KLEOS - venerdì, 25 Giugno 10:10

Nuovo riparto dei fondi stanziati dalla Regione per le famiglie in difficoltà economica

PARTANNA – Il Comune di Partanna è destinatario, come altri Comuni siciliani, di ulteriori 6 milioni di euro complessivi che la Regione ha stanziato per la destinazione alle famiglie in difficoltà economica per l’acquisto di beni di prima necessità in seguito al periodo di pandemia tuttora in corso. Si tratta di parte delle risorse stanziate […]

PARTANNA – Il Comune di Partanna è destinatario, come altri Comuni siciliani, di ulteriori 6 milioni di euro complessivi che la Regione ha stanziato per la destinazione alle famiglie in difficoltà economica per l’acquisto di beni di prima necessità in seguito al periodo di pandemia tuttora in corso. Si tratta di parte delle risorse stanziate lo scorso anno dal Governo regionale che potranno essere utilizzate anche per il pagamento delle utenze e dei canoni di locazione.
Nel dettaglio a Partanna sono stati assegnati e contestualmente liquidati €. 62.022,00. Nel marzo del 2020 la Regione Siciliana aveva disposto l’assegnazione della somma di 206.740,00 euro da convertire in Buoni Spesa/Voucher per l’acquisto di beni di prima necessità da distribuire ai nuclei familiari in stato di bisogno; dopo la sottoscrizione da parte del sindaco, Nicola Catania, dell’atto di adesione, nel mese di luglio 2020 il Settore Servizi Sociali ha curato l’erogazione dei Buoni Spesa/Voucher mediante la pubblicazione di Avvisi.
L’ufficio comunale si è dotato di apposita piattaforma telematica che ha consentito una gestione più veloce e sicura dei voucher; tramite questo sistema gli stessi sono stati accreditati direttamente sulla tessera sanitaria dei beneficiari, che hanno ricevuto un sms sul cellulare; l’ufficio Servizi Sociali ha, inoltre, stipulato apposite convenzioni con i commercianti locali che si sono accreditati sulla piattaforma dialogando e interagendo telematicamente con l’intero sistema.
Grazie a un’apposita piattaforma regionale di monitoraggio, e alla trasmissione entro i termini previsti all’Assessorato Regionale della Famiglia, della rendicontazione della spesa effettuata di almeno il 50 per cento entro il termine perentorio previsto, lo scorso 14 giugno l’Assessorato Regionale ha decretato l’ulteriore assegnazione delle somme a valere sul fondo POC Sicilia 2014/2020.
“L’efficienza del funzionamento della macchina amministrativa – dice il sindaco Nicola Catania – ha consentito alla città di ottenere celermente nuove somme che vanno ad alleviare le urgenze e le esigenze economiche delle famiglie in difficoltà. La nostra attenzione in tal senso è costante”.


Torna alla Home