Monthly Archives: Maggio 2019

Vito Marino presenta un nuovo libro: “La famiglia Saporito fra storia e leggenda in una Castelvetrano ottocentesca”

CASTELVETRANO – Vito Marino, scrittore, giornalista pubblicista, cantante corista, ricercatore storico, cultore delle tradizioni popolari siciliane e  nostro collaboratore, su Kleos ha pubblicato numerosi articoli sulle tradizioni popolari siciliane.

Il 28 maggio 2019. a Castelvetrano, presso l’aula magna della scuola elementare “Ruggero Settimo”, ha presentato un suo nuovo libro: “La famiglia Saporito fra storia e leggenda in una Castelvetrano ottocentesca”, con il patrocinio dell’associazione culturale UNITRE di Castelvetrano, rappresentata dal suo presidente, preside Giuseppe Ancona.

Sono stati presenti alla manifestazione culturale il Sindaco della città, dott. Enzo Alfano, la preside, prof.ssa Maria Luisa Simanella, “padrona di casa” della scuola ospitante; inoltre, i rappresentanti delle associazioni Società Dante Alighieri, Kiwanis club, Lions club, Club Unesco, Rotary club, Fidapa, Pro Loco Selinunte. Ha coordinato i lavori al tavolo dei relatori, l’avv. Davide Brillo.

Il coro dell’UNITRE, (di cui fa parte il Marino), diretto dalla maestra di coro Mariella Zancana, ha cantato tre brani siciliani. Numerosi sono stati gli interventi da parte delle personalità presenti in sala e al tavolo dei relatori, che hanno espresso la loro soddisfazione per l’impegno culturale e per il lavoro profuso da parte dell’autore Vito Marino.

In particolare, il dott. Enzo Alfano, nuovo sindaco di Castelvetrano, ha espresso le sue congratulazione per l’opera dell’autore, che tratta di un argomento che va ad arricchire la storia di Castelvetrano. “La nuova amministrazione comunale, ha precisato il sindaco, ha assunto il compito anche di promuovere attività culturali, come le nostre tradizioni popolari”.

Buona parte del libro in esame è dedicata alla famiglia Saporito, che, per quanto riferisce l’autore, “ha diretto le sorti della città di Castelvetrano, nel bene e nel male, per circa mezzo secolo, rilevandosi quindi degna di essere citata come parte integrante della storia di Castelvetrano”.

Il numeroso pubblico presente in sala ha applaudito con passione.

Piano integrato per la riduzione dell’uso e la raccolta della plastica

PARTANNA – Anche Partanna entra nel circuito dei comuni “plastic free” siciliani per dire addio all’uso di prodotti monouso in plastica non biodegradabili. Mettendo in pratica una politica di tutela ambientale ormai imprescindibile l’ente locale ha inoltre approntato un piano integrato per la drastica riduzione dell’uso e della raccolta di plastica con indubbie ricadute positive anche sulle percentuali di differenziata che ad oggi ha già raggiunto il 73,79%. Fra le azioni mirate rientrano l’ordinanza sindacale approvata il 28 maggio scorso per vietare il consumo della plastica che si va ad aggiungere al piano di riorganizzazione e razionalizzazione delle procedure di conferimento presso il Centro di raccolta (Ccr) di contrada San Martino. L’ente inoltre, in collaborazione con l’associazione “Libero Futuro”, farà installare presso i supermercati Conad ed Eurospin e di fronte all’Istituto comprensivo “Rita Levi Montalcini” di via Trieste tre dispositivi intelligenti per il riciclo di plastica e alluminio. “L’obiettivo di rendere Partanna una città plastic free – spiega il primo cittadino Nicolò Catania – con la messa al bando di stoviglie e contenitori usa e getta è ormai indispensabile per la prevenzione e il contrasto all’inquinamento ambientale. Nel corso di questi anni ci siamo adoperati senza sosta per implementare politiche sempre più efficaci nel segno del rispetto dell’ambiente e adesso proseguiamo con questi ulteriori passi. Naturalmente prima di agire e di stabilire la data di decorrenza dell’ordinanza abbiamo verificato ad esempio con i commercianti locali la consistenza delle scorte a loro disposizione in maniera da non creare danni economici a coloro che lavorano adottando le decisioni di concerto con tutte le categorie professionali interessate e sempre nel segno della collaborazione e condivisione delle azioni da intraprendere”.

