KLEOS - sabato, 17 Novembre 16:52

Terzo Periodo

“I ricordi di Totò Ferri” Di seguito si riporta l’articolo integrale “I NOSTRI CIRCOLI G.S. E.N.A.L. di CASTELVETRANO” sintesi di un anno 1974” a cura del Servizio Stampa e Propaganda dell’Ufficio Provinciale di Trapani: “Non si può non essere soddisfatti dell’ENAL di Castelvetrano. Nel settembre dello scorso anno è stato inaugurato alla presenza del Sindaco […]

“I ricordi di Totò Ferri”

Di seguito si riporta l’articolo integrale “I NOSTRI CIRCOLI G.S. E.N.A.L. di CASTELVETRANO” sintesi di un anno 1974” a cura del Servizio Stampa e Propaganda dell’Ufficio Provinciale di Trapani: “Non si può non essere soddisfatti dell’ENAL di Castelvetrano. Nel settembre dello scorso anno è stato inaugurato alla presenza del Sindaco erg. Giovanni Cascio, del Vice Sindaco prof. Vincenzo Leone, di moltissimi Assessori Comunali e Provinciali, del Presidente del C.O.N.I. Provinciale e di molte Autorità e cittadini, il primo vero impianto funzionale in Castelvetrano: un campo di tennis,di proprietà comunale e la cui gestione è stata affidata all’E.N.A.L. L’ente ha dato vita ad un intensa attività divulgativa e preparatoria a favore del tennis sotto la guida di ottimi istruttori quali Franco Garufo ed Enrico Venuti. I loro sforzi sono stati premiati con i risultati conseguiti fino ad oggi dall’Neal Tennis con la valorizzazione dei giovanissimi Pier Franco Lentini, Francesco Zizzo, Benny Atria, Domenico Riggio e tanti altri assieme ai bravissimi Riccardo Stella, Roberto Pieraccioli e Giovannella Ciaccio che si affacciano al tennis come una autentica realtà. Il 4° posto conseguito dall’Enal Tennis (con i giocatori Garufo, Costanza, Lipari e Ferri) nel torneo provinciale a squadre organizzato dall’Enal in collaborazione con il CONI e la FIT; la partecipazione dei tennisti castelvetranesi alla “ Coppa Facchinetti”, lo svolgimento del 1° Torneo sociale, costituiscono risultati veramente ambiti e preziosi per le

sorti del tennis castelvetranese consentendo, altresì, di superare i limiti di una attività provinciale per incontrare squadre più titolate quale il C.T. Palermo. Una attività agonistica ed organizzativa, come si constata, veramente intensa e significativa che vede premiati gli sforzi di molti ma soprattutto del delegato comunale dell’Enal prof. Antonio Ferri che, non a torto, è considerato l’artefice numero uno di quanto finora realizzato. E’ un uomo che ha dato molto allo sport e che forse a causa di certe mentalità meschine e ipocrite è quello che in definitiva ha sofferto di più.

A lui va il merito di tentare di diffondere lo sport come “servizio sociale”, aperto a tutti senza preferenza alcuna. Sotto la spinta promozionale dell’Enal a favore dello sport, è augurabile che il Comune di Castelvetrano possa disporre di un buon numero di impia

nti comunali (campo sportivo nuovo, campi di tennis, pallavolo, pallacanestro, piste di pattinaggio, palestre) che gestirà direttamente dando la possibilità a tutti i nostri ragazzi di dedicarsi ad una o a tutte le attivit

à sportive senza dovere magari intristirsi o provare invidia perché gli altri ragazzi fanno ciò che a loro per motivi e solo per motivi economici
non è consentito fare. Solo così, sono parole del prof. Antonio Ferri, potremo avere dei giovani migliori, meno “arrabbiati” ai quali ognuno avrà dato e dovrà dare la parte migliore di noi stessi”. Negli anni 70’ nasce l’A.S. ENAL calcio femminile che nel 71/72 disputerà il campionato nella divisione serie B. Contrariamente, quindi, a quanto pubblicato dal G i o r n a l e d i S i c i l i a ( m a g g i o 2 0 1 2 )” nasce il calcio femminile anche nella provincia di Trapani” e precisamente a Valderice. Per verità storica si precisa: il calcio femminile nella provincia di Trapani a Castelvetrano era presente già negli anni ’70 e negli anni ’90, addirittura, una squadra dell’Istituto “G.B. Ferrigno” partecipò ai campionati studenteschi di calcio.(Foto 25)

Storia della squadra di calcio: an. sc.1970/71Un ringraziamento particolare è dovuto a Diana Kovaceff per la collaborazione offertami nel ricostruire quei lontani ricordi. In occasione della festa del liceo classico nacque l’idea di formare due squadre di calcio: liceo e magistrale, Oreadi contro Pleiadi. Gli allenamenti si svolgevano al campo di aviazione, sotto l’acqua il più delle volte e con la guida di Tonino Fiore. A ”crirenza” fu comprato il corredo necessario presso il negozio Amari. I debiti, poi, furono pagati con la vendita dei biglietti a poche centinaia di lire. In seguito furono fuse le due squadre ed ebbe inizio una bella avventura in serie B durata un anno intero (1971/72).

APERTURA DEI GIOCHI DELLA GIOVENTU’
Un’esperienza indimenticabile: Primavera del 1972. In collaborazione con l’Amministrazione Comunale si concorda di organizzare i Giochi della Gioventù. Aderiscono
e partecipano tutte le Scuole di ogni ordine e grado della nostra Città. L’entusiasmo, come testimonia
la documentazione fotografica, è stato notevolissimo.Il centro cittadino è stato invasoda centinaia di giovanissimi atleti
i quali partendo dal viale Roma
hanno sfilato per le vie principali
per riunirsi nella gloriosa e storica
Foto 32. Calcio e Pallacanestro in sfilata.
“Piazza Garibaldi”. La sfilata degli atleti, riuniti nelle varie discipline s p o r t i v e , è s t a t a p r e c e d u t a d a u n a giovanissima atleta Daria Cangemi figlia di cari amici, Fede e Rodolfo. Daria correndo per le vie cittadine con la fiaccola in mano, arrivata in piazza, ha acceso il “braciere olimpico” dando inizio così ai giochi. A mia memoria quell’esperienza, semplicemente stupefacente, non è stata più ripetuta. Fino a molti anni dopo, negli spazi condominiali, però, si organizzavano gare per educare i ragazzini del quartiere alla competizione. Foto30.

Si tenta, con la documentazione fotografica a seguire, di far rivivere quei momenti: Foto 31 Foto 32 Foto 33.Nella nostra città mancava una piscina (oggi come allora!!!). Pertanto per gareggiare in questa disciplina, i nuotatori venivano accompagnati a Trapani. Foto 34 gare di nuoto a Trapani e premiazione; Foto 35 quanta gente!!!; Foto 36 bis premiazione degli atleti: un giovanissimo figlio di un car

o amico scomparso, Giovanni Gucciardi e sullo sfondo Gioacchino Ferracane; Foto 36/37 l’Assessore Pietro Mulè,con il Fiduciario ENAL, chiudono i giochi.

Guarda le foto nella galleria fotografica


Torna alla Home