Monthly Archives: Luglio 2017

Bonus Asilo nido. Istruzioni operative

TRAPANI – Inps comunica che dalle ore 10 del 17 luglio sarà possibile presentare la domanda per ottenere le “Agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati”, il cd. Bonus asilo nido, di cui all’articolo 1, comma 355 della Legge di bilancio 2017.

La domanda, quindi, potrà essere presentata dal 17 luglio 2017 fino al 31 dicembre 2017, mediante una delle seguenti modalità:

WEB – Servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino attraverso il portale dell’Istituto, tramite PIN dispositivo, Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante);

Enti di Patronato, attraverso i servizi offerti dagli stessi.

Il beneficio spetta ai genitori di minori nati o adottati dal 1 gennaio 2016, residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo ovvero di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione Europea previste dagli artt. 10 e 17 del D.lgs. n. 30/2007. Ai cittadini italiani, per tale beneficio, sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria. Il richiedente dovrà essere colui che ha affrontato l’onere della spesa per quanto concerne l’asilo nido e dovrà essere anche convivente in caso di agevolazione per supporto domiciliare.

Il premio, consistente in un contributo di 1000 euro per pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati ovvero per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione a favore dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche, verrà erogato dall’Istituto dietro presentazione di idonea documentazione.

L’erogazione del bonus avverrà con cadenza mensile e sarà parametrato in 11 mensilità per quanto concerne la frequenza dell’asilo nido e in unica soluzione per il supporto domiciliare.

Le istruzioni operative contenute nella circolare Inps n.88 del 22 maggio 2017 consentono di gestire la fase transitoria dal 1 gennaio 2017 alla data di rilascio dell’applicativo, 17 luglio 2017, senza alcun pregiudizio per gli aventi diritto dalla data di entrata in vigore della norma.

Trattandosi di norma di prima applicazione, il primo pagamento comprenderà l’importo delle mensilità documentate sino a quel momento maturate. A partire dal mese successivo a quello di rilascio della procedura, il pagamento avrà cadenza mensile.

I benefici per l’anno 2017 sono riconosciuti nel limite complessivo di 144 milioni di euro con oneri a carico del Bilancio dello Stato.

OLTRE I CENTO PASSI, 3^ Edizione – Tra Musica, Legalità, Libri e Cultura”

SALEMI – L’evento ”OLTRE I CENTO PASSI, 3^ Edizione – Tra Musica, Legalità, Libri e Cultura”, organizzato dall’Associazione Socio-Culturale “Peppino Impastato”, si terrà nelle giornate dell’8 e del 9 agosto, dalle ore 17:00, nei pressi del Largo adiacente l’ex Cinema Italia (in Piazza Libertà) a Salemi.

Quest’anno, l’Associazione Peppino Impastato ha articolato la manifestazione “oltre i cento passi”, ormai giunta alla sua terza edizione, in due giornate. In particolare l’8 agosto grazie alla collaborazione dell’artista Fabius Hira, verrà realizzato un murales, ispirato alla figura di Peppino Impastato, concludendo la serata con della buona musica.

La giornata del 9 agosto sarà ricca di interventi, letture, interviste, riflessioni, testimonianze e buona musica:

– ore 17:30

INTITOLAZIONE della Piazza alla memoria di Peppino Impastato;

FIRMA dell’opera realizzata da Fabius Hira;

SALUTI e INTERVENTI del Sindaco e rappresentanti delle varie organizzazioni presenti;

– dalle ore 18:30 alle ore 20:00

PRESENTAZIONE DEI LIBRI

– ore 21:30

SPETTACOLO TEATRALE –

Quest’anno a chiusura della serata verrà rappresentato lo spettacolo teatrale “Stupidorisiko” di Patrizia Pasqui, con Mario Spallino, organizzato da Emergency ed inserito nell’ambito della rassegna teatrale “Carminalia” a cura dell’Associazione Peppino Impastato.

