KLEOS - venerdì, 21 Febbraio 14:43

Opere pubbliche, interventi al campo sportivo e al cimitero comunale

GIBELLINA – Parte della gradinata del campo sportivo di Gibellina sarà rifatta. L’intervento strutturale è stato predisposto dall’Amministrazione comunale, per rendere funzionale la tribuna che da anni è inagibile. La messa in sicurezza è stata inserita nel programma triennale delle opere pubbliche 2019-2021, approvato dal Consiglio Comunale, per un importo complessivo di 138.100 euro, approvato […]

GIBELLINA – Parte della gradinata del campo sportivo di Gibellina sarà rifatta. L’intervento strutturale è stato predisposto dall’Amministrazione comunale, per rendere funzionale la tribuna che da anni è inagibile. La messa in sicurezza è stata inserita nel programma triennale delle opere pubbliche 2019-2021, approvato dal Consiglio Comunale, per un importo complessivo di 138.100 euro, approvato in linea amministrativa nel 2019 e con l’ok del Coni. Il campo sportivo cittadino è stato costruito negli anni ’90. Soltanto dopo 5 anni furono anche realizzati la biglietteria e gli spogliatoi. Nel 2005 è stata anche allestita la pista d’atletica. La gradinata in cemento – che può accogliere sino a 400 persone – da alcuni anni risulta inagibile, perché il terreno su cui poggia il cemento armato è franato, creando enormi crepe. Da qui l’esigenza del Comune di ripristinarne una parte. «Verrà rimossa una parte centrale della gradinata – spiega l’assessore alle opere pubbliche, Gianluca Navarra – e verrà realizzata una platea su pali sulla quale verrà poi sistemata la gradinata prefabbricata, modulare e componibile, in acciaio zincato a caldo, fornita di parapetti». Nel contesto delle opere pubbliche, è ancora aperto il cantiere presso il cimitero comunale dove si stanno realizzando le opere di urbanizzazione del modulo “G”. L’area oggetto dell’intervento ha una superficie di circa 540 metri quadri. Per un totale di quasi 16 mila euro, l’azienda “Girlando srl” ha già provveduto ai primi lavori. «Questi renderanno più accessibile una zona del cimitero che fino a ora non era stata urbanizzata» ha commentato l’assessore Antonio Ferro.


Torna alla Home