La richiesta di entrare nel circuito dei Comuni plastic free era stata anche formulata dalla minoranza consiliare di “Cambia Partanna”. Il Consigliere comunale Maria Elena Bianco aveva, infatti, chiesto al sindaco Nicola Catania in data 13 Maggio 2019 di emettere tale ordinanza. “Sono contenta – spiega la consiegliera – del fatto che su un tema delicato quale quello dell’ambiente ci siano intenti comuni. Sono contenta di aver posto con la mia interrogazione attenzione su un tema che vedo interessare sempre più persone e sempre più comuni e mi fa piacere che anche Partanna sia in linea con la politica Plastic Free”.

Spiagge e fondali puliti 2019. Appuntamento per l’8 giugno

CASTELVETRANO – Molti pensano che i rifiuti vengano dal mare, invece la stragrande maggioranza arriva dalla terraferma. L’equivalente di più di un camion di rifuti al minuto naviga lungo fumi, corsi d’acqua, scarichi delle case e tombini, arrivando in mare. Per questo, non importa a che distanza vivi dalla costa, il tuo modo di acquistare, consumare e smaltire i rifiuti è legato al mare molto più di quanto immagini.

Il Circolo Legambiente Crimiso anche quest’anno ritorna ad occuparsi delle nostre spiagge e dei rifiuti che il mare restituisce periodicamente. In particolare l’attività di pulizia è stata prevista giorno 8 giugno alle ore 9.30 con appuntamento a Marinella di Selinunte nella Piazza Efebo e a Triscina al lido Mokambo strada 5.

Gli esponenti del Circolo Legambiente Crimiso, organizzatore dell’iniziativa, raccomanda agli interessati di presentarsi con abbigliamento adeguato e forniti di sacchetti e guanti. I rifiuti raccolti saranno differenziati e regolarmente prelevatati dalla ditta Dusty.

 

Al via l’undicesima stagione della Trapani Welcome Card

TRAPANI – Ha preso il via l’undicesima stagione della “Trapani Welcome Card”, l’iniziativa di marketing territoriale, promossa da Trapani Welcome che ha l’obiettivo di mettere in rete le diverse risorse turistiche dell’intero territorio – spesso poco conosciute – per fornire uno strumento utile per turisti e visitatori, in linea con le principali località europee. Non una semplice carta sconti dunque, ma un servizio utile ed efficace, ormai divenuto un punto di riferimento per turisti e operatori del settore, da Trapani a Marsala sino alle Egadi e non solo.

La card conferma anche quest’anno le tante collaborazioni con aziende, enti e imprese del territorio, fra cui Atm Trapani, Funierice, Liberty Lines, Comune di Erice con il Castello di Venere e il Museo Cordici, il circuito Erice Pass, il Museo del Sale a Nubia, le Saline Ettore e Infersa, Levanzo con la grotta del Genovese, l’Ente Luglio Musicale trapanese, le cantine Florio, il Centro di Cultura Gastronomica “Nuara” con le sue cooking class, lo Stabilimento Florio di Favignana, la galleria d’arte moderna “la Salerniana” di Trapani, il Museo delle Illusioni di Trapani, il Trenino delle Saline, il Parco Avventura Erice, il Trenino Duepuntozero – Marsala. Fra le novità del 2019: il Museo della Tonnara di Bonagia, il Molino Excelsior di Valderice e il Submarine tour “Trapani/Favignana” con il semi- sommergibile.

Anche quest’anno, per chi acquista la card un servizio gratuito in più: la breve guida “Trapani Pocket”, una “mappa intelligente” in versione bilingue per scoprire i territori di Trapani de Erice.

La Trapani Welcome Card si può trovare negli info point turistici della città di Trapani, in alcuni alberghi convenzionati e on-line. Per ulteriori informazioni è possibile consultare l’App disponibile gratuitamente su apple store e google play. Oppure telefonare al numero 340.2427212 o ancora visitare il sito www.card.trapaniwelcome.it

Si è concluso il Torneo Open di scacchi “Gens Una Sumus”

PARTANNA – Si è concluso il Torneo Open di scacchi “Gens Una Sumus”, organizzato in collaborazione dallo Scacco Club Mazara, dall’Ass. Alfiere Del Re di Castelvetrano e dall’Ass. Arcadia di Partanna, nei giorni 24-25-26 Maggio, presso i locali dell’Ass. “Il Mio Tempo Libero” di Castelvetrano.

Il Torneo valido per la variazione Elo, ha visto la partecipazione di giocatori tesserati con la Federazione Scacchistica Italiana.