 

 

Pani e tradizione per l’Alta Artigianalità di Dolce e Gabbana

SALEMI – I Pani di San Giuseppe della Città di Salemi sono stati presenti all’importante evento di Dolce & Gabbana “Alta Moda”, che si è svolto tra Palermo, Monreale e Trabia dal 6 al 9 luglio 2017.

L’evento che ha avuto numerosi appuntamenti ha avuto una sezione dedicata all’Alta artigianalità. Ed è all’interno di questa sezione che una piccola Cena di San Giuseppe, impreziosita dai suoi pani artistici, ha trovato, in occasione della serata conclusiva e all’interno delle mura del Castello Lanza Branciforte di Trabia, la sua giusta collocazione.

La location è stata adornata da scenografiche luminarie riproponendo un piccolo mercato di Palermo tanto cari ai due stilisti, come fosse una qualsiasi festa di paese.

“Continua il percorso di valorizzazione di Salemi attraverso le sue tradizioni e le sue bellezze – dichiara Domenico Venuti, Sindaco. Siamo orgogliosi – continua il Sindaco – di essere stati inseriti in questo evento di livello internazionale con il nostro pane artistico che è stato particolarmente apprezzato. Un grazie va alla Pro Loco di Salemi per esserci sempre”.

Le attività sul luogo sono state coordinate da Lucenzo Tambuzzo direttore di I Word – Palazzo Bonocore che ha permesso che la Città di Salemi avesse un posto di riguardo all’interno della manifestazione, che oltre ad esaltare le bellezze della città di Palermo, ha anche valorizzato le tradizioni immateriali dell’intera Sicilia. L’Amministrazione comunale ha affidato, invece, la realizzazione della Cena all’Associazione Pro Loco che da sempre si occupa di valorizzazione e promozione della città e delle sue tradizioni.

“Un ringraziamento all’Amministrazione Comunale di Salemi per aver colto l’opportunità e all’ex Assessore Giuseppe Maiorana per aver fatto da tramite con le agenzie incaricate – dichiara Giuseppe Pecorella, Presidente della Pro Loco. Inoltre – conclude Pecorella – sento il dovere di ringraziare il Consiglio di Amministrazione dell’Associazione, le tante Signore che con dedizione e passione si sono impegnate per la lavorazione del prezioso pane e i volontari del Servizio Civile Nazionale presenti in struttura: Pietro Crimi ed Emanuela Grassa”.

Avvallamento molto pericoloso nella strada Partanna Poggioreale

POGGIOREALE – Va peggiorando e si fa sempre più pericoloso l’avvallamento della pavimentazione stradale nella provinciale che da Partanna porta a Poggioreale/Salaparuta. Da tanto tempo sussiste l’avvallamento che si allarga e diventa più profondo. Ci chiediamo se si interverrà, dopo mesi in cui sussiste il danno stradale, quando un veicolo e il suo conducente vi finiranno dentro con danni irreparabili.

Ina Venezia autrice della scaletta radiofonica di Radio 3 del 14 luglio

CASTELVETRANO – La nostra esperta di cucina, Ina Venezia, è stata l’autrice della scaletta che è stata alla base della trasmissione radiofonica di Radio 3, “Sei gradi”, del 14 luglio scorso, dal titolo “Da Colapesce ad Agorà”.

Questi i “gradini” della scaletta: Colapesce (Sottocoperta), Otello Profazio (La leggenda di Colapesce), Shirley Bassey (Let’s Fall in Love), Mario Castelnuovo-Tedesco (A Midsummer’s Night Dream. Op. 108: Ouverture), Enzo Carella (Fosse vero), Renato Sellani (A felicidade), Agorà (Serra San Quirico).

