KLEOS - mercoledì, 25 Settembre 18:44

Dopo il video della dott.ssa Parla, conferenza stampa del sindaco di Partanna

PARTANNA – Dopo il video umanamente coinvolgente che la dott.ssa Roberta Parla ha diffuso su facebook in relazione al grave pericolo della presenza dell’amianto nel territorio e in relazione ai finanziamenti per la bonifica del territorio stesso, il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, ha sentito il bisogno di intervenire, indicendo una conferenza stampa alla presenza […]

PARTANNA – Dopo il video umanamente coinvolgente che la dott.ssa Roberta Parla ha diffuso su facebook in relazione al grave pericolo della presenza dell’amianto nel territorio e in relazione ai finanziamenti per la bonifica del territorio stesso, il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, ha sentito il bisogno di intervenire, indicendo una conferenza stampa alla presenza di rappresentanti di Castelvetranonews, Partanna Today e Kleos. Il sindaco ha evidenziato la sua vicinanza a Roberta Parla ribadendo: “Cara Roberta, la tua tenacia sarà tale che riuscirai a sconfiggere questa brutta bestia con cui combatti”. Nel ruolo da lui rivestito ha sentito anche il bisogno di tranquillizzare la cittadinanza ed ha fatto altresì riferimento ad un finanziamento di 10 milioni di euro che saranno assegnati in particolare ai 14 comuni che hanno avuto il baraccamento. “I progetti – ha informato Catania – sono stati tutti presentati”. Una volta arrivati i finanziamenti, si bonificherà il territorio dell’amianto proveniente dalle baracche e quasi sicuramente anche di quello presente all’interno di edifici pubblici. Si potrà anche pensare ad agevolazioni per tutti coloro che hanno segnalato la presenza di amianto nei loro immobili (2400 segnalazioni a Partanna). “Nel tranquillizzare la città su emergenze in atto a Partanna – ha precisato il sindaco – nessun grave rischio di esposizione ad oggi risulta tale da creare allarmismo e preoccupazione. L’attenzione dell’amministrazione comunale e degli uffici è massima al punto che recentemente sono state operate delle bonifiche con verbale di massima urgenza a valere sul bilancio comunale e la Polizia municipale ha effettuato una denuncia alla Procura della Repubblica e sequestri di materiale di eternit accumulato”.


Torna alla Home