Monthly Archives: Luglio 2019

Palermo International Half Marathon 2019 – Aperte le iscrizioni al Campionato Italiano di Mezza Maratona

PALERMO – Aperte le iscrizione della sesta edizione della kermesse palermitana che il prossimo 20 ottobre assegnerà il titolo di Campione Italiano della disciplina. Si curri t’arricrii! È questo il messaggio che gli organizzatori della Palermo International Half Marathon hanno deciso di comunicare a tutti coloro che vorranno partecipare alla Sesta Edizione della corsa che si svolgerà il 20 ottobre 2019 secondo l’ormai classico percorso con partenza da Mondello in direzione del Centro di Palermo e ritorno, attraverso la lussureggiante cornice del Parco della Favorita. Le iscrizioni sono aperte dal 20 luglio sul sito www.runningsicily.it

Una sesta edizione che quest’anno la FIDAL – Federazione Italiana di Atletica Leggera ha deciso di fregiare del titolo di Campionato Italiano di Mezza Maratona Maschile e Femminile. Un riconoscimento che sancisce la crescita costante della gara palermitana che, anno dopo anno, vede aumentare la quantità e la qualità dei partecipanti, oltre a quella dell’organizzazione. Agonismo e competizione dunque, ma non solo. Gli organizzatori – ASD Agex coordinata da Leonardo Sorbello – hanno infatti deciso di puntare decisamente sulle bellezze artistiche e paesaggistiche di Palermo e della Sicilia per coinvolgere un numero sempre maggiore di runner.

Da qui la scelta dell’hashtag #sicurritarricri che caratterizzerà tutta la comunicazione dell’edizione 2019. Un invito a vivere la gara al massimo e, allo stesso tempo, a cogliere il valore dello Sport quale mezzo per essere in forma e godersi tutto quello che la Città e il suo territorio hanno da offrire: mare, cibo, bellezze artistiche e naturali e un clima favorevole anche a ottobre inoltrato. Un ultimo scampolo d’estate che, soprattutto chi viene dal Nord d’Italia apprezzerà di certo.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.runningsicily.it e sui canali social gestiti dall’organizzazione.

Le Notti di BCsicilia: 50 iniziative per conoscere e valorizzare il territorio

PALERMO – 50 iniziative per conoscere e valorizzare il territorio promosse da BCsicilia.
Visite guidate, Musica, Conversazioni, Proiezioni, Letture, Mostre, Presentazioni di libri, Solidarietà

Luglio
Lunedì 22 luglio ore 21,00 – Campofelice di Roccella
Presentazione del libro: “La Sicilia tra Storie e miti”
Ore 21,00 – Mussomeli
Presentazione del libro: “Il Padrino dell’antimafia”

Martedì 23 luglio ore 21,30 – Alia
Una notte con la fotografia. Visita guidata alla Mostra

Mercoledì 24 luglio ore 20 – Campofelice di Roccella
Facciamo una cena sotto il Castello? (cena letteraria con copione)*

Giovedì 25 luglio ore 20,00 – Palermo
Archeologia industriale: visita guidata alle Antiche Fornaci Maiorana (con aperitivo finale)*

Venerdì 26 luglio ore 21,30 – Isola delle Femmine
Inaugurazione mostra: “Quando le nonne erano bambine”
Ore 19,30 – Torretta
San Calogero riscoperto

Sabato 27 luglio ore 19,30 –  Termini Imerese
Inaugurazione Casa Museo Graziano

Domenica 28 luglio ore 21,00 – Castellammare del Golfo
Presentazione del libro: “Civiltà del sole in Sicilia”

Lunedì 29 luglio ore 20,30 – Mussomeli
Cinema al chiostro: “Se Dio vuole”

Martedì 30 luglio ore 21,30 – Castelbuono
Alla scoperta dei capolavori del Rinascimento castelbuonese

Agosto
Giovedì 1 agosto ore 20,30 Mussomeli
Jazz Wine con visita al Museo archeologico