Tra i partannesi sono stati premiati nella categoria femminile la giovane promettente Antonietta Gullo (nella foto) e come migliore partannese Sergio Pandolfo.

L’avv. della consigliera Giannone parla di scambio di persona per un recente articolo su quest’ultima

PARTANNA – La consigliera comunale di Partanna, architetto Maria Luisa Giannone, oggetto di articoli recentemente pubblicati dalla stampa locale e relativi alla presunta fruizione da parte della stessa di benefici derivanti dalla legge 104 del 1992, nel ribadire la propria estraneità ai fatti in questione, ha conferito mandato al proprio legale di chiarire la sua posizione. Ecco di seguito il comunicato dell’avvocato Valentina Blunda:

In merito all’articolo apparso sulla prima pagina del Mensile Belice C’è – anno XIV° – Maggio 2019 intitolato ‘Il Caso- I Dubbi sulla Consigliera di Partanna beneficiaria della 104 – La Giannone? Ma è una modella’ su incarico dell’arch. Maria Luisa Giannone, che mi ha conferito espresso mandato, ritengo opportuno e doveroso segnalare che la mia assistita svolge da sempre la libera professione di architetto e conseguentemente non ha mai ricoperto incarichi lavorativi pubblici, suscettibili di avvicinamento previa attribuzione del beneficio della legge 104 del 1992, né fuori dalla Sicilia né sull’Isola. Inoltre l’architetto Giannone ha sempre vissuto tra Partanna e Castelvetrano e non ha mai avuto alcuna esigenza di qualsivoglia forma di “avvicinamento lavorativo”; non ha mai inoltrato alcuna istanza di riconoscimento di qualsivoglia beneficio (vedasi L. 104/1992) all’Inps di Trapani; non ha mai varcato la soglia degli ambulatori e/o uffici della sede Inps di Trapani; non conosce, neppure fisicamente, il Dott. Rosario Orlando e non è mai stata sottoposta ad alcun accertamento medico né da parte del medesimo Orlando, né da parte di qualsivoglia altro medico dell’Inps di Trapani. A riscontro della veridicità di quanto appena affermato si osserva che l’ordinanza cautelare resa dal Gip presso il Tribunale di Trapani nell’ambito dell’Operazione Artemisia, già annullata dal Tribunale del Riesame di Palermo, nel citare Maria Luisa Giannone incappa senz’altro in un evidente errore/scambio di persona. Ed infatti è il medesimo GIP che a pag. 757 della suddetta Ordinanza di Custodia Cautelare afferma testualmente: “Per quanto riguarda Giannone Maria Luisa si riferisce preliminarmente che dalla consultazione della Banca Dati delle Forze di Polizia non sono emersi benefici riconosciuti alla donna da parte dell’Inps”. Alla luce di quanto sopra, quindi, la testata giornalistica “BELICE C’E’”, nella persona del suo Direttore Responsabile Gaspare Baudanza e del giornalista “a.m.” presumibilmente identificabile con Agostina Marchese, nel pubblicare il pezzo sopra indicato sulla prima pagina del mensile, ponendo in essere una condotta quantomeno negligente sotto il profilo della omessa verifica della veridicità della notizia, hanno dato in pasto all’opinione pubblica la mia assistita, attraverso un articolo dal contenuto altamente diffamatorio e lesivo dell’onore e della dignità dell’arch. Giannone, laddove si è ipotizzato che la mia assistita sia stata destinataria di benefici Inps ottenuti attraverso la realizzazione di atti contrari ai doveri di ufficio posti in essere da pubblici ufficiali (nella specie il Dott. Orlando) che costei non ha mai neppure solo fisicamente intravisto in vita sua. Vero è che l’ordinanza di custodia cautelare rappresenta fonte primaria per il giornalista ma è anche vero che dall’ordinanza stessa nella quale il Gip specificava come non risultassero benefici di cui alla legge 104/1992 in favore della mia assistita era quantomeno deducibile il dubbio sulla persona alla quale ci si riferiva nelle intercettazioni. Il giornalista, dunque, era tenuto a verificare ulteriormente le informazioni riportate, considerata, si ribadisce, l’incerta identificazione della persona in questione. E’ infatti di dominio pubblico e sarebbe stato facilmente riscontrabile che la mia assistita non svolge alcuna professione pubblica che richieda eventuali trasferimenti o avvicinamenti lavorativi rispetto ai quali gli aventi diritto possono ricorrere alla legge 104/1992. Lo scambio di persona operato nell’ordinanza di custodia cautelare de qua si deduce altresì dalla circostanza che contrariamente a quanto ivi riportato sulla scorta delle captazioni eseguite dalle forze di polizia i due interlocutori parlavano all’evidenza di un soggetto di sesso femminile diverso dalla mia assistita che non si sarebbe presumibilmente candidato alle elezioni comunali che si sarebbero tenute a Partanna nella primavera 2018, e ciò contrariamente a quanto invece verificatosi rispetto alla mia assistita che, essendo consigliere comunale uscente, nella primavera 2018 si ricandidava venendo altresì rieletta. Si rammenta che la portata diffamatoria dell’articolo in oggetto indicato è vieppiù amplificata sol che si consideri che l’arch. Maria Luisa Giannone è Consigliere Comunale a Partanna e riveste dunque una carica pubblica rispetto alla quale ancor più pressante avverte l’esigenza di tutelare il suo onore, la sua dignità, la sua integrità morale e la sua immagine. All’uopo perciò costei mi ha già conferito mandato di tutelare la sua persona nelle sedi competenti innanzi alle quali mi riservo di formalizzare apposita querela”.