Addio al celibato per il giovane Francesco Cusenza

PARTANNA – I giovani sono sempre più vogliosi di uscire dalle regole tradizionali e in taluni casi gioiosamente decidono di uscire allo scoperto e far conoscere simpaticamente agli altri i motivi della loro gioia: è stato il caso sabato scorso (15 luglio) del giovane Francesco Cusenza che ha voluto festeggiare con alcuni amici a Marinella di Selinunte il proprio addio al celibato (si sposerà tra una decina di giorni) travestito da Cupido, il dio dell’amore greco, con lo scopo di lanciare le frecce fatali in grado di fare scaturire l’amore tra giovani e chissà creare le condizioni per altri matrimoni di cui in Italia comincia ad esserci veramente bisogno. Auguri a Francesco Cusenza e alla sua futura sposa.

Si è costituito il Direttivo dell’associazione civica “Ora Basta!”

CASTELVETRANO – E’ stata costituita formalmente a Castelvetrano l’Associazione civica “ORA BASTA!”, già annunciata dai manifesti murali qualche settimana fa. L’Associazione, promossa dall’avv. Angelo Tamburello dopo lo scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose, si propone di:

– difendere e valorizzare il patrimonio culturale in genere e rappresentare e difendere i diritti civici;

– offrire la propria collaborazione e confrontarsi con la Commissione Straordinaria Comunale in carica;

– contribuire alla rinascita culturale fondata sulla piena affermazione della legalità e puntando alle eccellenze del territorio;

– sensibilizzare il senso civico per un futuro buon governo della Città.

É stata quindi nominata una Delegazione Direttiva di 5 persone di cui l’avv. Concetta Santangelo è stata chiamata a svolgere il ruolo di presidente con la Dott.ssa Claudia Iacona vice presidente, il geom. Vincenzo Gianluca Calandrino segretario, la sig.ra Caterina Di Maio programmazione e il sig. Antonio Maranzano pubbliche relazioni.

Sono aperte le nuove adesioni che si aggiungeranno agli altri soci presenti.

Presto la Delegazione, così costituita, chiederà un incontro con la Commissione Straordinaria e poi convocherà una conferenza stampa.

 

Wonder Woman

 

Wonder Woman di Patty Jenkins con Gal Gadot, Chris Pine, Robin Wright, Connie Nielsen, Danny Huston; Usa 2017, colore, 141’. Azione.

Wonder Woman, mito senza tempo, è ufficialmente l’indiscussa protagonista di questa estate cinematografica grazie all’ultimo film diretto da Patty Jenkins che ha sbancato i botteghini di tutto il mondo. La sceneggiatura è incentrata sulle origini di Diana Prince (Gal Gadot) e su come sia diventata Wonder Woman, l’eroina dei fumetti creata negli anni ’40 dal femminista William Marston con lo scopo di fornire alle donne un modello che all’epoca le rappresentasse nella lotta per l’emancipazione. Diana è la figlia di Ippolita (Connie Nielsen), Regina delle Amazzoni, cresciuta sulla sperduta Isola Paradiso, dotata di un alto rigore morale, addestrata sin da piccola all’arte del combattimento dalla zia Antiope (Robin Wright) e motivata a sconfiggere Ares, il dio della guerra, per garantire la pace nel mondo. La ragazza mostra subito una forza superiore rispetto alle altre Ammazzoni, un potere dietro al quale si cela un segreto riguardante la sua nascita e che la madre evita di rivelare per proteggerla dalle possibili conseguenze. Il giorno in cui, però, una Diana già adulta salva il maggiore Steve Trevor (Chris Pine) e decide di partire insieme a lui per il fronte europeo e porre fine alla guerra, Ippolita si rassegna a lasciare andare la figlia verso il suo destino. Una storia di nobili ideali contrapposti all’ignavia umana, in un mondo in cui l’uomo è causa del proprio male e può salvarsi solo credendo in qualcosa senza mai smettere di lottare. Un pacchetto di valori, azioni, effetti speciali e recitazione ben riuscito, realizzato in un’atmosfera più combattiva e meno patinata rispetto a quella della serie TV anni ’80. Incassati, a livello internazionale, quasi un miliardo di dollari, confermandosi così come uno dei film più riusciti della DC Comics, all’altezza dei sempre osannati eroi quali Superman e Batman.

