Monthly Archives: Novembre 2021

Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di mercoledì 24 novembre 2021

TRAPANI – Coronavirus la situazione a Trapani e provincia. Aggiornamento di mercoledì 24 novembre 2021.

I casi attuali positivi sono 732 (il dato è al netto di decessi e guarigioni) così distribuiti:

Alcamo 81; Buseto Palizzolo 0; Calatafimi-Segesta 35; Campobello di Mazara 44; Castellammare del Golfo 30; Castelvetrano 60; Custonaci 4; Erice 64; Favignana 1; Gibellina 2; Marsala 121; Mazara del Vallo 48; Paceco 28; Pantelleria 4; Partanna 24; Petrosino 1; Poggioreale 0; Salaparuta 0; Salemi 1; Santa Ninfa 8; San Vito Lo Capo 3; Trapani 154; Valderice 19; Vita 0.

deceduti 429.

guariti   19963.

Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.

Ricoverati in Terapia semiintensiva: 10.

Ricoverati in degenza ordinaria: 14.

Tamponi molecolari effettuati: 330.

Tamponi per la ricerca dell’antigene: 276.

Violenza sulle donne: “soleMAI”. Locauto e Twinset a sostegno della campagna promossa da ActionAid Italia

ROMA – Non solo scarpette rosse per celebrare la giornata contro la violenza sulle donne che ricorre giovedì 25 novembre. Nasce per iniziativa di un gruppo di imprenditori la maglia “soleMAI” per sensibilizzare sul tema della parità di genere. A disegnarla Martina Lorusso, in arte Momusso, illustratrice pop, prossima ai trenta, che, attraverso le sue opere, dà voce a sentimenti ed emozioni. A supportare il progetto Locauto azienda italiana, attiva nel settore del noleggio di auto e veicoli commerciali, in collaborazione con il brand italiano della moda, Twinset.

Il progetto nasce dall’unione delle parole: “sole” e “MAI”, affinché le donne non siano mai più sole e vittime di violenza. Un’immagine, che Locauto ha voluto declinare non solo attraverso la campagna social che accompagna l’intero progetto, ma creando una speciale t-shirt limited edition, disponibile sul sito del marchio Twinset. Il ricavato della vendita verrà interamente destinato alla campagna Call4Margherita, per sostenere i progetti del programma di tutela dei diritti delle donne, promossi da ActionAid Italia.

Pro Vita & Famiglia sulla Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne

ROMAPro Vita & Famiglia: «Aborto, utero in affitto e pornografia drammi per le donne»
«Si celebra il 25 novembre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: abusi, stupri, omicidi, ma anche aborti, prostituzione, pornografia e la barbara pratica dell’utero in affitto, che riducono le donne a oggetto da sfruttare», ha ricordato Maria Rachele Ruiu, membro del direttivo di Pro Vita & Famiglia.

«Chiediamo al Ministro Bonetti e al Governo tutto più concretezza e meno parole: è irricevibile che qualcuno voglia legalizzare la mercificazione della donna e del suo corpo tramite utero in affitto, prostituzione e ipersessualizzazione delle bambine, e promuovere la diffusione della pornografia: la donna non è un oggetto da sfruttare per i propri desideri!» prosegue la nota della Onlus.

Paestum: la Sicilia presente alla Borsa del turismo archeologico con numerose iniziative

PALERMO – Importante presenza della Sicilia alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si svolgerà a Paestum (Salerno) dal 25 al 28 novembre dove l’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana sarà presente per promuovere i parchi archeologici regionali e gli itinerari sommersi.