Partanna 30 maggio 2019

Avv. Valentina Blunda

Seduta di consiglio per il 13 giugno prossimo

PARTANNA – E’ convocato il consiglio comunale, in seduta ordinaria, per le ore 10,00 del giorno  13/06/2019 presso i locali dell’aula consiliare di Via del Popolo per la trattazione degli affari di cui al seguente

ORDINE DEL GIORNO 

  1. Lettura e approvazione verbali sedute precedenti previa nomina scrutatori
  2. Comunicazioni
  3. Approvazione Rendiconto della Gestione Esercizio Finanziario 2018 e relativi allegati, ai sensi dell’art. 227 del Decreto Legislativo n. 267/2000

Asp di Trapani, al via selezioni pubbliche per Dirigente amministrativo 

TRAPANI – L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani recluta Dirigenti amministrativi. Con una delibera firmata dal Direttore generale, Fabio Damiani, sono state indette sei selezioni pubbliche per titoli e colloquio, per la formulazione di graduatorie da destinare al reclutamento a tempo determinato di ‘Dirigente amministrativo’ da assegnare alle strutture aziendali: Affari generali, contratti e convenzioni; Controllo di gestione; Economico, finanziario e patrimoniale; Provveditorato ed Economato; Risorse umane e Internal Audit.

“La necessità di ricorrere a selezioni a tempo determinato risponde ad esigenze a carattere temporaneo per garantire comunque l’efficienza dell’azione amministrativa – ha detto il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani – e rappresenta un primo passo verso la copertura di 6 posti a tempo indeterminato la cui procedura concorsuale, indetta nel luglio 2018, verrà completata nel minor tempo possibile d’intesa con l’Assessorato regionale della Salute”.

Gli Avvisi sono integralmente pubblicati sul sito web aziendale: www.asptrapani.it, e saranno pubblicati in forma di estratto sulla G.U.R.S. Serie speciale concorsi, fissando in 15 giorni a decorrere dalla pubblicazione in Gazzetta il termine per la presentazione delle domande.

Dal 31 maggio al 2 giugno la prima edizione del San Vito Vela Fest

SAN VITO LO CAPO – Tre giorni di mare, sport e divertimento all’interno della splendida cornice di San Vito Lo Capo. Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno arriva la prima edizione del San Vito Vela Fest, la manifestazione che nasce dalla collaborazione tra il Comune di San Vito Lo Capo e il Centro Velico Siciliano di Palermo.

San Vito Vela Cup

La tre giorni di regate si apre il 31 maggio con la San Vito Vela Cup e la regata d’altura Palermo-San Vito con partenza alle 11 dal golfo di Mondello (arrivo previsto intorno alle 18). Saranno 20 gli equipaggi che parteciperanno alla prima edizione della San Vito Vela Cup. Sono attese numerose imbarcazioni di spicco: oltre a quelle sempre presenti dell’ampia e agguerrita flotta palermitana (tra le quali spiccano QQ7 di Michele Zucchero, vincitrice delle ultime due edizioni del Campionato Nazionale D’Area, e l’XP38 Gioia Di Vivere, di Vincenzo Todaro, reduce dalla vittoria di classe alla regata 3 Golfi da poco conclusa nel Golfo di Napoli) ci saranno anche imbarcazioni provenienti da fuori provincia, come il Ten PF “10 E Lode” di Giacomo Venezia. Le stesse imbarcazioni che parteciperanno alla Palermo-San Vito saranno le protagoniste delle regate nel golfo di San Vito nelle giornate di sabato e domenica (prime regate a partire dalle 11). Domenica pomeriggio, una volta stilate le classifiche, si procederà con le premiazioni.