Venerdì 2 agosto ore 21,30 – Carini
Sulle tracce dello Zoppo di Gangi

Ore 21,30 Valledolmo
Megalitismo sotto le stelle: passeggiata notturna al “Menhir” pizzo della Madonna

Sabato 3 agosto ore 20,00 – Bagheria
Camminando sotto le stelle. Passeggiata notturna su Monte Catalfano*

Ore 21,30 Ciminna
Alla scoperta dei dipinti fiamminghi nelle chiese di Ciminna

Domenica 4 agosto ore 21,30 – Caccamo
Borgo chiaramontano di Caccamo: Medioevo e Barocco a lume di candela
Ore 21, 00 Condrò
Presentazione del libro: “Il Tesoro di Federico II. Potere e cultura a corte”

Lunedì 5 agosto ore 21,30 – Collesano
Viaggio nella scultura lignea a Collesano dal XV al XVIII sec.

Mercoledì 7 agosto ore 21,30 – Marianopoli
Conversazione: “Civiltà della Tholos in Sicilia. Presenze e significato per la valorizzazione dei beni culturali dell’entroterra”

Giovedì 8 agosto ore 20,00 – 21,30 – Gangi
Visita guidata: Le vie dell’acqua della città di Gangi. Dalle cisterne private al serbatoio idrico

Venerdì 9 agosto ore 21,30 – Polizzi Generosa
Viaggio nell’arte della città demaniale di Polizzi

Sabato 10 agosto ore 21,00 – Bolognetta
Notte sotto le stelle*
 Ore 21,00 – Erice
Quartiere spagnolo: lettura di leggende ericine

Domenica 11 agosto ore 21,30 – Alia
Grotte della Gurfa: lettura commentata del Simposio di Platone

Lunedì 12 agosto ore 21,00 – Campofiorito
Passeggiata nella storia di Campofiorito

Giovedì 13 agosto ore 21,00 – Palazzolo Acreide
Visita guidata alla Basilica di S. Sebastiano Martire

Venerdì 16 agosto ore 21,30 – Isola delle Femmine
Le antiche tradizioni del Ferragosto

Sabato 17 agosto ore 21,00 – Trabia
Visita guidata alla Chiese del paese

ore 21,00 – Montemaggiore Belsito
La lunga notte bianca della musica – Gran Concerto (con Comune di Montemaggiore)

Domenica 18 agosto ore 21,30 – Caccamo
Borgo chiaramontano di Caccamo: Tesori tra arte e fede
Ore 21,30 – Geraci Siculo
Chiesa di Santa Maria la porta. Arte e restauro: il grande affresco di Sant’Agostino

Lunedì 19 agosto ore 20,30 – Cinisi
Concerto tra le gole

Martedì 20 agosto ore 21,30 – S. Mauro Castelverde
Visita alle tre chiese monumentali di S. Mauro

Mercoledì 21 agosto ore 21,30 – Geraci Siculo
Chiesa di S. Bartolomeo Apostolo. Arte e restauro: la tela della Madonna della Consolazione

Giovedì 22 agosto ore 21,00 – Sambuca di Sicilia
Le Feste Saracene (con Comune di Sambuca e Amici del Borgo)

Venerdì 23 agosto ore 21,30 – Cefalù
Il mondo dei Clochard

Sabato 24 agosto ore 21,00 – Bagheria
Parole libere. Aforismi, Citazioni, Poesie: tra ricordo e rilettura
Ore 21,00 – Montelepre
Visita guidata alla Torre dei Ventimiglia

Domenica  25 agosto ore 21,30 – Termini Imerese
Una Notte al Castello
Ore 20,00 – Zafferana Etnea (Pisano Etneo)
Conversazione: “Leonardo da Vinci, tra realtà e immaginario” (con Associazione A. Riggio)

Lunedì 26 agosto ore 21,30 – Roccapalumba
Notte di Note. Le musiche dei Percusax

Martedì 27 agosto ore 21,30 – Villabate
Villabate tra passato e presente: l’arte e l’architettura

Mercoledì 28 agosto 21,30 – Misilmeri
Presentazione del libro: “Graffiti di ombre. Portella della memoria”

