KLEOS - mercoledì, 27 Febbraio 16:32

A Partanna per le elezioni comunali “niente minestre riscaldate”

PARTANNA – “Non siamo per minestre riscaldate”. Questo il sunto delle dichiarazioni rilasciate dal coordinatore cittadino del Pd, Enzo Nastasi, all’indomani delle elezioni politiche quando già i partiti politici riscaldano i muscoli per la consultazione amministrativa di maggio prossimo.  Il Pd ha già la sua candidata a sindaco che è la preside Giulia Flavio. Abbiamo […]

PARTANNA – “Non siamo per minestre riscaldate”. Questo il sunto delle dichiarazioni rilasciate dal coordinatore cittadino del Pd, Enzo Nastasi, all’indomani delle elezioni politiche quando già i partiti politici riscaldano i muscoli per la consultazione amministrativa di maggio prossimo.  Il Pd ha già la sua candidata a sindaco che è la preside Giulia Flavio. Abbiamo chiesto a Nastasi se il Pd sarebbe disponibile ad elezioni primarie con partiti inseriti nella coalizione di centrosinistra. “Noi con l’Udc ed altre forze – ha risposto Nastasi –  abbiamo raggiunto nei mesi passati un accordo politico che deve reggere alla prova dei fatti. L’accordo si basa su una valutazione negativa dell’attuale sindaco e dell’amministrazione che ha governato in questi ultimi anni la città. Tutto questo comporta, a nostro modo di vedere, la necessità che si proponga una soluzione innovativa di cambiamento sia sul piano dei programmi che sul piano delle persone. Questo significa che accetteremo un confronto che metta in gioco il nostro candidato che è Giulia Flavio solo se ci saranno proposte in campo di cambiamento come è quello rappresentato dalla nostra candidata”. Per quanto riguarda i risultati delle elezioni politiche a Partanna Nastasi si dichiara soddisfatto “in riferimento ai risultati provinciali. Il Pd col suo 30 per cento di voti circa rappresenta l’unica forza che possa tenere testa al Movimento 5 stelle”.

di   Antonino Bencivinni


Torna alla Home