KLEOS - mercoledì, 18 Ottobre 18:07

Il sindaco di Partanna alla XXXIV assemblea annuale dell’Anci

PARTANNA – Di ritorno dalla XXXIV assemblea annuale dell’Anci svoltasi a Vicenza dall’11 al 13 ottobre scorsi, il sindaco di Partanna Nicolò Catania ha ribadito l’importanza di un contatto con i sindaci d’Italia e con le massime cariche dello Stato. “Ho contribuito – ci ha detto – a rappresentare quali sono le difficoltà tecniche e finanziarie […]

PARTANNA – Di ritorno dalla XXXIV assemblea annuale dell’Anci svoltasi a Vicenza dall’11 al 13 ottobre scorsi, il sindaco di Partanna Nicolò Catania ha ribadito l’importanza di un contatto con i sindaci d’Italia e con le massime cariche dello Stato. “Ho contribuito – ci ha detto – a rappresentare quali sono le difficoltà tecniche e finanziarie dei Comuni soprattutto rispetto agli investimenti ed al miglioramento dei servizi delle comunità”.

Catania ha sottolineato l’utilità dell’incontro “con i colleghi sindaci dei comuni dell’Italia Centrale colpiti dal recente sisma per avviare un confronto di esperienze riguardanti la normativa relativa alle zone sismiche”.

In questa occasione Catania ha avuto modo di “consegnare al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio l’invito per essere presenti sul nostro territorio in occasione del 50esimo anniversario del sisma del 1968”.

Il primo cittadino di Partanna in questa occasione ha avuto modo anche di ringraziare e  congratularsi con il Sottosegretario Claudio De Vincenti “per l’esito positivo dell’emendamento di legge relativo allo sblocco degli investimenti ed in particolare del fondo Jessica”.

La partecipazione al convegno Anci, ha concluso il sindaco Catania, “è servita anche per partecipare ad una serie di corsi di formazione tenuti dall’IFEL a cui hanno partecipato pure il segretario comunale Bernardo Triolo e il direttore di Ragioneria Gianni Giambalvo”.

Nella foto Catania con il sottosegretario De Vincenti.

 


Torna alla Home