Giovedì 29 agosto ore 21,00 – Agrigento
Conversazione: “Prima di Akragas. Preistoria nel territorio di Agrigento”

Venerdì 30 agosto ore 20,30 – Catania
“Effetto Notte”: Storie e luoghi del Cinema

Sabato 31 agosto ore 17,00 – Messina
Rione Taormina: Segni d’infanzia

ore 21,00 –  Isnello
Sotto il cielo della Sicilia. Lo spettacolo del Cosmo*

Settembre
Domenica 1 settembre ore 21,30 – Corleone
Cultura sotto le stelle
Ore 21,00 – Palermo
Vi canto una canzone alla rovescia

Lunedì 2 settembre ore 21,00 – Altavilla Milicia
Visita al Museo degli ex voto del Santuario Madonna della Milicia

Martedì 3 settembre ore 21,30 – Campofelice di Roccella
100 lanterne per ricordare Carlo Alberto Dalla Chiesa

(* da prenotare)

CON IL PATROCINIO DELLA REGIONE SICILIANA

Per informazioni e prenotazioni Tel. 091.8112571 – 346.8241076
Email: segreteria@bcsicilia.it – Facebook: BCsicilia

 

 

Nozze d’Argento dei coniugi Gianquinto – Riggio

MAZARA DEL VALLO – Sabato 20 luglio 2019 si è celebrata nella Parrocchia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo la funzione religiosa per festeggiare i 25 anni di matrimonio dei coniugi Salvatore GIANQUINTO e Anna RIGGIO.

Nella vita giardiniere professionista Salvatore e casalinga Anna, nel sociale laici impegnati quali operatori pastorali, Presidente dell’Azione Cattolica Parrocchiale lui e Vice Presidente per il settore Adulti e Consigliere Diocesano lei, hanno rinnovato il loro sì all’amore che li ha uniti nel vincolo del matrimonio 25 anni fa.

Alla presenza dei figli Nicola, Natalia, della nipotina Miriam, degli amici, parenti e delle comunità parrocchiali tra cui gli amici della Comunità Fede e Luce e dell’Azione Cattolica a officiare la cerimonia è stato don Vincenzo Aloisi parroco della Parrochia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù.

Nella sua omelia don Vincenzo ha augurato ai coniugi Salvatore e Anna, educatori non solo dei loro figli e nipote ma di una larga famiglia che è quella dell’Azione Cattolica, di continuare a “pascere il gregge del Signore” con i loro servizi e ministeri, e di essere una famiglia contemplativa che abbia sempre l’attenzione verso l’essenzialità della vita cristiana. Che la vostra casa sia sempre piena di risorse perché voi siete riusciti a dare il meglio, nonostante le difficoltà degli ultimi periodi, quando il meglio non c’era più”, ha concluso don Vincenzo.

 

Domani in cattedrale il concerto della “Philadelphia Boys Choir & Chorale”

MAZARA DEL VALLO – Domani sera (lunedì 22 luglio), alle 21,30, nella Cattedrale di Mazara del Vallo, concerto della “Philadelphia Boys Choir & Chorale” (nella foto alcuni dei componenti), con la partecipazione del Coro del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani diretto da Antonio Giovanni Bono che farà da apri serata. La “Philadelphia Boys Choir & Chorale” è diretta da Jeffrey R. Smith, mentre John B. Stroud è direttore associato. Rinomati per la loro musicalità, intelligenza e capacità interpretative, il “Philadelphia Boys Choir and Chorale” è stato vincitore di un Emmy e nominato per i Grammy; ha coltivato un devoto seguito in tutto il mondo per i loro acclamati concerti e spettacoli. Fondato nel 1968 e sotto la direzione di Jeffrey R. Smith dal 2004, il coro è conosciuto come “Ambasciatori americani della canzone”, e rappresenta con orgoglio sia la città di Filadelfia che gli Stati Uniti d’America nei numerosi tour di concerti in tutto il mondo. I successi includono registrazioni con orchestre e solisti di fama internazionale, come Luciano Pavarotti, apparizioni televisive e elogi da parte della critica e del pubblico di tutto il mondo. Ha collaborato con molti gruppi come l’Orchestra di Filadelfia, i Philly POPS, il Balletto di Pensilvania, l’Opera di Filadelfia, l’Istituto Curtis, il Club Mendelssohn, il Teatro Pig Iron, Vox Ama Deus e l’Orchestra da Camera di Filadelfia. Le apparizioni televisive nazionali includono Good Morning America, Saturday Night Live e The Today Show. Tra gli impegni recenti e futuri figurano la Carnegie Hall, il Lincoln Center, il Kimmel Center, il Mann Center for Performing Arts e l’Academy of Music di Filadelfia. Il Coro mantiene un ampio programma di concerti in tutta la costa orientale e un illustre programma di tour internazionale. L’ingresso è libero.

