KLEOS - sabato, 12 Settembre 18:20

Un comunicato del Pd in merito al depotenziamento dell’Ospedale del Belice

PARTANNA – Pubblichiamo il comunicato stampa del Circolo del Partito Democratico di Partanna in merito al depotenziamento dell’Ospedale del Belice. “È di questi giorni la notizia del ricollocamento, presso altra struttura, della dottoressa Maria Rosaria La Bianca responsabile del reparto di Pediatria di Castelvetrano, nonché del primario chirurgo dottor Aurelio Cangemi. Il tutto si aggiunge […]

PARTANNA – Pubblichiamo il comunicato stampa del Circolo del Partito Democratico di Partanna in merito al depotenziamento dell’Ospedale del Belice.

“È di questi giorni la notizia del ricollocamento, presso altra struttura, della dottoressa Maria Rosaria La Bianca responsabile del reparto di Pediatria di Castelvetrano, nonché del primario chirurgo dottor Aurelio Cangemi.

Il tutto si aggiunge alla già avvenuta disarticolazione del reparto di Ortopedia, a seguito del trasferimento di medici a Marsala e Trapani, e all’attribuzione del primariato del reparto di Terapia Intensiva a Mazara del Vallo.

Decisioni prese in attuazione del vigente Piano Territoriale Sanitario regionale. Piano approvato dall’attuale maggioranza politica di centro-destra ed eseguito dall’attuale governo regionale attraverso l’Assessore alla Sanità Razza e il responsabile dell’Asp di Trapani Damiani (nominato dallo stesso governo a fine 2018).

Una chiara scelta di azione politica che non sta tenendo conto delle 9000 firme raccolte dai comitati civici dei cittadini e delle esigenze del territorio.
Una scelta politica che in meno di due anni sta stravolgendo e mortificando il piano della rete ospedaliera regionale (pubblicato nell’Aprile 2017) della precedente maggioranza e legislatura regionale che invece prevedeva un Ospedale del Belice con 9 strutture complesse (Oncologia inclusa) e 3 semplici, garantendo così un’adeguata offerta di servizi sanitari per le comunità belicine.

L’Ospedale di Castelvetrano è il presidio sanitario di riferimento per tutta la Valle del Belice, essenziale per le nostre comunità.
Siamo convinti che un territorio già povero di servizi come il nostro non debba essere ulteriormente “punito” e mortificato dalla politica e dalle istituzioni regionali con il declassamento del nosocomio.

A questo si aggiunge il silenzio e l’assenza di azioni concrete dei politici e dei sindaci locali vicini politicamente all’attuale maggioranza regionale, che non hanno perso tempo in questi due anni a lanciare roboanti comunicati e sfruttare le iniziative dei cittadini per improvvisate passerelle, ma che ad oggi niente di concreto hanno fatto per tutelare le comunità belicine dalle politiche scellerate dell’attuale governo di Musumeci. Un presidente che sembra troppo impegnato a fare becera propaganda politica sui deboli per coprire i disastri e gli scandali, anche in ambito sanitario, della sua amministrazione, che hanno visto coinvolta anche la direzione dell’Asp di Trapani.

Il Circolo del Partito Democratico di Partanna offre la propria solidarietà ai gruppi ed ai comitati civici di cittadini impegnati nella lotta per la difesa del diritto alla salute contro queste politiche di abbandono del nostro territorio e indifferenza da parte delle istituzioni regionali e locali”.

Partito Democratico – Circolo di Partanna


Torna alla Home