KLEOS - domenica, 20 Ottobre 11:05

Donazione alla Pinacoteca di Marsala. In arrivo la scultura di Consagra, “Porta del Cremlino”

MARSALA – Cresce la prestigiosa collezione d’arte contemporanea della Pinacoteca di Marsala dove, fino al 3 novembre negli spazi del Convento del Carmine, è ospitata la mostra dedicata allo scultore Pietro Consagra a cura di Sergio Troisi. Da Milano, infatti, l’Archivio Consagra ha comunicato in questi giorni l’imminente donazione della scultura “Porta del Cremlino nr.3 […]

MARSALA – Cresce la prestigiosa collezione d’arte contemporanea della Pinacoteca di Marsala dove, fino al 3 novembre negli spazi del Convento del Carmine, è ospitata la mostra dedicata allo scultore Pietro Consagra a cura di Sergio Troisi.

Da Milano, infatti, l’Archivio Consagra ha comunicato in questi giorni l’imminente donazione della scultura “Porta del Cremlino nr.3 1990”, opera in marmo giallo Atlantide. Si tratta di un multiplo 39/40 – le cui dimensioni sono 48x40x11 cm – che andrà ad arricchire la prestigiosa raccolta di Palazzo Grignani costruita un pezzo alla volta dal 1988 grazie all’attività dell’Ente mostra di Pittura “Pinacoteca di Marsala” e alle prestigiose mostre d’arte organizzate ogni anno. Oltre 700 i pezzi in collezione e fra gli artisti presenti figurano nomi di assoluto rilievo del Novecento italiano: Sironi, Accardi, Pomodoro, Cagli, Baragli, Maccari, Pirandello, Lazzaro, Sassu, Marchegiani, Isgrò, Moncada e decine di altri ancora.

Piergiorgio Salvo, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Mostra “Pinacoteca di Marsala”, commenta: “E’ motivo di grande soddisfazione perché le donazioni testimoniano la notevole considerazione in cui l’Ente e la Pinacoteca sono tenuti e di cui godono a livello nazionale presso gli archivi e le istituzioni varie del mondo dell’arte”.

Prorogata dunque fino al 3 novembre (mentre si sarebbe dovuta concludere il 20 ottobre) la mostra di Pietro Consagra, lo scultore di origine trapanese (Mazara del Vallo 1920 – Milano 2005) del quale Marsala anticipa le celebrazioni per il centenario della nascita. Con cinquanta opere in mostra, bozzetti e maquette di suoi progetti per spazi urbani, il curatore Sergio Troisi propone una lettura dell’arte di Consagra che trae spunto dal volume “La città frontale” (1969) in cui l’artista articola una profonda riflessione teorica sull’architettura e sul suo personale percorso di ricerca.

Con l’arrivo dell’autunno cambiano anche gli orari di visita al Convento del Carmine: dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19. Lunedì chiusi. Ingresso 3 euro. Alla mostra è dedicato un catalogo (Edizioni Caracol, Palermo). INFO http://www.pinacotecamarsala.it/

L’immagine guida della mostra è “Ghibli città frontale. Facciata bianca con pilastri”. Legno dipinto, elementi tagliati, assemblati e dipinti (1995). 185-150-14,5 cm


Torna alla Home