All posts by Dino

“Chi fa il candidato sindaco?…”. “Per ora pensiamo al Natale!”

di Antonino Bencivinni – Fermo restando quanto ho già scritto negli editoriali di Kleos di ottobre e novembre sulle possibili candidature a sindaco nelle prossime elezioni comunali di Partanna che si terranno nel giugno del 2023, è certamente difficile indicare qualcuno che accetti di sfidare il candidato espressione dell’attuale giunta guidata da Nicolò Catania. Come ho già scritto, se il gruppo che sostiene Catania rimarrà compatto e presenterà un candidato sindaco dell’establishment con l’avallo di Catania e il più possibile gradito ai cittadini, non ci sarà storia per l’opposizione che è debolissima. La recente uscita pubblica di alcuni consiglieri comunali, peraltro di maggioranza, è apparsa più che la manifestazione di una volontà di ricollocazione politica, un segnale inviato al sindaco Catania perché prenda decisioni che tengano conto anche della loro presenza. A questo punto, se l’analisi che ho già fatto nei numeri scorsi di Kleos, ha una sua validità come credo, l’attuale opposizione potrebbe solo opporre al gruppo di Catania un candidato di bandiera, disposto a fare solo opera di testimonianza ed a sacrificarsi, senza speranze di successo, in nome della difesa dell’immagine di un’area politica o, meglio, di un partito, il Pd, che ha attualmente problemi di compattezza a livello nazionale, ma anche a livello locale, come dimostrano le recenti dimissioni del suo segretario cittadino e l’azzeramento delle cariche provinciali di cui è stato vittima anche il partannese Crinelli che era vicesegretario provinciale del partito. Questi sono i nomi che mi vengono in mente (dopo quelli già fatti il mese scorso) tratti dall’area di sinistra solo ai quali forse si potrebbe chiedere il sacrificio di accettare una candidatura di sola immagine:

Francesco Crinelli, ingegnere, attuale consigliere comunale del Pd. Già candidato sindaco nel 2018 con la lista civica Cambia Partanna. Dal 2014 al 2017 ha ricoperto il ruolo di Presidente diocesano dell’Azione Cattolica. Ex vice segretario provinciale del Pd, da poco sollevato dall’incarico dal segretario Domenico Venuti.

Valeria Battaglia, ingegnere, capogruppo Pd in consiglio comunale. Da sempre vicina e militante del Pd partannese, nipote dell’ex sindaco Benedetto Biundo e figlia di Vita Biundo a suo tempo capogruppo del Pd in consiglio comunale. Alle amministrative del 2018 è stata, fra i sedici consiglieri, la prima eletta con oltre 600 preferenze.

Altri nomi di persone qualificate e competenti nel loro lavoro sinteticamente rappresentate nel primo Babbo Natale della copertina, a Partanna, non ne mancano, ma è difficile, con le scarse prospettive di successo già evidenziate, spingere qualcuno non fortemente politicizzato a testimoniare un punto di vista “diverso” da quello dell’attuale sindaco che peraltro è pure diventato deputato della Regione Sicilia.

Isola delle Femmine, mostra di Presepi alla Casa Museo Joe Di Maggio

ISOLA DELLE FEMMINE – In occasione del Natale BCsicilia, in collaborazione con l’Associazione Isola–Pittsburg Forever e Memoranda, organizza una Mostra di Presepi presso la Casa Museo Joe Di Maggio in via Cutino, 14 a Isola delle Femmine. Saranno esposti presepi e oggetti appartenenti alle collezioni private di Agata Sandrone, Michele Nigro, Francesco D’Attardi e Anna Venturini. Agata Sandrone, presidente della Sede di BCsicilia di Isola delle Femmine, esporrà un presepe ambientato in un contesto marittimo in cui il bambinello è di grandezza maggiore rispetto agli altri personaggi della capanna per dare risalto al simbolo che personifica. Michele Nigro presenterà due sue composizioni presepiali in miniatura, uno dentro una bolla di vetro e l’altro in una cassetta di legno. Francesco D’Attardi mostrerà dei personaggi in legno che giocano sulla neve che fanno parte di una collezione dei primi del Novecento mentre Anna Venturini metterà in mostra dei presepi in miniatura realizzati da lei con materiale raccolto lungo la battigia dopo la mareggiata. Faranno da cornice alla mostra, ospitata nella Casa museo Joe Di Maggio, delle foto del grande campione di baseball vestito da Babbo Natale mentre tiene in braccio il suo unico figlio Joseph Paul Jr di appena due mesi, nato il 23 ottobre del 1941. La mostra sarà aperta al pubblico nei giorni 11-18-24-31 Dicembre 2022 e 6 Gennaio 2023 dalle 10,00 alle 13,00. Ingresso Libero. Per informazioni e prenotazioni tel. 320.9089061.
Nella foto, Joe Di Maggio, vestito da Babbo Natale.

