KLEOS - giovedì, 19 Settembre 18:23

L’Oculistica del S. Antonio Abate di Trapani è stata dotata di un nuovo laser per la terapia del Glaucoma.

TRAPANI – Si tratta di un trattamento laser termico, la Trabeculoplastica laser selettiva (SLT), che viene eseguito in ambulatorio e ha lo scopo di dilatare le maglie oculari in modo da favorire l’uscita dei liquidi dall’occhio e abbassare la pressione intraoculare nei pazienti affetti da Glaucoma ad angolo aperto. “Questa patologia dell’occhio è largamente diffusa […]

TRAPANI – Si tratta di un trattamento laser termico, la Trabeculoplastica laser selettiva (SLT), che viene eseguito in ambulatorio e ha lo scopo di dilatare le maglie oculari in modo da favorire l’uscita dei liquidi dall’occhio e abbassare la pressione intraoculare nei pazienti affetti da Glaucoma ad angolo aperto.

“Questa patologia dell’occhio è largamente diffusa e nella maggioranza dei casi viene trattata con colliri ipotonizzanti – ha spiegato Federico Cucco, direttore del reparto di Oculistica – questo trattamento SLT consente di ridurre la somministrazione di colliri o talvolta di eliminare la terapia medica.

Il trattamento è ambulatoriale, dura pochi minuti ed è ripetibile. L’anestesia è topica. L’intervento è indolore sia nella fase intra che post-operatoria, si esegue con l’ausilio di una lente a contatto e trova indicazione nei casi non compensati farmacologicamente prima di una eventuale chirurgia.

“L’introduzione di una tecnica laser innovativa – ha detto il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani – rappresenta una nuova opportunità di cura per il glaucoma e si inserisce in un più ampio programma di potenziamento delle dotazioni tecnologiche nelle strutture ospedaliere del territorio che questa direzione aziendale ha posto fra gli obiettivi prioritari”.

 


Torna alla Home