KLEOS - sabato, 26 Ottobre 5:04

“Io sono ancora qua…e già”

Noemi Maggio, docente di 43 anni, sposata con una figlia, è la “nuova” assessora all’istruzione e alla cultura di Partanna; sostituisce la dimissionaria Maria Antonietta Cangemi ma in realtà “riprende” il posto da lei occupato prima delle elezioni comunali del giugno 2018. Gradita alla gente (è stata la quarta degli eletti della sua lista alle […]

Noemi Maggio, docente di 43 anni, sposata con una figlia, è la “nuova” assessora all’istruzione e alla cultura di Partanna; sostituisce la dimissionaria Maria Antonietta Cangemi ma in realtà “riprende” il posto da lei occupato prima delle elezioni comunali del giugno 2018. Gradita alla gente (è stata la quarta degli eletti della sua lista alle amministrative), è pronta, come risulta dalle dichiarazioni rese qui di seguito, alla nuova prova politico-amministrativa con le stesse deleghe di prima. Qui un breve curriculum politico-amministrativo di Noemi Maggio.

Laureata in Giurisprudenza, avvocato e insegnante, non aveva assunto cariche politiche o amministrative nel passato prima di ricoprire la carica di assessore alle politiche sociali – istruzione – cultura da settembre 2016 a giugno 2018 nella giunta guidata da Nicolò Catania nella scorsa sindacatura. Ha ricoperto la carica di consigliere comunale, dal giugno 2018 a tutt’oggi, per la lista civica “Partanna città europea“, ottenendo 395 consensi e risultando quarta in ordine di preferenze della coalizione. E’ stata Capogruppo consiliare del gruppo “Partanna città viva”, membro della 1^ commissione consiliare “affari istituzionali, generali, del personale, pianta organica, diritti civici, rapporti con enti, informatica e polizia municipale”. E’ stata, altresì, componente della 4^ commissione consiliare “servizi demografici, servizi sociali, sanità, rapporti con le aziende sanitarie”.

Dal 5/10/19 ricopre nuovamente il ruolo di assessore con le deleghe riguardanti l’istruzione, le politiche sociali, la cultura e il patrimonio artistico e culturale. A breve Noemi Maggio lascerà il ruolo di consigliere comunale, “per consentire a quanti, in campagna elettorale si sono spesi attivamente, e per una maggiore partecipazione all’azione amministrativa, nel rispetto di quanto si è stabilito in precedenza”. Dopo le sue formali dimissioni in consiglio comunale subentrerà Massimiliano Atria, primo dei non eletti. “Coerentemente al programma elettorale, in questo nuovo mandato – evidenzia Noemi Maggio – continuerò per ciò che riguarda le politiche sociali, a contrastare situazioni di svantaggio e indigenza. Frequente sarà il dialogo con le fasce più deboli e bisognose di attenzioni e costante sarà il confronto con il distretto socio-sanitario e con tutti i comuni afferenti al Piano di Zona. Nell’immediatezza mi adopererò per il miglioramento del servizio di asilo nido potenziando il personale e i posti a disposizione per gli utenti. Procederò alla sistemazione e manutenzione dei parco giochi esistenti implementandoli con giochi inclusivi. Proporrò dei percorsi che favoriscono l’inclusione nella società e nel mondo del lavoro dei soggetti con disabilità. Particolare attenzione verrà posta alle politiche giovanili attraverso un feedback continuo che metterà in evidenza le istanze e le necessità dei più giovani. Infine curerò l’aspetto della cultura nella piena consapevolezza che essa è un valore alla base di ogni collettività e pertanto degno della più grande attenzione. Verranno proposte iniziative volte alla valorizzazione e promozione del Museo archeologico, del Castello Grifeo e di uno dei parchi archeologici più antichi e importanti del territorio. Non mancheranno gli incontri con scrittori, spettacoli teatrali, e tutte le attività culturali e innovative guardando il futuro ma con uno sguardo al passato”.


Torna alla Home