KLEOS - martedì, 1 Ottobre 12:21

La Fondazione S. Vito offre un pasto caldo agli immigrati

SALEMI – La mensa della Fondazione San Vito Onlus, in alcuni locali attigui all’ex chiesa madre, viene offerta, a Salemi, in questo periodo di raccolta dell’uva e delle olive, anche a sessanta ragazzi immigrati. Il servizio del tutto gratuito viene garantito da alcuni volontari che con spirito di fratellanza aiutano chi è in difficoltà o in condizioni […]

SALEMI – La mensa della Fondazione San Vito Onlus, in alcuni locali attigui all’ex chiesa madre, viene offerta, a Salemi, in questo periodo di raccolta dell’uva e delle olive, anche a sessanta ragazzi immigrati.

Il servizio del tutto gratuito viene garantito da alcuni volontari che con spirito di fratellanza aiutano chi è in difficoltà o in condizioni di povertà.

«Agli immigrati – spiega il presidente della Fondazione Vilma Angileri – viene data anche l’opportunità di fare una doccia e di usufruire dei bagni, così, anche con poco, aiutiamo chi ha bisogno».

La mensa è anche attiva presso il villaggio della solidarietà di via Casa Santa a Mazara del Vallo.Anche qui viene servito un pasto caldo agli immigrati. E l’esperienza della Fondazione – col centro “Voci del Mediterraneo” a Mazara del Vallo – è stata individuata come “buona pratica” dalla Caritas nazionale.

«Questo è un riconoscimento nei confronti di quanti si adoperano all’interno del centro, della Caritas e della Fondazione al servizio degli immigrati – ha detto l’Angileri – in questi anni la progettualità messa in campo ha dato i suoi frutti sul versante dell’integrazione e della convivenza».


Torna alla Home