sociale costituisca il passaggio complementare alla integrazione nell’ottica del pieno sviluppo della personalità degli alunni, ha programmato una serie di attività laboratoriali che vedono coinvolti i ragazzi “diversabili”. La disponibilità di un pulmino, offerto dall’Associazione Onlus PAIDOS, adeguatamente attrezzato per le visite guidate nel territorio, assieme ad […]

Il “G.B. Ferrigno”, convinto da sempre che l’inclusione sociale costituisca il passaggio complementare alla integrazione nell’ottica del pieno sviluppo della personalità degli alunni, ha programmato una serie di attività laboratoriali che vedono coinvolti i ragazzi “diversabili”.

La disponibilità di un pulmino, offerto dall’Associazione Onlus PAIDOS, adeguatamente attrezzato per le visite guidate nel territorio, assieme ad una buona organizzazione scolastica, che vede coinvolti tutti gli attori operanti nel processo di inclusione, favorisce tutto ciò.

Al “nastro di partenza” i laboratori di informatica e ceramica.

Il primo,  nato per adeguare la didattica alle nuove esigenze, coniugando strategie, metodologie e tecnologie con l’uso, fra gli altri, di adeguati software già disponibili nel nostro istituto.

Il secondo,  perché ritenuto il luogo della creatività, della sperimentazione e della libertà d’espressione. Le attività plastiche e pittoriche, che si articolano nell’attrezzato laboratorio, già negli anni scorsi hanno fatto registrare ottimi risultati; proprio per questo il laboratorio viene ampliato, riproposto e curato da un esperto esterno.

(A cura dei docenti di sostegno)


Torna alla Home