Castelvetrano, in arrivo convenzioni asilo nido per 130mila euro

CASTELVETRANO – Sarà possibile usufruire di una convenzione comunale per il servizio di asilo nido. A renderlo noto, è l’Amministrazione Comunale di Castelvetrano, guidata dal Sindaco Enzo Alfano.
Con delibera n. 233, infatti, la Giunta ha stabilito le direttive con cui sarà destinato il finanziamento di €130.443,12, per il potenziamento dell’offerta pubblica degli asili nido, rivolto a n.17 utenti di età tra i 3 e i 36 mesi, per l’annualità 2022.
Vista l’attuale assenza di strutture comunali, il contributo sarà elargito sulla base dei servizi di asilo nido offerti dai gestori privati sul territorio comunale.
“Una gran bella notizia per il nostro sistema educativo. – precisa Alfano – Queste somme ci permettono di sostenere le famiglie, fornendo un aiuto concreto a tutti i genitori che, a causa di questo particolare periodo di crisi economica, si trovano in difficoltà. Presto saranno resi noti i termini e le modalità di accesso. Un’attività preziosa portata avanti dalla Direzione “servizi al cittadino” coordinata dall’avv. Caradonna. Inoltre, – conclude il primo cittadino – ricordo che, grazie all’impegno degli uffici tecnici e dell’assessore Siculiana, la nostra Città è destinataria di fondi del PNRR per la realizzazione di un nuovo asilo nido comunale e per la manutenzione straordinaria dell’asilo “Infranca”.”
Destinatari del beneficio saranno i piccoli residenti sul territorio comunale, il cui contributo sarà richiesto da uno dei genitori conviventi ed elargito in base all’ISEE.
I fondi reperiti fanno parte delle risorse aggiuntive inerenti il decreto del 19/07/2022 del Ministero dell’Interno, di concerto con il ministero Economia e Finanza e il ministero all’Istruzione e alle pari opportunità.

“Ora tocca a noi”, in anteprima speciale a Palermo il docufilm sulla vita di Pio La Torre

PALERMO – Un’anteprima speciale a Palermo per far conoscere agli studenti la storia e il coraggio di Pio La Torre, al centro del documentario “Ora tocca a noi”, scritto e diretto da Walter Veltroni. È il senso dell’iniziativa promossa dal centro studi Pio La Torre che si terrà lunedì 12 dicembre alle 9 al cinema Rouge et noir, a Palermo. In sala e in videocollegamento ci saranno gli studenti delle scuole e delle carceri che hanno aderito al progetto educativo antimafia del centro studi, poi il confronto tra i ragazzi e il regista, insieme al procuratore capo di Palermo, Maurizio De Lucia, e a Vito Lo Monaco, presidente emerito, entrambi intervistati da Veltroni nel docufilm. In apertura i saluti del sindaco di Palermo, Roberto Lagalla.

Scritto e diretto da Walter Veltroni, con la collaborazione di Monica Zapelli, “Ora tocca a noi” è prodotto da Minerva Pictures, Rai Documentari e Cinecittà Luce con il contributo di Rai Teche. Il titolo del docufilm è una citazione di una frase che Pio La Torre dice all’amico Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci, pochi giorni prima di essere ucciso insieme a Rosario Di Salvo e che rivela la consapevolezza tragica del suo impegno, ma anche un’esortazione a tradurre in fatti quell’esempio antimafia. “Figlio di una famiglia di braccianti, fin da piccolo Pio si è impuntato per poter studiare – ha detto il regista Walter Veltroni – quella citazione è anche una sollecitazione a non considerare la mafia che spara di meno rispetto ad allora, a raccogliere il suo testimone e un invito a non smettere”.

“La legge che porta anche il suo nome contiene elementi che si sono dimostrati essenziali per colpire e sconfiggere la mafia” – ricorda il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella autorevole testimonianza che apre il documentario. Materiale d’archivio, interviste originali, ricostruzioni, testimonianze di chi lo ha conosciuto si alternano alle immagini che ripercorrono gli anni dell’infanzia e quelli dell’impegno nel partito e in Parlamento, come nel vibrante discorso dopo l’omicidio di Piersanti Mattarella. Una curiosità: a interpretare Giuseppina Zacco, moglie di Pio La Torre, è l’attrice palermitana Silvia Francese, nipote del giornalista Mario Francese, assassinato a Palermo da Leoluca Bagarella la sera del 26 gennaio del 1979. A questo link è possibile leggere l’intervista che per il centro Pio La Torre le ha fatto Concetto Prestifilippo: https://www.piolatorre.it/public/r/io-walter-veltroni-e-giuseppina-zacco-la-moglie-di-pio-la-torre-3833/

Lunedi 12 alle 20, al cinema Ariston, ci sarà una seconda proiezione a inviti per le autorità civili e militari, le associazioni antimafia e i soci del centro, nella quale interverranno il regista, il figlio di Pio, Franco La Torre, e, per il centro Pio La Torre, Vito Lo Monaco e Loredana Introini.

