KLEOS - lunedì, 24 Luglio 21:11

Gli scout di Partanna a Palermo, per la responsabilità della memoria

PARTANNA – Dal 17 al 19 luglio tra gli oltre 2000 scout arrivati a Palermo per l’evento: La Responsabilità della Memoria, anche i rover e le scolte del Clan del Grifo di Partanna. La manifestazione organizzata dall’Agesci Sicilia ha visto gli scout impegnati per 3 giorni in una serie di attività: dai laboratori per conoscere […]

PARTANNA – Dal 17 al 19 luglio tra gli oltre 2000 scout arrivati a Palermo per l’evento: La Responsabilità della Memoria, anche i rover e le scolte del Clan del Grifo di Partanna. La manifestazione organizzata dall’Agesci Sicilia ha visto gli scout impegnati per 3 giorni in una serie di attività: dai laboratori per conoscere le varie forme di “mafia” e come combatterle alla missione della legalità che a visto Palermo invasa da questi giovani provenienti da tutte le province siciliane ma anche da alcuni gruppi oltre stretto che hanno potuto conoscere meglio e vedere Palermo, dai mercati dei gusti e degli odori, dalle bellezze monumentali agli angoli pieni di spazzatura. La manifestazione si è conclusa con una marcia che è partita da Piazza Magione, quartiere dove sono cresciuti Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, fino alla chiesa di San Domenico dove sono stati consegnati due testimoni: un lenzuolo con l’immagine dei 2 giudici uccisi ed una piccola resistenza elettrica a simboleggiare l’impegno degli scout a combattere tutte le forme di “mafia”.

Per i ragazzi ed i capi di Partanna, l’attività è proseguita con una esperienza di servizio presso la Missione Speranza e Carità di Biagio Conte, e la visita alla Casa della Memoria di Peppino Impastato.
Nella foto: i ragazzi alla Cala davanti al murales che ritrae i giudici Falcone e Borsellino


Torna alla Home