 Elenia Teri

 

Lu rispettu

Un proverbio siciliano diceva: “Lu rispettu è misuratu, portalu si lu vo purtatu”, ad indicare che il rispetto ha un valore e se lo vuoi portato dagli altri, prima lo devi praticare tu.

Per i nostri nonni il rispetto era sacro. Se una persona dava la sua parola d’onore per un impegno preso, la parola veniva rispettata a qualsiasi costo. Allora gli atti notarili o i contratti scritti per affari commerciali si usavano poco, bastava una promessa e una stretta di mano per firmare un accordo.

Allora, malgrado il maschilismo, c’era il massimo rispetto per le persone più grandi e per la famiglia, in modo particolare per i genitori ai quali, come rispetto si dava del “vossia”. Ma anche i fratelli più piccoli facevano lo stesso verso quelli più grandi.

Il rispetto veniva portato anche dalla malavita, compresa la mafia, verso le donne e i bambini.

Se parlo sempre con nostalgia della civiltà contadina, debbo pur ammettere che allora non si aveva rispetto per chi portava, per sua disgrazia, un handicap. Infatti veniva “cucchiatu”, cioè preso in giro e messo da parte dalla società.

Naturalmente si aveva il massimo rispetto e venerazione verso i Santi: in occasione di una ricorrenza festiva religiosa, con rispettiva processione, in senso di rispetto si scopavano le strade dove doveva passare il corteo. Questa usanza è giustificata dal fatto che a Castelvetrano la funzione del netturbino incominciò alla fine del 1800. Ogni famiglia aveva l’obbligo, per ordinanza del Comune, di pulire davanti la propria abitazione, fino a metà strada. Siccome pochissimi rispettavano questa disposizione, in eventi eccezionali, come arrivo di autorità o in occasione di ricorrenze festive si procedeva ad una pulizia più accurata nelle strade interessate dall’evento.

Diverso era il rispetto a senso unico portato dal contadino nei riguardi del proprietario terriero o del “camperi”, ai quali dava del “voscenza” e li salutava con: “assabenerica”, (vossia mi benedica), ricevendone in cambio, con aria da padrone, il tu. Quando Garibaldi a Salemi si proclamò dittatore, provvide all’abolizione del saluto “bacio le mani” e l’appellativo “voscenza”, come reminiscenze del feudalesimo ancora vigente in Sicilia, in rispetto della personalità del contadino povero.

“Assabenerica” era il saluto che rappresentava il massimo del rispetto portato verso la persona da salutare. Lo usavano i ragazzi per salutare “lu tata, la matri, lu tataranni, la mammaranni” (il padre, la madre, i nonni) e i parenti più grandi e più intimi; ma lo usavano anche i meno abbienti quando salutavano una persona più di riguardo, come pure il figlioccio rivolto al padrino.

 

Giovanni Inglese è candidato alle regionali per il Movimento 5 Stelle

PARTANNA – Giovanni Inglese, 62 anni, laureato in giurisprudenza con pratica legale presso il foro di Marsala e di Venezia, specializzato presso la scuola superiore della P.A. della presidenza del Consiglio, funzionario pubblico, è risultato tra i cinque vincitori delle elezioni primarie del Movimento 5 Stelle per la partecipazione alle elezioni regionali per la circoscrizione di Trapani: Giovanni Inglese, dunque, che è attivista del Movimento 5 Stelle dal 2012 e che è stato per il Movimento candidato sindaco di Partanna nelle elezioni comunali del 2013, potrebbe tra qualche mese diventare deputato regionale per il Movimento 5 Stelle. I compagni di lista che hanno vinto le primarie come lui e che parteciperanno alle elezioni con Giancarlo Cancellieri candidato Presidente alla Regione, saranno Sergio Tancredi di Mazara del Vallo, Valentina Palmeri di Alcamo (entrambi deputati uscenti), Stefano Rallo di Marsala e Flavia Fodale di Trapani.