Rifiuti, è ufficiale: riapre l’impianto “Sicilfert” per il trattamento dell’organico

PARTANNA – È stata emanata un’apposita ordinanza dal Commissario straordinario del Libero Consorzio di Trapani dottor Raimondo Cerami che consentirà il conferimento della frazione umida verso la Sicilfert di Marsala, pronta ad accogliere circa 5mila tonnellate al mese di rifiuti prodotti dai Comuni delle Srr “Trapani Nord” e “Trapani Sud”. “Nella giornata di sabato, intorno alle 20, è arrivato il parere positivo dell’Arpa sulla bozza dell’ordinanza predisposta dal segretario del Libero Consorzio dott. Giuseppe Scalisi su indirizzo del Commissario straordinario Raimondo Cerami – spiega il sindaco di Partanna e presidente della Srr ‘Trapani Sud’ Nicolò Catania – e nella giornata di domenica 21 luglio il segretario del Libero Consorzio dottor Scalisi, con la collaborazione degli uffici preposti, si è subito messo al lavoro per rendere esecutivo il provvedimento in modo da poter riaprire già da lunedì 22 luglio la Sicilfert. I comuni della provincia di Trapani possono quindi tirare un sospiro di sollievo. Gli enti locali potranno iniziare il conferimento predisponendo un’apposita turnazione idonea ad eliminare da subito l’emergenza che si era venuta a creare. Un ringraziamento doveroso va quindi all’impegno e agli sforzi del dottor Cerami e del dottor Scalisi, uniti alla disponibilità e operosità degli uffici del Libero Consorzio, che di concerto con tutti i rappresentanti istituzionali coinvolti ha effettuato in tempi celeri gli atti necessari per sopperire all’emergenza, scongiurando una crisi che avrebbe causato enormi disagi ai comuni del trapanese”.

Rifiuti, i presidenti delle Srr in Prefettura per la crisi del conferimento dell’organico