“La Sicilia sarà coprotagonista di questa importante Borsa del turismo archeologico – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – che riveste particolare interesse nell’ambito dell’offerta mondiale di settore. Lo sarà con interventi di grande spessore affidati, nell’ambito delle conferenze in programma, a diversi esperti della Regione e lo sarà, in maniera ancora più determinante, attraverso il Premio Internazionale di Archeologia Subacquea “Sebastiano Tusa”, organizzato dalla BMTA in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione siciliana e ispirato alla memoria e alla progettualità del grande archeologo siciliano scomparso, che proprio della Borsa fu un sostenitore. E non solo – evidenzia ancora l’assessore Samonà – la Borsa sarà anche l’occasione per rinsaldare i rapporti di collaborazione attivati già da mesi con la Calabria nell’ambito del progetto di collaborazione che sta lavorando al rafforzamento della matrice culturale greca di queste due regioni, nelle quali sono presenti testimonianze uniche della presenza greca”.
E proprio ai rapporti con la Calabria è dedicato l’incontro del 27 novembre che mette a fuoco i modelli di gestione tra pubblico e privato nelle due regioni del Sud: Sicilia e Calabria. Infine, un posto importante è riservato alla candidatura dell’itinerario europeo sommerso, nel quale la Sicilia riveste un ruolo determinante”.

Per quanto riguarda il Premio internazionale “Sebastiano Tusa” – che verrà assegnato nel corso della Prima Conferenza Mediterranea sul Turismo Archeologico Subacqueo alla presenza dell’Assessore Alberto Samonà, verranno tributati riconoscimenti a diversi rappresentanti del mondo della cultura che, a vario titolo, hanno favorito la promozione e lo sviluppo dell’archeologia; tra questi, il premio alla carriera a Xavier Nieto Prieto, Vice Presidente Comitato Scientifico della Convenzione 2001 dell’UNESCO sulla Protezione del Patrimonio Culturale Subacqueo, a Paolo Giulierini Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli, per la migliore mostra dalla valenza scientifica internazionale, a Franco Marzatico Soprintendente per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento per il progetto più innovativo a cura di Istituzioni, Musei e Parchi Archeologici, a Donatella Bianchi Giornalista RAI conduttrice di “Lineablu” e Presidente WWF Italia, per il miglior contributo giornalistico in termini di divulgazione.

Nel corso della Conferenza verrà presentata ufficialmente la candidatura di certificazione di un Itinerario Culturale Europeo “Mediterranean Underwater Cultural Heritage”, reso attraverso una rete che collegherà Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Egitto, Grecia, Israele e Turchia attraverso i siti di Capo Rizzuto, Baia Sommersa/Parco Sommerso di Gaiola, Egnazia/Isole Tremiti/San Pietro in Bevagna, Isole Egadi/Pantelleria/Plemmirio/Ustica, Alessandria d’Egitto, Pavlopetri/Peristera, Caesarea Maritima e Kızlan), che rappresenta una risorsa chiave per il turismo responsabile e lo sviluppo culturale sostenibile.

Quanto alla cultura sommersa la Sicilia, attraverso la Soprintendente del Mare, Valeria Li Vigni, presenterà i 25 itinerari sommersi che rappresentano oggi una grande risorsa e un’importante attrattiva per il turismo archeologico della Sicilia. I 25 itinerari ricomprendono anche gli ultimi due percorsi definiti, ovvero quello individuato nelle acque dell’Isola di Marettimo, nelle Egadi e quello del Plemmirio, nell’area marina protetta di Siracusa.

Altro importante appuntamento con la Sicilia è previsto il 26 pomeriggio con il prezioso contributo offerto dal Museo archeologico regionale Bernabò Brea. “Nel cerchio dei Venti: le Isole Eolie crocevia di incontri e culture nell’età del Bronzo” è l’incontro in programma, organizzato dall’istituto Italiano di Preistoria e protostoria, che vedrà impegnati sul campo il direttore del Parco archeologico delle Isole Eolie, Rosario Vilardo e Maria Clara Martinelli con la moderazione dello studioso Massimo Cultraro.

Cgil, Cisl e Uil: “Contro ogni forma di violenza”

TRAPANI – Uno striscione con su scritto “Contro ogni forma di violenza” sarà esposto a partire da domani (25 novembre) nelle sedi di Trapani di Cgil, Cisl e Uil in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Le tre sigle sindacali hanno poi programmato un ciclo di tre seminari online che avrà come tema conduttore “Ripartiamo dal lavoro delle donne”.

I webinar si svolgeranno tra dicembre e marzo con la partecipazione di professioniste e professionisti di vari settori e avranno rispettivamente i seguenti titoli: “L’insostenibile peso della violenza”; “Donne e lavoro: facciamo il punto”; “#RipartiamoDalLavoroDelleDonne”.

