KLEOS - sabato, 3 Febbraio 11:15

Paesaggi Sismici. Il Belice a 50 anni dal Terremoto

GIBELLINA – Proposto e coordinato dall’INGV – Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia, nasce il progetto “Paesaggi Sismici. Il Belice a 50 anni dal terremoto” che si propone di raccontare attraverso una mostra interdisciplinare l’evoluzione dei paesaggi fisici e umani della Valle del Belice dal 1968 ad oggi. Al progetto partecipano numerosi soggetti per garantire una […]

GIBELLINA – Proposto e coordinato dall’INGV – Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia, nasce il progetto “Paesaggi Sismici. Il Belice a 50 anni dal terremoto” che si propone di raccontare attraverso una mostra interdisciplinare l’evoluzione dei paesaggi fisici e umani della Valle del Belice dal 1968 ad oggi.

Al progetto partecipano numerosi soggetti per garantire una lettura quanto più possibile integrata e completa: la Rete Museale e Naturale Belicina, le Università di Palermo e Catania (con i loro Dipartimenti di urbanistica, geologia e geografia umana), l’Accademia di belle Arti di Palermo, la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana “A. Bombace”, il CRESM – Belice Epicentro della memoria viva, le riserve naturali Grotta di Santa Ninfa e Grotta di Entella. La mostra ha il patrocinio dell’Assessorato Regionale al Turismo.

Il progetto, che è stato inserito nel calendario delle iniziative del Coordinamento dei Sindaci della Valle del Belice, verrà presentato alle comunità locali belicine oggi sabato 3 febbraio alle ore 15.00 nei locali del CRESM a Gibellina, anche nell’ottica di avviare un proficuo confronto necessario per raccontare ed interpretare i 50 anni trascorsi.

 


Torna alla Home