[adrotate group=”1″]

Danza dedicata alle ragazze iraniane arrestate perché hanno danzato in pubblica piazza senza il velo islamico

PALERMO – Nell’Ambito della XIX Settimana d’Azione contro il Razzismo Promossa dall’UNAR – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità, Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica, Mete Onlus, ammessa in collaborazione con CISS Ong, con il Progetto: “Democrazia. Azioni Globali e Rispetto della Persona”, ha calendarizzato in Agenda la Performace Artistica a cura di Teri Demma, dal titolo: “Una Preghiera di Liberazione in Condivisione Universale”. L’evento si svolgerà venerdì 24 marzo presso “La Casa della Cooperazione” a Palermo, dopo l’incontro in programma alle ore 18.30. La danza (linguaggio espressivo/artistico appartenente a Mete) è dedicata alle ragazze iraniane arrestate perché hanno danzato in pubblica piazza, senza il velo islamico).

Danzeranno: Maria Vittoria Lanzetta, Stefania Matta ed Alessia Quattrocchi. Canterà: Caterina Tarantino. A dare Voce a un pensiero di Banksy sarà Giorgia Butera. I costumi sono: “Lukry” di Lucrezia Derosa. Mix Audio: Piero Zito. Audio e Luci: Salvo Chiappara. Direzione Artistica: Teri Demma. Un particolare ringraziamento a: Roberto Spicuzza, Mamma Demma, Elio Buonfantino, “Art Dance Academy” di Guendalina e Sara Perez e Teatro della Consolazione. Credits Photo: Alessandra Barrucchieri.


Pubblicato

in

,

da