KLEOS - sabato, 13 Luglio 18:28

ROBIN THICKE ft. T.I. & Pharrell – Blurred lines

Robin Charles Thicke, figlio della cantante e attrice Gloria Loring e del presentatore e attore Alan Thicke, noto per la sitcom Genitori in blue jeans. Inizia ad interessarsi alla musica fin da piccolo, grazie all’ascolto dei suoi idoli Marvin Gaye e Stevie Wonder. Senza prendere lezioni, come autodidatta, inizia a suonare la chitarra classica e […]

Robin Charles Thicke, figlio della cantante e attrice Gloria Loring e del presentatore e attore Alan Thicke, noto per la sitcom Genitori in blue jeans. Inizia ad interessarsi alla musica fin da piccolo, grazie all’ascolto dei suoi idoli Marvin Gaye e Stevie Wonder. Senza prendere lezioni, come autodidatta, inizia a suonare la chitarra classica e il pianoforte e poco più che adolescente inizia a scrivere molte canzoni, firmando molti successi per artisti come Christina Aguilera, Brandy, Mya e molti altri. Blurred Lines è un brano, eseguito con la collaborazione di T.I. e Pharrell Williams. Il brano è stato scritto da Robin Thicke, Clifford Harris Jr. e Pharrell Williams, e prodotto da quest’ultimo, come primo singolo estratto dal sesto album di Thicke. Il video musicale, vede Thicke, T.I. e Pharrell eseguire il brano mentre flirtano e ballano con succinte modelle. Il video è stato distribuito in due versioni: l’originale e la versione non censurata. La versione non censurata mostra le stesse modelle viste nel video originale, in topless e vestite solo di tanga color carne, e comprende anche alcune scene in cui le modelle appaiono davanti a dei palloncini argentati che formano la scritta ROBIN THICKE HAS A BIG DICK. Thicke ha dichiarato in un’intervista con l’Associated Press di aver ricevuto l’approvazione della moglie, l’attrice Paula Patton, prima di girare il video. Dopo essere stato distribuito, il video ha ottenuto oltre 2 milioni di visualizzazioni in una settimana, dopodiché la versione non censurata del video è stata tolta da YouTube il 30 marzo 2013, invocando la violazione dei termini di servizio del sito che limita il caricamento di video contenenti nudità, soprattutto se utilizzato in un contesto sessuale. Il video non censurato rimane disponibile su Vevo, mentre la versione originale è disponibile sia su Vevo che su YouTube. Di Salvo Li Vigni


Torna alla Home