PARTANNA – Entro l’inizio della prossima settimana la Sicilfert dovrebbe tornare a ricevere almeno cinquemila tonnellate al mese di rifiuti organici prodotti dai comuni ricompresi nelle Srr “Trapani Nord” e “Trapani Sud”. Nel frattempo procede anche il percorso di attivazione di una campagna mobile nel Polo Tecnologico di Castelvetrano che sarà possibile solo in seguito all’ordinanza del Commissario straordinario del Libero Consorzio che ha individuato la società “Trapani servizi” come ente pubblico gestore. Per il completamento delle operazioni si attende solo il parere dell’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente) perché tutti gli altri pareri sono stati acquisiti. Sono questi gli esiti dell’ultima riunione fiume che si è svolta ieri (19 luglio) in Prefettura per risolvere la crisi del conferimento dell’organico che sta interessando i comuni del trapanese e non solo. All’incontro con il prefetto di Trapani Tommaso Ricciardi hanno preso parte i presidenti delle Srr Trapani Nord e Trapani Sud, rispettivamente il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo e di Partanna Nicolò Catania, oltre a un rappresentante dell’Arpa, alcuni rappresentanti della Regione siciliana, dell’Asp, della società Trapani servizi, i vertici della Sicilfert e del Libero Consorzio nella persona del commissario straordinario Raimondo Cerami e del segretario dottore Scalisi. “Dopo aver preso visione della documentazione prodotta da Sicilfert, presente al tavolo – spiegano il primo cittadino Nicolò Catania e il collega Alberto Di Girolamo – le due Srr, a nome dei comuni coinvolti, hanno chiesto al Commissario straordinario del Libero Consorzio di Trapani di emanare un apposito provvedimento ai sensi dell’art. 191 per autorizzare il conferimento di almeno 5000 tonnellate al mese nell’unica struttura esistente sul territorio”. “Dietro le nostre richieste pressanti – continua Catania – il Libero Consorzio, acquisiti i pareri positivi dell’Asp, si è dichiarato disponibile nella emanazione dell’ordinanza di conferimento e dal canto suo il direttore regionale dell’Arpa, al termine dei colloqui intercorsi telefonicamente con il prefetto, ha assicurato che darà subito il suo parere sulla bozza dell’ordinanza. Motivo per il quale ringrazio il prefetto, il suo capo di gabinetto e gli uffici della prefettura, per l’interessamento, il costante impegno e la disponibilità a trovare delle soluzioni idonee a risolvere la crisi a vantaggio di tutto il territorio”. “Nel frattempo – conclude il presidente della Srr Trapani Sud – la procedura che riguarda il Polo tecnologico di Castelvetrano prosegue parallelamente e a breve si spera di avere l’autonomia necessaria”.

Nicolò Catania sull’intervento del Provveditore di Ragusa Melina Bianco ai funerali dell’11enne Simone investito dal Suv di un uomo ubriaco e drogato a Vittoria

PARTANNA – Il sindaco di Partanna Nicolò Catania commenta con parole di affetto e orgoglio l’intervento del Provveditore agli Studi di Ragusa Melina Bianco ai funerali del piccolo Simone D’Antonio, investito a Vittoria insieme al cugino Alessio da un Suv alla cui guida si trovava un uomo di estrazione mafiosa, ubriaco e sotto effetto di stupefacenti. “Mi ha commosso e colpito – afferma il sindaco Nicolò Catania – il discorso pronunciato per le esequie del piccolo Simone dall’amica Melina Bianco, proveniente anche lei da Partanna, terra che ha molto sofferto per aver conosciuto la ferocia del fenomeno mafioso contro il quale lottiamo ancora ogni giorno. L’aver portato Partanna, città di Rita Atria testimone di giustizia, quale esempio di riscatto e di ribellione alla criminalità organizzata per la nostra capacità di contrapporre alla violenza e all’ignoranza la forza di un impegno sociale e civile fondato sulla cultura e sull’attenzione verso la centralità della scuola come veicolo di istruzione ma anche come strumento per allontanare i nostri figli da destini già segnati, ci riempie di orgoglio”. “Mi complimento quindi con lei – continua Catania – per aver sottolineato come la nostra città riesca ormai da anni ad esportare buone prassi e al contempo buoni amministratori, dirigenti, rappresentanti delle istituzioni contaminando anche altri territori nel cammino del riscatto sociale e culturale, di quel cambiamento che oggi a Partanna è tangibile ed evidente. Anche io come Melina sono fortemente persuaso che il vero cambiamento si fa con e attraverso il sistema scuola sul quale il Governo dovrebbe concentrare tutti i sui sforzi di aggiornamento e miglioramento per renderlo sempre più efficace e funzionale poiché è solamente tramite la cultura e il cambio di mentalità che potremo acquisire libertà e consapevolezza”. “Mi auguro e auspico perciò – conclude il primo cittadino – che la dottoressa Bianco possa continuare, ad avere l’opportunità di proseguire nel suo lavoro di miglioramento e perfezionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Ragusa che rappresentano il futuro di quell’area”.

