KLEOS - sabato, 13 Giugno 13:16

In Cattedrale primi interventi di restauro all’organo

MAZARA DEL VALLO – Dopo 26 anni dall’ultimo restauro, sono in atto in queste settimane i primi interventi di restauro sull’organo a canne della Cattedrale di Mazara del Vallo. L’intervento si è reso necessario perché i mantici dell’organo erano danneggiati e non consentivano un corretto utilizzo, con l’emissione distorta di suoni. Questo primo intervento di […]

MAZARA DEL VALLO – Dopo 26 anni dall’ultimo restauro, sono in atto in queste settimane i primi interventi di restauro sull’organo a canne della Cattedrale di Mazara del Vallo. L’intervento si è reso necessario perché i mantici dell’organo erano danneggiati e non consentivano un corretto utilizzo, con l’emissione distorta di suoni. Questo primo intervento di restauro è a cura di Giuliano Colletti, un organaro originario di Chiusa Sclafani: è stata già sostituita la pelle di capretto dei mantici e si è provveduto a una prima pulitura generale. L’organo è una vera opera d’arte nella Cattedrale: fu costruito nel 1920 dai palermitani Alfio Laudani e Giovanni Giudici e originariamente era a trasmissione pneumatica. Negli anni ’40 è stato elettrificato e la consolle è stata spostata giù in chiesa, sulla navata sinistra della Cattedrale. In un secondo intervento saranno ripulite dalla polvere tutte le centinaia di canne, alcune delle quali saranno sostituite perché danneggiate.


Torna alla Home