KLEOS - domenica, 4 Dicembre 14:42

Palermo. Sindaco Alfano al Villaggio Coldiretti. In arrivo mozione M5S in Consiglio Comunale

PALERMO – “Il cibo sintetico spezza lo straordinario legame che unisce cibo e natura, mettendo a repentaglio la nostra economia. La tradizione italiana del comparto agroalimentare e l’indotto rischiano di essere soppiantati, perdendo le peculiarità locali dei prodotti, come la Nocellara del Belice, la filiera del km 0 e del bio, sostituiti da un prodotto […]

PALERMO – “Il cibo sintetico spezza lo straordinario legame che unisce cibo e natura, mettendo a repentaglio la nostra economia. La tradizione italiana del comparto agroalimentare e l’indotto rischiano di essere soppiantati, perdendo le peculiarità locali dei prodotti, come la Nocellara del Belice, la filiera del km 0 e del bio, sostituiti da un prodotto standardizzato. La produzione di cibo, infatti, comporta Pil, ricchezza e lavoro, e la commercializzazione del cibo sintetico rappresenta una concorrenza alle nostre aziende. L’avvio della commercializzazione negli Stati Uniti ha allertato la Coldiretti, che ha sottoscritto una petizione, che nei prossimi giorni, sarà consegnata al ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida”.

E’ questo il commento del sindaco di Castelvetrano, Enzo Alfano, presente all’inaugurazione del Villaggio contadino di Coldiretti, ieri (3 dicembre) a Palermo, alla presenza del ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida e del presidente della Regione Siciliana Renato Schifani.

“Presto in Consiglio Comunale, sarà discussa una mozione a firma Movimento 5 Stelle, in linea con la petizione di Coldiretti, sposandone intenti ed obiettivi. Le produzioni siciliane sono un esempio di eccellenza locale, che possono essere volano per lo sviluppo del Sud, che noi intendiamo difendere. Trasferiremo la mozione a tutti i gruppi consiliari M5S, in modo che possa trovare ampio accoglimento”-

Nella foto, il Sindaco Alfano con imprenditori castelvetranesi presenti alla manifestazione


Torna alla Home