Questo l’intervento del provveditore di Ragusa Melina Bianco sul pulpito al momento dei funerali del piccolo Simone: «I nostri bambini sono qui con la maglietta con il viso di Simone. Non è facile e non è semplice. Parlo con il cuore di madre, non ce la faccio a parlare da burocrate. Oggi voglio aggiungere una cosa, voglio parlare da cittadina, ringrazio il ministro e il governatore. Domenica francamente mi sono sentita un po’ sola istituzionalmente. La mafia ha paura della scuola e della cultura, se è vero che in questi territori di frontiera è più facile comprare un Suv che un libro, ed è difficile fare qui i docenti e i dirigenti scolastici, qui diventa una sfida quotidiana, una lotta continua. Noi ci saremo come prima e più di prima. Mi rivolgo alle famiglie di Simone e Alessio, voi avete cresciuto due bambini modello, educati, rispettosi, generosi, impegnati in tantissime attività. Questi due bambini profumano di dignità. Si è raggiunto un punto di non ritorno, che va oltre l’indignazione. Noi a scuola vogliamo banchi pieni di bimbi e di vita».

Mostra itinerante dedicata alla memoria del sacrificio siciliano nella Grande Guerra

TRAPANI – E’ in corso nell’isola una mostra itinerante dedicata alla memoria del sacrificio siciliano nella Grande Guerra, nata dalla volontà del Comando Militare dell’Esercito in Sicilia di estendere a tutta la regione l’omaggio ai monumenti ai Caduti eretti nel primo periodo post-bellico, già reso nella città di Palermo nei mesi scorsi.

L’attività espositiva è partita il 2 luglio dal Castello di Milazzo, per proseguire poi al Castello Ursino di Catania, al Castello Maniace di Siracusa ed approdare, il prossimo 23 luglio, allo storico maniero di Castellammare del Golfo, dove sarà inaugurata alle ore 10.00.

La tappa trapanese è stata realizzata grazie alla grande disponibilità del Comune di Castellammare ed alla collaborazione fattiva del 6° reggimento bersaglieri.

La mostra, che resterà aperta dal 23 al 25 luglio dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30 con ingresso gratuito, è costituita da una collezione di fotografie, suddivise per aree geografiche e per tipologia delle opere commemorative riprodotte, raccolta e confezionata grazie alla sinergica cooperazione tra l’Esercito, il Dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo ed una folta rappresentanza di Comuni siciliani, oltre a preziosi collaboratori del settore.

Ultima tappa della mostra, dal giorno 30 luglio all’8 agosto a Ventimiglia di Sicilia, in provincia di Palermo.

Stage al G55. I corsisti: “Non c’è lavoro nei settori saturi. Prepariamoci all’informatizzazione”

PARTANNA – Perché un giovane dovrebbe iscriversi ad un corso di formazione nel campo dell’informatica? E’ questa la domanda che abbiamo posto a un gruppo di corsisti dell’ente Antemar di Trapani, per il corso “Operatore informatico – Dispositivi e reti”, che stanno svolgendo il loro stage presso il G55 Coworking e Fablab del comune di Partanna. Per una parte di loro, “l’informatica è una passione”, per altri “un insieme di conoscenze per completare il loro curriculum”.

“Non c’è lavoro perché molte professioni a cui pensiamo sono sature – afferma Francesco, uno dei corsisti -. Non possiamo essere tutti cuochi, baristi o camerieri. Si crea un block out e si gioca sul prezzo, in una battaglia al ribasso. I ragazzi si scoraggiano e restano a casa. (n.d.R. si tratta dei cosiddetti Neet, acronimo che significa Not in Education, Employment or Training, e indica la parte dei giovani che non studiano e non lavorano). Così si crea questo cane che si morde la coda, mentre arriva l’informatizzazione. E chi inizierà a lavorare, sarà chi avrà le giuste conoscenze specifiche, specializzazioni, come nel modello americano“.

Le parole di chi vive l’immobilismo del sistema sulla propria pelle, colpiscono, anche se “In Italia, l’informatizzazione sta arrivando”. E’ estremamente disarmante il quadro che viene fuori dai loro discorsi. Un quadro di una generazione di nativi digitali, impegnati nella corsa alla collezione di attestati, studenti universitari, diplomati con ottimi voti, che pensano a concorsi a cui porsi con “una formazione più completa”. I ragazzi non immaginavano che esistesse una struttura come il G55: “Con lo stage abbiamo acquisito delle conoscenze in più” raccontano.