“Il centro Pio La Torre – ha detto Vito Lo Monaco – porta avanti da 17 anni un progetto educativo che ha l’obiettivo di trasferire concretamente sul territorio l’insegnamento antimafia di Pio La Torre, padre della legge sul reato di associazione di stampo mafioso che ha dato il via alle misure patrimoniali, alla confisca e al riutilizzo sociale dei beni sequestrati. L’anteprima speciale a Palermo del docufilm agli studenti, alla presenza del regista e del procuratore capo ha un doppio significato simbolico, di condivisione di un percorso di impegno civile e sociale”.

Il docufilm andrà in onda in una prima serata firmata Rai Documentari il 16 dicembre alle 21:25 su Rai Tre.

Palermo, visita guidata alla Villa Resuttano – Terrasi, la più solenne dimora nobiliare

PALERMO – Stucchi, affreschi, specchiere dorate e maioliche smaltate: apre le sue porte, in maniera esclusiva, Villa Resuttano-Terrasi, la più solenne villa nobiliare di Palermo, dove il tempo sembra non essere mai trascorso. Dagli affreschi con le scene della Gerusalemme Liberata della enfilade di sale del piano nobile, alla sala da ballo, considerata una delle massime espressioni della cultura tardo barocca siciliana. Gli affreschi della volta, opera magistrale del grande pittore Vito d’Anna, firmati e datati 1762, costituiscono, nel felicissimo connubio con gli stucchi del milanese Carlo Sermini, un unicum nel panorama artistico siciliano, una rarità di respiro internazionale che, finalmente, si svela al pubblico. Le sorprese della villa proseguono alla scoperta della camera da letto del principe, con l’antica alcova, e del terrazzo aperto sulla corte dominata dall’imponente scalone in pietra di Billiemi. La visita, per un ridotto numero di partecipanti, è effettuabile previa prenotazione al numero WhatsApp: 3275608211.

Nella foto, La Sala da ballo di Villa Resuttano con gli affreschi di Vito D’Anna (1762).

MSA scuola propone un ricorso gratuito per richiedere al Ministero il pagamento del bonus di 500 euro a favore dei precari

ROMA – Con una recente sentenza (marzo 2022) il Consiglio di Stato ha sancito l’illegittimità del mancato pagamento del bonus docenti pari a 500 euro a favore dei docenti precari. In questa occasione, il Giudice ha affermato che il Ministero dell’Istruzione ha agito il violazione della Direttiva comunitaria 1999/70/CE e ha violato i principi costituzionali di imparzialità della Pubblica Amministrazione. Tale provvedimento, seppure riferito ai docenti di religione, è sicuramente estendibile a tutti i docenti precari.

Dopo questa sentenza si sono susseguiti diversi pronunciamenti favorevoli al riconoscimento della carta docente per i precari presso i Tribunali del Lavoro di tutt’Italia, che hanno evidenziato come la mancata erogazione di questo bonus a supporto delle attività di formazione corrisponda ad una palese disparità di trattamento tra personale di ruolo e non di ruolo.

“A seguito della pronuncia del Consiglio di Stato e delle successive sentenze da parte di diversi Giudici del Lavoro a favore della carta docenti per i precari, MSA invita tutti i docenti che non hanno ricevuto il bonus di 500 euro ad aderire gratuitamente al ricorso”. commenta il prof. Scandura Luciano, responsabile dell’Associazione MSA (scuola).
MSA ricorda che è possibile aderire gratuitamente al ricorso individuale carta docente precari. Per qualsiasi dubbio o richiesta di chiarimento è possibile inviare un messaggio Whatsapp al numero 392-6225285.