Il San Vito Vela Village

Il weekend si arricchisce, inoltre, altri eventi collaterali, a cominciare dall’allestimento del San Vito Vela Village, che vedrà la partecipazione di aziende che esporranno prodotti e servizi in ambito nautico. Oltre alla due giorni di gare, sono in programma corsi gratuiti di avviamento alla vela, in collaborazione con il Centro Mare Sport di San Vito, con uscite in mare nelle giornate di sabato e domenica. In collaborazione con la Lega Navale, sezione Palermo Centro, verrà allestito anche un simulatore di vela e, nella giornata di domenica, in occasione del Vela Day, promosso dalla Federazione italiana vela in contemporanea in tutta Italia, verranno offerte gratuitamente uscite in mare con un’imbarcazione d’altura. Si disputeranno anche delle regate dimostrative con modelli a vela radiocomandati. Infine, si svolgeranno laboratori di educazione ambientale per i più giovani.

“Sport e natura – dichiarano il sindaco di San Vito Giuseppe Peraino e l’assessore al Turismo Nino Ciulla – rappresentano un binomio vincente su cui la nostra amministrazione punta per promuovere il suo incantevole territorio all’insegna di un turismo sempre più eco-sostenibile. Dopo il Festival degli Aquiloni, adesso un altro evento legato al vento e al mare. La collaborazione con il Centro Velico Siciliano, con la sua grande esperienza – sottolineano Peraino e Ciulla -, consentirà di offrire tre belle ed emozionanti giornate di gare e tanta animazione nel villaggio della vela, con tutte le attività collaterali volte a promuovere questo tipo di sport tra i giovani e la cultura del mare, per l’acquisizione di una mentalità plastic free come quella che il nostro Comune sta portando avanti con grande impegno a salvaguardia dell’ecosistema marino e terrestre che rappresenta per San Vito Lo Capo la sua ricchezza principale”.

Il Centro Velico Siciliano di Palermo è attivo dal 1973 ed è stato costituito in associazione sportiva nel 2007 dai soci fondatori Giuseppe Benvenga, Lorenzo Guarino ed Ermanno Basile. Negli anni è stato molto attivo nell’organizzazione di scuole di vela e regate sia a livello nazionale che internazionale. Tra queste si ricordano: il Campionato invernale Vela d’altura, giunto ormai alla 42^ edizione; la Regata del Golfo “Trofeo Aldo Tabascio”, storica regata a triangolo che si svolge nel golfo di Palermo; la Centovele per Telethon, una regata di beneficenza che si svolge ogni mese di dicembre; la Rotta del Sahara, tra il golfo di Mondello e la Tunisia; la Rotta d’Oriente, che si svolge invece tra la Sicilia e la Grecia.

 

La Sicilia dell’Optimist vince “I Giochi delle Isole” 2019

MARSALA – La squadra Optimist Siciliana ha vinto la 23esima edizione de “I Giochi delle Isole”. L’importante manifestazione si è tenuta a Bastia, in Corsica, e come ogni anno ha richiamato l’attenzione di tutta la vela giovanile del panorama internazionale. La squadra siciliana era composta da quattro timonieri, tre dei quali della Società Canottieri Marsala: Silvia Adorni, Michele Adorni, e Alberto Incarbona, oltre a Chiara Cartia del Circolo Velico Kaukana. Al comando di questo splendido team l’istruttore federale Roberto D’Alberti.

La convocazione degli atleti è stata fatta sulla base delle selezioni che si sono tenute durante due diverse regate: il 27 gennaio a Siracusa e il 10 febbraio a Marina di Ragusa. I Giochi delle Isole sono una delle manifestazioni sportive più importanti in ambito giovanile, che ogni anno coinvolge i migliori delle atleti delle Isole in diverse discipline olimpiche.

Un risultato di grande prestigio per la Società Canottieri Marsala, che si impone tra i migliori Circoli sportivi siciliani per quanto riguarda il settore della vela, legato sia alla classe Optimist sia a quella dei Laser.