KLEOS - giovedì, 18 Luglio 9:39

Rappresentati italiani del Parlamento Europeo che hanno lavorato alla riforma della Pac hanno riferito nelle Commissioni Agricoltura di Senato e Camera sui risultati ottenuti

ROMA – I rappresentati italiani del Parlamento Europeo che hanno lavorato alla riforma della Politica Agricola Comune 2014-2020 hanno riferito nelle Commissioni Agricoltura di Senato e Camera sui risultati ottenuti “Ai deputati – ha detto il capo delegazione italiana on Giovanni La Via – abbiamo chiarito i risultati ottenuti, spiegando che la riforma approvata è […]

ROMA – I rappresentati italiani del Parlamento Europeo che hanno lavorato alla riforma della Politica Agricola Comune 2014-2020 hanno riferito nelle Commissioni Agricoltura di Senato e Camera sui risultati ottenuti

“Ai deputati – ha detto il capo delegazione italiana on Giovanni La Via – abbiamo chiarito i risultati ottenuti, spiegando che la riforma approvata è sicuramente un passo avanti rispetto alla proposta originaria della Commissione, deficitaria sotto diversi aspetti. Con un lavoro di squadra, da deputati del Parlamento europeo chiamati a modificare la proposta, siamo riusciti a correggere moltissime storture che penalizzavano il nostro settore produttivo agricolo”.

L’on. La Via ha sottolineato che “la modifica degli aiuti accoppiati, la garanzia del supporto alle Pmi, l’abolizione delle sanzioni sulla componente “verde”, cosiddetta greening, le misure per i giovani agricoltori e le modifiche sul sistema sanzionatorio, sono tutti importanti successi che abbiamo portato a casa e che vanno a favore dell’agricoltura italiana”.

Secondo La Via “è stato svolto un lavoro di semplificazione a tutti i livelli, riuscendo a tagliare i lacci e lacciuoli della burocrazia dove era possibile e rendere l’attività agricola maggiormente competitiva a livello internazionale”.


Torna alla Home