Giorno 11 prossimo Concerto di Natale

CASTELVETRANO – Il giorno 11 dicembre 2022 alle ore 21.00 con ingresso libero presso la chiesa dei Cappuccini a Castelvetrano si terrà il concerto di Natale che apre le festività Natalizie. L’evento è organizzato dalla Pro Loco Selinunte e patrocinato dal Comune di Castelvetrano e dalla Chiesa dei Cappuccini di Castelvetrano. Si ascolteranno pezzi d’opera celebri, musiche natalizie ed arie dal repertorio sacro. Il tutto all’interno di una cornice suggestiva, accogliente e familiare per vivere un momento di gioia che ci accompagnerà nello spirito del Natale. Si esibiranno giovani promesse della lirica allievi del Mastro Alberto Profeta. Eleonora Coste soprano, Giulia Di Girolamo soprano, Davide Sciacchitano baritenore ed artisti affermati come la cantante di origine ungherese Natasa Kàtai soprano e Beatrice Cerami maestro concertatore. Ospite d’onore dell’evento il tenore Maestro Alberto Profeta reduce di grandi successi ottenuti calcando palchi internazionali.
Sarà presente l’armoniosa e grintosa corale della sezione di Palermo dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato (A.N.P.S.), attivissima su vari progetti. Per informazioni e prenotazioni 339 5898056.

Devono scontare oltre 2 anni di carcere. Arrestati dai Carabinieri un italiano ed uno straniero

MAZARA DEL VALLO – I Carabinieri della Stazione di Mazara del Vallo hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Marsala, nei confronti di un mazarese classe 94, pregiudicato.
L’uomo deve scontare una pena di 2 anni e sei mesi per una serie corposa di furti in abitazione e in aziende del mazarese commessi nell’anno 2016.
Altro soggetto colpito da analogo provvedimento, emesso dal Tribunale di Palermo, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara in quanto deve scontare la pena di due anni e 4 mesi di reclusione.
Il tunisino di 36 anni residente a Campobello è accusato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri.
Entrambi, a seguito delle formalità di rito, sono stati associati al carcere Pietro Cerulli di Trapani.

Il Masaf, Ministero dell’Agricoltura e della sovranità alimentare, a Blue Sea Land 2022, celebra il pesce azzurro puntando sui giovanissimi

MAZARA DEL VALLO – Il Masaf, Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, ha scelto di sostenere e partecipare a Blue Sea Land, l’expo dei cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medio Oriente, per celebrare l’importanza del pesce azzurro nella dieta alimentare. La manifestazione che torna con la sua XI edizione, da mercoledì 7 dicembre a domenica 11, a Mazara del Vallo, è organizzata dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, con il supporto della Regione siciliana, e nasce con l’obiettivo di sviluppare cooperazioni diplomatiche, economiche e scientifiche tra i numerosi paesi, che si estendono dal Mediterraneo all’Oceano Indiano.

Il programma delle attività del Masaf a Blue Sea Land 2022

Il ministero guidato da Francesco Lollobrigida sarà presente, nello stand di piazza Mokarta, con un “Mix and Match” di iniziative per giocare in modo coinvolgente, soprattutto per i più piccoli, con la figura del pesce azzurro.

Mercoledì 07 dicembre, dalle ore 17.00 alle ore 19 è prevista allo stand del Masaf a piazza Mokarta, un’esibizione di “pizza Acrobatica”, condotta dal maestro chef, Sergio Asaro. A seguire degustazione di “pizza profumata di azzurro”. Dalle ore 17.00 alle 22:00, laboratori ludo-didattici, sempre per i più piccoli a cura dell’artista esperta del metodo Bruno Munari, Wanda Cronio, coadiuvata dallo staff degli educatori di Solidarietà ed Azione, che si ripeteranno alla stessa ora fino a domenica 11 dicembre.

Giovedì 08 dicembre, alle ore 9, sempre allo stand del Masaf, un seminario dibattito con gli studenti della scuola primaria condotto dalla nutrizionista Cristina Giacalone dal titolo “Vi presento Sua Maestà il pesce azzurro”. Dalle 10.30 fino alle 12.00 laboratorio di cooking show “Giochiamo con le forme… Le crocchette bianche di mare”, con gli studenti della scuola primaria, condotto dallo chef Sergio Asaro, coadiuvato dallo staff degli educatori di Solidarietà ed Azione.

Venerdì 09 dicembre, alle ore 09.00 seminario dibattito sarà sul tema “Il pesce azzurro tra leggende e i miti, piccole stelle cadute dal cielo per sfamare gli uomini” e coinvolgerà gli studenti della scuola secondaria di primo grado. Alle 10.30 il laboratorio di cooking show sarà dedicato a “Mani in pasta…pizzette e alici”.

Sabato 10 dicembre, il seminario dibattito sarà “Il nostro mare, ricchezza e valore del pesce azzurro” e coinvolgerà le associazioni e le comunità per minori, così come il laboratorio cooking show che sarà dedicato agli “Odori e sapori del mediterraneo…Hamburger del marinaio”. Domenica 11 dicembre, seminario “A tavola con i colori e i sapori del pesce azzurro” e cooking show su “Contrasti e consistenze …il muffin salato in compagnia del pesce azzurro”.