“Come ogni anno – affermano la segretaria generale Cgil Trapani Liria Canzoneri e le responsabili per le Pari opportunità Cisl e Uil Trapani Delia Altavilla e Antonella Parisi – ci accingiamo a celebrare una giornata importante poiché utile a far crescere in tutte le persone la consapevolezza di un argomento tanto importante, qual è il contrasto alla violenza di genere, e in particolare a quella perpetrata ai danni delle donne. Attraverso le nostre iniziative vogliamo contribuire fattivamente a diffondere la cultura del rispetto di tutte le persone e la cultura del lavoro che rende le persone libere di autodeterminarsi e di affrancarsi da situazioni che mettono in pericolo la sicurezza personale. Proprio come facciamo riferimento nei titoli dei nostri seminari partire dal lavoro è indispensabile per liberarsi dal peso delle violenze”.

Il fiume Simeto si ritira dopo gli eventi di questi giorni ed emergono testimonianze antiche

PATERNO’ – “In Sicilia, a Paternò, dopo la piena il fiume Simeto si è ritirato: è venuto così alla luce un antico tracciato che potrebbe essere o un approdo antico per le barche o una strada di epoca antica. Il fiume si è ritirato dopo la piena di questi giorni in seguito alle piogge ed è emerso un manufatto antico. Questo ritrovamento casuale, dovuto all’ennesima modifica dell’alveo del Simeto, offre l’occasione per trovare le conferma agli studi e alle ricerche condotte negli ultimi 30 anni. Grazie a questa scoperta è finalmente possibile ricostruire con evidenze archeologiche i tracciati della mobilità storica che collegava Hybla Major (l’attuale Paternò) con Centuripe. Adesso serve tutelare questa testimonianza, studiarla e rilevarla e predisporre la messa in sicurezza. Siamo sicuri che gli enti preposti si attiveranno rapidamente. Dopo le recenti scoperte nell’area delle Salinelle di Paternò (il santuario) e gli studi più recenti sul nome della città e sulla sua morfogenesi urbana, dall’antichità ad oggi, siamo pronti per una nuova stagione di scoperte, studi e di scavi archeologici per riaprire il dibattito ormai secolare: la città di Paternò non è di origini medievali, al contrario ha una sua storia pre-cristiana, pre-greca e le tracce sono ancora tutte da scoprire sulla sua parte più preziosa: la sua acropoli. Un ringraziamento speciale al geologo Orazio Caruso e alla giornalista Mary Sottile per averci permesso di ritrovare questo manufatto. Bisogna lavorare molto sui margini antichi del fiume Simeto”. Lo ha annunciato Francesco Finocchiaro, Presidente di Archeoclub D’Italia sede “Ibla Major” di Paternò.

Sorpresi con la refurtiva in auto. Denunciati 2 castelvetranesi dai carabinieri

CASTELVETRANO – Nella serata di ieri (23 novembre) i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano hanno denunciato due soggetti, castelvetranesi, uno appena maggiorenne, ben noti ai militari operanti, per il reato di furto aggravato in concorso.
Durante l’espletamento di un normale servizio di perlustrazione i Carabinieri transitando nei pressi della S.S. 115 notavano vicino alla ditta Mocar un auto che sottoponevano a controllo.
Da subito si notavano, poste sui sedili posteriori abbattuti due biciclette di cui in un primo momento i 2 soggetti non sapevano spiegare la provenienza. Approfondita la perquisizione veniva rinvenuta anche una macchina fotografica. Messi alle strette dai militari dell’Arma i malviventi confessavano di aver trafugato quella refurtiva dalla predetta ditta Mocar passando per alcuni buchi già presenti lungo la recinzione intrufolandosi nel capannone principale da una finestra.
Venivano per tanto denunciati all’A.G. e la refurtiva riconsegnata all’avente diritto.