“Oggi un giovane ha delle conoscenze e competenze, ha gli stessi strumenti di un ragazzino di 10 anni, che cerca su Google. C’è un grosso divario però” – afferma Enrico – “In Italia, purtroppo non interessa se sai le cose. Potresti avere il cosiddetto foglio di carta. Potresti dire di essere diventato un ingegnere aerospaziale, ma se di fatto non sai farlo, nella pratica a cosa serve?”.

“L’Esercito alla cerimonia di chiusura della 30^ Summer Universiade Napoli”

NAPOLI – Anche nella serata di chiusura della 30^ Summer Universiade allo Stadio San Paolo, l’Esercito ha garantito la sicurezza dell’evento. Dal 26 giugno l’Esercito ha schierato una Task Force di circa 500 soldati più 165 militari resi disponibili dalla rimodulazione degli assetti dell’Operazione “Strade Sicure” da impiegare per la sorveglianza dei siti competitivi e obiettivi sensibili interessati all’evento sportivo, dislocati nelle cinque province campane. Tale dispositivo si è aggiunto a quello già in atto per l’Operazione “Strade Sicure” e ha garantito la sicurezza, in concorso alle Forze di Polizia, durante l’intera manifestazione sportiva che ha visto la partecipazione di circa 8.000 atleti e rappresentanti delle delegazioni dei paesi partecipanti. Durante la cerimonia di chiusura sono stati impiegati, oltre alle unità cinofile, anche assetti del Centro di Eccellenza anti drone dell’Esercito per garantire la sicurezza dei cieli di Napoli e la protezione delle aree interessate da eventuali attacchi portati da mini e micro APR (Aerei a Pilotaggio remoto). La professionalità degli uomini e delle donne dell’Esercito, la versatilità dell’assetto anti drone modulabile alla specifica esigenza, e l’accurata attività di comando e controllo ha consentito all’Esercito di contribuire alla sicurezza di un così grande evento quale l’Universiade, la rassegna sportiva multidisciplinare rivolta ad atleti provenienti da ogni parte del mondo, seconda solo ai Giochi olimpici per importanza e numero di partecipanti. Quest’anno erano presenti 118 Paesi e la delegazione azzurra comprendeva 300 atleti, di cui 20 provenienti dal Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito. L’Italia si è piazzata sesta nel medagliere, con un bottino di 44 medaglie, mentre sono stati quindici i podi conquistati, in varie specialità, dai nostri graduati. Un oro, un argento ed un bronzo sono arrivati dalla Ginnastica artistica con il 1° C.le Magg. VFP4 Carlotta Ferlito che ha conquistato uno splendido oro nel corpo libero, che arriva subito dopo il bronzo a squadre conquistato insieme alle compagne, tutte atlete dell’Esercito, il C.le Magg. Martina Rizzelli e il C.le Magg. Lara Mori, che si è aggiudicata anche un argento individuale alla trave. Ben 3 medaglie sono arrivate dalla scherma. Doppia medaglia per il 1° C.le Magg. Roberta Marziani, una medaglia di bronzo nella spada individuale e un argento nella prova a squadre, e un bronzo nella spada maschile a squadre conquistato dal C.le Magg. Lorenzo Buzzi. Nel nuoto, il C.le VFP4 Matteo Ciampi ha conquistato un argento individuale nei 400 mt stile libero e uno nella staffetta 4×200 mt. s.l.. Altre due medaglie di bronzo sono arrivate nella staffetta 4×100 s.l. femminile per il C.le Magg. Aglaia Pezzato e il C.le Magg. Giulia Verona e ancora due bronzi nella 4×100 s.l. maschile per il C.le Magg. Ivano Vendrame e il C.le Magg. Giovanni Izzo. Infine il VFP1 Chiara Di Marziantonio, ha portato il tricolore sul gradino più alto del podio grazie alla medaglia d’oro conquistata nel Tiro a volo nella specialità skeet, con cui si è conclusa l’intera manifestazione.