KLEOS - mercoledì, 14 Aprile 8:39

Partanna: Protocollo d’intesa con il Comune di Ribera per il progetto di Scienze, Innovazione, Tecnologia ed Ambiente

PARTANNA – In occasione dell’inaugurazione SITA 2021 (Scienze, Innovazioni, Tecnologie e Ambiente), evento promosso dal Comune di Partanna, il Comune di Ribera ha stipulato un protocollo d’intesa col comune della Valle del Belice a fronte di un ambizioso progetto che mira a rafforzare i rapporti tra le istituzioni e il mondo del lavoro. L’inaugurazione di […]

PARTANNA – In occasione dell’inaugurazione SITA 2021 (Scienze, Innovazioni, Tecnologie e Ambiente), evento promosso dal Comune di Partanna, il Comune di Ribera ha stipulato un protocollo d’intesa col comune della Valle del Belice a fronte di un ambizioso progetto che mira a rafforzare i rapporti tra le istituzioni e il mondo del lavoro. L’inaugurazione di questa serie di eventi formativi on-line dedicata appunto a Scienze, Innovazione, Tecnologia e Ambiente, è stata promossa dal Comune di Partanna in collaborazione con l’associazione Apice, nell’ambito del “G55 – Coworkin/FabLab” di Partanna. Quest’ultima, è una realtà che si è affermata sul territorio negli ultimi anni, mettendo a disposizione dei tanti giovani – che hanno aderito con idee e progetti di altissimo livello – strumenti e servizi per crescere sempre di più affermando la propria presenza sia in Sicilia che all’estero, svolgendo la propria attività in smart-working grazie all’ausilio della banda larga e strumenti di ultima generazione. Sfruttando le ormai sempre più diffuse risorse per il collegamento a distanza, nella speranza di poter avere presto la possibilità di tornare a svolgere attività in presenza, il Comune di Ribera – grazie a questo partenariato – inizia da oggi a promuovere lo sviluppo di nuove attività mirate a favorire il sistema di coworking per l’acquisizione di competenze tecnico-professionali da parte di studenti e giovani imprenditori. Matteo Ruvolo – Sindaco di Ribera, ha ribadito: “Ribera ha voluto aderire con grande entusiasmo a questa bellissima iniziativa, che ho avuto modo di toccare con mano, trovando grande disponibilità e apertura da parte dell’Amministrazione comunale di Partanna, un’occasione unica per fare rete al fine di favorire lo sviluppo del nostro territorio. Quella del G55 di Partanna è un’iniziativa da lodare perché dona ai nostri giovani la possibilità di fare squadra e di sviluppare le proprie idee in un mondo sempre più connesso”. Emanuele Macaluso, Assessore alle Innovazioni Tecnologiche, ha sottolineato: “Fare squadra con un Comune come Partanna che ha creduto in questo tipo di progetti e che, in breve tempo, ha raccolto i frutti del proprio impegno a supporto dei giovani e delle imprese è un’occasione per garantire ai tanti giovani riberesi di rapportarsi col territorio, aiutandoli a credere che un futuro a Ribera non è solo un sogno ma una realtà che – con i giusti strumenti – si può facilmente raggiungere contribuendo allo sviluppo della nostra comunità. È un progetto nel quale la nostra Amministrazione crede tantissimo e intende portare avanti fin da subito coinvolgendo studenti e giovani imprenditori che (soprattutto in questo periodo) hanno scelto di investire a Ribera dopo aver acquisito nuove esperienze e competenze fuori.” All’evento, tenutosi in diretta streaming sui social e moderato dalla giornalista Jana Cardinale, hanno partecipato Sua Eccellenza il Prefetto della Prov. Di Trapani, dott. Tommaso Ricciardi, la dott.ssa Bergonzi – Dirigente USR Sicilia ambito territoriale di Trapani – e i Sindaci di Bivona, Carbonia, Favignana, Marsala e Ribera.

Enzo Minio


Torna alla Home