Confermate alla Madia di Pino Cuttaia le due Stelle della Guida Michelin

LICATA – Confermate le due Stelle allo chef Pino Cuttaia e al suo ristorante La Madia di Licata, tra le migliori eccellenze ristorative del panorama italiano che brillano in questa 67^ edizione della Guida Michelin. Una realtà che dal 2009 ha intrapreso un percorso di crescita e ricerca della massima qualità, nel rispetto della sostenibilità e di una cucina fortemente legata al Mar Mediterraneo, alla storia e all’inestimabile sapere custodito nella tradizione locale. Un soddisfacente riconoscimento per un 2021 segnato dalla ripartenza che ha visto lo chef Pino Cuttaia riconfermare l’altissimo livello de La Madia, appena premiata Tre Forchette 2022 del Gambero Rosso con un punteggio di 90.

“È il coronamento di un anno nel nome della ripartenza e di nuovi progetti; ringrazio il mio team che mi segue con alta professionalità e passione nonché la mia affezionata clientela”, ha ribadito lo chef Cuttaia.

QUANDO PARLIAMO DI TURISMO, DI CHE TURISMO PARLIAMO?

Una volta tanto mi sia consentito di stravolgere il normale cliché di “Parva Favilla”. Mi sia consentito, cioè, di dialogare. apertis verbis, col Direttore di Kleos, riallacciandomi all’ultimo suo editoriale riguardante lo sviluppo turistico di Partanna. Signor Direttore, ammiro la tua tenacia nel perseguire, anche tramite questa rubrica, il nobile intento di indicare la via da seguire a quanti avrebbero il compito di realizzare il bene della città. Ma tu credi davvero che ai nostri amministratori interessi lo sviluppo turistico di Partanna? Credi davvero che siano disposti a porre in atto piani di lunga gittata? Sei proprio convinto che siano disposti ad andare oltre le solite notti bianche, gli scontati concerti di cantanti più o meno in voga, le bislacche arguzie di comici da barzelletta, capaci di accontentare, hic et nunc, la pancia degli elettori? Sono certo che tu non possa non concordare con me che il vero sviluppo turistico passa per altre vie che non sono le sporadiche occasioni (quattro o cinque in un anno) di richiamo “mordi e fuggi” e/o buone soltanto per essere ricordate nel chiuso della cabina elettorale. Tali vie si sostanziano di beni artistico-monumentali e paesaggistici ben “incartati” e fruibili; di servizi capaci di soddisfare le esigenze più diverse, quando non anche di sollecitarne la nascita; di una rete tra i comuni della Valle capace di offrire una varietà di esperienze. Esse poggiano, inoltre, su una recettività dignitosa e variegata, capace di incentivare il soggiorno a forestieri in cerca di emozioni particolari: dal semplice dolce far niente ad una passeggiata agreste, dal godimento di un panorama all’afflato religioso. E, infine, sono resi possibili da una certa facilità di accesso mediante mezzi di trasporto efficienti e strade agevoli. Da soli il Castello o la Chiesa Madre, i belvedere o i siti archeologici, l’aria pura della Montagna o l’urbanistica avveniristica del Nuovo Centro non impressionano nessuno. Il vero turismo è nemico dell’improvvisazione. Dietro il turismo ci sta una organizzazione lungimirante: tanto più proficua quanto più programmata. Caro Direttore, tu pensi che Partanna avrà mai tale fortuna?

Continuano i controlli dei carabinieri sui green pass. Altre sanzioni

TRAPANI – Nella mattinata di ieri (23 novembre), i Carabinieri delle Stazioni Napola e di Fulgatore, nell’ambito di servizi tesi a verificare il rispetto dei protocolli per il contrasto alla diffusione del covid-19, hanno proceduto al controllo di alcune attività commerciali site in quelle giurisdizioni.
All’esito delle verifiche il personale operante accertava, in una delle predetta attività, la presenza di un lavoratore sprovvisto di certificazione verde covid-19 con contestuale omessa verifica da parte del titolare.
Secondo le ultime disposizioni, per svolgere in sicurezza l’attività lavorativa, sia nel settore pubblico che nel privato, è obbligatoria la certificazione verde, con il controllo dei propri dipendenti affidato al datore di lavoro.
Vista la normativa vigente ai predetti venivano elevate sanzioni amministrative pecuniarie per complessivi € 1.200,00.
Sono in atto e continueranno i controlli sul rispetto delle normative anticovid-19 dei Carabinieri di Trapani su tutto il territorio della provincia.