KLEOS - martedì, 1 Giugno 12:35

Il bilancio finale del Festival Visioni Notturne Sostenibili 2021

SALEMI – Tre giorni ricchi di appuntamenti ed ospiti, tra dibattiti, proiezioni e visite guidate: questo è stato il “Festival Visioni Notturne Sostenibili. Notte di documentari con gli autori – settima edizione”, che si è concluso sabato sera (29 maggio). La manifestazione – realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e immagini per la Scuola, promossa […]

SALEMI – Tre giorni ricchi di appuntamenti ed ospiti, tra dibattiti, proiezioni e visite guidate: questo è stato il “Festival Visioni Notturne Sostenibili. Notte di documentari con gli autori – settima edizione”, che si è concluso sabato sera (29 maggio). La manifestazione – realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e immagini per la Scuola, promossa dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione, per un progetto del Cresm (Centro ricerche economiche e sociali per il Meridione), con Belice/EpiCentro della Memoria Viva – si è tenuta tra il 27 ed il 29 maggio, in location suggestive quali Salemi, Segesta e Gibellina, offrendo vari spunti di riflessione sulla realtà della Valle del Belice.

«È stata un’edizione particolare, perché si è svolta sotto il tempo dell’incertezza e con la frenesia di restituire con un certa meticolosità un progetto che ha avuto diverse attività prima dei tre giorni conclusivi», dice il direttore artistico, Giuseppe Maiorana, tirando le somme di un’esperienza che ha coinvolto istituzioni, studiosi, artisti e rappresentanti del terzo settore, con la collaborazione della Rete Museale e Naturale Belicina, delle Pro Loco di Salemi e Gibellina e dell’Unpli Trapani. «Questa edizione – aggiunge Maiorana – ci ha permesso di arricchirci di nuove e interessanti riflessioni avviando anche nuove collaborazioni tra i partner. La novità è stata rappresentata dal sostegno del “Piano Cinema e immagini per la scuola”, del Ministero della Cultura e del Ministero dell’Istruzione: un’importante segno di riconoscenza per un piccolo Festival, che ha raggiunto uno dei suoi scopi, ovvero coinvolgere nella sua mission i giovani e le comunità scolastiche».

Gli studenti dell’Istituto di istruzione secondaria “Francesco D’Aguirre – Dante Alighieri” di Salemi infatti sono stati impegnati a partire dallo scorso dicembre in una serie di laboratori, sempre nell’ambito del Festival, su catalogazione ed archiviazione di documentari, e sui linguaggi della comunicazione visiva. Così al termine di questo percorso si è proceduto all’inaugurazione, nella giornata di giovedì, di un infopoint sulla collezione di videotape del Centro per il Cinema Indipendente “Kim”, realizzato presso il Palazzo Comunale di Salemi.

Infine sabato è stata effettuata la premiazione dei vincitori del concorso Giovani Visioni, al quale hanno preso parte nei mesi passati ragazze e ragazzi di età compresa tra i 13 ed i 20 anni, inviando videoclip sul tema “Partire/restare, rigenerare, curare”: al primo posto si è piazzato “Caro amico”, di Simon Cillaroto, Maria Chiara Amato, Marco Panzarella, Davide Lo Sardo (Liceo scientifico “Benedetto Croce” di Palermo); al secondo posto “Into you – Salemi”, di Anna Agueci e Leonardo Alessio Maurizio (I.I.S.S. “F. D’Aguirre – D. Alighieri” di Salemi e Partanna); al terzo posto “Andare, restare, tornare”, del giovane Antonio Bonanno.


Torna alla Home