KLEOS - sabato, 8 Giugno 4:49

Ma cu ccu…m’agghittari?

di Antonino Bencivinni  Il sindaco di Partanna Nicolò Catania, che è ormai da un anno al suo secondo mandato, è stato attorniato sia nella prima sindacatura che in questa, da assessori “indipendenti” o per meglio dire non impegnati ufficialmente in partiti politici. D’altra parte Catania non si è mai vincolato, in elezioni diverse dalle comunali, […]

di Antonino Bencivinni  Il sindaco di Partanna Nicolò Catania, che è ormai da un anno al suo secondo mandato, è stato attorniato sia nella prima sindacatura che in questa, da assessori “indipendenti” o per meglio dire non impegnati ufficialmente in partiti politici. D’altra parte Catania non si è mai vincolato, in elezioni diverse dalle comunali, in campagne elettorali per questo o quel partito. Ovviamente non è stato solamente a guardare l’andamento delle competizioni elettorali tranquillamente nella Casa comunale, ma quasi sempre ha sostenuto “quasi privatamente” questo o quel candidato o più di uno contemporaneamente (che si ritrovano a Partanna dopo le elezioni con alcune centinaia di voti per i più del tutto inaspettati), quasi a voler mostrare, anche così, di non avere legami specifici al punto, volendo, di potersi permettere di poter aderire a questo o a quel partito. Certamente questa non sembra la posizione più adatta per chi ha tanta esperienza, tanta competenza e tanta ambizione (e a Catania pare che quest’ultima debolezza non manchi). C’è un momento però, se si vuole andare più in alto di una banale sindacatura peraltro (dato che Catania si trova nella sua seconda) nel futuro ormai preclusa, dicevamo, c’è un momento in cui il legame con un gruppo politico definito deve risultare esplicito, evidente e chiaro a tutti.

In questo momento Catania, pur manifestando amicizie varie, sembra ancora in attesa di trovare il carro giusto. La non scelta in determinati momenti e circostanze può rivelarsi utile; per i traguardi (prestigiosi?) futuri di Catania però può ormai essere controproducente. E’ proprio l’incertezza che il Catania sindaco della nostra copertina manifesta. I partiti del dubbio potrebbero essere anche altri e più numerosi di quelli indicati in copertina. Con la speranza che questi dubbi possano trovare una soluzione alla fine dell’estate quando ricominceranno le pubblicazioni di Kleos, non possiamo che fare un augurio di buona scelta al sindaco e un augurio di buone vacanze a tutti i nostri lettori per i quali l’appuntamento è il 14 settembre prossimo.


Torna alla Home